Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (22) « Prima ... 20 21 [22]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> I film dei supereroi
 
Bono Vox
Inviato il: Martedì, 17-Lug-2018, 23:46
Quote Post


Onslaught
********

Gruppo: Members
Messaggi: 32641
Utente Nr.: 518
Iscritto il: 27-Lug-2004
Città: Nuova York



QUOTE (fiocotram @ July 17, 2018 11:34 pm)
QUOTE (Bono Vox @ Martedì, 17-Lug-2018, 12:34)
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Devi floppare!
Devi floppare!
Devi floppare!
Devi floppare!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!

Beh, io l'ho sempre detto che questa era tifoseria... wink_old.gif

E la tifoseria non ha molto a che fare col piacere di andare a vedere qualcosa.
Si è tifosi perché tenere per una squadra ti definisce come individuo, rafforza la tua identità in funzione di un grande movimento collettivo nel quale identificarti.

Insomma il più grande successo commerciale della Marvel Disney non sono gli incassi... ma aver oltrepassato il concetto di spettatore per creare "il tifoso dell'azienda".

d'accordo con te, ma forse è anche vero che siamo anche noi, che non riusciamo più a dimenticare ed eliminare l'imprinting dei fumetti marvel e che ogni critica mossa a questi film la prendiamo come una cosa personale, un attacco ai nostri ricordi migliori, alle nostre passioni, invece di prenderle per quelle che sono cioè opinioni giuste o sbagliate che siano
e credo, anzi sono sicuro che questo accada anche nella musica (ammetto che mio malgrado se leggo o ascolto critiche a ciò che mi piace l'ultrà musicale che è in me vorrebbe uscire), nel teatro, nella letteratura etc.


--------------------
I can't change the world,
But I can change the world in me

Dio non è nient'altro che l'espressione e il prodotto delle debolezze umane. (Albert Einstein)


Baby slow down
The end is not as fun as the start
Please stay a child somewhere in your heart


user posted image
PM
Top
 
fiocotram
Inviato il: Martedì, 17-Lug-2018, 23:49
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 36500
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



QUOTE (9913 @ Martedì, 17-Lug-2018, 13:31)
QUOTE (fiocotram @ Martedì, 17-Lug-2018, 20:38)
QUOTE (9913 @ Martedì, 17-Lug-2018, 04:45)
QUOTE (fiocotram @ Martedì, 17-Lug-2018, 01:43)
Un crossover è un'unica storia che attraversa più testate.

Se è così allora nel MCU non è presente nessun crossover

Maximum Carnage, Inferno, Extinction Agenda, Civil WaR. Secret Invasion...questi e altri esempi per definire appunto un'unica storia che attraversa piu' testate. Per quanto alcuni crossover abbiano mostrato storie notevoli, lo spirito della Marvel e' quello dei personaggi che ha creato, di idee come " famiglia esploratrice", " mutanti che difendono chi li teme", " supereroi con superproblemi". Questace' l'essenza xei fumetti marvel, non il crossover. Il crossover e' roba per i bambinetti che leggevano comics negli anni novanta, quando la Marvel stava crollando sotto il peso di spese folli e speculazione e le iniziative commerciali idiote si imponevano sulle belle storie.

Fioco, ma stiamo montando un caso per niente laugh2.gif
Io ho semplicemente detto che l'idea di vedere Falcon in una storia di Ant-man non è qualcosa di estraneo ai fumetti, e che il cinema riprende quello che è tipico dei comics da cui è tratto (che non vuol dire che i crossoveroni sono l'UNICA cosa che rende la Marvel interessante)
La Marvel ha i suoi personaggi ed il suo modo di raccontarli.

Io non ce l'ho mica con te.
E' che in questi anni ho sentito un po' troppo questa frase fatta:
"La Marvel si caratterizza per la continuity".
Come se le storie, i personaggi, i concetti rivoluzionari creati dagli anni Sessanta a oggi non contassero più un cazzo.
Ma in realtà il pubblico si affeziona A QUESTE cose. Ai personaggi, alle idee che ci stanno dietro. Seguono questa enorme telenovela perché vogliono vedere come va a finire. E secondo me la decadenza della Marvel cinematografica inizierà quando non capiranno che la gente ti segue solo se gli dai un buon finale e se a un certo punto hai il coraggio di terminare una storia che si è esaurita (come gli stessi attori che di film in film sei costretta a scritturare).


--------------------
Pane, lavoro e pace.


"L’alleanza storica e, per così dire, «naturale» dovrebbe essere tra impoveriti e poveri, proletarizzati e proletari. Ogni volta che i poteri costituiti riescono a scongiurare quest’alleanza, giocando sul fatto che il ceto medio retrocesso ha ancora i valori e disvalori di prima e si crede ancora appartenente alla classe di prima, ci perdiamo tutti quanti. Il punto è che in Italia questo giochetto dopo la prima guerra mondiale ha portato al fascismo, che era una falsa rivoluzione confezionata a uso e consumo dei ceti medi, che ha avuto carta bianca dai padroni e ha prodotto morte e distruzione".
Wu Ming.

http://fiocotram.wordpress.com/
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
Masai
Inviato il: Mercoledì, 18-Lug-2018, 03:29
Quote Post


Homo Superior
***

Gruppo: Members
Messaggi: 7009
Utente Nr.: 1270
Iscritto il: 19-Giu-2005
Città: Cava Manara (PV)



QUOTE (Re Colosso @ Martedì, 17-Lug-2018, 20:19)

Questo è il momento migliore della storia per essere fan di supereroi.

Punti di vista.
A parte rare eccezioni, il resto o non mi è piaciuto o non mi ha detto niente.

Preciso che io della continuity me ne frego altamente nei fumetti, quindi figuriamoci nei film.
Per me che un film di un super-eroe sia ambientato nello stesso universo dell'altro, conta poco o nulla.

Detto questo, i film che rivedo volentieri -Marvel Studios e non- e che considero bei film sono pochi: l'Hulk di Ang Lee (capolavoro), i primi due X-Men di Singer, i primi due Blade, i tre Iron Man, e pochissimo altro.

Il resto, boh, roba vuota o insulsa.

E detesto lo schemino che sono obligati a seguire certi film. Cioè, avevi Dottor Strange! Bastava avere un po' di palle in più per osare e fare qualcosa di interessante, e te ne vieni fuori con un filmetto che, sí, si lascia guardare, ma lo dimentichi subito.
E c'era pure Cumberbacht eh.

Fioco ha fatto giustamente una distinzione tra prima e dopo, e prima si cercava di realizzare bei film (a volte non riuscendoci, per carità); ora si deve accontentare i fan.

Il Batman di Nolan funziona perchè si è tenuto lontanissimo da certi stilemi, mantenendo una certa autorialità, come il Batman di Burton prima di lui.

E son sono il tipo che si scaglia gratuitamente contro i film dei super-eroi eh, intendiamoci, non ho niente contro il genere, e nonostante NON sia un fan dei Marvel Studios, spero ancora che arrivi un film che mi faccia dire "ooh, qualcosa di diverso".



--------------------
user posted image
"Visto che cosa può fare la fede?"
"Può fare miracoli, specialmente se la metti nella canna di un fucile"

"Sai madre, questo potrebbe quasi passare per un gustoso pasticcio di banana, ma senza wafers alla vaniglia è soltanto un altro dei tuoi abominevoli aborti culinari!" - STEWIE GRIFFIN

L'arroganza bisogna guadagnarsela.

La banalità offende l'intelligenza.

Non parlo con gli ignoranti.

PMMSN
Top
 
Moreno Roncucci
Inviato il: Mercoledì, 18-Lug-2018, 03:52
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 823
Utente Nr.: 4742
Iscritto il: 08-Set-2009
Città: Forlimpopoli



QUOTE (Bono Vox @ Martedì, 17-Lug-2018, 22:46)
QUOTE (fiocotram @ July 17, 2018 11:34 pm)
QUOTE (Bono Vox @ Martedì, 17-Lug-2018, 12:34)
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Devi floppare!
Devi floppare!
Devi floppare!
Devi floppare!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!

Beh, io l'ho sempre detto che questa era tifoseria... wink_old.gif

E la tifoseria non ha molto a che fare col piacere di andare a vedere qualcosa.
Si è tifosi perché tenere per una squadra ti definisce come individuo, rafforza la tua identità in funzione di un grande movimento collettivo nel quale identificarti.

Insomma il più grande successo commerciale della Marvel Disney non sono gli incassi... ma aver oltrepassato il concetto di spettatore per creare "il tifoso dell'azienda".

d'accordo con te, ma forse è anche vero che siamo anche noi, che non riusciamo più a dimenticare ed eliminare l'imprinting dei fumetti marvel e che ogni critica mossa a questi film la prendiamo come una cosa personale, un attacco ai nostri ricordi migliori, alle nostre passioni, invece di prenderle per quelle che sono cioè opinioni giuste o sbagliate che siano
e credo, anzi sono sicuro che questo accada anche nella musica (ammetto che mio malgrado se leggo o ascolto critiche a ciò che mi piace l'ultrà musicale che è in me vorrebbe uscire), nel teatro, nella letteratura etc.

In realtà, il "tifo" per i film Marvel l'hanno creato i critici e i criticoni della domenica.

Non è un fatto strano, non è una novità, non dovrebbe stupire nessuno che abbia più di 10 anni e non sia vissuto sempre in totale isolamento: a compattare le "tribù" e estremizzare le posizioni sono gli attacchi "esterni".

Non funziona così anche per i forum?

Nessuno si lancerebbe a difendere i film Marvel se non li vedesse soggetti ad attacchi (che ritiene) ridicoli, assurdi e immotivati.

Io quando parto in quarta a dire che chi non capisce il livello della sceneggiatora di Avengers, NCUC di sceneggiature, non lo faccio così a vuoto: capita sempre e solo quando vedo qualche persona confusa che si mette a criticare la sceneggiatura sulla base dei temi ("parla di gente in tutina") scambiando completamente tecnica e abilità con "il messaggio", oppure quando vedo qualcuno straparlare di buchi di sceneggiatura e poi quando fa esempi dimostra solo che si era addormentato e si è perso mezzo film.

La cosa è proporzionale: un film iraniano che incassa 1 milione non lo critica nessuno, e quindi non provoca reazioni e tifo. Mentre tutte le casalinghe di voghera amano sparare a casaccio sui film"di supereroi" (dimostrando il livello della loro critica non accorgendosi della differenza fra quelli del MCU e quelli Fox, figurati se distinguono fra Thor e Winter Soldier).

Alla fine il meccanismo è sempre questo:
(click to show/hide)

E più la sparano grossa, più è forte la reazione...


--------------------
Ciao,
/\/\oreno.

(vendo una quantità smodata di fumetti italiani, americani, gdr, dvd e riviste. L'elenco più aggiornato lo trovate qui)
PMEmail Poster
Top
 
Cap.Crumb
Inviato il: Mercoledì, 18-Lug-2018, 10:23
Quote Post


MR. NATURAL
********

Gruppo: Members
Messaggi: 25518
Utente Nr.: 450
Iscritto il: 13-Lug-2004
Città: --Teramo--



edit


--------------------
stupido è, chi lo stupido fa ©.
user posted image
___GialluCAP SCAMBIA & VENDE___ ANCHE SU _E-BAY_
QUOTE
mentre un franchising spera che lo spettatore torni, un universo cerca di fare in modo che non se ne possa mai andare
PM
Top
 
Bono Vox
Inviato il: Mercoledì, 18-Lug-2018, 16:24
Quote Post


Onslaught
********

Gruppo: Members
Messaggi: 32641
Utente Nr.: 518
Iscritto il: 27-Lug-2004
Città: Nuova York



QUOTE (Masai @ July 18, 2018 03:29 am)
QUOTE (Re Colosso @ Martedì, 17-Lug-2018, 20:19)

Questo è il momento migliore della storia per essere fan di supereroi.

Punti di vista.
A parte rare eccezioni, il resto o non mi è piaciuto o non mi ha detto niente.

Preciso che io della continuity me ne frego altamente nei fumetti, quindi figuriamoci nei film.
Per me che un film di un super-eroe sia ambientato nello stesso universo dell'altro, conta poco o nulla.

Detto questo, i film che rivedo volentieri -Marvel Studios e non- e che considero bei film sono pochi: l'Hulk di Ang Lee (capolavoro), i primi due X-Men di Singer, i primi due Blade, i tre Iron Man, e pochissimo altro.

Il resto, boh, roba vuota o insulsa.

E detesto lo schemino che sono obligati a seguire certi film. Cioè, avevi Dottor Strange! Bastava avere un po' di palle in più per osare e fare qualcosa di interessante, e te ne vieni fuori con un filmetto che, sí, si lascia guardare, ma lo dimentichi subito.
E c'era pure Cumberbacht eh.

Fioco ha fatto giustamente una distinzione tra prima e dopo, e prima si cercava di realizzare bei film (a volte non riuscendoci, per carità); ora si deve accontentare i fan.

Il Batman di Nolan funziona perchè si è tenuto lontanissimo da certi stilemi, mantenendo una certa autorialità, come il Batman di Burton prima di lui.

E son sono il tipo che si scaglia gratuitamente contro i film dei super-eroi eh, intendiamoci, non ho niente contro il genere, e nonostante NON sia un fan dei Marvel Studios, spero ancora che arrivi un film che mi faccia dire "ooh, qualcosa di diverso".

forse oggi sarà pesante, ingombrante ed antiquata ma a me la continuity nei comics è sempre piaciuta, anzi l'ho sempre trovata un di più rispetto ai fumetti non Marvel, al contrario nell'ambito cinematografico la trovo inappropriata, invadente se non castrante, ma è un mio giudzio un punto di vista e può darsi che esagero in fondo tutto si "evolve" e cambia a seconda dei tempi non vedo perchè il cinema dovrebbe essre estraneo a ciò

d'accordissimo sull'Hulk del 2003 e sui Batman, i primi due X-Men di Singer o i primi due Spider-Man di Raimi o i primi due Blade da te citati, ma è la centesima volta che lo ripeto e temo di star invechchiando precocemente cry_.gif

senza spocchia alcuna e ben conscio di attirarmi l'ira di molti, del MCU salvo solo Thor: Ragnarok, Black Panther, il primo Guardiani della Galassia, Iron Man, il primo Thor e udite udite l'Hulk del 2008 perchè ritengo la prova di Norton molto buona, si era dimostrato l'erede perfetto di Bill Bixby,l'ho trovato quasi commovente


--------------------
I can't change the world,
But I can change the world in me

Dio non è nient'altro che l'espressione e il prodotto delle debolezze umane. (Albert Einstein)


Baby slow down
The end is not as fun as the start
Please stay a child somewhere in your heart


user posted image
PM
Top
 
ocramiggop
Inviato il: Giovedì, 19-Lug-2018, 00:58
Quote Post


Grande Capo Estiqaatsi
********

Gruppo: Members
Messaggi: 42990
Utente Nr.: 199
Iscritto il: 02-Lug-2004
Città:



QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 18-Lug-2018, 08:24)
senza spocchia alcuna e ben conscio di attirarmi l'ira di molti, del MCU salvo solo Thor: Ragnarok, Black Panther, il primo Guardiani della Galassia, Iron Man, il primo Thor e udite udite l'Hulk del 2008 perchè ritengo la prova di Norton molto buona, si era dimostrato l'erede perfetto di Bill Bixby,l'ho trovato quasi commovente

Francamente, piuttosto che veder citato male l'Hulk della serie tv era meglio buttarlo definitivamente nella pattumiera, sia nel 2003 che nel 2008. Avrei fatto carte false per vedere finalmente Rick Jones nel ruolo che gli si confà: quello di spalla di un Hulk appena trasformato, dopotutto c'era spazio per il generale Ross, per sua figlia Betty...e persino per il maggiore Talbot, no?

Marco "Doc Ock" Poggi
.


--------------------
Marco Poggi
PM
Top
 
fiocotram
Inviato il: Giovedì, 19-Lug-2018, 09:52
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 36500
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



QUOTE (Moreno Roncucci @ Martedì, 17-Lug-2018, 19:52)
QUOTE (Bono Vox @ Martedì, 17-Lug-2018, 22:46)
QUOTE (fiocotram @ July 17, 2018 11:34 pm)
QUOTE (Bono Vox @ Martedì, 17-Lug-2018, 12:34)
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Devi floppare!
Devi floppare!
Devi floppare!
Devi floppare!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!

Beh, io l'ho sempre detto che questa era tifoseria... wink_old.gif

E la tifoseria non ha molto a che fare col piacere di andare a vedere qualcosa.
Si è tifosi perché tenere per una squadra ti definisce come individuo, rafforza la tua identità in funzione di un grande movimento collettivo nel quale identificarti.

Insomma il più grande successo commerciale della Marvel Disney non sono gli incassi... ma aver oltrepassato il concetto di spettatore per creare "il tifoso dell'azienda".

d'accordo con te, ma forse è anche vero che siamo anche noi, che non riusciamo più a dimenticare ed eliminare l'imprinting dei fumetti marvel e che ogni critica mossa a questi film la prendiamo come una cosa personale, un attacco ai nostri ricordi migliori, alle nostre passioni, invece di prenderle per quelle che sono cioè opinioni giuste o sbagliate che siano
e credo, anzi sono sicuro che questo accada anche nella musica (ammetto che mio malgrado se leggo o ascolto critiche a ciò che mi piace l'ultrà musicale che è in me vorrebbe uscire), nel teatro, nella letteratura etc.

In realtà, il "tifo" per i film Marvel l'hanno creato i critici e i criticoni della domenica.

Non è un fatto strano, non è una novità, non dovrebbe stupire nessuno che abbia più di 10 anni e non sia vissuto sempre in totale isolamento: a compattare le "tribù" e estremizzare le posizioni sono gli attacchi "esterni".

Non funziona così anche per i forum?

Nessuno si lancerebbe a difendere i film Marvel se non li vedesse soggetti ad attacchi (che ritiene) ridicoli, assurdi e immotivati.

Io quando parto in quarta a dire che chi non capisce il livello della sceneggiatora di Avengers, NCUC di sceneggiature, non lo faccio così a vuoto: capita sempre e solo quando vedo qualche persona confusa che si mette a criticare la sceneggiatura sulla base dei temi ("parla di gente in tutina") scambiando completamente tecnica e abilità con "il messaggio", oppure quando vedo qualcuno straparlare di buchi di sceneggiatura e poi quando fa esempi dimostra solo che si era addormentato e si è perso mezzo film.

La cosa è proporzionale: un film iraniano che incassa 1 milione non lo critica nessuno, e quindi non provoca reazioni e tifo. Mentre tutte le casalinghe di voghera amano sparare a casaccio sui film"di supereroi" (dimostrando il livello della loro critica non accorgendosi della differenza fra quelli del MCU e quelli Fox, figurati se distinguono fra Thor e Winter Soldier).

Alla fine il meccanismo è sempre questo:
(click to show/hide)

E più la sparano grossa, più è forte la reazione...

Se e' ridicolo e immotivato attaccare un film perche' non ha sceneggiatura, segue schemi preconfezionati. ha spesso una regia anonima e " di servizio"...allora davvero la questione non riguarda l'essere critici della Domenica o del Lunedi'...ma il fatto che essere tifisi significhi soltanto conpattarsi per difendere un film Marvel a prescindere dai limiti oggettivi, pensando che magari ogni attacco al film o ai meccanismi di produzione sia come un attacco alla propria identita' di " true believer" chiamato a testimoniare la propria fede.


--------------------
Pane, lavoro e pace.


"L’alleanza storica e, per così dire, «naturale» dovrebbe essere tra impoveriti e poveri, proletarizzati e proletari. Ogni volta che i poteri costituiti riescono a scongiurare quest’alleanza, giocando sul fatto che il ceto medio retrocesso ha ancora i valori e disvalori di prima e si crede ancora appartenente alla classe di prima, ci perdiamo tutti quanti. Il punto è che in Italia questo giochetto dopo la prima guerra mondiale ha portato al fascismo, che era una falsa rivoluzione confezionata a uso e consumo dei ceti medi, che ha avuto carta bianca dai padroni e ha prodotto morte e distruzione".
Wu Ming.

http://fiocotram.wordpress.com/
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
ocramiggop
Inviato il: Giovedì, 19-Lug-2018, 14:25
Quote Post


Grande Capo Estiqaatsi
********

Gruppo: Members
Messaggi: 42990
Utente Nr.: 199
Iscritto il: 02-Lug-2004
Città:



QUOTE (Masai @ Martedì, 17-Lug-2018, 19:29)
QUOTE (Re Colosso @ Martedì, 17-Lug-2018, 20:19)

Questo è il momento migliore della storia per essere fan di supereroi.

Punti di vista.
A parte rare eccezioni, il resto o non mi è piaciuto o non mi ha detto niente.

Preciso che io della continuity me ne frego altamente nei fumetti, quindi figuriamoci nei film.
Per me che un film di un super-eroe sia ambientato nello stesso universo dell'altro, conta poco o nulla.

Detto questo, i film che rivedo volentieri -Marvel Studios e non- e che considero bei film sono pochi: l'Hulk di Ang Lee (capolavoro), i primi due X-Men di Singer, i primi due Blade, i tre Iron Man, e pochissimo altro.

Il resto, boh, roba vuota o insulsa.

E detesto lo schemino che sono obligati a seguire certi film. Cioè, avevi Dottor Strange! Bastava avere un po' di palle in più per osare e fare qualcosa di interessante, e te ne vieni fuori con un filmetto che, sí, si lascia guardare, ma lo dimentichi subito.
E c'era pure Cumberbacht eh.

Fioco ha fatto giustamente una distinzione tra prima e dopo, e prima si cercava di realizzare bei film (a volte non riuscendoci, per carità); ora si deve accontentare i fan.

Il Batman di Nolan funziona perchè si è tenuto lontanissimo da certi stilemi, mantenendo una certa autorialità, come il Batman di Burton prima di lui.

E son sono il tipo che si scaglia gratuitamente contro i film dei super-eroi eh, intendiamoci, non ho niente contro il genere, e nonostante NON sia un fan dei Marvel Studios, spero ancora che arrivi un film che mi faccia dire "ooh, qualcosa di diverso".

hands80.gif hands80.gif hands80.gif


--------------------
Marco Poggi
PM
Top
 
Moreno Roncucci
Inviato il: Venerdì, 20-Lug-2018, 11:24
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 823
Utente Nr.: 4742
Iscritto il: 08-Set-2009
Città: Forlimpopoli



QUOTE (fiocotram @ Giovedì, 19-Lug-2018, 08:52)
QUOTE (Moreno Roncucci @ Martedì, 17-Lug-2018, 19:52)
QUOTE (Bono Vox @ Martedì, 17-Lug-2018, 22:46)
QUOTE (fiocotram @ July 17, 2018 11:34 pm)
QUOTE (Bono Vox @ Martedì, 17-Lug-2018, 12:34)
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Siamo noi, siamo noi... i Campioni degli incassi siamo noi!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Chi non salta Coreano è!
Devi floppare!
Devi floppare!
Devi floppare!
Devi floppare!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!
Un solo grido un solo allarme, regista in fiamme, regista in fiamme!

Beh, io l'ho sempre detto che questa era tifoseria... wink_old.gif

E la tifoseria non ha molto a che fare col piacere di andare a vedere qualcosa.
Si è tifosi perché tenere per una squadra ti definisce come individuo, rafforza la tua identità in funzione di un grande movimento collettivo nel quale identificarti.

Insomma il più grande successo commerciale della Marvel Disney non sono gli incassi... ma aver oltrepassato il concetto di spettatore per creare "il tifoso dell'azienda".

d'accordo con te, ma forse è anche vero che siamo anche noi, che non riusciamo più a dimenticare ed eliminare l'imprinting dei fumetti marvel e che ogni critica mossa a questi film la prendiamo come una cosa personale, un attacco ai nostri ricordi migliori, alle nostre passioni, invece di prenderle per quelle che sono cioè opinioni giuste o sbagliate che siano
e credo, anzi sono sicuro che questo accada anche nella musica (ammetto che mio malgrado se leggo o ascolto critiche a ciò che mi piace l'ultrà musicale che è in me vorrebbe uscire), nel teatro, nella letteratura etc.

In realtà, il "tifo" per i film Marvel l'hanno creato i critici e i criticoni della domenica.

Non è un fatto strano, non è una novità, non dovrebbe stupire nessuno che abbia più di 10 anni e non sia vissuto sempre in totale isolamento: a compattare le "tribù" e estremizzare le posizioni sono gli attacchi "esterni".

Non funziona così anche per i forum?

Nessuno si lancerebbe a difendere i film Marvel se non li vedesse soggetti ad attacchi (che ritiene) ridicoli, assurdi e immotivati.

Io quando parto in quarta a dire che chi non capisce il livello della sceneggiatora di Avengers, NCUC di sceneggiature, non lo faccio così a vuoto: capita sempre e solo quando vedo qualche persona confusa che si mette a criticare la sceneggiatura sulla base dei temi ("parla di gente in tutina") scambiando completamente tecnica e abilità con "il messaggio", oppure quando vedo qualcuno straparlare di buchi di sceneggiatura e poi quando fa esempi dimostra solo che si era addormentato e si è perso mezzo film.

La cosa è proporzionale: un film iraniano che incassa 1 milione non lo critica nessuno, e quindi non provoca reazioni e tifo. Mentre tutte le casalinghe di voghera amano sparare a casaccio sui film"di supereroi" (dimostrando il livello della loro critica non accorgendosi della differenza fra quelli del MCU e quelli Fox, figurati se distinguono fra Thor e Winter Soldier).

Alla fine il meccanismo è sempre questo:
(click to show/hide)

E più la sparano grossa, più è forte la reazione...

Se e' ridicolo e immotivato attaccare un film perche' non ha sceneggiatura, segue schemi preconfezionati. ha spesso una regia anonima e " di servizio"...allora davvero la questione non riguarda l'essere critici della Domenica o del Lunedi'...ma il fatto che essere tifisi significhi soltanto conpattarsi per difendere un film Marvel a prescindere dai limiti oggettivi, pensando che magari ogni attacco al film o ai meccanismi di produzione sia come un attacco alla propria identita' di " true believer" chiamato a testimoniare la propria fede.

Della regia onestamente me ne importa poco, credo che l'onanismo sullo "sguardo cinematografico" e lo scarso rilievo dato alle sceneggiature tipico della critica cinematografica (come se i film fossero quadri, e la storia non contasse) abbia fatto un danno incalcolabile al cinema, visto che la gente tutt'ora poi esce contenta o no dalla sala in base alle emozioni e alla storia, non per le inquadrature. (capisco comunque che guardare le inquadrature per i critici che seguono a malapena i film parlando al cellulare, come è normale alle visioni per la stampa, sia molto più comodo che non dover fare attenzione al film)

I film Marvel hanno sceneggiature di livello diseguale, Avengers non è Thor The Dark World, e già farne un unico calderone fa capire che più in là del "critichiamo un film di successo per sentirsi fighi e originali" non si va più in profondità.

Quando poi finalmente qualcuno cita esempi preciso, quasi sempre hanno dimostrato che davvero, durante la proiezione probabilmente parlavano al telefonino.

Ho fatto l'esempio degli Avengers (il primo) perchè è un caso da manuale, ho perso il conto della gente che spara cazzate sulla sceneggiatura. Ecco invece cosa ne dice uno sceneggiatore professionista, che va più in profondità sul "mestiere" che c'è dietro quella sceneggiatura:
http://www.toddalcott.com/the-avengers-part-2.html
(non leggere solo questo, ha scritto DICIASSETTE ARTICOLI dissezionando il film scena per scena, li trovi tutti nel blog)

Ma vuoi mettere quanto è più facile sentirsi gli eroi della libertà di pensiero sparando un paio di cazzate, pensando che tutti gli altri (e sempre solo gli altri) siano ottusi fanatici?


--------------------
Ciao,
/\/\oreno.

(vendo una quantità smodata di fumetti italiani, americani, gdr, dvd e riviste. L'elenco più aggiornato lo trovate qui)
PMEmail Poster
Top
 
fiocotram
Inviato il: Venerdì, 20-Lug-2018, 23:28
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 36500
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



Intanto la Disney ha licenziato Gunn, uno dei pochi registi decenti nel panorama.

Immagino già le fiaccolate di protesta...ah no, scusate, pensavo fossero fiaccolate di protesta invece erano Marvel zombie con la vuvuzela che recitavano i dati dei botteghino per tutti e quattro i film degli Avengers.


--------------------
Pane, lavoro e pace.


"L’alleanza storica e, per così dire, «naturale» dovrebbe essere tra impoveriti e poveri, proletarizzati e proletari. Ogni volta che i poteri costituiti riescono a scongiurare quest’alleanza, giocando sul fatto che il ceto medio retrocesso ha ancora i valori e disvalori di prima e si crede ancora appartenente alla classe di prima, ci perdiamo tutti quanti. Il punto è che in Italia questo giochetto dopo la prima guerra mondiale ha portato al fascismo, che era una falsa rivoluzione confezionata a uso e consumo dei ceti medi, che ha avuto carta bianca dai padroni e ha prodotto morte e distruzione".
Wu Ming.

http://fiocotram.wordpress.com/
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
fiocotram
Inviato il: Venerdì, 20-Lug-2018, 23:39
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 36500
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



QUOTE (Moreno Roncucci @ Venerdì, 20-Lug-2018, 03:24)

Della regia onestamente me ne importa poco, credo che l'onanismo sullo "sguardo cinematografico" e lo scarso rilievo dato alle sceneggiature tipico della critica cinematografica (come se i film fossero quadri, e la storia non contasse) abbia fatto un danno incalcolabile al cinema, visto che la gente tutt'ora poi esce contenta o no dalla sala in base alle emozioni e alla storia, non per le inquadrature.


Le inquadrature fanno parte della storia e le danno respiro e ritmo.
I film di Hitchcock e Kubrick, per fare un esempio noto a chiunque, accompagnano lo sguardo dello spettatore dentro la storia e contribuiscono a far germinare le emozioni. Sceneggiatura e regia non sono elementi antitetici, ma un buon film sta proprio nell'equilibrio e i mezzi con cui le si coordina.


--------------------
Pane, lavoro e pace.


"L’alleanza storica e, per così dire, «naturale» dovrebbe essere tra impoveriti e poveri, proletarizzati e proletari. Ogni volta che i poteri costituiti riescono a scongiurare quest’alleanza, giocando sul fatto che il ceto medio retrocesso ha ancora i valori e disvalori di prima e si crede ancora appartenente alla classe di prima, ci perdiamo tutti quanti. Il punto è che in Italia questo giochetto dopo la prima guerra mondiale ha portato al fascismo, che era una falsa rivoluzione confezionata a uso e consumo dei ceti medi, che ha avuto carta bianca dai padroni e ha prodotto morte e distruzione".
Wu Ming.

http://fiocotram.wordpress.com/
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
Masai
Inviato il: Venerdì, 20-Lug-2018, 23:50
Quote Post


Homo Superior
***

Gruppo: Members
Messaggi: 7009
Utente Nr.: 1270
Iscritto il: 19-Giu-2005
Città: Cava Manara (PV)



QUOTE (fiocotram @ Venerdì, 20-Lug-2018, 23:39)
QUOTE (Moreno Roncucci @ Venerdì, 20-Lug-2018, 03:24)

Della regia onestamente me ne importa poco, credo che l'onanismo sullo "sguardo cinematografico" e lo scarso rilievo dato alle sceneggiature tipico della critica cinematografica (come se i film fossero quadri, e la storia non contasse) abbia fatto un danno incalcolabile al cinema, visto che la gente tutt'ora poi esce contenta o no dalla sala in base alle emozioni e alla storia, non per le inquadrature.


Le inquadrature fanno parte della storia e le danno respiro e ritmo.
I film di Hitchcock e Kubrick, per fare un esempio noto a chiunque, accompagnano lo sguardo dello spettatore dentro la storia e contribuiscono a far germinare le emozioni. Sceneggiatura e regia non sono elementi antitetici, ma un buon film sta proprio nell'equilibrio e i mezzi con cui le si coordina.

La regia -se buona o, meglio ancora, elevata- ti permette di fare un film anche senza dialoghi.
Jean Jacques Annaud insegna. Ma è anche vero che di Annaud non ce ne sono molti in giro.

A parer mio, una bella sequenza o inquadratura, ha la stessa importanza di un dialogo e -a volte- conta assai di più dello stesso.


--------------------
user posted image
"Visto che cosa può fare la fede?"
"Può fare miracoli, specialmente se la metti nella canna di un fucile"

"Sai madre, questo potrebbe quasi passare per un gustoso pasticcio di banana, ma senza wafers alla vaniglia è soltanto un altro dei tuoi abominevoli aborti culinari!" - STEWIE GRIFFIN

L'arroganza bisogna guadagnarsela.

La banalità offende l'intelligenza.

Non parlo con gli ignoranti.

PMMSN
Top
 
Moreno Roncucci
Inviato il: Martedì, 24-Lug-2018, 07:47
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 823
Utente Nr.: 4742
Iscritto il: 08-Set-2009
Città: Forlimpopoli



Il problema è che tanti si credono Annaud, ma sono solo degli Snyder.

La buona regia è quella che lavora per la storia. Se è fine a sè stessa o al "far vedere quanto sono bravo" è solo onanismo.

La colpa grave di troppa critica è l'incapacità di distinguere fra i due casi (perché i critici notoriamente non seguono la storia durante le visioni per la stampa, e spesso manco si vedono tutto il film, sono persone occupate con tanto da fare... )



--------------------
Ciao,
/\/\oreno.

(vendo una quantità smodata di fumetti italiani, americani, gdr, dvd e riviste. L'elenco più aggiornato lo trovate qui)
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (22) « Prima ... 20 21 [22]  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.0782 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]