Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (19) « Prima ... 5 6 [7] 8 9 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> ECCO IL COMICS DAY! IL 21 MAGGIO IN TUTTA ITALIA, Partecipate con le vs iniziative!
 
HulkSpakk
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 17:53
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 846
Utente Nr.: 577
Iscritto il: 10-Ago-2004
Città:



QUOTE (The Hedge Editor @ April 19, 2010 09:04 am)
Detto questo, resto dell'avviso che è meglio darsi da fare per realizzare qualcosa e contribuire all'evento che tifare per un fiasco che farebbe male di riflesso a tutti.

Ma nessuno mi pare stia tifando per il fiasco, anzi, mi sembra che siamo tutti daccordo sul fatto che ci piacerebbe fosse un buon evento e di successo...


--------------------
PM
Top
 
Blackstone
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 18:14
Quote Post


Detective dell'Impossibile
**

Gruppo: Addetti ai Lavori
Messaggi: 2881
Utente Nr.: 4964
Iscritto il: 10-Gen-2010
Città: V.F.I.L



QUOTE (MicGin @ Lunedì, 19-Apr-2010, 16:18)
QUOTE (The Hedge Editor @ Lunedì, 19-Apr-2010, 16:04)
QUOTE (MicGin @ Domenica, 18-Apr-2010, 16:47)
QUOTE (The Hedge Editor @ Domenica, 18-Apr-2010, 17:44)
... L'impressione, confortata da quanto dice  Michele Ginevra è che prima gli organizzatori hanno messo a punto il LORO programma e poi, trovata un'intesa tra loro, hanno lasciato questi 30 giorni agli altri che poi sono in realtà di meno dato che il modulo va restituito entro il 30 aprile.

scusa, ma sono allibito. ma come puoi pensare che prima lavoriamo diverse settimane alle nostre iniziative e poi diamo pochi giorni a tutti gli altri?????
mica è una gara truccata!!!! o lo scherzetto dell'anno....
Innanzitutto in questo periodo non si è MAI discusso delle nostre iniziative (hamelin, romics, anafi etc) ma si è parlato del comics day in generale: piano comunicazione, logo, modalità di partecipazione, testi da diffondere e altro ancora.
insomma, organizzazione generale.

Per quanto riguarda il cfapaz, ci stiamo lavorando IN QUESTI GIORNI come tutti, presumo.

QUOTE
Una primissima rete è stata costruita, ma è chiaro che dovrà allargarsi parecchio. Tieni presente che in sei soggetti abbiamo impiegato tre mesi a trovare il punto d'incontro. Figurati fossimo stati di più.


Chiedo scusa ma questa frase mi ha fatto pensare quello che ho scritto e in ogni caso non con malizia, nel senso che do per scontato che se un gruppo di lavoro lavora su qualcosa alla fine produca almeno le proprie iniziative sul territorio.
Anche perchè è anche peggio se così non è. Cioè, si crea un nome per un evento, si riunisce un gruppo di lavoro, a gennaio si decide una data che viene rivelata ad Aprile agli operatori...e poi non si ha neanche niente di programmato per la data scelta? Per te sarà così ma non posso credere che anche Lucca e gli altri interessati debbano ancora pensare a cosa fare e almeno cosa faranno loro ce lo facessero sapere al più presto.

Detto questo, resto dell'avviso che è meglio darsi da fare per realizzare qualcosa e contribuire all'evento che tifare per un fiasco che farebbe male di riflesso a tutti.

ok, è stato un equivoco. bene che ci siamo chiariti!

cmq hai colto perfettamente lo spirito del comics day!

Michele , pure io in pm ti avevo chiesto alcune cose wink_old.gif , quindi?


--------------------
user posted imageuser posted image
VENDO : INCR.X-MEN ,LAZARUS LEDD STAR COMICS AND MORE !
http://comicus.forumfree.org/index.php?&showtopic=62575


PETIZIONE PER ALLONTANARE X-Land E GLI EDITORI MINORI DALLA SELF AREA
http://www.petizionionline.it/petizione/pe...-and-games/1969
PMEmail Poster
Top
 
MicGin
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 18:25
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Autori
Messaggi: 720
Utente Nr.: 3213
Iscritto il: 07-Set-2007
Città: Cremona



QUOTE (Blackstone @ Lunedì, 19-Apr-2010, 17:14)
[/QUOTE]
Michele , pure io in pm ti avevo chiesto alcune cose wink_old.gif , quindi?

scrivevi data, volume, investimenti

sulla data ne ho scritto sino allo sfinimento, ormai. trovi tutto più sopra.
sul volume, non lo seguo io, o rispondono da lucca, oppure posto qualcosa qui appena lo saprò.
per l'investimento, mi risulta che spenderanno molto nella comunicazione. si rivolgeranno a delle professionalità esterne. ho fiducia in quello che sarà fatto. e poi si faranno i conti alla fine. intanto, spero che sia presto aggiornato il sito, almeno con la lettera di invito a partecipare, che non è ancora stata messa on line.


--------------------
Lavoro presso il...

Centro Fumetto "Andrea Pazienza"
Piazza Giovanni XXIII, 1 - 26100 Cremona
tel. 0372/22207
centrofumetto.apaz@popolis.it

Web: http://www.cfapaz.org
Opac biblioteca: Opac Biblioteca in Rete

E ora ho persino un blog...
http://sonoioche.blogspot.com
E twitter http://twitter.com/MicheleGinevra
PMEmail Poster
Top
 
The Hedge Editor
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 18:54
Quote Post


Agente T.N.T.
**

Gruppo: Addetti ai Lavori
Messaggi: 3466
Utente Nr.: 1087
Iscritto il: 23-Feb-2005
Città:



Da venerdì 21 a domenica 23 maggio: Free Comic Book Day Italia 2010 durante e a sostegno del COMICS DAY.
Le fumetterie interessate a saperne di più devono solo contattare la Italycomics a info@italycomics.it oppure registrarsi come fumetterie su www.ecomics.it
Per aderire al Comics Day dovranno naturalmente inviare personalmente il modulo di adesione al Comics Day disponibile nel sito del Comics Day, indicando la data o le date in cui vogliono realizzare l'evento. Nulla vieta ovviamente di abbinare le proprie iniziative alla partecipazione alla nostra, diciamo che per chi non ha il tempo di pensare o realizzare qualcosa, può approfittare del nostro evento preconfezionato smile.gif



--------------------
" - Perchè? Cosa sono io per loro?
- Un cavaliere che ha ricordato i suoi giuramenti."

PM
Top
 
Blackstone
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 18:57
Quote Post


Detective dell'Impossibile
**

Gruppo: Addetti ai Lavori
Messaggi: 2881
Utente Nr.: 4964
Iscritto il: 10-Gen-2010
Città: V.F.I.L



QUOTE (MicGin @ Lunedì, 19-Apr-2010, 17:25)
[QUOTE=Blackstone,Lunedì, 19-Apr-2010, 17:14] [/QUOTE]
Michele , pure io in pm ti avevo chiesto alcune cose wink_old.gif , quindi? [/QUOTE]
scrivevi data, volume, investimenti

sulla data ne ho scritto sino allo sfinimento, ormai. trovi tutto più sopra.
sul volume, non lo seguo io, o rispondono da lucca, oppure posto qualcosa qui appena lo saprò.
per l'investimento, mi risulta che spenderanno molto nella comunicazione. si rivolgeranno a delle professionalità esterne. ho fiducia in quello che sarà fatto. e poi si faranno i conti alla fine. intanto, spero che sia presto aggiornato il sito, almeno con la lettera di invito a partecipare, che non è ancora stata messa on line.

Ok ok , ma quindi del volume non si sa ancora nulla e manca un mese? Intuisco che se deve uscire il 21 maggio ( anzi prima) non ci saranno i nomi di chi collaborerà al Comics Day huh1.gif , ma almeno sapere di cosa tratta questo volume e magari da chi è stato realizzato ... da adetto so che tra lettering , stampa etc.. un mesetto ci vuole , quindi o l'avete gia preparato ( allora dovete per forza sapere di cosa si tratta ) o arriverete giusto giusto a pelo , quindi?

Per gli investimenti è un'altra questione , ho letto l'articolo del Botman e vi ha attaccato troppo( ma è nella sua indole ) , ma però daqualche parte i fondi saranno tirati fuori per le pubblicità etc....


--------------------
user posted imageuser posted image
VENDO : INCR.X-MEN ,LAZARUS LEDD STAR COMICS AND MORE !
http://comicus.forumfree.org/index.php?&showtopic=62575


PETIZIONE PER ALLONTANARE X-Land E GLI EDITORI MINORI DALLA SELF AREA
http://www.petizionionline.it/petizione/pe...-and-games/1969
PMEmail Poster
Top
 
Blackstone
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 19:00
Quote Post


Detective dell'Impossibile
**

Gruppo: Addetti ai Lavori
Messaggi: 2881
Utente Nr.: 4964
Iscritto il: 10-Gen-2010
Città: V.F.I.L



QUOTE (The Hedge Editor @ Lunedì, 19-Apr-2010, 17:54)
Da venerdì 21 a domenica 23 maggio: Free Comic Book Day Italia 2010 durante e a sostegno del COMICS DAY.
Le fumetterie interessate a saperne di più devono solo contattare la Italycomics a info@italycomics.it oppure registrarsi come fumetterie su www.ecomics.it
Per aderire al Comics Day dovranno naturalmente inviare personalmente il modulo di adesione al Comics Day disponibile nel sito del Comics Day, indicando la data o le date in cui vogliono realizzare l'evento. Nulla vieta ovviamente di abbinare le proprie iniziative alla partecipazione alla nostra, diciamo che per chi non ha il tempo di pensare o realizzare qualcosa, può approfittare del nostro evento preconfezionato smile.gif

hands80.gif un applauso per la tua iniziativa , fondere per quest'anno ( appoggiare è la parola giusta ) la tua idea col comics day ...


--------------------
user posted imageuser posted image
VENDO : INCR.X-MEN ,LAZARUS LEDD STAR COMICS AND MORE !
http://comicus.forumfree.org/index.php?&showtopic=62575


PETIZIONE PER ALLONTANARE X-Land E GLI EDITORI MINORI DALLA SELF AREA
http://www.petizionionline.it/petizione/pe...-and-games/1969
PMEmail Poster
Top
 
Trape
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 21:26
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 70
Utente Nr.: 5241
Iscritto il: 04-Mar-2010
Città:



QUOTE (The Hedge Editor @ Lunedì, 19-Apr-2010, 17:54)
Da venerdì 21 a domenica 23 maggio: Free Comic Book Day Italia 2010 durante e a sostegno del COMICS DAY.
Le fumetterie interessate a saperne di più devono solo contattare la Italycomics a info@italycomics.it oppure registrarsi come fumetterie su www.ecomics.it
Per aderire al Comics Day dovranno naturalmente inviare personalmente il modulo di adesione al Comics Day disponibile nel sito del Comics Day, indicando la data o le date in cui vogliono realizzare l'evento. Nulla vieta ovviamente di abbinare le proprie iniziative alla partecipazione alla nostra, diciamo che per chi non ha il tempo di pensare o realizzare qualcosa, può approfittare del nostro evento preconfezionato smile.gif

Questo è lo spirito.

hands80.gif hands80.gif hands80.gif


--------------------
Il mio Blog - Presente su HWUPGRADE - La mia libreria: fumetti e libri che ho letto - Mercatino

Ho concluso affari con: Cassidy, sinisa, Eldar Dice

Vuoi consigliarmi una lettura? Mandami un PM!!! Oppure scrivimelo qui su Comicus
PMEmail Poster
Top
 
MicGin
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 21:31
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Autori
Messaggi: 720
Utente Nr.: 3213
Iscritto il: 07-Set-2007
Città: Cremona



QUOTE (The Hedge Editor @ Lunedì, 19-Apr-2010, 17:54)
Da venerdì 21 a domenica 23 maggio: Free Comic Book Day Italia 2010 durante e a sostegno del COMICS DAY.
Le fumetterie interessate a saperne di più devono solo contattare la Italycomics a info@italycomics.it oppure registrarsi come fumetterie su www.ecomics.it
Per aderire al Comics Day dovranno naturalmente inviare personalmente il modulo di adesione al Comics Day disponibile nel sito del Comics Day, indicando la data o le date in cui vogliono realizzare l'evento. Nulla vieta ovviamente di abbinare le proprie iniziative alla partecipazione alla nostra, diciamo che per chi non ha il tempo di pensare o realizzare qualcosa, può approfittare del nostro evento preconfezionato smile.gif

Mi sembra ottimo!
Per ogni eventuale consiglio, suggerimento o quant'altro, batti un colpo!


--------------------
Lavoro presso il...

Centro Fumetto "Andrea Pazienza"
Piazza Giovanni XXIII, 1 - 26100 Cremona
tel. 0372/22207
centrofumetto.apaz@popolis.it

Web: http://www.cfapaz.org
Opac biblioteca: Opac Biblioteca in Rete

E ora ho persino un blog...
http://sonoioche.blogspot.com
E twitter http://twitter.com/MicheleGinevra
PMEmail Poster
Top
 
super tizio
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 21:47
Quote Post


Aquila della Notte
**

Gruppo: Addetti ai Lavori
Messaggi: 4040
Utente Nr.: 472
Iscritto il: 17-Lug-2004
Città:



QUOTE (MicGin @ Lunedì, 19-Apr-2010, 03:45)
cut

mi permetto di dire 3 cose:
-è il comitato ad aver fatto un comunicato non chiaro e non esaustivo.
non bottero.
-è Lucca comics che deve contattarmi, io l'ho già fatto via mail esponendo perplessità sulla nostra esclusione, non io (io=rappresentante AFUI).
-con "i conti si fanno alla fine", ho preso le più grandi... fregature della mia vita. E' un luogo comune: le persone serie, fanno anche qualcosa chiamato PREVENTIVO (o PIANI, o PROGRAMMAZIONE).

poi: discutere qui è sacrosanto e giusto. Ma le decisioni non si prendono sui forum...

NB: c'è gente, come mr mozo, che è "fuori" dal "sistema fumetto", eppure solleva dubbi legittimi ed interessanti, che mi sembra non abbiano minimamente attraversato le menti del comitato organizzatore...
E... ci sono entità che rappresentano gli editori, si chiamano DISTRIBUTORI.


--------------------
Fumetteria Antani Comics, Terni.
Vendita online, abbonamenti col 15% su www.antaninet.it
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
MicGin
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 22:12
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Autori
Messaggi: 720
Utente Nr.: 3213
Iscritto il: 07-Set-2007
Città: Cremona



QUOTE (super tizio @ Lunedì, 19-Apr-2010, 20:47)

-è Lucca comics che deve contattarmi, io l'ho già fatto via mail esponendo perplessità sulla nostra esclusione, non io (io=rappresentante AFUI).
-con "i conti si fanno alla fine", ho preso le più grandi... fregature della mia vita. E' un luogo comune: le persone serie, fanno anche qualcosa chiamato PREVENTIVO (o PIANI, o PROGRAMMAZIONE).

poi: discutere qui è sacrosanto e giusto. Ma le decisioni non si prendono sui forum...

NB: c'è gente, come mr mozo, che è "fuori" dal "sistema fumetto", eppure solleva dubbi legittimi ed interessanti, che mi sembra non abbiano minimamente attraversato le menti del comitato organizzatore...
E... ci sono entità che rappresentano gli editori, si chiamano DISTRIBUTORI.

su lucca non vedo l'ora che ti contattino!

sui conti alla fine ognuno ha le sue esperienze. non ho citato un luogo comune, ma semplicemente il mio atteggiamento in questa iniziativa. se poi andrà male, caro francesco, mi sentirò assolutamente sereno e contento di averci provato. se non fosse questo il mio spirito, se non lavorassi quotidianamente con persone che lo condividono, molte cose non sarebbero state fatte...

che le decisioni non si prendono su un forum... ovvio!

piano ad ironizzare sulle menti degli altri... per cortesia...

l'eventuale non-coinvolgimento dei distributori, sempre più difficile ogni giorno che passa, sarebbe sicuramente una grave carenza.

intanto c'è stata una prima integrazione del sito, ho visto poco fa
http://www.comicsday.it/
con il testo di invito ad aderire pubblicato, mi sembra parzialmente, all'inizio di questa discussione.

sono il primo a confidare in un aggiornamento sempre più frequente del sito e della comunicazione in modo da coinvolgere sempre meglio tutti gli interessati.


--------------------
Lavoro presso il...

Centro Fumetto "Andrea Pazienza"
Piazza Giovanni XXIII, 1 - 26100 Cremona
tel. 0372/22207
centrofumetto.apaz@popolis.it

Web: http://www.cfapaz.org
Opac biblioteca: Opac Biblioteca in Rete

E ora ho persino un blog...
http://sonoioche.blogspot.com
E twitter http://twitter.com/MicheleGinevra
PMEmail Poster
Top
 
Kairos
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 22:22
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 40
Utente Nr.: 1364
Iscritto il: 05-Ago-2005
Città:



Intervengo per fare un po’ di chiarezza, visto che, qui ed altrove, sono emersi molti dubbi legittimi. Ringrazio pubblicamente Michele Ginevra per lo sforzo dialettico che ha sostenuto fin qui, e mi scuso in anticipo per la lunghezza del post.

Innanzitutto, una breve cronistoria. L’idea del Comics Day è in giro da almeno un paio d’anni, e ha ragione chi si ricorda di una riunione pubblica già nella Lucca del 2008.

L’idea generale era quella di una “giornata nazionale del fumetto” che si desse l’obbiettivo di mandare, al Paese e alle istituzioni, un messaggio forte e condiviso. La parola chiave qui è “nazionale”, perché neanche la più grande delle manifestazioni, da sola, può trasmettere con efficacia questo messaggio. L’obbiettivo secondario (che resta da raggiungere) era quello di arrivare, anche in Italia, a un riconoscimento ufficiale da parte dello Stato, in forma di un’onorificenza della Repubblica da conferire a una grande personalità del fumetto italiano.

In ogni caso, Lucca presenta, tramite il Comune, un progetto che va nelle grandi linee in questa direzione, e ottiene un finanziamento. A questo punto, inizia un percorso di condivisione. Fin da subito ci è stato chiaro che il progetto presupponeva da parte nostra la capacità di esercitare un’efficace azione di rete, e di coinvolgere il maggior numero di realtà possibile. Non nego che questo è il punto che ci (mi) ha preoccupato di più in questi ultimi due anni, perché le divisioni e i frazionismi nel mondo del fumetto sono una realtà ben nota a tutti. Un’ulteriore motivo di preoccupazione, per me, era che noi siamo Lucca Comics & Games, e in quanto tali, quasi per definizione, grossi, brutti e cattivi.

Si cominciò con alcune riunioni pubbliche, e in base ai risultati di quelle si passò ad altre su invito. Furono coinvolte in tutto venti/trenta realtà, comprendenti le altre principali manifestazioni, le riviste di settore, associazioni culturali, musei come il locale Muf, il Comitato Nazionale istituito in occasione del centenario del fumetto italiano, e anche singole personalità. L’invito non fu sistematico, per cui è sicuro che interlocutori altrettanto degni siano rimasti fuori; nel complesso, comunque, ritenemmo che la panoramica fosse sufficientemente rappresentativa. Come criterio generale fu adottato quello di coinvolgere realtà che svolgessero principalmente attività culturali. Per questo motivo, si decise di non contattare in questa fase editori, distributori e fumetterie, e nemmeno gli autori, che è difficile capire come coinvolgere in quanto “categoria”. È una scelta che si può criticare? Naturalmente, come ogni cosa di questo mondo. Ma in quel momento la ritenemmo la migliore, ed anche adesso penso che non fosse possibile far diversamente: non avremmo avuto nulla di concreto da presentare loro, e c’era un’enorme discussione “sui massimi sistemi” da portare avanti prima di arrivare ad alcunché di vagamente operativo.

Cominciò pertanto la discussione, ma per il primo anno fu subito chiaro che il massimo che si poteva fare era lanciare l’iniziativa durante LC&G 2009. Visto che i finanziamenti sono nell’ambito di un programma fortemente improntato sui giovani, si procedette a soddisfare gli adempimenti esplicitamente previsti col Ministero, che consistono in un’adeguata presenza istituzionale in fiera, in un workshop per giovani autori, tenuto da Lorenzo Bartoli e da Giuseppe Di Bernardo, e in un evento che fosse al tempo stesso capace di ottenere risonanza mediatica e di veicolare il messaggio di un mondo del fumetto che si univa: questo evento fu “La carica dei 101”, che vide una storia scritta da Moreno Burattini illustrata contemporaneamente, in diretta, da 101 autori diversi. Così concepito, l’evento riuscì a conseguire gli scopi prefissati, riuscendo nel non facile compito di emergere autonomamente da quel calderone indistinto e totalizzante che è LC&G.

Passata la fiera, si iniziò a ragionare sull’edizione 2010. Si rifecero un po’ di riunioni, un po’ di interlocutori si persero per strada, si decise infine di passare dalla ventina di realtà iniziali a un comitato esecutivo più ristretto, che corrisponde agli attuali sette membri. Siamo andati avanti a lungo tramite mail, teleconferenze e riunioni, districandoci fra gli impegni di tutti, discutendo della filosofia generale dell’evento, delle formule organizzative, di dettagli in apparenza secondari ma fondamentali quali logo, comunicati e quant’altro. È in questa fase che si sono definite collegialmente tutte le questioni fondamentali, prima fra tutte la decisione di non sparpagliare i finanziamenti distribuendoli a pioggia ai vari eventi sparsi per l’Italia ma di concentrarli invece sulla campagna di comunicazione.

Chiunque abbia partecipato può testimoniare (e Michele l’ha già ampiamente fatto) su quanto sia stato lungo e difficile trovare in sette un accordo su tutti i punti in discussione, e non oso pensare a cosa sarebbe successo se fossimo stati di più. La data è stata il punto più spinoso, perché, nonostante tutti convenissimo che la data di maggio era in linea generale la migliore, il ritmo delle nostre discussioni suggeriva a molti la necessità di un rinvio in autunno; e nonostante tutti concordassimo che per l’evento sarebbe stato sicuramente meglio, fu però chiaro che un rinvio era impossibile, un po’ per impegni presi con le istituzioni, un po’ perché, per noi di Lucca, sarebbe stato improponibile con la manifestazione alle porte. La decisione, per tutti sofferta, è stata pertanto quella di procedere con maggio, scontando il fatto che le adesioni sarebbero state meno del previsto ma scommettendo sul fatto di riuscire comunque a realizzare un evento accettabile che consentisse il rinnovo dei finanziamenti da parte del Ministero. Perché, al di là di ogni bel discorso sul fumetto, questo è al momento l’obiettivo, tattico se non strategico, che abbiamo di fronte. Se i finanziamenti saranno confermati, si va avanti con possibilità di migliorare su tutto; se no, tanti saluti e amici come prima.

È indubbiamente vero che i tempi sono stretti e che siamo arrivati lunghi, ed è nostra collettiva responsabilità. Ma se devo essere sincero, considero un risultato straordinario il semplice fatto di essere riusciti, noi tutti del Comitato Organizzatore, a trovare un accordo su un progetto comune e ambizioso come questo. E questo sarà sempre per me una fonte di enorme soddisfazione, comunque sarà andata poi.

È anche indubbiamente vero che ci sono stati errori, difetti di comunicazione e quant’altro. Nessun problema ad ammetterlo, e le critiche da questo punto di vista sono le benvenute. Si dice spesso che c’è un modo semplice per non commettere errori: do nothing. Ma penso anche che un conto è l’errore, un conto la consapevolezza che se vuoi raggiungere un obbiettivo lo puoi fare solo attraverso una serie successiva di imperfette approssimazioni. In altre parole abbiamo deciso che, per provare a raggiungere un obbiettivo che tutti condividiamo, valesse la pena partire adesso con un evento che senz’altro non potrà esprimere tutte le sue potenzialità, che sarà realizzato in tempi strettissimi e che scontenterà chi si aspettasse il risultato finale già bello e compiuto e non, appunto, una primo passo verso il suo raggiungimento. A fronte di questo risultato imperfetto c’era il non fare nulla, e in questo senso questa imperfezione, ed anche gli errori, mi sento quasi di rivendicarli.

Veniamo dunque a un po’ di risposte concrete, premettendo che saremo a breve più chiari su questo ed altri aspetti. Il finanziamento complessivo, diviso fra ANCI, Ministero della Gioventù e Comune di Lucca (perché più precisamente si tratta di un co-finanziamento, che prevede la partecipazione dell’ente locale) è di 80.000 € + iva. Una rendicontazione dettagliata del suo utilizzo sarà fatta dopo l’evento, ma quello che posso dirvi prima è che 50.000 andranno in comunicazione e circa 17.000 nel produrre tutto il materiale stampato (volume, locandine etc.). Un po’ si investirà sull’evento di Lucca, che includerà tutti gli aspetti istituzionali e che, di nuovo, proverà a richiamare l’attenzione dei media. Se questo potrà far storcere la bocca a qualcuno, faccio notare che, fosse solo per la composizione del finanziamento, non può semplicemente essere altrimenti. Il resto del budget se ne va in spese varie. Per i più maliziosi, dirò che i membri del comitato hanno diritto a un modesto rimborso spese, che i dovuti compensi saranno corrisposti ai soli collaboratori occasionali e che alla Lucca Comics & Games Srl (e, detto per inciso, a noi che lavoriamo per essa con un contratto che ci compensa per l’intero spettro di attività aziendali), non resterà una lira.

Sulla comunicazione, riporto le linee guida del piano elaborato da un’agenzia professionale:

1) per quanto riguarda la grande stampa e le TV generaliste l’obbiettivo è quello di arrivarci non tanto tramite acquisto di spazi (che avrebbero costi proibitivi, dell'ordine di 25.000 € per una mezza pagina su Repubblica o sul Corriere, che da sole servirebbero a poco o nulla), ma attraverso una copertura redazionale mirata, ottenuta attraverso l'invito, a Lucca o ad altri eventi ritenuti mediaticamente rilevanti, di un tot di "giornalisti top" (questo comunque non esclude che qualche spazio lo si acquisti);
2) consistente intervento online, con un ampio programma di bannerizzazione sui circuiti generalista (siti dei principali quotidiani etc.) e specializzato, per arrivare a quel pubblico “tecnologicamente alfabetizzato”, di settore o no, che rappresenta una buona approssimazione di quel target “mediamente colto” che vorremmo raggiungere.
3) possibile media partnership con un’importante radio nazionale, attualmente in discussione.

In ogni caso, il messaggio generale sarà: questo è il Comics Day, la Giornata Nazionale del Fumetto, ed oggi eventi grandi e piccoli si tengono in tutta Italia.

Il volume di cui si parla sarà in primis un oggetto istituzionale: raccoglierà la storia della “carica dei 101”, le storie emerse dal workshop dello scorso anno, informazioni generali sul progetto Comics Day. Ci sarà anche il programma nella sua forma più aggiornata, compatibilmente con i tempi di stampa, e di conseguenza una lista di tutti gli aderenti.

Sul perché abbiamo scelto un venerdì: premesso che è possibile organizzare eventi anche il weekend, perché volevamo rivolgerci anche ad aziende (gli editori, ad esempio), che di sabato sono chiuse. E difatti fra le prime adesioni ce n’è già una di un editore che propone un “open day”, un tour in casa editrice per spiegare come nascono i fumetti.

Non entro in ulteriori dettagli, e non mi metterò a rispondere punto per punto ad altri punti specifici. Quello che volevo era dare a tutti più elementi di valutazione, spero tutti quelli necessari. Tutto quello che ho detto può piacere o non piacere: si può pensare che sia tutto un trucco di Lucca per farsi pubblicità (o peggio: intascarsi i soldi) sfruttando il lavoro degli altri; si può, del tutto legittimamente, pensare in termini utilitaristici, del tipo “a me che me ne viene” (e in definitiva non molto: oltre ad apparire nel programma nazionale, forse il vantaggio più immediato è la possibilità di farsi pubblicità in ambito locale, sia attraverso l’uso del materiale promozionale fornito che sfruttando la notizia della partecipazione al Comics Day come volano per ottenere una copertura che altrimenti non si avrebbe avuto); si può semplicemente non credere nel Comics Day, pensando magari che la comunicazione è insufficiente, o che questo o quell’altro aspetto andavano gestiti in altro modo; oppure, si possono condividere le motivazioni di un’iniziativa nata per mandare un messaggio collettivo e unitario a nome di *tutto* il mondo del fumetto italiano, nella convinzione che un tale messaggio sia utile per tutto il nostro settore, e accettando anche la possibilità che il singolo evento possa essere più utile alla causa del Comics Day di quanto il Comics Day possa essere utile al singolo evento.

Noi che organizziamo lo facciamo con questo spirito, e vorrei che questo fosse lo spirito anche di chi aderisce. Poi, come ha già detto più volte Michele, i conti si faranno alla fine. Se i finanziamenti non ci saranno più, pace, avremo fatto il possibile. E questo, fosse solo a livello personale, per me sarà più che sufficiente. Ma se i finanziamenti, come spero, ci saranno ancora, allora si apre la possibilità concreta di raggiungere risultati che, da soli, non avremmo mai potuto raggiungere. Per quel che ci riguarda, e qui sono sicuro di parlare a nome di tutto il Comitato, vale la pena tentare.

Giovanni Russo
Lucca Comics & Games
PM
Top
 
GIORGIO TRINCHERO
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 22:53
Quote Post


Sidekick
*

Gruppo: Members
Messaggi: 441
Utente Nr.: 2486
Iscritto il: 13-Nov-2006
Città:



Che peccato che quest'anno il Freedom Day cade di Domenica, anzi no, cade di Sunday.

Ma che rispettabilità pensate di ottenere da una nazione,
se vi vergognate ad usare la sua lingua?


--------------------
PMEmail Poster
Top
 
The Hedge Editor
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 23:20
Quote Post


Agente T.N.T.
**

Gruppo: Addetti ai Lavori
Messaggi: 3466
Utente Nr.: 1087
Iscritto il: 23-Feb-2005
Città:



Io a quanto già detto aggiungo solo che ci si attivi per ottenere almeni una breve presenza di qualche rappresentante del comunicato tipo Luca Raffaelli in trasmissioni tipo Uno Mattina, Mattina 5 o, perchè no, inviare locandine a Striscia la Notizia che spesso pubblicizza eventi nazionali.


--------------------
" - Perchè? Cosa sono io per loro?
- Un cavaliere che ha ricordato i suoi giuramenti."

PM
Top
 
Kairos
Inviato il: Lunedì, 19-Apr-2010, 23:53
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 40
Utente Nr.: 1364
Iscritto il: 05-Ago-2005
Città:



QUOTE (super tizio @ April 18, 2010 03:54 am)
visto che noi fumetterie CI LAVORIAMO con il fumetto (=CI CAMPIAMO) 365 giorni l'anno. LuccaComics no.

Lucca Comics sì.

Per favore: va bene le critiche, ma un po' di rispetto anche per il lavoro degli altri. Grazie.
PM
Top
 
Blackstone
Inviato il: Martedì, 20-Apr-2010, 10:42
Quote Post


Detective dell'Impossibile
**

Gruppo: Addetti ai Lavori
Messaggi: 2881
Utente Nr.: 4964
Iscritto il: 10-Gen-2010
Città: V.F.I.L



QUOTE (Kairos @ Lunedì, 19-Apr-2010, 21:22)


Innanzitutto, una breve cronistoria. L’idea del Comics Day è in giro da almeno un paio d’anni, "e ha ragione " chi si ricorda di una riunione pubblica già" nella Lucca del 2008."

L’idea generale era quella di una “giornata nazionale del fumetto” che si desse l’obbiettivo di mandare, al Paese e alle istituzioni, un messaggio forte e condiviso. La parola chiave qui è “nazionale”, perché neanche la più grande delle manifestazioni, da sola, può trasmettere con efficacia questo messaggio. L’obbiettivo secondario (che resta da raggiungere) era quello di arrivare, anche in Italia, a un riconoscimento ufficiale da parte dello Stato, in forma di un’onorificenza della Repubblica da conferire a una grande personalità del fumetto italiano.

In ogni caso, Lucca presenta, tramite il Comune, un progetto che va nelle grandi linee in questa direzione, e ottiene un finanziamento. A questo punto, inizia un percorso di condivisione. Fin da subito ci è stato chiaro che il progetto presupponeva da parte nostra la capacità di esercitare un’efficace azione di rete, e di coinvolgere il maggior numero di realtà possibile. Non nego che questo è il punto che ci (mi) ha preoccupato di più in questi ultimi due anni, perché le divisioni e i frazionismi nel mondo del fumetto sono una realtà ben nota a tutti. Un’ulteriore motivo di preoccupazione, per me, era che noi siamo Lucca Comics & Games, e in quanto tali, quasi per definizione, grossi, brutti e cattivi.

Si cominciò con alcune riunioni pubbliche, e in base ai risultati di quelle si passò ad altre su invito. Furono coinvolte in tutto venti/trenta realtà, comprendenti le altre principali manifestazioni, le riviste di settore, associazioni culturali, musei come il locale Muf, il Comitato Nazionale istituito in occasione del centenario del fumetto italiano, e anche singole personalità. L’invito non fu sistematico, per cui è sicuro che interlocutori altrettanto degni siano rimasti fuori; nel complesso, comunque, ritenemmo che la panoramica fosse sufficientemente rappresentativa. Come criterio generale fu adottato quello di coinvolgere realtà che svolgessero principalmente attività culturali. Per questo motivo, si decise di non contattare in questa fase editori, distributori e fumetterie, e nemmeno gli autori, che è difficile capire come coinvolgere in quanto “categoria”. È una scelta che si può criticare? Naturalmente, come ogni cosa di questo mondo. Ma in quel momento la ritenemmo la migliore, ed anche adesso penso che non fosse possibile far diversamente: non avremmo avuto nulla di concreto da presentare loro, e c’era un’enorme discussione “sui massimi sistemi” da portare avanti prima di arrivare ad alcunché di vagamente operativo.

Cominciò pertanto la discussione, ma per il primo anno fu subito chiaro che il massimo che si poteva fare era lanciare l’iniziativa durante LC&G 2009. Visto che i finanziamenti sono nell’ambito di un programma fortemente improntato sui giovani, si procedette a soddisfare gli adempimenti esplicitamente previsti col Ministero, che consistono in un’adeguata presenza istituzionale in fiera, in un workshop per giovani autori, tenuto da Lorenzo Bartoli e da Giuseppe Di Bernardo, e in un evento che fosse al tempo stesso capace di ottenere risonanza mediatica e di veicolare il messaggio di un mondo del fumetto che si univa: questo evento fu “La carica dei 101”, che vide una storia scritta da Moreno Burattini illustrata contemporaneamente, in diretta, da 101 autori diversi. Così concepito, l’evento riuscì a conseguire gli scopi prefissati, riuscendo nel non facile compito di emergere autonomamente da quel calderone indistinto e totalizzante che è LC&G.

Passata la fiera, si iniziò a ragionare sull’edizione 2010. Si rifecero un po’ di riunioni, un po’ di interlocutori si persero per strada, si decise infine di passare dalla ventina di realtà iniziali a un comitato esecutivo più ristretto, che corrisponde agli attuali sette membri. Siamo andati avanti a lungo tramite mail, teleconferenze e riunioni, districandoci fra gli impegni di tutti, discutendo della filosofia generale dell’evento, delle formule organizzative, di dettagli in apparenza secondari ma fondamentali quali logo, comunicati e quant’altro. È in questa fase che si sono definite collegialmente tutte le questioni fondamentali, prima fra tutte la decisione di non sparpagliare i finanziamenti distribuendoli a pioggia ai vari eventi sparsi per l’Italia ma di concentrarli invece sulla campagna di comunicazione.

Chiunque abbia partecipato può testimoniare (e Michele l’ha già ampiamente fatto) su quanto sia stato lungo e difficile trovare in sette un accordo su tutti i punti in discussione, e non oso pensare a cosa sarebbe successo se fossimo stati di più. La data è stata il punto più spinoso, perché, nonostante tutti convenissimo che la data di maggio era in linea generale la migliore, il ritmo delle nostre discussioni suggeriva a molti la necessità di un rinvio in autunno; e nonostante tutti concordassimo che per l’evento sarebbe stato sicuramente meglio, fu però chiaro che un rinvio era impossibile, un po’ per impegni presi con le istituzioni, un po’ perché, per noi di Lucca, sarebbe stato improponibile con la manifestazione alle porte. La decisione, per tutti sofferta, è stata pertanto quella di procedere con maggio, scontando il fatto che le adesioni sarebbero state meno del previsto ma scommettendo sul fatto di riuscire comunque a realizzare un evento accettabile che consentisse il rinnovo dei finanziamenti da parte del Ministero. Perché, al di là di ogni bel discorso sul fumetto, questo è al momento l’obiettivo, tattico se non strategico, che abbiamo di fronte. Se i finanziamenti saranno confermati, si va avanti con possibilità di migliorare su tutto; se no, tanti saluti e amici come prima.

È indubbiamente vero che i tempi sono stretti e che siamo arrivati lunghi, ed è nostra collettiva responsabilità. Ma se devo essere sincero, considero un risultato straordinario il semplice fatto di essere riusciti, noi tutti del Comitato Organizzatore, a trovare un accordo su un progetto comune e ambizioso come questo. E questo sarà sempre per me una fonte di enorme soddisfazione, comunque sarà andata poi.

È anche indubbiamente vero che ci sono stati errori, difetti di comunicazione e quant’altro. Nessun problema ad ammetterlo, e le critiche da questo punto di vista sono le benvenute. Si dice spesso che c’è un modo semplice per non commettere errori: do nothing. Ma penso anche che un conto è l’errore, un conto la consapevolezza che se vuoi raggiungere un obbiettivo lo puoi fare solo attraverso una serie successiva di imperfette approssimazioni. In altre parole abbiamo deciso che, per provare a raggiungere un obbiettivo che tutti condividiamo, valesse la pena partire adesso con un evento che senz’altro non potrà esprimere tutte le sue potenzialità, che sarà realizzato in tempi strettissimi e che scontenterà chi si aspettasse il risultato finale già bello e compiuto e non, appunto, una primo passo verso il suo raggiungimento. A fronte di questo risultato imperfetto c’era il non fare nulla, e in questo senso questa imperfezione, ed anche gli errori, mi sento quasi di rivendicarli.

Veniamo dunque a un po’ di risposte concrete, premettendo che saremo a breve più chiari su questo ed altri aspetti. Il finanziamento complessivo, diviso fra ANCI, Ministero della Gioventù e Comune di Lucca (perché più precisamente si tratta di un co-finanziamento, che prevede la partecipazione dell’ente locale) è di 80.000 € + iva. Una rendicontazione dettagliata del suo utilizzo sarà fatta dopo l’evento, ma quello che posso dirvi prima è che 50.000 andranno in comunicazione e circa 17.000 nel produrre tutto il materiale stampato (volume, locandine etc.). Un po’ si investirà sull’evento di Lucca, che includerà tutti gli aspetti istituzionali e che, di nuovo, proverà a richiamare l’attenzione dei media. Se questo potrà far storcere la bocca a qualcuno, faccio notare che, fosse solo per la composizione del finanziamento, non può semplicemente essere altrimenti. Il resto del budget se ne va in spese varie. Per i più maliziosi, dirò che i membri del comitato hanno diritto a un modesto rimborso spese, che i dovuti compensi saranno corrisposti ai soli collaboratori occasionali e che alla Lucca Comics & Games Srl (e, detto per inciso, a noi che lavoriamo per essa con un contratto che ci compensa per l’intero spettro di attività aziendali), non resterà una lira.

Sulla comunicazione, riporto le linee guida del piano elaborato da un’agenzia professionale:

1) per quanto riguarda la grande stampa e le TV generaliste l’obbiettivo è quello di arrivarci non tanto tramite acquisto di spazi (che avrebbero costi proibitivi, dell'ordine di 25.000 € per una mezza pagina su Repubblica o sul Corriere, che da sole servirebbero a poco o nulla), ma attraverso una copertura redazionale mirata, ottenuta attraverso l'invito, a Lucca o ad altri eventi ritenuti mediaticamente rilevanti, di un tot di "giornalisti top" (questo comunque non esclude che qualche spazio lo si acquisti);
2) consistente intervento online, con un ampio programma di bannerizzazione sui circuiti generalista (siti dei principali quotidiani etc.) e specializzato, per arrivare a quel pubblico “tecnologicamente alfabetizzato”, di settore o no, che rappresenta una buona approssimazione di quel target “mediamente colto” che vorremmo raggiungere.
3) possibile media partnership con un’importante radio nazionale, attualmente in discussione.

In ogni caso, il messaggio generale sarà: questo è il Comics Day, la Giornata Nazionale del Fumetto, ed oggi eventi grandi e piccoli si tengono in tutta Italia.

Il volume di cui si parla sarà in primis un oggetto istituzionale: raccoglierà la storia della “carica dei 101”, le storie emerse dal workshop dello scorso anno, informazioni generali sul progetto Comics Day. Ci sarà anche il programma nella sua forma più aggiornata, compatibilmente con i tempi di stampa, e di conseguenza una lista di tutti gli aderenti.

Sul perché abbiamo scelto un venerdì: premesso che è possibile organizzare eventi anche il weekend, perché volevamo rivolgerci anche ad aziende (gli editori, ad esempio), che di sabato sono chiuse. E difatti fra le prime adesioni ce n’è già una di un editore che propone un “open day”, un tour in casa editrice per spiegare come nascono i fumetti.

Non entro in ulteriori dettagli, e non mi metterò a rispondere punto per punto ad altri punti specifici. Quello che volevo era dare a tutti più elementi di valutazione, spero tutti quelli necessari. Tutto quello che ho detto può piacere o non piacere: si può pensare che sia tutto un trucco di Lucca per farsi pubblicità (o peggio: intascarsi i soldi) sfruttando il lavoro degli altri; si può, del tutto legittimamente, pensare in termini utilitaristici, del tipo “a me che me ne viene” (e in definitiva non molto: oltre ad apparire nel programma nazionale, forse il vantaggio più immediato è la possibilità di farsi pubblicità in ambito locale, sia attraverso l’uso del materiale promozionale fornito che sfruttando la notizia della partecipazione al Comics Day come volano per ottenere una copertura che altrimenti non si avrebbe avuto); si può semplicemente non credere nel Comics Day, pensando magari che la comunicazione è insufficiente, o che questo o quell’altro aspetto andavano gestiti in altro modo; oppure, si possono condividere le motivazioni di un’iniziativa nata per mandare un messaggio collettivo e unitario a nome di *tutto* il mondo del fumetto italiano, nella convinzione che un tale messaggio sia utile per tutto il nostro settore, e accettando anche la possibilità che il singolo evento possa essere più utile alla causa del Comics Day di quanto il Comics Day possa essere utile al singolo evento.

Noi che organizziamo lo facciamo con questo spirito, e vorrei che questo fosse lo spirito anche di chi aderisce. Poi, come ha già detto più volte Michele, i conti si faranno alla fine. Se i finanziamenti non ci saranno più, pace, avremo fatto il possibile. E questo, fosse solo a livello personale, per me sarà più che sufficiente. Ma se i finanziamenti, come spero, ci saranno ancora, allora si apre la possibilità concreta di raggiungere risultati che, da soli, non avremmo mai potuto raggiungere. Per quel che ci riguarda, e qui sono sicuro di parlare a nome di tutto il Comitato, vale la pena tentare.

Giovanni Russo
Lucca Comics & Games

21vs.gif allora avevo detto giusto , era la stessa manifestazione-evento a cui avevo partecipato nel 2008 , son ancora molto giovane per avere perdite di memoria biggrin1.gif


--------------------
user posted imageuser posted image
VENDO : INCR.X-MEN ,LAZARUS LEDD STAR COMICS AND MORE !
http://comicus.forumfree.org/index.php?&showtopic=62575


PETIZIONE PER ALLONTANARE X-Land E GLI EDITORI MINORI DALLA SELF AREA
http://www.petizionionline.it/petizione/pe...-and-games/1969
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (19) « Prima ... 5 6 [7] 8 9 ... Ultima » Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.3396 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]