Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (3) [1] 2 3   ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> Lam¨: Color Special
 
nodisco
Inviato il: Giovedý, 13-Apr-2017, 10:55
Quote Post


Little Nemo
*

Gruppo: Members
Messaggi: 206
Utente Nr.: 10737
Iscritto il: 30-Gen-2015
Città: Forli



Se ne era giÓ parlato nel thread "I manga che non possono mancare" ma mi sembra pi¨ opportuno aprirne uno nuovo specifico.

E' uscito il primo dei due volumi "Color special" di Lam¨ (Urusei Yatsura), edizioni Star Comics, 9Ç.
E' una raccolta delle storie, originariamente pubblicate su rivista, che avevano pagine in bicromia o quadricromia: nei tankobon e nelle varie raccolte queste erano state sempre ristampate in bianco e nero, da quel che ho capito, mentre in questi due volumi (che sono analoghi a quelli usciti in Giappone l'anno scorso) sono per la prima volta pubblicate con i colori originali.
In questo primo volume ci sono episodi usciti fra il 1979 ed il 1981, tutti in bicromia (nero e rosso) tranne un paio che ha 3-4 tavole in quadricromia ciascuno.
Alla fine c'Ŕ un'intervista alla Takahashi e delle brevi note dell'autrice sulla colorazione di ogni singola storia.

Non l'ho ancora letto tutto ma solo sfogliato: la stampa mi sembra buona, e togliendo la sovracoperta si scopre una copertina diversa con uno splendido disegno di Lam¨ in vasca da bagno con tutti gli altri personaggi, piccoli, attorno.
Una gran bella edizione, a mio parere.

Un paio di note:

1) Non ho trovato scritto da nessuna parte una piccola descrizione o un qualcosa che dica che cos'Ŕ questo volume.
CioŔ, non ci sono due righe all'inizio, alla fine o sui risvolti della copertina che dicano "questa Ŕ una raccolta delle storie originariamente uscite a colori" o roba del genere. Io lo so per averlo letto in rete, ma farlo presente anche sul volume stesso non sarebbe stato superfluo, imho.

2) Alla fine c'Ŕ scritto, in piccolo, "tutti i personaggi di queste storie sono maggiorenni", che fa un po' ridere! laugh2.gif
Immagino che sia per le solite questioni di tutela, eccetera, per˛ qui Ŕ evidente che i protagonisti sono studenti di, boh, 16-17 anni. E poi c'Ŕ anche Ten, ora che ci penso.
PMEmail Poster
Top
 
Dago
Inviato il: Giovedý, 13-Apr-2017, 11:46
Quote Post


Indagatore dell'Incubo
**

Gruppo: Members
Messaggi: 3555
Utente Nr.: 965
Iscritto il: 26-Dic-2004
Città: Roma



l'unico manga della Takahashi che reputo davvero imperdibile, e che ricomprerei in un'edizione pi¨ degna.



--------------------
user posted image
PM
Top
Adv
Adv









Città:





Top
 
lenuvoleparlanti
Inviato il: Giovedý, 13-Apr-2017, 15:34
Quote Post


Agente T.N.T.
**

Gruppo: Members
Messaggi: 3078
Utente Nr.: 9624
Iscritto il: 21-Feb-2014
Città: milano



smile.gif Io Ŕ da poco che seguo i manga ma perchŔ questo fumetto Ŕ cosý bello?
Io ricordo dei volumi della Granata ma non mi sembrava interessante
PMEmail Poster
Top
 
rimatt
Inviato il: Giovedý, 13-Apr-2017, 15:57
Quote Post


Nonno Bassotto
**

Gruppo: Members
Messaggi: 2442
Utente Nr.: 5271
Iscritto il: 23-Mar-2010
Città: Verona



A me piace molto, perchÚ la comicitÓ di personaggi e situazioni rende la lettura sempre vivacissima, per˛ Ŕ anche vero che la mancanza di una macrotrama orizzontale (perlopi¨ si tratta di episodi autoconclusivi) provoca a lungo andare una certa ripetitivitÓ. Ma credo sia una caratteristica di tutte le serie comiche: non tutti gli episodi fanno ridere allo stesso modo.

Detto questo, lascer˛ perdere questa ristampa ma se dovesse uscire una "Perfect" o qualcosa di simile la acquisterei molto volentieri, visto che di questa serie finora c'Ŕ solo l'edizione sottiletta della Star.
PMEmail Poster
Top
 
nodisco
Inviato il: Giovedý, 13-Apr-2017, 19:37
Quote Post


Little Nemo
*

Gruppo: Members
Messaggi: 206
Utente Nr.: 10737
Iscritto il: 30-Gen-2015
Città: Forli



QUOTE (lenuvoleparlanti @ Giovedý, 13-Apr-2017, 15:34)
smile.gif  Io Ŕ da poco che seguo i manga ma perchŔ questo fumetto Ŕ cosý bello?
Io ricordo dei volumi della Granata ma non mi sembrava interessante

Oddýo, non so spiegare perchÚ a me piace, immagino (anzi sono sicuro) che conti tantissimo il fatto che mi piaceva molto il cartone animato, che ho visto sin dall'inizio negli anni '80.

Era totalmente diverso dagli altri cart... "anime" dell'epoca, che a me che all'epoca avevo 12-13 stavano cominciando a stancare: robottoni, maghette, drammoni strappalacrime con orfanelle sfigate, qualche bamboccio scemo per i pi¨ piccoli... era un panorama poco interessante per un dodicenne.

In Lam¨ invece la trama era incentrata su di uno studente allupato che si voleva fare tutte le ragazze possibili con una morosa extraterrestre gelosissima, con un contorno di personaggi comprimari assurdi che nel corso delle puntate spesso rubano apertamente la scena ai protagonisti, in un'ambientazione nipponica degli anni 80 "di tutti i giorni", cioŔ che lasciava vedere e capire le dinamiche sociali e gli usi di quel paese (cosa molto pi¨ evidente in Maison Ikkoku, ma che anche in Lam¨ ha la sua importanza).
Una trama ed un'ambientazione di quel tipo per me erano decisamente pi¨ attraenti di "Creamy" o "Kiss me Licia", per dire.

Il fumetto Ŕ sulle stesse corde: tanti personaggi caratteristici e assurdi, situazioni comiche tra le quali a volte spuntano pagine molto poetiche, per usare un termine forse abusato ma qui secondo me adatto, e sullo sfondo un interessante panorama sul Giappone dell'epoca.

Non so in effetti quanto possa essere piacere ad un giovane di oggi, che magari ha giÓ letto altri manga successivi (Lam¨ inizia nel 1978, eh, ricordiamolo).
Se hai giÓ letto qualche volumetto Granata e non ti ha appassionato, Ŕ legittimo.
Non consiglierei questo "Color Special" ad un neofita perchÚ presuppone giÓ la conoscenza del fumetto, o dell'anime, originale.
PMEmail Poster
Top
 
ZazieTheBeast
Inviato il: Giovedý, 13-Apr-2017, 21:48
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 9
Utente Nr.: 12454
Iscritto il: 11-Mar-2017
Città:



Sono all'estero, quindi non ho la possibilitÓ di sfogliare fisicamente l'albo. Per curiositÓ, mi sapete dire se all'interno il nome della protagonista Ŕ rimasto "Lam¨"?
PMEmail Poster
Top
 
nodisco
Inviato il: Giovedý, 13-Apr-2017, 23:57
Quote Post


Little Nemo
*

Gruppo: Members
Messaggi: 206
Utente Nr.: 10737
Iscritto il: 30-Gen-2015
Città: Forli



QUOTE (ZazieTheBeast @ Giovedý, 13-Apr-2017, 21:48)
Sono all'estero, quindi non ho la possibilitÓ di sfogliare fisicamente l'albo. Per curiositÓ, mi sapete dire se all'interno il nome della protagonista Ŕ rimasto "Lam¨"?

Sý certo, Ŕ rimasto "Lam¨", non vedo perchÚ avrebbero dovuto cambiarlo.

In originale Ŕ ラム che si potrebbe traslitterare anche come "Ramu", al limite, ma essendo un personaggio giÓ noto Ŕ naturale che rimanga "Lam¨" (sarebbe come cambiare "Ranma" in "Lanma").

A volte si vede scritto "Lum" ma Ŕ una traslitterazione pensata per gli anglofoni, che lo leggono "Lam": se avete mai visto una puntata dell'anime in originale, lý la chiamano "Lamu" con la "u" finale muta o appena accennata.
L'unica "licenza poetica" della versione italiana Ŕ la presenza ben evidente nella pronuncia della "u" finale, con tanto di accento sulla stessa.
PMEmail Poster
Top
 
ZazieTheBeast
Inviato il: Venerdý, 14-Apr-2017, 00:40
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 9
Utente Nr.: 12454
Iscritto il: 11-Mar-2017
Città:



QUOTE (nodisco @ Giovedý, 13-Apr-2017, 22:57)
Sý certo, Ŕ rimasto "Lam¨", non vedo perchÚ avrebbero dovuto cambiarlo.

In originale Ŕ ラム che si potrebbe traslitterare anche come "Ramu", al limite, ma essendo un personaggio giÓ noto Ŕ naturale che rimanga "Lam¨" (sarebbe come cambiare "Ranma" in "Lanma").

A volte si vede scritto "Lum" ma Ŕ una traslitterazione pensata per gli anglofoni, che lo leggono "Lam": se avete mai visto una puntata dell'anime in originale, lý la chiamano "Lamu" con la "u" finale muta o appena accennata.
L'unica "licenza poetica" della versione italiana Ŕ la presenza ben evidente nella pronuncia della "u" finale, con tanto di accento sulla stessa.

L'esempio che citi (Lanma/Ranma) IMHO non Ŕ calzante nÚ corretto.
Non Ŕ calzante perchÚ, al contrario di ラム, si tratta di un nome giapponese scritto in kanji/hiragana (quindi parola "autoctona") e non in katakana (parole di derivazione straniera).
Non Ŕ corretto perchÚ ci sono delle regole per la traslitterazione di questo tipo di parole giapponesi, che non consentono di sostituire a piacere la L e la R in questi casi (non puoi scrivere Sappolo invece di Sapporo, per dire). Nel caso di parole scritte in katakana, invece, se queste sono la traslitterazione di parole straniere, Ŕ logico fare "reverse engineering" per recuperare la scrittura in caratteri occidentali originaria. Chiunque, sano di mente, traslittererebbe トンネル come tunnel, non certo tonneru.

E il punto sta proprio qui.

Trascuri il fatto che il katakana ラム potrebbe non essere una sequenza random di caratteri, ma la traslitterazione in giapponese di un nome o una parola occidentale, a cui l'autrice ha voluto fare riferimento. L'umorismo di Rumiko Takahashi non Ŕ estraneo a questo tipo di rimandi.
In casi come questo, non tutte le possibili traslitterazioni sono equivalenti (in particolare non lo Ŕ Lam¨, che proprio non sta in piedi, dato che il Giapponese Ŕ privo di accenti tonici) e compito del traduttore/adattatore Ŕ rintracciare, per quanto possibile, il corretto riferimento e utilizzare, tra le tante possibili traslitterazioni, non una a caso, non quella che pi¨ appaga i nostalgici dei cartoni animati anni '80, ma quella che consente di recuperare al meglio i riferimenti originali.
In questo caso, il nome ラム Ŕ probabilmente un riferimento a
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
, molto famosa ai tempi in Giappone.

Il fatto che Lum sia una traslitterazione pensata per gli anglofoni, come scrivi, mi sembra invece del tutto privo di fondamento.
PMEmail Poster
Top
 
nodisco
Inviato il: Venerdý, 14-Apr-2017, 01:13
Quote Post


Little Nemo
*

Gruppo: Members
Messaggi: 206
Utente Nr.: 10737
Iscritto il: 30-Gen-2015
Città: Forli



QUOTE (ZazieTheBeast @ Venerdý, 14-Apr-2017, 00:40)
L'esempio che citi (Lanma/Ranma) IMHO non Ŕ calzante nÚ corretto.
Non Ŕ calzante perchÚ, al contrario di ラム, si tratta di un nome giapponese scritto in kanji/hiragana (quindi parola "autoctona") e non in katakana (parole di derivazione straniera).

Hai perfettamente ragione, non avevo considerato che ラム Ŕ scritto in katakana, mentre "Ranma" se ricordo bene in hiragana, non c'avevo proprio pensato.
(e anche "Ramu" non ha senso, aggiungo)

(scusa se non quoto il resto del tuo messaggio ma ora come ora non capisco come si faccia qui il quote "punto per punto" e non vorrei fare dei pasticci)

Il nome di Lam¨ (ラム) deriva da Agnes Lum (アグネス・ラム), lo riportano pi¨ fonti.
Agnes Lum era una modella statunitense, e il suo cognome all'incirca si legge, scritto all'italiana, "LÓm".
Negli anime di Urusei Yatsura Lam¨ viene chiamata appunto "LÓm-chan" o "Lamu-chan" con la "u" appena accennata, se ben ricordo.

Nella versione italiana (dell'anime) potevano chiamarla "LÓm", invece hanno scelto "Lam¨", leggendo pari pari i katakana "ラム" e scegliendo in pi¨ di accentare la "u" finale (cosa che non sta in piedi, concordo).
Nel manga, pubblicato anni dopo, hanno mantenuto lo stesso nome.

Cambiarlo in "Lum" secondo me non sarebbe sensato perchÚ un italiano, ignaro, lo leggerebbe cosý com'Ŕ scritto e non con la pronuncia inglese con la quale va letto quel nome in originale (Ŕ anche in base a questo che parlavo di traslitterazione per anglofoni nel mio post): se fosse un fumetto nuovo con un personaggio mai visto si potrebbe anche fare, eh, con qualche spiegazione da qualche parte (anche se io conosco gente che dice ancora DAILAN Dog), ma Lam¨ Ŕ conosciuta (e scritta) cosý da oltre 30 anni, non credo che qualcuno si prenderÓ mai la briga di cambiarle il nome con un altro che per˛ si legge quasi uguale a quello vecchio perchÚ va pronunciato all'inglese.
PMEmail Poster
Top
 
ZazieTheBeast
Inviato il: Venerdý, 14-Apr-2017, 05:01
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 9
Utente Nr.: 12454
Iscritto il: 11-Mar-2017
Città:



Concordo con la ricostruzione che fai fino a questo punto

QUOTE
Nella versione italiana (dell'anime) potevano chiamarla "LÓm", invece hanno scelto "Lam¨", leggendo pari pari i katakana "ラム" e scegliendo in pi¨ di accentare la "u" finale (cosa che non sta in piedi, concordo).
Nel manga, pubblicato anni dopo, hanno mantenuto lo stesso nome.


Riconosci anche tu che usare Lam¨ al posto di Lum Ŕ stato un errore, un'imperizia di una persona che, facendo con superficialitÓ il proprio lavoro, non ha colto il riferimento originale ad Agnes Lum. Credo che fin qui siamo d'accordo.
Poi per˛ scrivi

QUOTE
Cambiarlo in "Lum" secondo me non sarebbe sensato perchÚ un italiano, ignaro, lo leggerebbe cosý com'Ŕ scritto e non con la pronuncia inglese con la quale va letto quel nome in originale


Non posso essere d'accordo con questo atteggiamento. Per me non ha senso perpetuare un errore. Gli errori vanno corretti. Come tu credi che il pubblico italiano leggerebbe Lum Ŕ una tua opinione e comunque non ha importanza, anche perchÚ, come dici tu stesso, basta spiegare la pronuncia in una nota. Altrimenti, seguendo il tuo ragionamento, dovremmo scrivere "Stiven King" per evitare che la gente lo legga "Stefen King".
E oltretutto "Lam¨" NON Ŕ la pronuncia corretta di ラム.

QUOTE
ma Lam¨ Ŕ conosciuta (e scritta) cosý da oltre 30 anni, non credo che qualcuno si prenderÓ mai la briga di cambiarle il nome con un altro che per˛ si legge quasi uguale a quello vecchio perchÚ va pronunciato all'inglese.


Su questo concordo, ma non posso dire che la cosa mi entusiasmi. A me interessa l'opera di Rumiko Takahashi, non gli errori di un adattatore sconosciuto e poco professionale.
E questi errori si possono superare, basta averne la volontÓ. Abbiamo superato cose ben pi¨ radicate, tipo la meccanica aristotelica o l'integrale di Riemann, direi che ce la possiamo fare anche con Lam¨...
PMEmail Poster
Top
 
cdigioia
Inviato il: Venerdý, 14-Apr-2017, 09:11
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 58
Utente Nr.: 5523
Iscritto il: 23-Ago-2010
Città:



QUOTE (ZazieTheBeast @ Venerdý, 14-Apr-2017, 04:01)
źAltrimenti, seguendo il tuo ragionamento, dovremmo scrivere "Stiven King" per evitare che la gente lo legga "Stefen King"╗

Non c'entra nulla, ma, purtroppo, un sacco di gente lo pronuncia Stefen...
PMEmail Poster
Top
 
nodisco
Inviato il: Venerdý, 14-Apr-2017, 10:54
Quote Post


Little Nemo
*

Gruppo: Members
Messaggi: 206
Utente Nr.: 10737
Iscritto il: 30-Gen-2015
Città: Forli



QUOTE (ZazieTheBeast @ Venerdý, 14-Apr-2017, 05:01)
Concordo con la ricostruzione che fai fino a questo punto

QUOTE
Nella versione italiana (dell'anime) potevano chiamarla "LÓm", invece hanno scelto "Lam¨", leggendo pari pari i katakana "ラム" e scegliendo in pi¨ di accentare la "u" finale (cosa che non sta in piedi, concordo).
Nel manga, pubblicato anni dopo, hanno mantenuto lo stesso nome.


Riconosci anche tu che usare Lam¨ al posto di Lum Ŕ stato un errore, un'imperizia di una persona che, facendo con superficialitÓ il proprio lavoro, non ha colto il riferimento originale ad Agnes Lum. Credo che fin qui siamo d'accordo.

No, non esattamente.
Penso che chi ha tradotto i nomi ha visto "ラム" e lo ha reso come "Lam¨" con l'accento sulla "u", e a ben pensarci la cosa pu˛ anche essere stata non intenzionale (l'ho pensato adesso): non credo che abbiano detto "Ah, questo in giapponese si legge "LÓm" per˛ a me piace di pi¨ con l'accento sulla u e allora la chiamo Lam¨ anche se Ŕ sbagliato", ma semplicemente che abbiano visto che "ラ" da solo si legge "LA", "ム" si legge "MU", e mettendo insieme le due pronunce viene automaticamente fuori "Lam¨" con l'accento sulla u.
Molto probabilmente non Ŕ stato colto il riferimento ad Agnes Lum, che all'epoca era totalmente sconosciuta in Italia (e in sostanza lo Ŕ anche adesso), o comunque si Ŕ pensato che dovendo fare la traduzione di un cartone animato, roba per bambini, nel quale la protagonista era chiamata "LÓm" o "LÓmu" non avrebbe avuto senso scrivere "LUM" nei titoli di testa e poi nel cartone chiamarla "Lamu".

Non Ŕ un nome immediatamente identificabile come inglese come "George" o "Michael", che nessuno legge cosý come sono scritti (anche quando si dovrebbe, penso a Schumacher...), io stesso la prima volta che ho visto "Agnes Lum" l'ho letto cosý com'era scritto perchÚ mica lo avevo capito che era statunitense. E se devo essere sincero tuttora non so se si debba leggere "Agnes" all'italiana o "Aghnes" (presumo la seconda).

E' vero che si potrebbe spiegare tutto in una nota, ma ho forti dubbi sull'efficacia della cosa, visto che (collegandomi anche a quando scritto da cdgioia qui sopra) anch'io conosco tanti che dicono "Stefen King" o "Stifen King", o per tornare all'ambito fumettistico "Moebius" cosý com'Ŕ scritto anzichŔ "Mebi¨".

(nota: mi scuso se non ho quotato punto per punto ma non ho ancora avuto modo di studiare come si fa)

PMEmail Poster
Top
 
rimatt
Inviato il: Venerdý, 14-Apr-2017, 11:18
Quote Post


Nonno Bassotto
**

Gruppo: Members
Messaggi: 2442
Utente Nr.: 5271
Iscritto il: 23-Mar-2010
Città: Verona



In linea di massima non posso non concordare con Zazie; bisogna per˛ (tristemente) rendersi conto di una cosa, ovvero che alla maggior parte dei lettori frega poco o nulla della correttezza filologica o del rispetto della volontÓ dell'autore.

Basta andare nel topic di "Rocky Joe" per rendersene conto: per aver affermato che mi sarei aspettato un maggior rispetto del titolo originale, mi sono beccato risatine di sufficienza e mi sono sentito dare del nerd affetto da disturbo ossessivo-compulsivo. laugh2.gif
PMEmail Poster
Top
 
marco_sanfy00
Inviato il: Venerdý, 14-Apr-2017, 12:34
Quote Post


Gemma dell'Infinito
********

Gruppo: Members
Messaggi: 39693
Utente Nr.: 816
Iscritto il: 19-Ott-2004
Città: Cecily - Alaska



QUOTE (nodisco @ Venerdý, 14-Apr-2017, 10:54)
QUOTE (ZazieTheBeast @ Venerdý, 14-Apr-2017, 05:01)
Concordo con la ricostruzione che fai fino a questo punto

QUOTE
Nella versione italiana (dell'anime) potevano chiamarla "LÓm", invece hanno scelto "Lam¨", leggendo pari pari i katakana "ラム" e scegliendo in pi¨ di accentare la "u" finale (cosa che non sta in piedi, concordo).
Nel manga, pubblicato anni dopo, hanno mantenuto lo stesso nome.


Riconosci anche tu che usare Lam¨ al posto di Lum Ŕ stato un errore, un'imperizia di una persona che, facendo con superficialitÓ il proprio lavoro, non ha colto il riferimento originale ad Agnes Lum. Credo che fin qui siamo d'accordo.

No, non esattamente.
Penso che chi ha tradotto i nomi ha visto "ラム" e lo ha reso come "Lam¨" con l'accento sulla "u", e a ben pensarci la cosa pu˛ anche essere stata non intenzionale (l'ho pensato adesso): non credo che abbiano detto "Ah, questo in giapponese si legge "LÓm" per˛ a me piace di pi¨ con l'accento sulla u e allora la chiamo Lam¨ anche se Ŕ sbagliato", ma semplicemente che abbiano visto che "ラ" da solo si legge "LA", "ム" si legge "MU", e mettendo insieme le due pronunce viene automaticamente fuori "Lam¨" con l'accento sulla u.
Molto probabilmente non Ŕ stato colto il riferimento ad Agnes Lum, che all'epoca era totalmente sconosciuta in Italia (e in sostanza lo Ŕ anche adesso), o comunque si Ŕ pensato che dovendo fare la traduzione di un cartone animato, roba per bambini, nel quale la protagonista era chiamata "LÓm" o "LÓmu" non avrebbe avuto senso scrivere "LUM" nei titoli di testa e poi nel cartone chiamarla "Lamu".

Non Ŕ un nome immediatamente identificabile come inglese come "George" o "Michael", che nessuno legge cosý come sono scritti (anche quando si dovrebbe, penso a Schumacher...), io stesso la prima volta che ho visto "Agnes Lum" l'ho letto cosý com'era scritto perchÚ mica lo avevo capito che era statunitense. E se devo essere sincero tuttora non so se si debba leggere "Agnes" all'italiana o "Aghnes" (presumo la seconda).

E' vero che si potrebbe spiegare tutto in una nota, ma ho forti dubbi sull'efficacia della cosa, visto che (collegandomi anche a quando scritto da cdgioia qui sopra) anch'io conosco tanti che dicono "Stefen King" o "Stifen King", o per tornare all'ambito fumettistico "Moebius" cosý com'Ŕ scritto anzichŔ "Mebi¨".

(nota: mi scuso se non ho quotato punto per punto ma non ho ancora avuto modo di studiare come si fa)

moebius sarebbe corretto leggerlo con la S finale, solo con accento francese tongue1.gif quindi moebi¨s (con oe Ó la francais)
PM
Top
 
nodisco
Inviato il: Venerdý, 14-Apr-2017, 12:48
Quote Post


Little Nemo
*

Gruppo: Members
Messaggi: 206
Utente Nr.: 10737
Iscritto il: 30-Gen-2015
Città: Forli



QUOTE (marco_sanfy00 @ Venerdý, 14-Apr-2017, 12:34)
moebius sarebbe corretto leggerlo con la S finale, solo con accento francese tongue1.gif quindi moebi¨s (con oe Ó la francais)

Ah dai, allora io l'ho sempre sbagliato. Presumo sia perchÚ M÷bius era tedesco (lo scopro ora) e quindi la "s" finale non Ŕ muta.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (3) [1] 2 3  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.0314 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]