Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (3) [1] 2 3   ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> ALAN FORD... qualche considerazione
 
GianMariaCatalanBelmonte
Inviato il: Domenica, 29-Mar-2020, 13:35
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 26
Utente Nr.: 13298
Iscritto il: 09-Nov-2019
Città: Milano



Stavo scrivendo nel topic su ALAN FORD #610 una risposta all utente Marco "Doc Ock" Poggi ma ho poi deciso di aprire una discussione dedicata perchè la mia risposta andava oltre la valutazione dell albo in questione

QUOTE

Alan Ford è la principale fonte di sostentamento della famiglia Secchi (è, quindi il pene che da il pane - come direbbe Elio e le storie tese in "John Holmes" - a Max e figli), se Max Bunker  avesse smesso la serie quando il fumetto era al top, vuol dire che avrebbe avuto un'altra serie a fumetti nel cassetto per non scomparire nelle edicole, non credi?

Marco "Doc Ock" Poggi


Verissimo... la 1000voltemeglio trae i suoi utili da ALAN FORD e dalla parossistica ristampa di opere "dei bei tempi che furono" non è un mistero che i suoi clienti siano esclusivamente i vecchi lettori della Corno adesso 40-50-60enni e certo non nuovi giovani lettori

Proprio per questo dovrebbero mantenere vivo l interesse verso il personaggio sfruttandolo commercialmente in manera intelligente ma capisco che la gestione sia fatta "in casa" e purtroppo senza competenza manageriale ma nemmeno quella del buon senso.

Non dico di tornare al vecchio gruppo TNT cosa che farebbe sicuramente piacere a noi fan del fumetto (almeno alla larga maggioranza di noi) ma almeno ritornare a scrivere le sceneggiature con la mano destra (sempre che LS non sia mancino). E' sotto gli occhi di tutti che l'investimento economico sul personaggio è praticamente zero e che ogni euro risparmiato è un eruro guadagnato ma credo che in tanti giovani si metterebbero a disposizione per avere l opportunita di lavorare sotto l'occhio di LS, insomma salvare il prodotto ALAN FORD e magari rilanciarlo tra chi lo apprezzava ma ha smesso di comprarlo non sarebbe un cattivo affare anche per l editore. Mi si fara notare che giovanii sceneggiatori di talento non si trovano facilmente ma davvero sarebbe difficile migliorare il prodotto attuale? A iivello di disegnatori AF ha avuto momenti critici quando le matite storiche decisero di mollare ma dopo i primi inizi stentati ed a volte scoraggianti sono usciti dei bravi disegnatori che con tempo sono migliorati in maniera anche sorprendente

I tempi stringono perchè noi vecchi lettori andiamo sempre piu in la con gli anni.... DIABOLIK TEX ZAGOR... sono rimasti fedeli al loro cliche e sopravvivono discretamente... noi alanfordisti che ancora resistiamo all acquisto del volumetto mensile purtroppo lo facciamo turandoci il naso e questo è davvero triste

Mi piacerebbe conoscere il pensiero degli altri alanfordisti e non...


--------------------
Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia
PMEmail Poster
Top
 
logantony
Inviato il: Lunedì, 30-Mar-2020, 17:29
Quote Post


Sidekick
*

Gruppo: Members
Messaggi: 432
Utente Nr.: 8124
Iscritto il: 26-Set-2012
Città:



Presente, Alanfordista - purtroppo ex.

Ho già espresso il mio parere più volte. Alan Ford è diventato peggio dei tristi suoi epigoni degli anni '70 e bisognerebbe avere il coraggio di terminarlo.
Oppure di darlo in pasto a uno sceneggiatore entusiasta, capace, solido.

Nel primo caso: la famiglia Secchi perderebbe la fonte del suo sostentamento economico maggiore. Ma tanto prima o poi, visto che il loro target è indiscutibilmente l'attuale 50enne, lo perderà perché nessuno è eterno.

Nel secondo caso: si tratta di investire, investire, investire.
Verbo purtroppo ormai sconosciuto alla famiglia Secchi che in passato lanciò una serie di bravissimi autori del fumetto, su tutti Roberto Raviola e Luigi Corteggi.

In ogni caso: mi meraviglio come Alan Ford oggi esca ancora, ormai è l'ombra di sé stesso, neppure lo Zagor dei tempi peggiori ha raggiunto questi bassissimi livelli (e non lo dico perché comunque prima il livello di Alan Ford era davvero stratosferico!).

Max Bunker è stato un grande, lo riconosciamo tutti. Adesso non lo è più ma non vuole accettare l'evidenza. Contento lui, contenti tutti.

Ammiro chi acquista Alan Ford turandosi il naso, io ci ho tentato ma proprio non ce la faccio e non solo per motivi economici: per me l'attuale Alan Ford non vale proprio nulla, mi spiace per il suo bravo disegnatore ma non lo apprezzo affatto.


--------------------
PMEmail Poster
Top
Adv
Adv









Città:





Top
 
GianMariaCatalanBelmonte
Inviato il: Lunedì, 30-Mar-2020, 18:07
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 26
Utente Nr.: 13298
Iscritto il: 09-Nov-2019
Città: Milano



ALAN FORD continua ad uscire perchè c'è uno zoccolo duro di 50enni che lo compra per puro collezionismo e perchè andare in edicola a dire "E' uscito ALAN FORD?" Ci fa sentire ancora un po' bambini al prezzo di 4 euro

Io personalmente lo compro e lo metto via senza nemeno leggerlo, le volte che ci provo dopo poche pagine desisto cry_.gif

Tra le due opzioni che tu proponi (cessione o investimento) io intravedo anche una terza che non sarebbe cosi drastica: un giovane sceneggiatore o un team di giovani che non credo siano un investimento cosi impegnativo. Certo bisogna avere l'umilta di accettare anche le idee ed i punti di vista degli altri, mettere a disposizione la propria esperienza e trasmettere le conoscenze ma forse è proprio questo che manca... un poco di generosita anche nei confronti di noi lettori che negli anni abbiamo decretato il successo del personaggio ed il benessere economico del suo autore.


--------------------
Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia
PMEmail Poster
Top
 
ocramiggop
Inviato il: Lunedì, 30-Mar-2020, 18:42
Quote Post


Grande Capo Estiqaatsi
********

Gruppo: Members
Messaggi: 45421
Utente Nr.: 199
Iscritto il: 02-Lug-2004
Città:



Anche Max Bunker ha capito che i tempi nostri non sono i tempi suoi di quando Alan Ford era al top (le ere Magnus e Piffarerio che ho acquistato in versione "TNT GOLD"). Eppure continua a scriverlo, perché si considera un artigiano dei fumetti. Ma c'è bisogno ancora di questa artigianalità? Crea Minuette Macon, una strega, un pò ladra e un pò agente segreto, la fa prima fidanzare e poi sposare con Alan Ford e non la faiduellare con Satanik, "solo" perché Satanik per lui è morta, a causa degli insuccessi dei Kriminal e Satanik del 2004? Ma se Kriminal era in coma, durante il numero 150 di AF, "KRIMINALISSIMO"???? 70.gif

Marco "Doc Ock" Poggi


--------------------
Marco Poggi
PM
Top
 
ocramiggop
Inviato il: Lunedì, 30-Mar-2020, 19:03
Quote Post


Grande Capo Estiqaatsi
********

Gruppo: Members
Messaggi: 45421
Utente Nr.: 199
Iscritto il: 02-Lug-2004
Città:



QUOTE (GianMariaCatalanBelmonte @ Lunedì, 30-Mar-2020, 10:07)
Io personalmente lo compro e lo metto via senza nemeno leggerlo, le volte che ci provo dopo poche pagine desisto cry_.gif


Lp compro per sapere quali akltri programmi fumetistici ha il Bunker, ma lo leggo, perché non dovrei leggerlo? So bene che l'Alan Ford più bello è solo un lontano ricordo, ma lo leggo, almeno per i disegni di Dario Perucca, che valgono l'acquisto!

Marco "Doc Ock" Poggi


--------------------
Marco Poggi
PM
Top
 
logantony
Inviato il: Martedì, 31-Mar-2020, 14:05
Quote Post


Sidekick
*

Gruppo: Members
Messaggi: 432
Utente Nr.: 8124
Iscritto il: 26-Set-2012
Città:



QUOTE (ocramiggop @ Lunedì, 30-Mar-2020, 17:42)
Anche Max Bunker ha capito che i tempi nostri non sono i tempi suoi di quando Alan Ford era al top (le ere Magnus e Piffarerio che ho acquistato in versione "TNT GOLD"). Eppure continua a scriverlo, perché si considera un artigiano dei fumetti. Ma c'è bisogno ancora di questa artigianalità? Crea Minuette Macon, una strega, un pò ladra e un pò agente segreto, la fa prima fidanzare e poi sposare con Alan Ford e non la faiduellare con Satanik, "solo" perché Satanik per lui è morta, a causa degli insuccessi dei Kriminal e Satanik del 2004? Ma se Kriminal era in coma, durante il numero 150 di AF, "KRIMINALISSIMO"???? 70.gif

Marco "Doc Ock" Poggi

Ripeto: Max Bunker è stato un grande. Anzi, è un grande.
Ma adesso quella grandezza non c'è più, la vena creativa si è inaridita, questo deve rendersene conto.
Guido Nolitta ha saputo lasciare, invece, al momento giusto.

No, di quell'artigianalità oggi non c'è più bisogno, i tempi sono cambiati.

Non sopporto Minuette: improbabile, incoerente, nel futuro e nel presente. Poco azzeccata come personaggio, secondo me. A Max piace, contento lui (non sopporto neppure Clodoveo, meno naturale di Cirano o Squitty), poi gli altri animali (serpente e gatto, mi risulta) non li ho mai apprezzati quelle volte che li ho incontrati nella lettura, ma magari sono dei personaggi riusciti, boh...

Satanik lasciamola stare, non "sporchiamola" come con Minuette.

No, Kriminal non è in coma. Max Bunker è stato incoerente e per il Re del Delitto ci sono almeno 6 fine diverse:
1- rimane in coma su Kriminal 419;
2- ritorna su Daniel dal coma;
3- no, non ritorna dal coma, quello di Daniel (ristampa) era un sogno, quindi è in coma;
4- pessimo team up sul n. 150 di Alan Ford: Kriminal ritorna dal coma ma poi sfugge (se ben ricordo, l'ho letto una sola volta e poi mai più);
5- in "Ritorno dalla zona buia" (che, con tutti i suoi limiti, mi è comunque piaciuto) Kriminal esce dal coma ma poi fa una brutta fine assieme a Lola;
6- in "Kriminal 2015" di Camuncoli (Mondadori) si accennava al fatto (quindi avallato da Bunker. Ma Kriminal non era rimasto polverizzato con la sua Lola?) che Tony Logan fosse uscito dal come e si trovasse in una foresta del sud-est asiatico.

Esiste un articolo online che spiega meglio di me queste incoerenze sulla fine del Re del Delitto.

Per fortuna, comunque, Kriminal è finito col n. 419. Era un grandissimo personaggio, doveva fare quella fine (coraggiosa) proprio perché molto aderente alla realtà. Accetto pure "Ritorno dalla zona buia", ma nulla in più.

Per Alan Ford, invece, mi chiedo sempre perché tenerlo in questa sorta di limbo della mediocrità... prima senza il gruppo TNT, poi via col gruppo TNT "povero" all'improvviso per una meteora (se ben ricordo), poi nel futuro, poi daccapo nel presente senza il gruppo TNT, il Numero Uno che muore e rimuore più volte di Electra Nachos (se ho ben compreso... mi scuso ma non ho seguito più bene Alan Ford).
Contento Max, contenti tutti. Io no.

Consentitemi poi una cosa.
Conosciamo tutti Moreno Burattini e la sua storia.
Un lettore appassionato come noi che adesso fa un lavoro che noi tutti gli invidiamo e lo fa molto bene.
Non credo assolutamente che il Max Bunker non abbia mai avuto un bravo, giovane sceneggiatore tra le mani! IMPOSSIBILE!
O se lo è lasciato sfuggire anziché coltivarlo e insegnargli il mestiere (Sergio Bonelli docet Moreno Burattini) oppure lo ha ostacolato per non essere estromesso dal suo personaggio più redditizio (cosa non improbabile).
Il risultato è che oggi ci godiamo ancora Zagor con belle storie (magari non tutte lo sono, ma ci sono).
L'altro risultato è che oggi non ci godiamo Alan Ford con belle storie.

Come sapete, io conosco i retroscena della proposta del mio amico M., spronato dal buon Pino Rinaldi, a Max Bunker (o almeno al suo Valente Team). Se lo sono lasciati sfuggire senza neppure approfondire le sue capacità di sceneggiature o la sua eccezionale memoria relativa a Tuta di Scheletro. A questo punto, il mio amico M. ha il dente avvelenato con il suo vecchio idolo ma soprattutto tutti noi abbiamo perso una persona che poi ha iniziato ad insegnare nella scuola italiana in un anonimo grigiore quando invece era disponibilissimo a mettersi in gioco e a scrivere sceneggiature per i suoi amati fumetti.
Lo so che batto sempre e sempre su questo tasto, ma se voi aveste visto la sua opera monumentale su Kriminal non avreste fatto altro che togliervi il cappello, con smisurata ammirazione!


--------------------
PMEmail Poster
Top
 
helligen
Inviato il: Martedì, 31-Mar-2020, 14:20
Quote Post


Spirito con la Scure
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1972
Utente Nr.: 3780
Iscritto il: 07-Apr-2008
Città:



Credo che Bunker abbia il sogno (romantico) di continuare a scrivere lui Alan Ford fino alla fine dei suoi giorni... in fondo è la sua creatura principe, quella più longeva e per la quale verrà ricordato... d'altra parte Alan Ford è in edicola da 50 anni, qualcosa vorrà pur dire. Senza nulla togliere a Magnus (che ADORO), Alan Ford ha proseguito la sua avventura, anche con successo, fino ai giorni nostri. Non si è fermato nel 1975 con l'addio di Magnus. E visto che continua a venir pubblicato mese dopo mese, vuol dire che comunque c'è un numero sufficiente di lettori che lo apprezzano. Le storie non sono più quelle di una volta ? inevitabile. Ma anche fisiologico. Però ha un suo pubblico che nonostante tutto le apprezza. Io stesso pur riconoscendo che Alan Ford per me è e resta "Alan Ford e il Gruppo TNT", comunque apprezzo la svolta Minuette... che ormai perdura da 15 anni, mica poco. Le storie a volte sono simpatiche ed azzeccate altre volte meno. Inevitabile. Ma ogni tanto qualche bel "coniglio dal cilindro" lo tira fuori per stupire il lettore. E poi Perucca, mai abbastanza lodato, è il vero Jolly della situazione che ha contribuito non poco al successo di Alan negli ultimi decenni.

Insomma, piaccia o no, il Bunker resterà a cavallo della sua creatura fino in fondo. Le vendite gli danno ragione e quindi perchè dovrebbe cambiare e cedere le redini ad un altro scrittore ? non succederà mai. Non finchè lui ha voglia di scriverle. E questa voglia durerà fino all'ultimo dei suoi giorni wink_old.gif
PMEmail Poster
Top
 
Jenny
Inviato il: Martedì, 31-Mar-2020, 14:41
Quote Post


Surfista d'Argento
********

Gruppo: Members
Messaggi: 24681
Utente Nr.: 51
Iscritto il: 01-Lug-2004
Città:



QUOTE (helligen @ Martedì, 31-Mar-2020, 13:20)
Credo che Bunker abbia il sogno (romantico) di continuare a scrivere lui Alan Ford fino alla fine dei suoi giorni... in fondo è la sua creatura principe, quella più longeva e per la quale verrà ricordato... d'altra parte Alan Ford è in edicola da 50 anni, qualcosa vorrà pur dire. Senza nulla togliere a Magnus (che ADORO), Alan Ford ha proseguito la sua avventura, anche con successo, fino ai giorni nostri. Non si è fermato nel 1975 con l'addio di Magnus. E visto che continua a venir pubblicato mese dopo mese, vuol dire che comunque c'è un numero sufficiente di lettori che lo apprezzano. Le storie non sono più quelle di una volta ? inevitabile. Ma anche fisiologico. Però ha un suo pubblico che nonostante tutto le apprezza. Io stesso pur riconoscendo che Alan Ford per me è e resta "Alan Ford e il Gruppo TNT", comunque apprezzo la svolta Minuette... che ormai perdura da 15 anni, mica poco. Le storie a volte sono simpatiche ed azzeccate altre volte meno. Inevitabile. Ma ogni tanto qualche bel "coniglio dal cilindro" lo tira fuori per stupire il lettore. E poi Perucca, mai abbastanza lodato, è il vero Jolly della situazione che ha contribuito non poco al successo di Alan negli ultimi decenni.

Insomma, piaccia o no, il Bunker resterà a cavallo della sua creatura fino in fondo. Le vendite gli danno ragione e quindi perchè dovrebbe cambiare e cedere le redini ad un altro scrittore ? non succederà mai. Non finchè lui ha voglia di scriverle. E questa voglia durerà fino all'ultimo dei suoi giorni wink_old.gif

user posted image


--------------------
(click to show/hide)
PM
Top
 
Jenny
Inviato il: Martedì, 31-Mar-2020, 14:47
Quote Post


Surfista d'Argento
********

Gruppo: Members
Messaggi: 24681
Utente Nr.: 51
Iscritto il: 01-Lug-2004
Città:



QUOTE (logantony @ Martedì, 31-Mar-2020, 13:05)
A questo punto, il mio amico M. ha il dente avvelenato con il suo vecchio idolo ma soprattutto tutti noi abbiamo perso una persona che poi ha iniziato ad insegnare nella scuola italiana in un anonimo grigiore quando invece era disponibilissimo a mettersi in gioco e a scrivere sceneggiature per i suoi amati fumetti.

Si capisce: Bunker dovrebbe smettere di scrivere le storie di una propria creazione, ma nel contempo quel talento del signor M. avrebbe potuto scrivere storie solo per Kriminal, personaggio non suo, pena il grigiore dell'insegnamento...
Ma che logica sarebbe?


--------------------
(click to show/hide)
PM
Top
 
GianMariaCatalanBelmonte
Inviato il: Martedì, 31-Mar-2020, 17:38
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 26
Utente Nr.: 13298
Iscritto il: 09-Nov-2019
Città: Milano



Il fatto che ALAN FORD venda abbastanza per essere presente in edicola non significa necessariamente che chi lo compra ne apprezzi le storie: conosco parecchi collezionisti miei coetanei o quasi che come me lo comprano per affetto ma lo ritengono illeggibile e non conosco di persona nessuno che viceversa apprezzi la svolta Minuette... certo ci sono lettori ai quali questo AF piace ma permettimi di pensare che siano una minoranza.

Il fatto che sia venduto ovviamente permette al suo autore di continuare su questa rotta ci mancherebbe, sbagliamo noi vecchi innamorati a comprarlo ancora sperando che succeda qualcosa...

Riguardo a M. non so chi sia... mi piacerebbe conoscere i retroscena ma immagino che qui pubblicamente non sia possibile quindi se qualcuno volessi illuminarmi in privato mi farebbe una costesia.

Riccardo Secchi, figlio di Max, so che è uno sceneggiatore e una sua collaborazione ad AF sarebbe un romantico passaggio di consegne che forse farebbe piacere anche al padre ma forse è impegnato su altri fronti che magari lo gratificano maggiormente sia dal punto di vista economico che personale e pertanto se non ci ha messo mano fino ad ora dubito che adesso possa essere interessato a scrivere le storie del Gruppo TNT ma chissà...


--------------------
Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia
PMEmail Poster
Top
 
Moscarda
Inviato il: Martedì, 31-Mar-2020, 18:03
Quote Post


Uomo Mascherato
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1408
Utente Nr.: 13049
Iscritto il: 12-Ago-2018
Città:



QUOTE (helligen @ Martedì, 31-Mar-2020, 13:20)
il Bunker resterà a cavallo della sua creatura fino in fondo. Le vendite gli danno ragione

Questo è opinabile.

Non conosciamo i dati di vendita di Alan Ford. Per quanto ne sappiamo, potrebbe vendere quanto Dylan Dog o, al contrario, raggiungere a malapena il pareggio e continuare a restare in edicola solo per volere del suo creatore (un po' come faceva un tempo Bonelli col suo Mister No).
Soprattutto non possiamo sapere quanto venderebbe nelle mani di un altro sceneggiatore: se perderebbe anche gli ultimi fedelissimi o se attirerebbe tutta una nuova schiera di lettori.

L'unica cosa certa è che Alan Ford appartiene a Max e lui ci fa quel cacchio che gli pare. Legittimamente e senza alcun bisogno dell'avallo dei numeri (che non conosciamo).


--------------------
In questo mondo devi essere matto. Se no impazzisci.
PMEmail Poster
Top
 
Jenny
Inviato il: Martedì, 31-Mar-2020, 18:06
Quote Post


Surfista d'Argento
********

Gruppo: Members
Messaggi: 24681
Utente Nr.: 51
Iscritto il: 01-Lug-2004
Città:



Dunque..
Per anni Bunker ha fatto intendere di voler rimanere l'unico sceneggiatore della serie, anche in anni successivi alla sua futura dipartita.
Però, in una recente intervista, ha dichiarato che un'accalorata discussione con il figlio potrebbe avergli fatto cambiare idea.
(Riccardo Secchi è un ottimo sceneggiatore.)
Ad ogni modo, un possibile passaggio di consegne non dovrebbe avvenire sino a quando Bunker potrà e vorrà lavorare come fa adesso.

QUOTE
Il fatto che ALAN FORD venda abbastanza per essere presente in edicola non significa necessariamente che chi lo compra ne apprezzi le storie: conosco parecchi collezionisti miei coetanei o quasi che come me lo comprano per affetto ma lo ritengono illeggibile e non conosco di persona nessuno che viceversa apprezzi la svolta Minuette... certo ci sono lettori ai quali questo AF piace ma permettimi di pensare che siano una minoranza.

Il fatto che sia venduto ovviamente permette al suo autore di continuare su questa rotta ci mancherebbe, sbagliamo noi vecchi innamorati a comprarlo ancora sperando che succeda qualcosa...

Scusa, ma tutta questo "vostro" disagio non è un problema che possa riguardare chi produce il fumetto, anche se fosse vero (e non vedo come tu possa provarlo) che parliate a nome di una maggioranza di acquirenti.

Comprendo un acquisto dettato dall'affetto nei confronti della serie, ma per quanto mi riguarda l'affetto in tal caso va tributato anche a chi ne incarna lo spirito, ovvero il suo creatore ed unico sceneggiatore.
Non ha alcun senso lamentarsi di un fatto acquisito come questo.
Sarebbe come a dire "Amo Montalbano, ma vorrei che le sue storie le avesse scritte qualcun altro oltre a Camilleri, perché gli ultimi romanzi mi hanno annoiato".
Magari ora avverrà, anche se resta improbabile, ma prima era impensabile.
Ecco, con Alan Ford è la stessa cosa.
O ci si sta oppure si molla.


--------------------
(click to show/hide)
PM
Top
 
fiocotram
Inviato il: Martedì, 31-Mar-2020, 18:07
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 42755
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



QUOTE (GianMariaCatalanBelmonte @ Lunedì, 30-Mar-2020, 10:07)
ALAN FORD continua ad uscire perchè c'è uno zoccolo duro di 50enni che lo compra per puro collezionismo e perchè andare in edicola a dire "E' uscito ALAN FORD?" Ci fa sentire ancora un po' bambini al prezzo di 4 euro

Io personalmente lo compro e lo metto via senza nemeno leggerlo, le volte che ci provo dopo poche pagine desisto  cry_.gif

Però mi verrebbe da pensare... se tu, zoccolo duro, continui a comprare Alan Ford, assicurando a chi lo produce i 4 euro mensili sempre e comunque da trenta o quarant'anni o suppergiù... perché il suddetto produttore dovrebbe cacciare altri soldi per assumere giovani autori, se i guadagni gli entrano in ogni caso?

E, del resto, al produttore non frega nemmeno se lo leggi o se lo metti via... o se lo usi come sottobicchiere... nel momento in cui hai fatto l'unica cosa che gli importa, ossia pagarlo.


--------------------
"Che cosa è successo al Sogno Americano?"
"Si è avverato. Lo stiamo ammirando".
Alan Moore

http://fiocotram.wordpress.com/
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
fiocotram
Inviato il: Martedì, 31-Mar-2020, 18:15
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 42755
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



QUOTE

Riguardo a M. non so chi sia...


Sarà Moscarda. dry.gif




--------------------
"Che cosa è successo al Sogno Americano?"
"Si è avverato. Lo stiamo ammirando".
Alan Moore

http://fiocotram.wordpress.com/
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
GianMariaCatalanBelmonte
Inviato il: Martedì, 31-Mar-2020, 18:16
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 26
Utente Nr.: 13298
Iscritto il: 09-Nov-2019
Città: Milano



QUOTE (fiocotram @ Martedì, 31-Mar-2020, 17:07)
E, del resto, al produttore non frega nemmeno se lo leggi o se lo metti via... o se lo usi come sottobicchiere... nel momento in cui hai fatto l'unica cosa che gli importa, ossia pagarlo


Ed infatti mi autoquoto...

QUOTE (GianMariaCatalanBelmonte @ Martedì, 31-Mar-2020, 16:38)

Il fatto che sia venduto ovviamente permette al suo autore di continuare su questa rotta ci mancherebbe, sbagliamo noi vecchi innamorati a comprarlo ancora sperando che succeda qualcosa...


La mie sono semplici considerazioni su ALAN FORD e mi interessa sapere cosa ne pensano gli altri lettori

Chi lo compra ancora lo fa perchè è una abitudine legata al collezionismo o gli piace proprio?


--------------------
Cameriere del Sacro Soglio e Membro della Guardia Nobile Pontificia
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (3) [1] 2 3  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.0497 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]