Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (11) « Prima ... 9 10 [11]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> Il Russiagate
 
lasec
Inviato il: Domenica, 29-Ott-2017, 20:27
Quote Post


Main Man
******

Gruppo: Members
Messaggi: 15677
Utente Nr.: 251
Iscritto il: 03-Lug-2004
Città:



Ho appena riletto il mio post.
E' scritto in maniera indecente, scusatemi.
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Lunedì, 30-Ott-2017, 14:53
Quote Post


Imperatrice
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 113708
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



Paul Manafort, che ha guidato la campagna elettorale di Donald Trump, si è appena consegnato ai federali.

Chiesto anche l'arresto del suo socio Rick Gates. Le accuse andrebbero dal riciclaggio di denaro all'appropriazione indebita e violazione delle leggi sulle tasse federali.
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Lunedì, 30-Ott-2017, 15:40
Quote Post


Imperatrice
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 113708
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



Rick Gates si è consegnato all'FBI. Tra le accuse a Manafort anche quella di cospirazione contro gli Stati Uniti D'America.
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Lunedì, 30-Ott-2017, 18:16
Quote Post


Imperatrice
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 113708
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



L'ex manager della campagna del presidente Donald Trump, Paul Manafort si è costituito all'Fbi. A lui e a Rick Gates, uomo d'affari legato al tycoon, era stato chiesto di consegnarsi alle autorità americane. Lo riporta il New York Times citando alcune fonti, secondo le quali non è chiaro per quale delle accuse è stato chiamato a comparire. In totale sono dodici i reati contestati nell'ambito dell'inchiesta Russiagate, tra cui riciclaggio e cospirazione contro gli Stati Uniti.

Immediato l'intervento del Presidente su Twitter per ribadire che tra la sua campagna e i russi non c'è stata alcuna cooperazione: "Mi dispiace, ma i fatti per cui è accusato Manafort risalgono a prima che entrasse nella mia campagna elettorale. Con Mosca nessuna collusione". Ma i tempi non coincidono: i fatti per cui l'ex collaboratore di Trump è accusato per cospirazione, infatti, secondo le accuse coprono un periodo compreso tra il 2006 e il 2017.

· L'ACCUSA DI RICICLICAGGIO
Per l'accusa Manafort avrebbe "riciclato oltre 18 milioni di dollari" che avrebbe usato "per comprare beni, proprietà e servizi negli Stati Uniti". Si tratta di entrate che Manafort ha tenuto nascoste al Tesoro e al Dipartimento di Giustizia Usa. Il suo socio in affari, Rick Gates, avrebbe trasferito oltre 3 milioni di dollari da altri conti offshore. Lo si legge nell'atto di rinvio a giudizio approvato da un Gran Giurì su richiesta del procuratore speciale Robert Mueller. In totale "oltre 75 milioni di dollari sono passati sui conti offshore" di Paul Manafort.

· IL PASSATO DI MANAFORT
Lo stratega repubblicano era diventato responsabile della campagna elettorale di Trump a marzo, ma pochi mesi più tardi era stato costretto a·dimettersi. Secondo alcune indiscrezioni aveva ricevuto 12 milioni di euro da Viktor Yanukovich, l'ex presidente ucraino, per il quale aveva lavorato come consigliere politico.

Secondo il New York Times nel 2016 Manafort avrebbe partecipato a un incontro con alcuni personaggi legati a Mosca, che promettevano rivelazioni compromettenti sulla candidata democratica Hillary Clinton. A fine luglio poi gli agenti dell’Fbi avevano effettuato una perquisizione a sorpresa nella sua abitazione, portando via decine di faldoni e documenti.

· EX COLLABORATORE CONFESSA
A sorpresa George Papadopolous, ex collaboratore volontario della campagna di Trump, si è dichiarato colpevole per aver reso false dichiarazioni all'Fbi nell'ambito delle indagini sul Russiagate condotte dal procuratore speciale Robert Mueller.

A renderlo noto è stato l'ufficio dello stesso procuratore secondo cui Papadopolous ha mentito all'Fbi "sui tempi, l'estensione e la natura dei suoi rapporti e della sua interazione con certi stranieri che aveva capito avere strette connessioni con alti dirigenti del governo russo".

In una email del marzo 2016, Papadopoulos propose di organizzare un incontro tra dirigenti russi e dirigenti della campagna di Trump, con oggetto "Incontro con la leadership russa, incluso Putin". Secondo un suo portavoce, la proposta fu però respinta dallo stesso Manafort.

· TERZO CONSIGLIERE ACCUSATO
Un terzo consigliere del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump è stato formalmente accusato.
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Mercoledì, 01-Nov-2017, 19:05
Quote Post


Imperatrice
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 113708
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



(ANSA) - NEW YORK, 1 NOV - Paul Manafort, l'ex manager della campagna di Donald Trump accusato nell'ambito delle indagini sul Russiagate, ha 3 passaporti americani, ognuno con un nome diverso. Inoltre, ha viaggiato in Messico, Cina e Ecuador con un cellulare e un'email registrati sotto falso nome. Lo riporta la Cnn. Intanto in un email George Papadopoulos, l'ex volontario della campagna di Donald Trump che sta collaborando dopo essersi dichiarato colpevole di aver mentito all'Fbi, ha affermato che lo staff della campagna elettorale di Trump approvò un incontro pre-elettorale con rappresentati del presidente russo Vladimir Putin. L'email risale al 14 luglio 2016 ma non ci sono indicazioni che l'incontro sia mai avvenuto. L'email è contenuta in una dichiarazione giurata citata da un agente dell'Fbi ma non è inclusa nei documenti depositati in tribunale sulla sua dichiarazione di colpevolezza e sulla sua cooperazione con il procuratore speciale per il Russiagate, Robert Mueller.
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Venerdì, 03-Nov-2017, 12:38
Quote Post


Imperatrice
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 113708
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



Jared Kushner, consigliere e genero di Donald Trump, ha consegnato al procuratore speciale del Russiagate i documenti sulla sua attivita' nella campagna del presidente e nel team di transizione. Lo riferisce la Cnn, aggiungendo che gli investigatori hanno cominciato a chiedere ad alcuni testi informazioni sul ruolo di Kushner nel siluramento dell'ex capo dell'Fbi James Comey e sul comunicato a nome di Donald Trump junior relativo al suo incontro alla Trump Tower con esponenti russi, cui partecipo' lo stesso Kushner.

Kushner, secondo la Cnn, avrebbe consegnato i documenti spontaneamente nelle scorse settimane. Documenti simili a quelli gia' consegnati alle commissioni parlamentari che indagano sul Russiagate. Le domande sul ruolo di Kushner, secondo l'emittente, segnalano che gli investigatori del procuratore speciale Robert Mueller stanno avvicinandosi all''inner circle' del presidente. Fonti vicine alla Casa Bianca, tuttavia, sostengono che Kushner non e' un obiettivo dell'indagine. (ANSA).
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Venerdì, 03-Nov-2017, 19:14
Quote Post


Imperatrice
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 113708
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



(ANSA) - WASHINGTON, 3 NOV - Donald Trump non esclude di licenziare il suo ministro della Giustizia Jeff Session.
"Non lo so", ha detto prima di partire per l'Asia rispondendo ai cronisti che gli chiedevano se avrebbe silurato Sessions qualora il dipartimento di Giustizia non rivolgesse la sua attenzione investigativa verso i democratici.
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Martedì, 07-Nov-2017, 23:00
Quote Post


Imperatrice
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 113708
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



Gli investigatori federali hanno raccolto prove sufficienti contro Michael T. Flynn, ex consigliere della Sicurezza nazionale del presidente Donald Trump, nell’ambito del Russiagate. Lo riferiscono fonti vicine all’inchiesta cha indaga sulle interferenze di Mosca nelle elezioni statunitensi del 2016.

Michael T. Flynn, licenziato dopo appena 24 giorni di lavoro, è stato uno dei primi collaboratori di Trump a finire nel mirino per le possibili collusioni tra Mosca e la campagna elettorale di Trump.

Secondo Nbc news il procuratore speciale Mueller sta mettendo sotto pressione Flynn dopo le accuse ai suoi danni di Paul Manafort, ex responsabile della campagna elettorale di Trump, che nei giorni scorsi si è consegnato all’Fbi.
PM
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (11) « Prima ... 9 10 [11]  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.0335 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]