Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (36) « Prima ... 34 35 [36]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> POLITICA ESTERA, Vol. VI
 
Peter Parker
Inviato il: Domenica, 17-Nov-2019, 23:05
Quote Post


Imperatrice spifferona
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 122513
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



(ANSA) - TEL AVIV, 17 NOV - Blu e Bianco, il partito centrista del premier incaricato, Benny Gantz, sta facendo progressi negli accordi con il leader nazionalista laico Avigdor Lieberman, di 'Israel Beitenu', per costruire una coalizione che porti alla nascita di un nuovo governo. Lo hanno annunciato i due partiti principali secondo cui "sono stati raggiunti significativi progressi su principi fondamentali, in particolare su quelli religiosi e statali".
Intanto il presidente israeliano, Reuven Rivlin - il cui incarico a Gantz scadrà mercoledì sera -, fedele alla sua politica di un governo di unità nazionale tra i due partiti più forti - il Likud, del premier Benyamin Netanyahu, e Blu-Bianco - ha esortato le due formazioni a trovare un'intesa.
"Credo che un governo possa ancora essere formato - ha detto - i disaccordi sono più personali che logici e politici o per l'interesse dello stato. I leader israeliani devono comprendere che i cittadini sono la principale priorità".


--------------------
La mia striscia avventurosa:

FRANK CARTER: AVVENTURE DI UNA SPIA PER CASO

11 agosto 2015: spammone supremo
Informatore dei Mod, detto anche "Spifferone Parker"
Noto anche come "Necrologio Parker"

Nuvole di Celluloide, la mia rubrica ogni Lunedì su Lo Spazio Bianco.

Fumettinvendita BLOG
PMUsers Website
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Domenica, 17-Nov-2019, 23:07
Quote Post


Imperatrice spifferona
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 122513
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



LA PAZ - È di almeno 23 morti il bilancio degli scontri in Bolivia, seguiti all'autoesilio in Messico dell'ex presidente Evo Morales e all'autoinvestitura alla carica di capo dello Stato, sebbene a interim, della presidente del Senato Jeanine Anez. Le ultime informazioni indicano quattro persone uccise nella regione centrale della Bolivia.

Gli scontri più violenti avvengono a Cochabamba, che i produttori di coca cercano di attraversare per poter raggiungere La Paz, e qui unirsi alle proteste antigovernative messe in atto dagli agricoltori. I 'cocaleros' hanno dato alla presidente ad interim Jeanine Anez "48 ore di tempo" per rinunciare al suo incarico. Se non lo farà, hanno minacciato di avviare un blocco a tempo indeterminato di tutte le vie di comunicazione stradali fino a raggiungere l'obiettivo fissato.

Sostenitori del presidente dimissionario Evo Morales esule in Messico i 'cocaleros', riferisce il quotidiano El Deber, hanno tenuto la notte scorsa un 'cabildo' (assemblea popolare) a Sacaba, vicino a Cochabamba, nello stesso luogo dove era in corso la cerimonia funebre di cinque militanti uccisi venerdì, i 'cocaleros' hanno chiesto anche un ripiegamento immediato delle forze armate da Sacaba per evitare ulteriori vittime.

Nelle ultime ore l'Onu ha avvertito che la situazione è quasi "fuori controllo". La Commissione interamericana dei diritti umani (Cidh) ha affermato che l'alto numero di vittime è frutto della "repressione combinata di forze di polizia e dell'esercito". La stessa Commissione ha condannato il governo per aver emesso un decreto che esenta da ogni responsabilità penale i soldati che prendano parte alla repressione delle proteste.

La norma è stata approvata alla vigilia del giorno più violento dall'inizio della crisi, quando almeno otto coltivatori di coca pro-Morales sono stati uccisi dalle forze di sicurezza durante una manifestazione. "Non è una licenza di uccidere per le forze armate", ha detto il ministro della Presidenza Jerjes Justiniano in una conferenza stampa.

L'ex presidente Evo Morales intanto ha dichiarato di avere "molta paura" che l'attuale crisi porti a una guerra civile. Dal 12 novembre rifugiato in Messico, Morales chiede un "grande dialogo nazionale" come unico modo per porre fine alla violenza e apre le porte alla mediazione internazionale di Nazioni Unite, Unione europea o Chiesa cattolica. Morales, che ha ringraziato il presidente Andres Manuel Lopez Obrador per avergli salvarto la "vita", non esclude però "minacce e attacchi" da Paesi "eccessivamente industrializzati", chiaro riferimento agli Stati Uniti.


--------------------
La mia striscia avventurosa:

FRANK CARTER: AVVENTURE DI UNA SPIA PER CASO

11 agosto 2015: spammone supremo
Informatore dei Mod, detto anche "Spifferone Parker"
Noto anche come "Necrologio Parker"

Nuvole di Celluloide, la mia rubrica ogni Lunedì su Lo Spazio Bianco.

Fumettinvendita BLOG
PMUsers Website
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Martedì, 19-Nov-2019, 19:26
Quote Post


Imperatrice spifferona
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 122513
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



BERLINO - Faceva le pulizie in una scuola elementare di Berlino. E da mesi preparava un attentato sanguinoso. La polizia lo ha arrestato stamane, dopo averlo tenuto sotto stretta osservazione per tre mesi. Il siriano è accusato di aver pianificato un attacco che avrebbe dovuto fare il maggior numero di vittime possibili. Per la Procura è un terrorista islamico.

Da tempo il ventiseienne si scambiava messaggi su una chat di estremisti vicini all’Isis per informarsi su come costruire una bomba. La Procura di Berlino ha confermato che “l’obiettivo di quegli scambi era la preparazione di attacchi terroristici”; l’uomo si era già comprato alcune sostanze chimiche per produrre del perossido di acetone (Tatp), un’esplosivo facile da realizzare usato in molti attentati di matrice islamica. La polizia ha anche perquisito il suo appartamento nella capitale.

Secondo Andreas Geisel (Spd), ministro dell’Interno di Berlino (che fa Land a sé), non ci sono indicazioni sul luogo preciso dell’attentato, ma “partiamo dal presupposto che il pericolo fosse grande”. Nelle chat il siriano avrebbe espresso la volontà di uccidere più persone possibili. E’ stato sempre Geisel a precisare che il sospetto terrorista sarebbe stato controllato dagli inquirenti 24 ore su 24, negli ultimi mesi; l’indizio che il fondamentalista stesse pianificando un attacco sarebbe arrivato da “un servizio segreto di un Paese alleato” che avrebbe scoperto la chat dei militanti dell’Isis.


--------------------
La mia striscia avventurosa:

FRANK CARTER: AVVENTURE DI UNA SPIA PER CASO

11 agosto 2015: spammone supremo
Informatore dei Mod, detto anche "Spifferone Parker"
Noto anche come "Necrologio Parker"

Nuvole di Celluloide, la mia rubrica ogni Lunedì su Lo Spazio Bianco.

Fumettinvendita BLOG
PMUsers Website
Top
 
Mist
Inviato il: Martedì, 19-Nov-2019, 23:10
Quote Post


Aquila della Notte
**

Gruppo: Members
Messaggi: 4383
Utente Nr.: 5800
Iscritto il: 28-Ott-2010
Città:



Da 75 ore internet in Iran è praticamente inesistente, bloccata dal governo per ragioni di sicurezza: https://mobile.twitter.com/netblocks/status...34542843904?p=v
PM
Top
 
Mist
Inviato il: Martedì, 19-Nov-2019, 23:17
Quote Post


Aquila della Notte
**

Gruppo: Members
Messaggi: 4383
Utente Nr.: 5800
Iscritto il: 28-Ott-2010
Città:



Il negoziatore nordcoreano per il nucleare ha detto che i colloqui non possono continuare se gli USA non cessano la loro politica ostile: https://mobile.twitter.com/Global_Mil_Info/...90269216773?p=v

in altre notizie la portaerei Lincoln è passata attraverso lo stretto di Hormuz, del gruppo di navi che l'accompagnava faceva parte anche la nave inglese HMS Defender: https://mobile.twitter.com/CarlaBabbVOA/sta...21925224448?p=v
https://mobile.twitter.com/hthjones/status/...93762285568?p=v
Nel frattempo arrivano in Arabia Saudita altre truppe USA: https://mobile.twitter.com/FirstSquawk/stat...78533169152?p=v
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Mercoledì, 20-Nov-2019, 09:20
Quote Post


Imperatrice spifferona
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 122513
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



In seguito al lancio di razzi verso il Golan ieri da parte di una forza iraniana situata in territorio siriano, Israele ha colpito questa notte decine di obiettivi militari in Siria". Lo annuncia il portavoce militare israeliano. Fra l'altro sono stati centrati obiettivi della Forza Quds iraniana ed obiettivi delle forze armate siriane. Israele continuerà a operare contro l'approfondimento della presenza militare iraniana in Siria, ha aggiunto il portavoce.

Durante l'attacco, ha aggiunto il portavoce, da una batteria di difesa aerea è stato lanciato un missile verso gli aerei da combattimento israeliani "malgrado i nostri chiari avvertimenti". Di conseguenza - ha precisato - sono state distrutte anche alcune batterie di difesa aerea siriana.


L'attacco di ieri verso le alture del Golan, secondo il portavoce, "è una chiara prova a conferma della volontà dell'Iran di mettere radici militari in Siria, cosa che minaccia la sicurezza israeliana, la stabilità regionale ed il regime siriano". Israele, ha precisato, considera il regime siriano responsabile per attacchi lanciati dal proprio territorio verso lo Stato ebraico. Inoltre Israele continuerà ad operare contro l'approfondimento della presenza iraniana in Siria.


--------------------
La mia striscia avventurosa:

FRANK CARTER: AVVENTURE DI UNA SPIA PER CASO

11 agosto 2015: spammone supremo
Informatore dei Mod, detto anche "Spifferone Parker"
Noto anche come "Necrologio Parker"

Nuvole di Celluloide, la mia rubrica ogni Lunedì su Lo Spazio Bianco.

Fumettinvendita BLOG
PMUsers Website
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (36) « Prima ... 34 35 [36]  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.0375 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]