Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (43) « Prima ... 36 37 [38] 39 40 ... Ultima »  ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> Joker
 
fiocotram
Inviato il: Martedì, 22-Ott-2019, 13:24
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 40486
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



Ti aspettavi la stessa cosa quando Alan Moore ha scritto The Killing Joke? Eppure anche li' viene descritta una situazione familiare da panico in termini di stato sociale. Lasciando da parte i tentativi fallimentari di Joe Kerr nel fare il comico, la coppia sembra vivere senza aiuti sociali in un palazzo che presumo fatiscente e senza controllo impianti elettrici, dato che la moglie gli rimane fulminata nel tentativo di usare uno scaldabiberon.Li' pero' e' piu' forte il tema della "giornataccia" perche' a Joe Kerr sembrano davvero andare tutte storte. Arthur non ha solo sfortuna e' anche vittima.


--------------------
Pane, lavoro e pace.


"Il fascista e' qualcuno che pretende di parlare per un'intera nazione o per un intero gruppo, si disinteressa dei diritti altrui e usa la violenza o qualsiasi altro mezzo per raggiungere i propri scopi". (Madeleine Albright)

http://fiocotram.wordpress.com/
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
MinCulPop
Inviato il: Martedì, 22-Ott-2019, 13:25
Quote Post


Ufo Robot
******

Gruppo: Members
Messaggi: 14314
Utente Nr.: 4532
Iscritto il: 13-Mag-2009
Città: Offanengo centro



QUOTE (Tom Slick @ Martedì, 22-Ott-2019, 13:16)
QUOTE (MinCulPop @ Martedì, 22-Ott-2019, 11:11)
QUOTE (Tom Slick @ Lunedì, 21-Ott-2019, 23:14)
QUOTE (fiocotram @ Lunedì, 21-Ott-2019, 21:53)
Infatti il tema del film non è la rivoluzione.  Arthur Fleck non è un teorico marxista o un seguace di [ ... ]

user posted image

cattivo tom, per una volta che è stato sintetico e ha detto cose giuste dry.gif

Sì, ma hai visto che ora era? Abbiocco was on its way. pisolo55.gif

E poi a dirla tutta a proposito di cose giuste c'avrei da ridire un attimo su quel
QUOTE
Joker è un film sul fallimento dello stato sociale


Io il film non l'ho (ancora) visto sicché ad ogni controbattuta dovrò starmene zitto e mosca e quindi non dirò altro (a meno che, ovviamente, non si vada sul personale smile.gif ), ma così, da lontano, io un film dal titolo "Joker" e con protagonista il Joker, mi aspetterei che fosse un film sul Joker, più che sul "fallimento dello stato sociale".

Diciamo che la tesi di base del film è appunto "la solitudine e la fragilità di alcuni in una società che non si prende cura degli ultimi" perchè come concetto viene ribadito diverse volte, quindi ci sta come la mette giù fioco


--------------------
PM
Top
 
Bono Vox
Inviato il: Martedì, 22-Ott-2019, 13:25
Quote Post


Onslaught
********

Gruppo: Members
Messaggi: 33261
Utente Nr.: 518
Iscritto il: 27-Lug-2004
Città: Nuova York



QUOTE (Tom Slick @ October 22, 2019 01:16 pm)
QUOTE (MinCulPop @ Martedì, 22-Ott-2019, 11:11)
QUOTE (Tom Slick @ Lunedì, 21-Ott-2019, 23:14)
QUOTE (fiocotram @ Lunedì, 21-Ott-2019, 21:53)
Infatti il tema del film non è la rivoluzione.  Arthur Fleck non è un teorico marxista o un seguace di [ ... ]

user posted image

cattivo tom, per una volta che è stato sintetico e ha detto cose giuste dry.gif

Sì, ma hai visto che ora era? Abbiocco was on its way. pisolo55.gif

E poi a dirla tutta a proposito di cose giuste c'avrei da ridire un attimo su quel
QUOTE
Joker è un film sul fallimento dello stato sociale


Io il film non l'ho (ancora) visto sicché ad ogni controbattuta dovrò starmene zitto e mosca e quindi non dirò altro (a meno che, ovviamente, non si vada sul personale smile.gif ), ma così, da lontano, io un film dal titolo "Joker" e con protagonista il Joker, mi aspetterei che fosse un film sul Joker, più che sul "fallimento dello stato sociale".

...ed infatti pur non avendolo visto hai ragione tu, è un film sul Joker, sulle sue origini, sulla sua nascita, su quello che si vuole, ma è un film (cinecomic) sul Joker smile.gif


--------------------
I can't change the world,
But I can change the world in me

Dio non è nient'altro che l'espressione e il prodotto delle debolezze umane. (Albert Einstein)


Baby slow down
The end is not as fun as the start
Please stay a child somewhere in your heart


user posted image
PM
Top
 
Moreno Roncucci
Inviato il: Mercoledì, 23-Ott-2019, 03:32
Quote Post


Spirito con la Scure
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1555
Utente Nr.: 4742
Iscritto il: 08-Set-2009
Città: Forlimpopoli



QUOTE (fiocotram @ Martedì, 22-Ott-2019, 12:24)
Ti aspettavi la stessa cosa quando Alan Moore  ha scritto The Killing Joke? Eppure anche li' viene descritta una situazione familiare da panico in termini di stato sociale. Lasciando da parte i tentativi fallimentari di Joe Kerr nel fare il comico, la coppia sembra vivere senza aiuti sociali in un palazzo che presumo fatiscente e senza controllo impianti elettrici, dato che la moglie gli rimane fulminata nel tentativo di usare uno scaldabiberon.Li'  pero' e' piu' forte il tema della "giornataccia" perche' a Joe Kerr sembrano davvero andare tutte storte. Arthur non ha solo sfortuna e' anche vittima.

Che il film abbia preso spunto (e anche di più dello spunto) da The killing Joke è chiarissimo, ma proprio nei punti dove si distacca dal TKJ diventa più debole.

In TKJ a Kerr capita di tutto... ma per un solo giorno.

La sua situazione, per quanto povera, è relativamente "normale", qualunque lettore può identificarsi nelle sue difficoltà. E poi, un giorno, tutto va a rotoli.

A Moore interessa mostrare la fragilità dell'esistenza umana Un giorno. Basta un giorno, per diventare Joker. O per diventare Batman. Visti come due aspetti di questa possibile follia. Moore dice al lettore "vuoi che ti racconti cosa può spingere qualcuno a diventare il Joker? Basta poco. Può capitare anche a te"

(poi, sono abbastanza d'accordo con le critiche di Moore a TKJ: se le leggete, lui non critica la realizzazione tecnica di TKJ, non dice che l'ha scritto "male", dice che alla fine, è un libro che parla di Batman e del Joker. Del dare un origine al Joker. una "roba da nerd", riassumo io (lui non usa quelle parole). Sulla lieve distanza fra lucidità e follia ha scritto pagine molto più spaventose in From Hell, parlando dei manicomi realmente esistiti all'epoca...]

Nel film, Kerr è uno "strano", un emarginato, e lo è dall'infanzia. Non deve suscitare immedesimazione nello spettatore, deve suscitare pietà, compassione. Lo spettatore deve rendersi conto di quanto è stato fortunato, lui che non potrebbe mai diventare folle come il Joker, nel non vivere nell'ambiente povero e degradato che ha ridotto Kerr così.

La fragilità descritta in TKJ si apre sotto i piedi del lettore, quella in The Joker si risolve dando più medicine a Kerr...


--------------------
Ciao,
/\/\oreno.

(vendo una quantità smodata di fumetti italiani, americani, gdr, dvd e riviste. L'elenco più aggiornato lo trovate qui)
PMEmail Poster
Top
 
fiocotram
Inviato il: Mercoledì, 23-Ott-2019, 03:57
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 40486
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



Sono proprio due storie diverse. Il fatto è che Moore è sempre interessante e disturbante da leggere anche quando fa solo una buona storia di Joker contro Batman senza essere universale come in Watchmen o altre storie. Piuttosto, tiravo in ballo la storia di Moore perché trovo strano che una storia sul Joker sia considerabile come tale solo se non contiene riferimenti sociali. The Killing Joke ne contiene eppure è nel canone delle storie migliori che lo riguardano.

Dare medicine non risolve la follia?
Beh, non stiamo parlando della follia letteraria, idealizzabile e teorizzata come condizione esistenziale. Stiamo parlando di una patologia vera e le patologie vanno curate.

Io purtroppo ho avuto conoscenze con problemi di un certo tipo e so bene cosa succede quando non sei seguito bene e non prendi le medicine a cicli regolari, proprio in termini di follia.

Se il sistema non riesce ad occuparsene, abbiamo un problema.

Poi mi rendo conto che di questi tempi anche solo menzionare tematiche sociali fa scattare in molti la difensiva tardo-liberista. Per cui, magari sarebbe più pacificante e meno provocatorio alle sensibili orecchie di costoro dire semplicemente che non è solo una questione di fondi sanitari, quanto di mancanza di empatia e solidarietà generale. Quindi non si risolveva solo dandogli medicine, ma trattandolo come un essere umano.


--------------------
Pane, lavoro e pace.


"Il fascista e' qualcuno che pretende di parlare per un'intera nazione o per un intero gruppo, si disinteressa dei diritti altrui e usa la violenza o qualsiasi altro mezzo per raggiungere i propri scopi". (Madeleine Albright)

http://fiocotram.wordpress.com/
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
kelith
Inviato il: Mercoledì, 23-Ott-2019, 09:00
Quote Post


Minuteman
*****

Gruppo: Members
Messaggi: 11654
Utente Nr.: 6273
Iscritto il: 04-Feb-2011
Città:



QUOTE (fiocotram @ Mercoledì, 23-Ott-2019, 02:57)
Sono proprio due storie diverse. Il fatto è che Moore è sempre interessante e disturbante da leggere anche quando fa solo una buona storia di Joker contro Batman senza essere universale come in Watchmen o altre storie. Piuttosto, tiravo in ballo la storia di Moore perché trovo strano che una storia sul Joker sia considerabile come tale solo se non contiene riferimenti sociali. The Killing Joke ne contiene eppure è nel canone delle storie migliori che lo riguardano.

Dare medicine non risolve la follia?
Beh, non stiamo parlando della follia letteraria, idealizzabile e teorizzata come condizione esistenziale. Stiamo parlando di una patologia vera e le patologie vanno curate.

Io purtroppo ho avuto conoscenze con problemi di un certo tipo e so bene cosa succede quando non sei seguito bene e non prendi le medicine a cicli regolari, proprio in termini di follia.

Se il sistema non riesce ad occuparsene, abbiamo un problema.

Poi mi rendo conto che di questi tempi anche solo menzionare tematiche sociali fa scattare in molti la difensiva tardo-liberista. Per cui, magari sarebbe più pacificante e meno provocatorio alle sensibili orecchie di costoro dire semplicemente che non è solo una questione di fondi sanitari, quanto di mancanza di empatia e solidarietà generale. Quindi non si risolveva solo dandogli medicine, ma trattandolo come un essere umano.

blowup.gif
PMEmail PosterUsers Website
Top
 
Tom Slick
Inviato il: Mercoledì, 23-Ott-2019, 09:28
Quote Post


Tiranno di Apokolips
*******

Gruppo: Members
Messaggi: 18799
Utente Nr.: 1532
Iscritto il: 01-Nov-2005
Città: Marghera (VE)



QUOTE (kelith @ Mercoledì, 23-Ott-2019, 09:00)
QUOTE (fiocotram @ Mercoledì, 23-Ott-2019, 02:57)
Sono proprio due storie diverse. Il fatto è che Moore è sempre interessante e disturbante da leggere anche quando fa solo una buona storia di Joker contro Batman senza essere universale come in Watchmen o altre storie. Piuttosto, tiravo in ballo la storia di Moore perché trovo strano che una storia sul Joker sia considerabile come tale solo se non contiene riferimenti sociali. The Killing Joke ne contiene eppure è nel canone delle storie migliori che lo riguardano.

Dare medicine non risolve la follia?
Beh, non stiamo parlando della follia letteraria, idealizzabile e teorizzata come condizione esistenziale. Stiamo parlando di una patologia vera e le patologie vanno curate.

Io purtroppo ho avuto conoscenze con problemi di un certo tipo e so bene cosa succede quando non sei seguito bene e non prendi le medicine a cicli regolari, proprio in termini di follia.

Se il sistema non riesce ad occuparsene, abbiamo un problema.

Poi mi rendo conto che di questi tempi anche solo menzionare tematiche sociali fa scattare in molti la difensiva tardo-liberista. Per cui, magari sarebbe più pacificante e meno provocatorio alle sensibili orecchie di costoro dire semplicemente che non è solo una questione di fondi sanitari, quanto di mancanza di empatia e solidarietà generale.  Quindi non si risolveva solo dandogli medicine, ma trattandolo come un essere umano.

blowup.gif

21vs.gif


--------------------
user posted image
PM
Top
 
Bono Vox
Inviato il: Mercoledì, 23-Ott-2019, 10:56
Quote Post


Onslaught
********

Gruppo: Members
Messaggi: 33261
Utente Nr.: 518
Iscritto il: 27-Lug-2004
Città: Nuova York



QUOTE (Tom Slick @ October 23, 2019 09:28 am)
QUOTE (kelith @ Mercoledì, 23-Ott-2019, 09:00)
QUOTE (fiocotram @ Mercoledì, 23-Ott-2019, 02:57)
Sono proprio due storie diverse. Il fatto è che Moore è sempre interessante e disturbante da leggere anche quando fa solo una buona storia di Joker contro Batman senza essere universale come in Watchmen o altre storie. Piuttosto, tiravo in ballo la storia di Moore perché trovo strano che una storia sul Joker sia considerabile come tale solo se non contiene riferimenti sociali. The Killing Joke ne contiene eppure è nel canone delle storie migliori che lo riguardano.

Dare medicine non risolve la follia?
Beh, non stiamo parlando della follia letteraria, idealizzabile e teorizzata come condizione esistenziale. Stiamo parlando di una patologia vera e le patologie vanno curate.

Io purtroppo ho avuto conoscenze con problemi di un certo tipo e so bene cosa succede quando non sei seguito bene e non prendi le medicine a cicli regolari, proprio in termini di follia.

Se il sistema non riesce ad occuparsene, abbiamo un problema.

Poi mi rendo conto che di questi tempi anche solo menzionare tematiche sociali fa scattare in molti la difensiva tardo-liberista. Per cui, magari sarebbe più pacificante e meno provocatorio alle sensibili orecchie di costoro dire semplicemente che non è solo una questione di fondi sanitari, quanto di mancanza di empatia e solidarietà generale.  Quindi non si risolveva solo dandogli medicine, ma trattandolo come un essere umano.

blowup.gif

21vs.gif

(click to show/hide)


--------------------
I can't change the world,
But I can change the world in me

Dio non è nient'altro che l'espressione e il prodotto delle debolezze umane. (Albert Einstein)


Baby slow down
The end is not as fun as the start
Please stay a child somewhere in your heart


user posted image
PM
Top
 
MinCulPop
Inviato il: Mercoledì, 23-Ott-2019, 13:38
Quote Post


Ufo Robot
******

Gruppo: Members
Messaggi: 14314
Utente Nr.: 4532
Iscritto il: 13-Mag-2009
Città: Offanengo centro



comunque in un articolo di quelli "cinque easter egg ecc ad un certo punto dicono tipo che il bacio dato alla sciura durante il programma era tipo un omaggio a heath ledger huh1.gif
mentre è banalmente una citazione dal cavaliere oscuro di miller


--------------------
PM
Top
 
Cap.Crumb
Inviato il: Giovedì, 24-Ott-2019, 15:38
Quote Post


MR. NATURAL
********

Gruppo: Members
Messaggi: 27340
Utente Nr.: 450
Iscritto il: 13-Lug-2004
Città: --Teramo--





--------------------
stupido è, chi lo stupido fa ©.
user posted image
___GialluCAP SCAMBIA & VENDE___ ANCHE SU _E-BAY_
QUOTE
mentre un franchising spera che lo spettatore torni, un universo cerca di fare in modo che non se ne possa mai andare
PM
Top
 
Bread Pak
Inviato il: Giovedì, 24-Ott-2019, 16:21
Quote Post


Spirito con la Scure
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1700
Utente Nr.: 4852
Iscritto il: 07-Nov-2009
Città: Porto Tolle



QUOTE (Cap.Crumb @ Giovedì, 24-Ott-2019, 15:38)
Joker, o il “graphic novel dei cinecomics”

laugh2.gif

Vabbè, mi sembra che dica tante cose sbagliate per il motivo sbagliato.


--------------------
Preferisco un fumetto governato dalla causalità anche se sembra casuale piuttosto che uno governato dalla casualità anche se sembra causale.

L'elenco quasi completo al 04/04/2018 dei fumetti che ho letto sul mio Profilo sezione interessi :P

Ogni volta che il computer suggerisce la password a Nite Owl un informatico muore...
PMEmail PosterUsers Website
Top
 
Bono Vox
Inviato il: Giovedì, 24-Ott-2019, 16:24
Quote Post


Onslaught
********

Gruppo: Members
Messaggi: 33261
Utente Nr.: 518
Iscritto il: 27-Lug-2004
Città: Nuova York



QUOTE (Cap.Crumb @ October 24, 2019 03:38 pm)
Joker, o il “graphic novel dei cinecomics”

hands80.gif


--------------------
I can't change the world,
But I can change the world in me

Dio non è nient'altro che l'espressione e il prodotto delle debolezze umane. (Albert Einstein)


Baby slow down
The end is not as fun as the start
Please stay a child somewhere in your heart


user posted image
PM
Top
 
Bono Vox
Inviato il: Giovedì, 24-Ott-2019, 17:18
Quote Post


Onslaught
********

Gruppo: Members
Messaggi: 33261
Utente Nr.: 518
Iscritto il: 27-Lug-2004
Città: Nuova York



dalla recensione su fumettologica.it

Niente, nel film di Phillips, supera la soglia dell’accenno per assumere la forma di una riflessione o di una critica strutturata. È un film pretenzioso che si prende costantemente troppo sul serio, gonfia il petto per far sembrare di avere molto da dire e, alla fine, dice poche cose. Quel che sceglie di dire, peraltro, lo dice anche abbastanza male, accumulando temi senza approfondirli, e che dunque mostra di credere a un presupposto tutto fondato sul contesto: che basti calare il tutto in un ambiente iper-realistico per non essere considerato “il solito film sui supereroi”. Eppure di questo filone condivide molto: certa superficialità tematica, certa ideologia populista ed una vaga vena anticapitalista (senza mai puntare il dito, però: guai a individuare responsabilità individuali).

d'accordo, e oh... in questa recensione si parla anche di marketing... e mi sembra di poter aggiungere che nel post uscita di questo film si sia creato il medesimo can can dei film del MCU; articoli quotidiani sui siti, ipotesi, tesi ed antitesi espresse dagli spettatori sui social, addirittura la scalinata dove il Joker danza durante il film è quasi divenuta un luogo di culto con gente che va di continuo a farsi fotografare con annesso disturbo agli abitanti del luogo, insomma tutto molto simile ad un cinecomic del MCU, dal marketing pre uscita alle esagerazioni post uscita del film


--------------------
I can't change the world,
But I can change the world in me

Dio non è nient'altro che l'espressione e il prodotto delle debolezze umane. (Albert Einstein)


Baby slow down
The end is not as fun as the start
Please stay a child somewhere in your heart


user posted image
PM
Top
 
7-eleven
Inviato il: Giovedì, 24-Ott-2019, 17:37
Quote Post


Minuteman
*****

Gruppo: Members
Messaggi: 11659
Utente Nr.: 393
Iscritto il: 07-Lug-2004
Città:



vorrei vere loro rifare taxidriver
superscienziati


--------------------
user posted image

Duality is the opposite of reality... meaning thus that it is the nightmare in wich people live or the dreamland in wich people live...

slipknots version of duality talks about the pain of life and how you hurt your self to try and stop the pain but it just makes it worse...
PM
Top
 
Bono Vox
Inviato il: Giovedì, 24-Ott-2019, 17:45
Quote Post


Onslaught
********

Gruppo: Members
Messaggi: 33261
Utente Nr.: 518
Iscritto il: 27-Lug-2004
Città: Nuova York



QUOTE (7-eleven @ October 24, 2019 05:37 pm)
vorrei vere loro rifare taxidriver
superscienziati

credo che il "problema" di questo film non sia stato il rifare Taxi Driver o meno, ma la troppa sovraesposizione di Joaquin Phoenix (grandissimo) rispetto a tutto il resto del film, ambientazione e comprimari, come fatto notare nella recensione
forse con un pò meno di Arthur e più approfondimento dei problemi di Gotham ed anche un maggiore approfondimento degli stessi comprimari, sopratutto Wayne, il film sarebbe stato davvero grande, forse eh... sono sempre mie semplici ipotesi smile.gif


--------------------
I can't change the world,
But I can change the world in me

Dio non è nient'altro che l'espressione e il prodotto delle debolezze umane. (Albert Einstein)


Baby slow down
The end is not as fun as the start
Please stay a child somewhere in your heart


user posted image
PM
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (43) « Prima ... 36 37 [38] 39 40 ... Ultima » Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.0568 ]   [ 22 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]