Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
Comicus Forum > Cinema e TV > Il nuovo film di Quentin Tarantino


Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 12-Lug-2017, 14:18
Notizia di poche ore fa. Tarantino starebbe ultimando lo script del suo nuovo film, il cui titolo è ancora sconosciuto, ma che verterebbe sugli omicidi organizzati negli anni '70 da Charles Manson.

Per i ruoli da protagonisti Tarantino avrebbe personalmente avvicinato Jennifer Lawrence e Brad Pitt.

Inviato da: Bono Vox il Mercoledì, 12-Lug-2017, 15:25
Interessante, chissà come rileggerà quegli anni e quegli eventi, o chissà se girerà una sorta di biopic, comunque sia lo attendo con ansia

Inviato da: L'Ammiraglio il Mercoledì, 12-Lug-2017, 15:34
YESS. Speriamo abbia finito col western.

Inviato da: bgh il Mercoledì, 12-Lug-2017, 15:40
QUOTE (L'Ammiraglio @ Mercoledì, 12-Lug-2017, 14:34)
YESS. Speriamo abbia finito col western.

Come se The Hateful Eight avesse qualcosa di western mmmwa.gif



Comunque Tarantino -> hype a prescindere 21vs.gif

Inviato da: Masai il Mercoledì, 12-Lug-2017, 16:42
QUOTE (Peter Parker @ Mercoledì, 12-Lug-2017, 14:18)
Notizia di poche ore fa. Tarantino starebbe ultimando lo script del suo nuovo film, il cui titolo è ancora sconosciuto, ma che verterebbe sugli omicidi organizzati negli anni '70 da Charles Manson.


Ah, la Famiglia.
Interessante.

Son curioso di sapere come tale storia possa essere riscritta in chiave tarantiniana.

Inviato da: Bono Vox il Mercoledì, 12-Lug-2017, 17:07
Tarantino sta ultimando la sceneggiatura del film, che non ha ancora un titolo, sperando di trovare presto i finanziatori e distributori in modo da poter iniziare le riprese nell'estate del 2018.

c'è da attendere cry_.gif

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 12-Lug-2017, 17:12
Pare che anche Margot Robbie sia nei radar di Tarantino per il film.

Apparentemente per la parte di Sharon Tate. I due si sarebbero incontrati di recente. E Samuel L. Jackson dovrebbe avere una parte nel film.

Inviato da: Bono Vox il Mercoledì, 12-Lug-2017, 17:17
QUOTE (Peter Parker @ July 12, 2017 09:12 am)
Pare che anche Margot Robbie sia nei radar di Tarantino per il film.

Apparentemente per la parte di Sharon Tate. I due si sarebbero incontrati di recente. E Samuel L. Jackson dovrebbe avere una parte nel film.

Sharon Tate, allora dovrebbe essre un film aderente a fatti realmente avvenuti, non una sua rilettura della Storia (cosa che fa alla grandissima), sono sempre più curioso cool1.gif

Inviato da: absoluto il Mercoledì, 12-Lug-2017, 18:06
QUOTE (Peter Parker @ July 12, 2017 02:18 pm)
Tarantino starebbe ultimando lo script del suo nuovo film, il cui titolo è ancora sconosciuto, ma che verterebbe sugli omicidi organizzati negli anni '70 da Charles Manson.

Gli omicidi sono avvenuti nel '69 non nei '70.

Se Tarantino decidesse di aderire ai fatti dell'epoca, questa volta dovrebbe stare molto attento alla "messa in scena". L'argomento è delicato e sarebbe il caso di mettere da parte alcune sue sboronate.

Se invece decidesse di basare un film di immaginazione su quei fatti il rischio di banalizzazione sarebbe altrettanto imperdonabile.

Insomma questa volta ha scelto un terreno molto scivoloso.

Inviato da: ocramiggop il Mercoledì, 12-Lug-2017, 18:15
QUOTE (absoluto @ Mercoledì, 12-Lug-2017, 10:06)
QUOTE (Peter Parker @ July 12, 2017 02:18 pm)
Tarantino starebbe ultimando lo script del suo nuovo film, il cui titolo è ancora sconosciuto, ma che verterebbe sugli omicidi organizzati negli anni '70 da Charles Manson.

Gli omicidi sono avvenuti nel '69 non nei '70.

Se Tarantino decidesse di aderire ai fatti dell'epoca, questa volta dovrebbe stare molto attento alla "messa in scena". L'argomento è delicato e sarebbe il caso di mettere da parte alcune sue sboronate.

Se invece decidesse di basare un film di immaginazione su quei fatti il rischio di banalizzazione sarebbe altrettanto imperdonabile.

Insomma questa volta ha scelto un terreno molto scivoloso.

Speriamo bene. 21vs.gif

Marco "Doc Ock" Poggi

Inviato da: Bono Vox il Mercoledì, 12-Lug-2017, 18:21
QUOTE (absoluto @ July 12, 2017 10:06 am)
QUOTE (Peter Parker @ July 12, 2017 02:18 pm)
Tarantino starebbe ultimando lo script del suo nuovo film, il cui titolo è ancora sconosciuto, ma che verterebbe sugli omicidi organizzati negli anni '70 da Charles Manson.

Gli omicidi sono avvenuti nel '69 non nei '70.

Se Tarantino decidesse di aderire ai fatti dell'epoca, questa volta dovrebbe stare molto attento alla "messa in scena". L'argomento è delicato e sarebbe il caso di mettere da parte alcune sue sboronate.

Se invece decidesse di basare un film di immaginazione su quei fatti il rischio di banalizzazione sarebbe altrettanto imperdonabile.

Insomma questa volta ha scelto un terreno molto scivoloso.

D'accordo con te, trattasi di terreno scivoloso, un biopic tarantiniano?
Certo sará difficile fare peggio di Oliver Stone con la favoletta complottista del suo JFK

Inviato da: 9913 il Mercoledì, 12-Lug-2017, 19:58
Anche in Bastardi senza gloria c'erano personaggi "reali"

Inviato da: absoluto il Mercoledì, 12-Lug-2017, 20:28
QUOTE (9913 @ July 12, 2017 07:58 pm)
Anche in Bastardi senza gloria c'erano personaggi "reali"

Infatti, a mio avviso è uno dei suoi film "concettualmente" peggiori.

Sempre divertente e tecnicamente impeccabile, per carità, ma non mi piacque la riscrittura con gli occhi degli anni 2000 della seconda guerra mondiale: postmodernismo per me indigesto.

Inviato da: 9913 il Mercoledì, 12-Lug-2017, 21:22
QUOTE (absoluto @ Mercoledì, 12-Lug-2017, 20:28)
QUOTE (9913 @ July 12, 2017 07:58 pm)
Anche in Bastardi senza gloria c'erano personaggi "reali"

Infatti, a mio avviso è uno dei suoi film "concettualmente" peggiori.

Sempre divertente e tecnicamente impeccabile, per carità, ma non mi piacque la riscrittura con gli occhi degli anni 2000 della seconda guerra mondiale: postmodernismo per me indigesto.

Inserirà Sergio Leone nella storia solo perché sì (e quando gli ricapita? laugh2.gif )

Inviato da: Tom Strong il Mercoledì, 12-Lug-2017, 23:01
QUOTE (absoluto @ Mercoledì, 12-Lug-2017, 17:06)
QUOTE (Peter Parker @ July 12, 2017 02:18 pm)
Tarantino starebbe ultimando lo script del suo nuovo film, il cui titolo è ancora sconosciuto, ma che verterebbe sugli omicidi organizzati negli anni '70 da Charles Manson.

Gli omicidi sono avvenuti nel '69 non nei '70.

Se Tarantino decidesse di aderire ai fatti dell'epoca, questa volta dovrebbe stare molto attento alla "messa in scena". L'argomento è delicato e sarebbe il caso di mettere da parte alcune sue sboronate.

Se invece decidesse di basare un film di immaginazione su quei fatti il rischio di banalizzazione sarebbe altrettanto imperdonabile.

Insomma questa volta ha scelto un terreno molto scivoloso.

D'accordissimo, questp è un film che mi fa PAURA in tutti i sensi e a tutti i livelli, solo a sentirne parlare. Sono già inquieto adesso per quando sarò sulla poltrona di un cinema nel 2019 o giù di lì.

Se fa la "tarantinata", ne uscirà un film insopportabile. Ma imho Quentin è un uomo intelligente e se ne rende conto benissimo. Non è il momento del post-modernismo esasperato.

Se recupera l'asciuttezza delle Iene, e ci aggiunge anche qualcosa in più in termini di evoluzione del suo linguaggio, può uscirne un film devastante, in senso buono.

Sarebbe il primo film di Tarantino basato su una storia reale. "Bastardi senza gloria" non fa testo. Quello è un film basato sullo slittamento continuo fra realismo e finzione di genere. In parte anche "Django" lo era, con i riferimenti storici allo schiavismo da una parte e il western dall'altra.

Se invece Tarantino sceglie di rappresentare una storia di cronaca realmente accaduta, spazi per stemperare tutto nel post-moderno non ne vedo.

Inviato da: 9913 il Giovedì, 13-Lug-2017, 08:27
Potrebbe anche inventare una storia su Manson e compagni, con sullo sfondo la vicenda di Sharon Tate

Inviato da: Comics Garden il Giovedì, 13-Lug-2017, 09:51

Magari vedremo lo sceriffo McGraw dargli la caccia.Sarebbe strepitoso biggrin1.gif .




Inviato da: ocramiggop il Giovedì, 13-Lug-2017, 10:38
QUOTE (Comics Boy @ Giovedì, 13-Lug-2017, 01:51)
Magari vedremo lo sceriffo McGraw dargli la caccia.Sarebbe strepitoso biggrin1.gif .

Non si può, Michael Parks, l'attore che lo interpretava dal 1995 è morto mesi fa.

Marco "Doc Ock" Poggi

Inviato da: Peter Parker il Martedì, 14-Nov-2017, 23:33
Dopo lo scandalo Weinstein, Tarantino sta cercando di vendere lo script a vari studios. Tranne la Disney, ci sarebbe la fila per fare il film e la Fox sarebbe la più aggressiva nel volerlo a tutti i costi.

Tom Cruise avrebbe avuto un incontro con Tarantino per un ruolo nel film. Non si sa al momento se lui, Di Caprio e Pitt (che già erano dati quasi per certi) avranno ruoli differenti o hanno avuto un incontro per la stessa parte.

Indiscrezioni riportano che la sceneggiatura sarebbe a livelli di Pulp Fiction.

Inviato da: dream-picker il Mercoledì, 15-Nov-2017, 11:43
QUOTE (absoluto @ Mercoledì, 12-Lug-2017, 20:28)
QUOTE (9913 @ July 12, 2017 07:58 pm)
Anche in Bastardi senza gloria c'erano personaggi "reali"

Infatti, a mio avviso è uno dei suoi film "concettualmente" peggiori.

Sempre divertente e tecnicamente impeccabile, per carità, ma non mi piacque la riscrittura con gli occhi degli anni 2000 della seconda guerra mondiale: postmodernismo per me indigesto.

21vs.gif 21vs.gif

Inviato da: Cloud Monet il Mercoledì, 15-Nov-2017, 12:46
QUOTE (Peter Parker @ Martedì, 14-Nov-2017, 22:33)
Indiscrezioni riportano che la sceneggiatura sarebbe a livelli di Pulp Fiction.

Che però, pare, non sarebbe su Charles Manson. O almeno non principalmente.

Inviato da: Peter Parker il Venerdì, 17-Nov-2017, 16:38
Lo finanzierà e distribuirà la Sony. Riprese a gennaio.

Inviato da: marco_sanfy00 il Venerdì, 17-Nov-2017, 18:21
QUOTE (dream-picker @ Mercoledì, 15-Nov-2017, 10:43)
QUOTE (absoluto @ Mercoledì, 12-Lug-2017, 20:28)
QUOTE (9913 @ July 12, 2017 07:58 pm)
Anche in Bastardi senza gloria c'erano personaggi "reali"

Infatti, a mio avviso è uno dei suoi film "concettualmente" peggiori.

Sempre divertente e tecnicamente impeccabile, per carità, ma non mi piacque la riscrittura con gli occhi degli anni 2000 della seconda guerra mondiale: postmodernismo per me indigesto.

21vs.gif 21vs.gif

21vs.gif
too much anche per me,
mentre ho rivisto per la millesima volta Kill Bill grazie a Netflix, e mi piace di più ogni volta che lo vedo, un pastiche geniale!

Inviato da: Cap.Crumb il Sabato, 18-Nov-2017, 18:31
QUOTE (marco_sanfy00 @ Venerdì, 17-Nov-2017, 18:21)
QUOTE (dream-picker @ Mercoledì, 15-Nov-2017, 10:43)
QUOTE (absoluto @ Mercoledì, 12-Lug-2017, 20:28)
QUOTE (9913 @ July 12, 2017 07:58 pm)
Anche in Bastardi senza gloria c'erano personaggi "reali"

Infatti, a mio avviso è uno dei suoi film "concettualmente" peggiori.

Sempre divertente e tecnicamente impeccabile, per carità, ma non mi piacque la riscrittura con gli occhi degli anni 2000 della seconda guerra mondiale: postmodernismo per me indigesto.

21vs.gif 21vs.gif

21vs.gif
too much anche per me,
mentre ho rivisto per la millesima volta Kill Bill grazie a Netflix, e mi piace di più ogni volta che lo vedo, un pastiche geniale!

consiglio di rivedere anche i basterds, per quanto mi riguarda più volte lo rivedo più aumenta la mia stima per questa pellicola, tanto che inizia quasi a scalzare bill. 21vs.gif

Inviato da: L'Ammiraglio il Sabato, 18-Nov-2017, 19:18
Basterds per me se la gioca con Pulp Fiction per il miglior film di Tarantino.

Inviato da: Cap.Crumb il Sabato, 18-Nov-2017, 20:21
QUOTE (L'Ammiraglio @ Sabato, 18-Nov-2017, 19:18)
Basterds per me se la gioca con Pulp Fiction per il miglior film di Tarantino.

occhio che c'è gente che griderebbe al sacrilegio (PF è uno dei miei...5 film preferiti in assoluto), ma io credo che basterds sia il suo capolavoro della maturità, quanto pulp fiction è quello della gioventù. 21vs.gif

Inviato da: fiocotram il Sabato, 18-Nov-2017, 22:00
Sono in disaccordo, per quanto abbia ai tempi amato molto Basterds, preferisco Hateful Eight.


Per me i punti chiave del Tarantino regista stanno tutti nella triade Reservoir Dogs-Jackie Brown- Hateful Eight.

ATTENZIONE non sto dicendo necessariamente che questi tre siano i suoi film migliori, ma che per me rappresentano tre punti chiave della sua evoluzione come regista, tre modalità in cui è riuscito a sviluppare il suo stile. Gli altri film, per quanto bellissimi, sono un po' secondo me delle codificazioni di quel che sapeva fare all'interno di questi tre periodi in cui lo divido.

Inviato da: JoeyJoeJoeJr.Shabadoo il Sabato, 18-Nov-2017, 22:10
QUOTE (Cap.Crumb @ Sabato, 18-Nov-2017, 19:21)
QUOTE (L'Ammiraglio @ Sabato, 18-Nov-2017, 19:18)
Basterds per me se la gioca con Pulp Fiction per il miglior film di Tarantino.

occhio che c'è gente che griderebbe al sacrilegio (PF è uno dei miei...5 film preferiti in assoluto), ma io credo che basterds sia il suo capolavoro della maturità, quanto pulp fiction è quello della gioventù. 21vs.gif

21vs.gif 21vs.gif 21vs.gif
Faccio fatica a ricordare di suoi film brutti. Quentin è una garanzia.

Inviato da: L'Ammiraglio il Sabato, 18-Nov-2017, 22:16
Hateful Eight rappresenta il momento in cui ha fatto il suo film peggiore, quindi si effettivamente un momento cruciale della carriera. tongue1.gif

Inviato da: fiocotram il Sabato, 18-Nov-2017, 22:19
QUOTE (L'Ammiraglio @ Sabato, 18-Nov-2017, 14:16)
Hateful Eight rappresenta il momento in cui ha fatto il suo film peggiore, quindi si effettivamente un momento cruciale della carriera. tongue1.gif

Ah sì?
Aspetta che questa me la segno, prendo anche nota dell'orario. tongue1.gif
Se quello secondo te è il film peggiore di Tarantino, praticamente è come se gli avessi dato indirettamente una patente di infallibilità registica.
Un regista che "sbaglia" nella maniera in cui secondo te Tarantino avrebbe sbagliato Hateful Eight secondo me avrebbe di che bullarsi a vita, anche solo se fosse l'unico film da lui girato.

QUOTE


Faccio fatica a ricordare di suoi film brutti.


Beh, il suo episodio di Four Rooms non era un granché.
Per il resto, anche film che personalmente ho gradito di meno (Django) hanno soluzioni e momenti di scrittura di una bellezza folgorante.

Inviato da: L'Ammiraglio il Domenica, 19-Nov-2017, 05:33
QUOTE (fiocotram @ Sabato, 18-Nov-2017, 22:19)
QUOTE (L'Ammiraglio @ Sabato, 18-Nov-2017, 14:16)
Hateful Eight rappresenta il momento in cui ha fatto il suo film peggiore, quindi si effettivamente un momento cruciale della carriera. tongue1.gif

Ah sì?
Aspetta che questa me la segno, prendo anche nota dell'orario. tongue1.gif
Se quello secondo te è il film peggiore di Tarantino, praticamente è come se gli avessi dato indirettamente una patente di infallibilità registica.
Un regista che "sbaglia" nella maniera in cui secondo te Tarantino avrebbe sbagliato Hateful Eight secondo me avrebbe di che bullarsi a vita, anche solo se fosse l'unico film da lui girato.

Eh, ne parlammo qualche mese fa, io detesto quel film. Ma non ho voglia di discuterne di nuovo uno contro tutti, mi tiro vigliaccamente indietro. laugh2.gif

Inviato da: absoluto il Domenica, 19-Nov-2017, 09:21
QUOTE (L'Ammiraglio @ November 19, 2017 04:33 am)
QUOTE (fiocotram @ Sabato, 18-Nov-2017, 22:19)
QUOTE (L'Ammiraglio @ Sabato, 18-Nov-2017, 14:16)
Hateful Eight rappresenta il momento in cui ha fatto il suo film peggiore, quindi si effettivamente un momento cruciale della carriera. tongue1.gif

Ah sì?
Aspetta che questa me la segno, prendo anche nota dell'orario. tongue1.gif
Se quello secondo te è il film peggiore di Tarantino, praticamente è come se gli avessi dato indirettamente una patente di infallibilità registica.
Un regista che "sbaglia" nella maniera in cui secondo te Tarantino avrebbe sbagliato Hateful Eight secondo me avrebbe di che bullarsi a vita, anche solo se fosse l'unico film da lui girato.

Eh, ne parlammo qualche mese fa, io detesto quel film. Ma non ho voglia di discuterne di nuovo uno contro tutti, mi tiro vigliaccamente indietro. laugh2.gif

Fai un riepilogo di ciò che non ti è piaciuto a favore di chi quella discussione non la seguì? unsure.gif

Inviato da: Bono Vox il Domenica, 19-Nov-2017, 14:51
QUOTE (absoluto @ November 19, 2017 01:21 am)
QUOTE (L'Ammiraglio @ November 19, 2017 04:33 am)
QUOTE (fiocotram @ Sabato, 18-Nov-2017, 22:19)
QUOTE (L'Ammiraglio @ Sabato, 18-Nov-2017, 14:16)
Hateful Eight rappresenta il momento in cui ha fatto il suo film peggiore, quindi si effettivamente un momento cruciale della carriera. tongue1.gif

Ah sì?
Aspetta che questa me la segno, prendo anche nota dell'orario. tongue1.gif
Se quello secondo te è il film peggiore di Tarantino, praticamente è come se gli avessi dato indirettamente una patente di infallibilità registica.
Un regista che "sbaglia" nella maniera in cui secondo te Tarantino avrebbe sbagliato Hateful Eight secondo me avrebbe di che bullarsi a vita, anche solo se fosse l'unico film da lui girato.

Eh, ne parlammo qualche mese fa, io detesto quel film. Ma non ho voglia di discuterne di nuovo uno contro tutti, mi tiro vigliaccamente indietro. laugh2.gif

Fai un riepilogo di ciò che non ti è piaciuto a favore di chi quella discussione non la seguì? unsure.gif

faglielo per favore, ti prego, così l'intellighenzia del forum potrà esibire la propria Cultura e scatenarsi contro gli incompetenti, contro chi non capisce nulla... concediglielo, falli felici laugh2.gif happy.gif

Inviato da: absoluto il Domenica, 19-Nov-2017, 14:57
Ma che minchia di commento è il tuo, Bono? blink.gif

Fate finta che non sia intervenuto. Mi è passata la voglia.

Inviato da: Tiziano il Domenica, 19-Nov-2017, 18:30
Hateful Eight anche a me non è piaciuto. Ma è un problema mio, perchè onestamente l'ho trovato troppo presuntuoso. Fare un film con 4 mura, e riproporre di nuovo il suo modo di fare cinema, è solo una grossa paraculata. Ok sei bravissimo, l'hai voluto forzatamente evidenziare con questo film, ma poi? boh io l'ho rivisto due volte ,si bello assolutamente, ma non aggiunge nulla a quello che ho visto in precedenza.

Il miglior Tarantino l'ho visto solo con Jackie Brown biggrin1.gif

EDIT: tornando sul tema del topic, il cast non mi piace. Si ok, forse a detta di molti Manson è un icona pop,ma è pur sempre un assassino, sadico e tenebroso. Tra gli attori citati fino ad oggi, non c'è nessuno, che con le sue interpretazioni passate, possa tenere in mano un personaggio così particolare.

Inviato da: 9913 il Domenica, 19-Nov-2017, 18:46
Credo che QT una cosa a proposito del suo film peggiore la disse a proposito di Death Proof, aggiungendo anche che se quello fosse rimasto il suo film peggiore, si sarebbe detto ampiamente soddisfatto della sua carriera

Inviato da: Comics Garden il Lunedì, 20-Nov-2017, 12:36

La stella del film ci ha appena lasciati.


Inviato da: 9913 il Lunedì, 20-Nov-2017, 13:19
QUOTE (Comics Boy @ Lunedì, 20-Nov-2017, 12:36)
La stella del film ci ha appena lasciati.

Dopo lo scandalo Weinstein avevano bisogno di una trovata forte per il marketing laugh2.gif

Inviato da: Bono Vox il Lunedì, 20-Nov-2017, 16:16
EDIT va, battuta cretina smile.gif

Inviato da: Cap.Crumb il Martedì, 21-Nov-2017, 19:36
quindi di che cazzo stiamo parlando? evil2.gif

cmq felice aver inquadrato gli amanti di Quentin nel forum gang_cheers.gif
e come tali OVVIAMENTE nessuno ha il "film preferito" uguale all'altro!!! asd.gif
io ricordo vividamente la prima volta che ho visto PF, l'ansia dell'attesa di JB e la cocente delusione di H8 (e pure basterds alla prima visione), come pure la vile considerazione che se non si fosse rotto di scriverlo per due decenni, DJANGO sarebbe un cazzo di fottuto capolavoro, ed invece lo è per soli 3/4 di film.

ma sò considerazioni personali, e forse forse, anche un pò OT. rolleyes.gif

Inviato da: L'Ammiraglio il Martedì, 05-Dic-2017, 12:08
Pare stia pure lavorando a un film di Star Trek. blink.gif

Inviato da: Peter Parker il Venerdì, 12-Gen-2018, 23:02
Di Caprio ufficialmente nel cast.

Inviato da: JoeyJoeJoeJr.Shabadoo il Sabato, 13-Gen-2018, 12:13
QUOTE (Peter Parker @ Venerdì, 12-Gen-2018, 22:02)
Di Caprio ufficialmente nel cast.

Si parla di un film da 100 millioni $ di budget. Pare che pure Tom Cruise e Brad Pitt siano stati contattati.

Inviato da: Cap.Crumb il Sabato, 13-Gen-2018, 19:40
QUOTE (JoeyJoeJoeJr.Shabadoo @ Sabato, 13-Gen-2018, 12:13)
QUOTE (Peter Parker @ Venerdì, 12-Gen-2018, 22:02)
Di Caprio ufficialmente nel cast.

Si parla di un film da 100 millioni $ di budget. Pare che pure Tom Cruise e Brad Pitt siano stati contattati.

l'oceans eleven di Tarantino, ed imho fa benissimo, spero abbia una sceneggiatura solida, a quel punto sarà instant classic. 21vs.gif

Inviato da: Quick il Domenica, 14-Gen-2018, 01:52
QUOTE (Peter Parker @ Venerdì, 12-Gen-2018, 23:02)
Di Caprio ufficialmente nel cast.

dribble.gif dribble.gif dribble.gif

Inviato da: Peter Parker il Giovedì, 01-Mar-2018, 09:39
Brad Pitt ufficialmente nel cast.

Resi noti il titolo, "Once upon a time in Hollywood" e sinossi:

“a story that takes place in Los Angeles in 1969, at the height of hippy Hollywood. The two lead characters are Rick Dalton (Leonardo DiCaprio), former star of a western TV series, and his longtime stunt double Cliff Booth (Brad Pitt). Both are struggling to make it in a Hollywood they don’t recognize anymore. But Rick has a very famous next-door neighbor…Sharon Tate.”

Inviato da: Neutron il Giovedì, 01-Mar-2018, 11:08
QUOTE (Peter Parker @ Giovedì, 01-Mar-2018, 08:39)
But Rick has a very famous next-door neighbor…Sharon Tate.”

e ciao..

Inviato da: Peter Parker il Giovedì, 01-Mar-2018, 12:26
Che poi Margot Robbie nel ruolo... mmmmmmmm wub.gif wub.gif wub.gif

Inviato da: Cap.Crumb il Giovedì, 01-Mar-2018, 20:08
pazzia.gif
Pitt / DiCaprio mai visti insieme se non ero. ohmy1.gif

Inviato da: Peter Parker il Martedì, 13-Mar-2018, 20:12
Margot Robbie è ufficialmente in trattative per il ruolo di Sharon Tate.

Inviato da: Peter Parker il Martedì, 08-Mag-2018, 19:35
Burt Reynolds in trattative per entrare nel cast.

Inviato da: JoeyJoeJoeJr.Shabadoo il Martedì, 08-Mag-2018, 20:11
Inoltre si parla pure delle possibili presenze di Tim Roth, Kurt Russell e Michael Madsen. armati93.gif

Inviato da: ocramiggop il Mercoledì, 09-Mag-2018, 20:42
QUOTE (JoeyJoeJoeJr.Shabadoo @ Martedì, 08-Mag-2018, 12:11)
Inoltre si parla pure delle possibili presenze di Tim Roth, Kurt Russell e Michael Madsen. armati93.gif

...Tre vecchie conoscenze del cinema di Quentin Tarantino. rolleyes.gif

Marco "Doc Ock" Poggi

Inviato da: absoluto il Mercoledì, 09-Mag-2018, 20:48
Ripeto, adoro Tarantino, ma realizzare un pastiche postmoderno su un fatto di cronaca così terribile è quantomento di cattivo gusto.

Inviato da: bgh il Giovedì, 10-Mag-2018, 00:36
E' riuscito a realizzare un pastiche postmoderno sul nazismo, non penso che Tarantino si faccia molti problemi a girarne uno sull'omicidio della Tate unsure.gif

Inviato da: absoluto il Giovedì, 10-Mag-2018, 08:09
QUOTE (bgh @ May 10, 2018 12:36 am)
E' riuscito a realizzare un pastiche postmoderno sul nazismo, non penso che Tarantino si faccia molti problemi a girarne uno sull'omicidio della Tate unsure.gif

Che lui non si faccia problemi, non ho dubbi.

Non cambia la mia idea, comunque.

Inviato da: Peter Parker il Venerdì, 11-Mag-2018, 19:36
Anche Timothy Olyphant nel cast.

Inviato da: BISHOP il Lunedì, 14-Mag-2018, 13:35
nella scena dopo i credits vedremo l'enterprise rapire manson e aprire le porte al film di ST più sanguinoso della saga


rolleyes.gif


luke

Inviato da: Peter Parker il Lunedì, 14-Mag-2018, 15:23
QUOTE (BISHOP @ Lunedì, 14-Mag-2018, 12:35)
nella scena dopo i credits vedremo l'enterprise rapire manson e aprire le porte al film di ST più sanguinoso della saga


rolleyes.gif


luke

laugh2.gif

Inviato da: Cap.Crumb il Lunedì, 14-Mag-2018, 18:45
QUOTE (absoluto @ Giovedì, 10-Mag-2018, 08:09)
QUOTE (bgh @ May 10, 2018 12:36 am)
E' riuscito a realizzare un pastiche postmoderno sul nazismo, non penso che Tarantino si faccia molti problemi a girarne uno sull'omicidio della Tate unsure.gif

Che lui non si faccia problemi, non ho dubbi.

Non cambia la mia idea, comunque.

ma scherzi o dici sul serio? ohmy1.gif rolleyes.gif

Inviato da: Peter Parker il Giovedì, 07-Giu-2018, 07:59
Si allarga il cast. Entrano iDamian Lewis, Luke Perry, Emile Hirsch, Dakota Fanning, Clifton Collins Jr, Keith Jefferson e il mitico Nicholas Hammond.

Inviato da: Peter Parker il Venerdì, 08-Giu-2018, 07:46
Al Pacino nel cast.

Inviato da: ocramiggop il Sabato, 09-Giu-2018, 18:56
QUOTE (Peter Parker @ Mercoledì, 06-Giu-2018, 23:59)
Si allarga il cast. Entrano iDamian Lewis, Luke Perry, Emile Hirsch, Dakota Fanning, Clifton Collins Jr, Keith Jefferson e il mitico Nicholas Hammond.

Sarà, ma la partecipazione di Nicholas Hammond la vedo come quella di Lee Horsley in Django e EE, cioè in un ruolo quasi invisibile!

Marco "Doc Ock" Poggi

Inviato da: ocramiggop il Sabato, 09-Giu-2018, 19:03
QUOTE (Peter Parker @ Giovedì, 07-Giu-2018, 23:46)
Al Pacino nel cast.

Adesso mi metto a imitare Tony Manero, quando uscendo dal cesso ne "LA FEBBRE DEL SABATO SERA" spaventa la nonna dicendo "AL PACINOOOOO!!!! laugh2.gif

Marco "Doc Ock" Poggi


Inviato da: absoluto il Sabato, 09-Giu-2018, 19:04
QUOTE (Cap.Crumb @ May 14, 2018 06:45 pm)
QUOTE (absoluto @ Giovedì, 10-Mag-2018, 08:09)
QUOTE (bgh @ May 10, 2018 12:36 am)
E' riuscito a realizzare un pastiche postmoderno sul nazismo, non penso che Tarantino si faccia molti problemi a girarne uno sull'omicidio della Tate unsure.gif

Che lui non si faccia problemi, non ho dubbi.

Non cambia la mia idea, comunque.

ma scherzi o dici sul serio? ohmy1.gif rolleyes.gif

Se mi spieghi perché trovi potenzialmente "scherzosa" la mia osservazione, magari ti rispondo.

Inviato da: bgh il Sabato, 09-Giu-2018, 19:12
Si stanno aggiungendo talmente tanti attori importanti al cast (davvero, si fa prima a dire chi non vi prenderà parte!) che ormai inizio a pensare che sarà un Tarantino all'acqua di rose. Non credo che alcuni di questi nomi possano o vogliano "compromettersi" con un film scomodo o di cattivo gusto.

Inviato da: ocramiggop il Sabato, 09-Giu-2018, 19:29
QUOTE (bgh @ Sabato, 09-Giu-2018, 11:12)
Si stanno aggiungendo talmente tanti attori importanti al cast (davvero, si fa prima a dire chi non vi prenderà parte!) che ormai inizio a pensare che sarà un Tarantino all'acqua di rose. Non credo che alcuni di questi nomi possano o vogliano "compromettersi" con un film scomodo o di cattivo gusto.

Vuoi che Tarantino faccia i suoi film sempre con gli stessi attori feticcio, forse?

Marco "Doc Ock" Poggi

Inviato da: Masai il Sabato, 09-Giu-2018, 21:48
Hammond, Pacino, Perry...
Un cast interessantissimo.

Sono colpito.

Inviato da: Cap.Crumb il Lunedì, 11-Giu-2018, 18:33
QUOTE (absoluto @ Sabato, 09-Giu-2018, 19:04)
QUOTE (Cap.Crumb @ May 14, 2018 06:45 pm)
QUOTE (absoluto @ Giovedì, 10-Mag-2018, 08:09)
QUOTE (bgh @ May 10, 2018 12:36 am)
E' riuscito a realizzare un pastiche postmoderno sul nazismo, non penso che Tarantino si faccia molti problemi a girarne uno sull'omicidio della Tate unsure.gif

Che lui non si faccia problemi, non ho dubbi.

Non cambia la mia idea, comunque.

ma scherzi o dici sul serio? ohmy1.gif rolleyes.gif

Se mi spieghi perché trovi potenzialmente "scherzosa" la mia osservazione, magari ti rispondo.

neanche me lo ricordo... rolleyes.gif

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 27-Giu-2018, 15:41
user posted image

Inviato da: ocramiggop il Mercoledì, 27-Giu-2018, 15:51
QUOTE (Peter Parker @ Mercoledì, 27-Giu-2018, 07:41)
user posted image

Leonardo di Caprio e Brad Pitt...O è Chuck Norris???

Marco "Doc Ock" Poggi

Inviato da: nodisco il Mercoledì, 27-Giu-2018, 16:52
DiCaprio è più alto di Brad Pitt?!? blink.gif

Avevo sempre pensato il contrario

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 27-Giu-2018, 17:02
QUOTE (nodisco @ Mercoledì, 27-Giu-2018, 15:52)
DiCaprio è più alto di Brad Pitt?!? blink.gif

Avevo sempre pensato il contrario

A parte che Pitt è piegato, hanno una differenza di 3 cm.

Inviato da: LastMan il Mercoledì, 27-Giu-2018, 17:23
QUOTE (Peter Parker @ Mercoledì, 27-Giu-2018, 14:41)
user posted image

In abiti da scena, immagino.
La cosa triste è che io vesto ancora come Pitt nella foto cry_.gif

Inviato da: Cap.Crumb il Sabato, 30-Giu-2018, 12:19
QUOTE (LastMan @ Mercoledì, 27-Giu-2018, 17:23)
QUOTE (Peter Parker @ Mercoledì, 27-Giu-2018, 14:41)
[IMG]https://instagram.fsea1-1.fna.fbcdn.net/vp/c2518e4c242b1aeaf6ef31aa602b3dc0/5BB52BAE/t51.2885-15/e35/35001849_189872081694866_4929354766145814528_n.jpg[_IMG]

In abiti da scena, immagino.
La cosa triste è che io vesto ancora come Pitt nella foto cry_.gif

pensa se vestivi ancora come DiCaprio. 21vs.gif

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 25-Lug-2018, 18:24
Margot è sul set:

user posted image

Inviato da: Peter Parker il Lunedì, 06-Ago-2018, 17:26
Prima immagine di Margot nel ruolo di Sharon Tate:

user posted image

Inviato da: Neo il Lunedì, 06-Ago-2018, 20:44
wub.gif

Inviato da: Cap.Crumb il Martedì, 07-Ago-2018, 11:43
pazzia.gif

Inviato da: 9913 il Giovedì, 30-Ago-2018, 20:36
L'attore che farà Manson interpreterà lo stesso ruolo in Mindhunter 2

Inviato da: Peter Parker il Giovedì, 27-Set-2018, 21:22
Bruce Dern nel cast, rimpiazzerà il recentemente scomparso Burt Reynolds.

Inviato da: Peter Parker il Lunedì, 15-Ott-2018, 12:28
user posted image

user posted image

Inviato da: Peter Parker il Venerdì, 25-Gen-2019, 20:42
user posted image

(click to show/hide)

Inviato da: Peter Parker il Venerdì, 25-Gen-2019, 20:43
user posted image

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 13-Mar-2019, 22:12
Voci non confermate di un trailer in arrivo questo mese.

Inviato da: bgh il Giovedì, 14-Mar-2019, 08:33
QUOTE (Peter Parker @ Mercoledì, 13-Mar-2019, 22:12)
Voci non confermate di un trailer in arrivo questo mese.

Finalmente! Se il film esce quest'estate, devo pur iniziare a gasarmi cool1.gif

Inviato da: Peter Parker il Giovedì, 14-Mar-2019, 22:41
Confermato trailer in arrivo nei prossimi giorni. Durata 1 minuto e 35 secondi.

Inviato da: bgh il Lunedì, 18-Mar-2019, 15:05
Dalla pagina FB di Di Caprio

user posted image

Inviato da: bgh il Martedì, 19-Mar-2019, 15:08
Margot Robbie

user posted image

Inviato da: Peter Parker il Martedì, 19-Mar-2019, 15:55
QUOTE (bgh @ Martedì, 19-Mar-2019, 14:08)
Margot Robbie

user posted image

huh1.gif ohmy1.gif aboccaperta.gif

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 20-Mar-2019, 15:04
Il trailer:

https://www.youtube.com/watch?v=Scf8nIJCvs4

Inviato da: Tiziano il Mercoledì, 20-Mar-2019, 15:24
Si vede troppo il duo e pochissimo Margot non va bene rolleyes.gif

Inviato da: kelith il Mercoledì, 20-Mar-2019, 15:28
Ah, però.

Il trailer di The Hateful Eight non m'aveva detto niente (e infatti devo ancora vederlo) ma questo mi garba più di un po'!

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 20-Mar-2019, 16:42
Il trailer in italiano:

https://www.youtube.com/watch?v=wxoyW3KffUI

Inviato da: ocramiggop il Mercoledì, 20-Mar-2019, 16:53
Anche Bruce Lee...Wow!

Marco "Doc Ock" Poggi

Inviato da: Cap.Crumb il Mercoledì, 20-Mar-2019, 23:50
impossibile non essere incuriositi. pazzia.gif

Inviato da: fiocotram il Giovedì, 21-Mar-2019, 01:43
QUOTE (kelith @ Mercoledì, 20-Mar-2019, 07:28)
Ah, però.

Il trailer di The Hateful Eight non m'aveva detto niente (e infatti devo ancora vederlo)

Ennò, cacchio. dry.gif



Comunque, trailer geniale. Immagini e musiche a tempo perfetto. Colori, suggestioni, misura perfetta per far crescere e fomentare il durello.
Ma io non mi baso mai sui trailer (seppur belli come questo)... aspetto il film e intanto rimango in silenzio.
Cosa si può fare, quando esce un film di Tarantino?
Aspettare.


Inviato da: Masai il Giovedì, 21-Mar-2019, 14:05
Il trailer stuzzica alla grande.
E la parte con Bruce Lee è meravigliosa.

Inviato da: JoeyJoeJoeJr.Shabadoo il Giovedì, 21-Mar-2019, 20:08
Alla parte con Bruce mi è scesa la lacrimuccia. Mi sa mi sa che Quentin si sta prepaarando a sganciare l'ennesima bomba.

Inviato da: BISHOP il Venerdì, 22-Mar-2019, 14:58
grande trailer

grande tarantino

aspettative altissime!


luke

Inviato da: Peter Parker il Venerdì, 03-Mag-2019, 17:17
user posted image

Inviato da: Peter Parker il Sabato, 18-Mag-2019, 20:36
Trailer red band in arrivo.

Inviato da: fiocotram il Sabato, 18-Mag-2019, 23:59
QUOTE (Peter Parker @ Venerdì, 03-Mag-2019, 09:17)
user posted image

La bellezza, in tutta la sua beatitudine.

Inviato da: Peter Parker il Lunedì, 20-Mag-2019, 20:17
user posted image

Inviato da: Cap.Crumb il Lunedì, 20-Mag-2019, 20:27
QUOTE (JoeyJoeJoeJr.Shabadoo @ Giovedì, 21-Mar-2019, 20:08)
Alla parte con Bruce mi è scesa la lacrimuccia. Mi sa mi sa che Quentin si sta prepaarando a sganciare l'ennesima bomba.

intanto ieri sera mi sono rigustato i bastardi in tv, film che più lo vedi più lo veneri (ed in italiano è uno scempio che ti fa perdere la metà del suo valore, che è nel balletto di lingue che si intrecciano).

io spero in qualcosa di minimamente simile a livello di scrittura, con appunto il cinema di quegli anni come "focus"...già divento barzotto al solo pensiero. woot.gif

Inviato da: Peter Parker il Lunedì, 20-Mag-2019, 20:31
Domani dovrebbe uscire il trailer vietato ai minori, in contemporanea con la presentazione a Cannes.

Inviato da: Peter Parker il Martedì, 21-Mag-2019, 17:17
Nuovo trailer:

https://www.youtube.com/watch?v=ELeMaP8EPAA

Era previsto quello VM, ma non so se esce a questo punto.

Inviato da: Peter Parker il Martedì, 21-Mag-2019, 18:44
In italiano:

https://www.youtube.com/watch?v=TLmHNBmzz84

Inviato da: Peter Parker il Martedì, 21-Mag-2019, 21:54
7 minuti di standing ovation dopo la proiezione a Cannes.

Inviato da: Masai il Mercoledì, 22-Mag-2019, 01:37
M'ispira sempre di più.
E poi c'è Pacino... cosa volere di più?

Inviato da: Midnighter il Mercoledì, 22-Mag-2019, 09:55
Sarà la solita genialata di questo regista... bluray asap.

Inviato da: bgh il Mercoledì, 22-Mag-2019, 18:37
Giornalisti italiani tiepidissimi, quando non del tutto negativi mmmwa.gif

Inviato da: tom sawyer il Mercoledì, 22-Mag-2019, 19:37
Niente di nuovo. Jackie Brown sulle prime fu distrutto. Kill Bill accolto molto tiepidamente. Grindhuose sonoramente stroncato. Facciamo la tara quindi. Soprattutto se sono tutte come la doppia stroncatura di Repubblica di oggi, impostate stile "Signora mia, non se puo' piu' di questo Tarantino".

Inviato da: Cap.Crumb il Giovedì, 23-Mag-2019, 17:21
QUOTE (tom sawyer @ Mercoledì, 22-Mag-2019, 19:37)
Niente di nuovo. Jackie Brown sulle prime fu distrutto. Kill Bill accolto molto tiepidamente. Grindhuose sonoramente stroncato. Facciamo la tara quindi. Soprattutto se sono tutte come la doppia stroncatura di Repubblica di oggi, impostate stile "Signora mia, non se puo' piu' di questo Tarantino".

amen

Inviato da: Peter Parker il Lunedì, 10-Giu-2019, 21:51
user posted image

Inviato da: Estrella il Martedì, 11-Giu-2019, 00:35
QUOTE (tom sawyer @ Mercoledì, 22-Mag-2019, 18:37)
Niente di nuovo. Jackie Brown sulle prime fu distrutto. Kill Bill accolto molto tiepidamente. Grindhuose sonoramente stroncato.

Beh, due su tre li avevano azzeccati tongue1.gif

Inviato da: mostro_guerriero il Mercoledì, 19-Giu-2019, 07:05
Ma come si fa a far uscire il 19 settembre un film che in tutto il resto del mondo esce fra luglio ed agosto?

Possibile che non ci sia modo di vedere la versione italiana prima di settembre? Sapete mica quando è prevista l'uscita in Svizzera? Magari, nel Canton Ticino fanno uscire la versione italiana già in piena estate...

Inviato da: BISHOP il Mercoledì, 19-Giu-2019, 14:14
QUOTE (mostro_guerriero @ June 19, 2019 06:05 am)
Ma come si fa a far uscire il 19 settembre un film che in tutto il resto del mondo esce fra luglio ed agosto?

Possibile che non ci sia modo di vedere la versione italiana prima di settembre? Sapete mica quando è prevista l'uscita in Svizzera? Magari, nel Canton Ticino fanno uscire la versione italiana già in piena estate...

credo che il problema sia il già incredibilmente sovraffollato (direi anche sorprendentemente ambizioso) calendario estivo, che mai come quest'anno è pieno di uscite importanti, come Toy Story Spiderman, MiB, F&F, Re Leone, IT... credo sia la prima volta in Italia che assistiamo a un'estate così ricca di uscite cinematografiche di primissimo livello.

Anche io vorrei vedere Tarantino il prima possibile, ma posso resistere fino a settembre


luke

Inviato da: mostro_guerriero il Venerdì, 21-Giu-2019, 00:49
QUOTE (BISHOP @ Mercoledì, 19-Giu-2019, 13:14)
QUOTE (mostro_guerriero @ June 19, 2019 06:05 am)
Ma come si fa a far uscire il 19 settembre un film che in tutto il resto del mondo esce fra luglio ed agosto?

Possibile che non ci sia modo di vedere la versione italiana prima di settembre? Sapete mica quando è prevista l'uscita in Svizzera? Magari, nel Canton Ticino fanno uscire la versione italiana già in piena estate...

credo che il problema sia il già incredibilmente sovraffollato (direi anche sorprendentemente ambizioso) calendario estivo, che mai come quest'anno è pieno di uscite importanti, come Toy Story Spiderman, MiB, F&F, Re Leone, IT... credo sia la prima volta in Italia che assistiamo a un'estate così ricca di uscite cinematografiche di primissimo livello.

Anche io vorrei vedere Tarantino il prima possibile, ma posso resistere fino a settembre


luke

Bah per quanto riguarda i film tratti dai fumetti, non ci si è mai fatti particolari problemi a farli uscire in piena estate: pensiamo ad esempio a CAPTAIN AMERICA. IL PRIMO VENDICATORE (uscito il 22 luglio 2011), o a THE AMAZING SPIDER-MAN (uscito il 4 luglio 2012), o a WOLVERINE - L'IMMORTALE (uscito il 25 luglio 2013), o ad ANT-MAN (uscito il 12 agosto 2015), o a SPIDER-MAN: HOMECOMING (uscito il 6 luglio 2017), o a ANT-MAN AND THE WASP (uscito il 14 agosto 2018)...

Inviato da: tom sawyer il Venerdì, 21-Giu-2019, 16:45
Scelta demenziale. L'uscita di un nuovo film di Tarantino e' un evento cinematorafico, ormai tra i registi sono rimasti solo lui Nolan e Miyazaki a creare un certo tipo di attesa nel pubblico mainstream. Non che i film di Tarantino siano sempre certezze di incassi, ma bucare l'evento rimandadolo di due mesi e' pura idiozia. Arrivera' in sala che meta' del pontenziale pubblico se lo sara' gia' visto illegalmente in streaming: cosi' faro' anch'io, che pure sono sempre andato a vedere tutti i suoi film in sala, ma col cazzo che aspettero' perche' devono far uscire prima le merdate Disney, come se la tipologia di pubblico fosse la stessa poi.

Inviato da: bgh il Venerdì, 21-Giu-2019, 17:05
Anche Dunkirk di Nolan uscì in estate e lo rimandarono in autunno... E quello comunque era un film dall'impatto molto spettacolare, la cui visione al cinema dava perlomeno un "di più" e poteva scoraggiare lo streaming (cosa che non penso valga per questo lavoro di Tarantino).

Demenziale per davvero.

Inviato da: mostro_guerriero il Domenica, 23-Giu-2019, 22:31
Come ho detto, io sarei disposto anche ad andare a vedere questo film nel Canton Ticino, pur di non dover aspettare 3 mesi... Qualcuno sa se i calendari delle uscite dei film nella Svizzera italiana sono allineati coi calendari delle uscite in Italia?

Inviato da: Scavezzacollo il Domenica, 23-Giu-2019, 22:39
Aspettare un mese non mi crea nessun problema.
Spero che il tempo in più sia utilizzato per rendere al meglio il doppiaggio.

Inviato da: mostro_guerriero il Lunedì, 24-Giu-2019, 15:36
Rileggendo con attenzione i nomi presenti nel cast (che comprende anche Luke Perry e Nicholas Hammond), la mia impressione è che Tarantino voglia fare un film iper-citazionista... Anche Carpenter amava rispolverare attori del passato che avevano avuto il loro periodo di gloria: si pensi a Lee Van Cleef in "1997: FUGA DA NEW YORK" (film in cui -a proposito di citazioni- ci sono anche tre personaggi chiamati rispettivamente Raimi, Romero e Cronenberg) o a Mark Hamill e Christopher Reeve in "VILLAGGIO DEI DANNATI"...

Inviato da: Scavezzacollo il Martedì, 25-Giu-2019, 11:21
Ma Luke Perry non è mica morto?

Inviato da: bgh il Martedì, 25-Giu-2019, 11:22
QUOTE (Scavezzacollo @ Martedì, 25-Giu-2019, 11:21)
Ma Luke Perry non è mica morto?

A marzo pallafieno.gif

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 17-Lug-2019, 17:21
Lo faranno in anteprima a Locarno, visto che qualcuno chiedeva.

Inviato da: JhonSavor il Mercoledì, 31-Lug-2019, 12:20
alla figlia di Bruce non è piaciuto.
alla sorella della Tate invece sì

Inviato da: Estrella il Mercoledì, 31-Lug-2019, 13:02
QUOTE (JhonSavor @ Mercoledì, 31-Lug-2019, 11:20)
alla figlia di Bruce non è piaciuto.
alla sorella della Tate invece sì

mmmwa.gif

Aspetto il parere della zia di Steve McQueen.

Inviato da: JhonSavor il Mercoledì, 31-Lug-2019, 13:22
QUOTE (Estrella @ Mercoledì, 31-Lug-2019, 12:02)
QUOTE (JhonSavor @ Mercoledì, 31-Lug-2019, 11:20)
alla figlia di Bruce non è piaciuto.
alla sorella della Tate invece sì

mmmwa.gif

Aspetto il parere della zia di Steve McQueen.

Beh non so l'importanza di Steve all'interno della trama, ma a quel punto piuttosto del parere di sua zia, aspetterei il suo

Inviato da: Estrella il Mercoledì, 31-Lug-2019, 18:15
QUOTE (JhonSavor @ Mercoledì, 31-Lug-2019, 12:22)
QUOTE (Estrella @ Mercoledì, 31-Lug-2019, 12:02)
QUOTE (JhonSavor @ Mercoledì, 31-Lug-2019, 11:20)
alla figlia di Bruce non è piaciuto.
alla sorella della Tate invece sì

mmmwa.gif

Aspetto il parere della zia di Steve McQueen.

Beh non so l'importanza di Steve all'interno della trama, ma a quel punto piuttosto del parere di sua zia, aspetterei il suo

mmmwa.gif

user posted image

Inviato da: tom sawyer il Mercoledì, 31-Lug-2019, 18:56
oppure chiediamo a lui...

user posted image

Inviato da: Estrella il Mercoledì, 31-Lug-2019, 19:30
QUOTE (tom sawyer @ Mercoledì, 31-Lug-2019, 17:56)
oppure chiediamo a lui...

user posted image

ohmy1.gif

Pure il McQueen nero. Ormai Hollywood con questa mania del blackwashing sta esagerando b70.gif

Fortuna che Quentin, da buon nerdone, è rimasto fedele all'originale sleep.gif
user posted image


tongue1.gif

Inviato da: JhonSavor il Giovedì, 01-Ago-2019, 13:45
https://youtu.be/0TYqkNljFSg

Inviato da: FLUIDO_MORTALE il Venerdì, 02-Ago-2019, 17:15
L'anteprima del film, nell'ambito del Festival di Locarno, ci sarà sabato 10 agosto alle 21:30 al modico prezzo di 39 franchi svizzeri, un vero affare... Piccolo dettaglio: sottotitoli in tedesco ed in francese, NON in italiano (ed audio ovviamente in lingua inglese).

Inviato da: Moscarda il Venerdì, 02-Ago-2019, 18:59
Quando uscì il primo trailer e nulla si sapeva della trama a parte che era incentrata su un attore di seconda fascia (Di Caprio) e la sua controfigura (Pitt) che cercano di sfondare a Hollywood e le cui vite vengono toccate dai tragici fatti di Bel Air (cioè, praticamente le stesse cose che si sanno adesso). Ecco, vedendo il trailer, vedendo questo attore di filmacci d'azione, convinto di essere chissà chi, e questo stunt man sborone che mena pure Bruce Lee, pensai "Oh, non è che Tarantino rifà il giochino ucronico di Bastardi senza gloria, con i due protagonisti che, gasati dai ruoli che interpretano sullo schermo, decidono di vendicare Sharon Tate e fanno fuori la setta di Manson, soli contro tutti come Jamie Foxx nel finale di Django Unchained?" laugh2.gif
Cioè, ovviamente non sarà così, a meno che Quentin non si sia bevuto definitivamente il cervello, ma secondo me con questa suggestione ci stanno giocando anche quelli che montano i trailer. Anche in quest'ultimo: "Qual è il piano?" "Prendiamolo!" "C'è un elemento di vero combattimento. Se non lo abbatti, ti uccide!" "Non se Rick Dalton ha un fucile a pompa" Ma vaaaaa... laugh2.gif

Inviato da: Masai il Venerdì, 02-Ago-2019, 21:16
Giannini torna su Pacino.
Ottimo, direi.


Inviato da: tom sawyer il Sabato, 03-Ago-2019, 09:35
QUOTE (Moscarda @ Venerdì, 02-Ago-2019, 17:59)
Quando uscì il primo trailer e nulla si sapeva della trama a parte che era incentrata su un attore di seconda fascia (Di Caprio) e la sua controfigura (Pitt) che cercano di sfondare a Hollywood e le cui vite vengono toccate dai tragici fatti di Bel Air (cioè, praticamente le stesse cose che si sanno adesso). Ecco, vedendo il trailer, vedendo questo attore di filmacci d'azione, convinto di essere chissà chi, e questo stunt man sborone che mena pure Bruce Lee, pensai "Oh, non è che Tarantino rifà il giochino ucronico di Bastardi senza gloria, con i due protagonisti che, gasati dai ruoli che interpretano sullo schermo, decidono di vendicare Sharon Tate e fanno fuori la setta di Manson, soli contro tutti come Jamie Foxx nel finale di Django Unchained?"  laugh2.gif
Cioè, ovviamente non sarà così, a meno che Quentin non si sia bevuto definitivamente il cervello

E perche'? Un regista deve saper affascinare raccontando, mica deve per forza stupire sempre con colpi di scena e trovate nuove.

E' cinema, non e' circo.

Per me la storia sara' chiaramente quella che si intuisce dal trailer. Mi aspetto che il film mi affascini grazie alla costruzione dei personaggi, per come riuscira' a ricreare le atmosfere e i simboli del cinema dell'epoca, non per questo o quel colpo di scena. E' Tarantino, grazie al cielo, non Shyamalan.

Inviato da: JhonSavor il Sabato, 03-Ago-2019, 13:52
Che poi, se anche la storia virasse nell’ucronia, cosa a priori non andrebbe bene?

Inviato da: Moscarda il Sabato, 03-Ago-2019, 15:24
QUOTE (tom sawyer @ Sabato, 03-Ago-2019, 08:35)
QUOTE (Moscarda @ Venerdì, 02-Ago-2019, 17:59)
Quando uscì il primo trailer e nulla si sapeva della trama a parte che era incentrata su un attore di seconda fascia (Di Caprio) e la sua controfigura (Pitt) che cercano di sfondare a Hollywood e le cui vite vengono toccate dai tragici fatti di Bel Air (cioè, praticamente le stesse cose che si sanno adesso). Ecco, vedendo il trailer, vedendo questo attore di filmacci d'azione, convinto di essere chissà chi, e questo stunt man sborone che mena pure Bruce Lee, pensai "Oh, non è che Tarantino rifà il giochino ucronico di Bastardi senza gloria, con i due protagonisti che, gasati dai ruoli che interpretano sullo schermo, decidono di vendicare Sharon Tate e fanno fuori la setta di Manson, soli contro tutti come Jamie Foxx nel finale di Django Unchained?"  laugh2.gif
Cioè, ovviamente non sarà così, a meno che Quentin non si sia bevuto definitivamente il cervello

E perche'? Un regista deve saper affascinare raccontando, mica deve per forza stupire sempre con colpi di scena e trovate nuove.

E' cinema, non e' circo.

Veramente per me è proprio il circo a riproporre sempre la stessa roba tongue1.gif

Comunque non volevo dire che mi auguro (o addirittura pretendo) un colpo di scena.
Da Tarantino mi aspetto tutto, tranne sorprese. In pratica, da Kill Bill in poi ha girato sempre lo stesso film. Revenge movie declinati in salsa action, western o bellica, tutti belli (chi più, chi meno) e divertenti a modo loro.
Però quello del riscrivere la Storia mi pare un espediente troppo forte per essere riproposto come se niente fosse. Cioè, all'epoca se ne fece un gran parlare: l'arte che riscrive la Storia, la potenza del cinema che viene prima di tutto... oggi, non so, avrebbe l'effetto di un petardo bagnato.

Ma più che altro è che essendo venuta in mente a me, fedele alla filosofia di Groucho Marx ("Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me"), ho subito pensato che una trama del genere fosse una cazzata laugh2.gif
Ma sono sicuro che, se fosse davvero quella la storia, Tarantino riuscirebbe a raccontarla meglio di quanto io possa immaginare e tutti ci ritroveremmo a salutare l'ennesimo capolavoro 21vs.gif

Inviato da: fiocotram il Sabato, 03-Ago-2019, 16:37
QUOTE (tom sawyer @ Sabato, 03-Ago-2019, 01:35)
E' Tarantino, grazie al cielo, non Shyamalan.

A me piacciono molto tutti e due. Il cinema di Shyamalan non è solo nel colpo di scena finale, così come Tarantino non si riduce alle battute memorabili dei suoi film o alle citazioni.
QUOTE

Da Tarantino mi aspetto tutto, tranne sorprese. In pratica, da Kill Bill in poi ha girato sempre lo stesso film. Revenge movie declinati in salsa action, western o bellica, tutti belli (chi più, chi meno) e divertenti a modo loro.


Tutti i grandi registi girano sempre lo stesso film, tutti i grandi i pittori fanno sempre lo stesso quadro, tutti i grandi scrittori scrivono sempre lo stesso romanzo.

Ma in realtà siamo noi del pubblico a ragionare meglio per similitudini e analogie, scordandoci che ognuno dei singoli otto film precedenti aveva contenuti, stile, punti di vista e in definitiva anima diversa l'uno dall'altro. Per esempio, bisogna avere gli occhi particolarmente piccolini per vedere solo la similitudine del tema "vendetta" tra, per dire, un Kill Bill e un Hateful Eight...

Purtroppo il nostro cervello funziona così... quando siamo all'estero cerchiamo sempre le similitudini tra il nostro modo di vivere e quello altrui ("ma ce l'hanno la pasta? Ce l'hanno il bidet? Lo fanno il cappuccino?") invece che concentrarci sulle differenze.

Inviato da: Tom Slick il Sabato, 03-Ago-2019, 16:50
QUOTE (fiocotram @ Sabato, 03-Ago-2019, 16:37)
Tutti i grandi registi girano sempre lo stesso film, tutti i grandi i pittori fanno sempre lo stesso quadro, tutti i grandi scrittori scrivono sempre lo stesso romanzo.

user posted image

Inviato da: Moscarda il Domenica, 04-Ago-2019, 00:16
QUOTE (fiocotram @ Sabato, 03-Ago-2019, 15:37)
bisogna avere gli occhi particolarmente piccolini per vedere solo la similitudine del tema "vendetta" tra, per dire, un Kill Bill e un Hateful Eight...

Effettivamente porto gli occhiali cry_.gif


Comunque Hateful Eight non lo consideravo, mi riferivo solo a Kill Bill, A prova di morte, Bastardi senza gloria e Django Unchained.

Inviato da: FLUIDO_MORTALE il Lunedì, 12-Ago-2019, 23:38
L'anteprima italiana di questo attesissimo film c'è stata già venerdì 2 agosto al cinema Adriano di Roma... Stranamente, però, non mi pare che se ne sia parlato molto... Intanto hanno anticipato l'uscita nelle sale italiane dal 19/9 al 18/9. Bontà loro.

Mi sono sempre chiesto perché i film di Tarantino non riescono mai ad incassare cifre da record, al botteghino (pur essendo qualitativamente quasi sempre film al top, adorati da schiere sterminate di cinefili di ogni latitudine). Magari con questo film sarà la volta buona, se non altro per il cast che ha messo insieme...

Inviato da: fiocotram il Martedì, 13-Ago-2019, 00:14
QUOTE (Moscarda @ Sabato, 03-Ago-2019, 16:16)
QUOTE (fiocotram @ Sabato, 03-Ago-2019, 15:37)
bisogna avere gli occhi particolarmente piccolini per vedere solo la similitudine del tema "vendetta" tra, per dire, un Kill Bill e un Hateful Eight...

Effettivamente porto gli occhiali cry_.gif


Anche io compà, non ti preoccupare ubriachi.gif

Inviato da: FLUIDO_MORTALE il Martedì, 13-Ago-2019, 12:40
QUOTE (FLUIDO_MORTALE @ Lunedì, 12-Ago-2019, 22:38)
Mi sono sempre chiesto perché i film di Tarantino non riescono mai ad incassare cifre da record, al botteghino (pur essendo qualitativamente quasi sempre film al top, adorati da schiere sterminate di cinefili di ogni latitudine). Magari con questo film sarà la volta buona, se non altro per il cast che ha messo insieme...

...e invece no, pare che anche stavolta NON sarà la volta buona per sfondare davvero al box-office. Negli USA, questo film si è piazzato solo al 2° posto nella prima settimana di programmazione, e solo al 3° posto nella seconda settimana di programmazione. Ed immagino che negli USA i film di Tarantino vadano tradizionalmente meglio che nel resto del mondo, quindi decisamente direi che non c'è da aspettarsi incassi da record neppure a livello globale... Può darsi che la "colpa" sia un po' anche della durata del film... Non tutti hanno voglia di andare a sorbirsi un film che dura quasi tre ore...

Inviato da: Peter Parker il Martedì, 13-Ago-2019, 12:49
Guarda che sta andando relativamente bene vista proprio la durata del film.

Di solito i film con una durata oltre le due ore incassano di meno perché hanno meno spettacoli, a parte rare eccezioni (tipo Endgame).

Essere arrivato (e avere superato) i 100 milioni è già di per sé un buon risultato.

Inviato da: JhonSavor il Martedì, 13-Ago-2019, 14:53
Non penso che Quentin si stia lamentando dell’andamento al box office.

http://redcapes.it/once-upon-a-time-in-hollywood-quentin-tarantino/

Inviato da: LA_FAMIGLIA_MEZIL il Mercoledì, 14-Ago-2019, 01:26
In effetti, a giudicare dal riscontro ottenuto nelle prime settimane di programmazione questo film sembra comunque destinato a diventare il maggiore incasso nella carriera di Tarantino:

https://www.boxofficemojo.com/people/chart/?view=Writer&id=tarantino.htm

Però in questa classifica c'è una grossa lacuna: manca GRINDHOUSE!!!

Inviato da: Cap.Crumb il Mercoledì, 14-Ago-2019, 19:36
QUOTE (fiocotram @ Sabato, 03-Ago-2019, 16:37)
Purtroppo il nostro cervello funziona così... quando siamo all'estero cerchiamo sempre le similitudini tra il nostro modo di vivere e quello altrui ("ma ce l'hanno la pasta? Ce l'hanno il bidet? Lo fanno il cappuccino?") invece che concentrarci sulle differenze.

ma quindi Tarantino...non usa il bidè?!? ohmy1.gif

cmq ottimo questo secondo trailer, imho la trama tenterà di mischiare il mondo hollywoodiano di quegli anni con la realtà di quegli anni.

e mi sembra già materiale degno di Tarantino. hands80.gif
io non vedo l'ora di godermi il "suo" Bruce Lee... biggrin1.gif

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 14-Ago-2019, 19:39
QUOTE (LA_FAMIGLIA_MEZIL @ Mercoledì, 14-Ago-2019, 00:26)
In effetti, a giudicare dal riscontro ottenuto nelle prime settimane di programmazione questo film sembra comunque destinato a diventare il maggiore incasso nella carriera di Tarantino:


Ecco, appunto.

Inviato da: JhonSavor il Mercoledì, 14-Ago-2019, 22:57
Dato che mi sembra serva un riepilogo ecco qui i dati dei film per incassi globali. budget, incassi nordamericani e internazionali dei 9 film di Tarantino, in ordine cronologico, secondo il sito mojoboxoffice:

- Le Iene $2,832,029 ($1.2 milioni)

- Pulp Fiction $213,928,762 ($8 milioni) $107,928,762 / $106,000,000

- Jackie Brown $39,673,162 ($12 milioni)

- Kill Bill vol.1 $180,949,045 ($30 milioni)$70,099,045 / $110,850,000

- Kill Bill vol.2 $152,159,461 ($30 milioni) $66,208,183 / $85,951,278

- Bastardi senza gloria $321,455,689 ($70 milioni) $120,540,719 / $200,914,970

- Django Unchained $425,368,238 ($100 milioni) $162,805,434 / $262,562,804

- The Hateful Eight $155,760,117 ($44 milioni) $54,117,416 / $101,642,701

- C'era una volta... a Hollywood $111,685,660 ($90 milioni) $103,930,953 / $7,754,707

Inviato da: MinCulPop il Venerdì, 16-Ago-2019, 13:46
Visto.
E già visto, è
(click to show/hide)

Quindi non mi ha convinto.

Inviato da: Moreno Roncucci il Venerdì, 16-Ago-2019, 18:26
QUOTE (JhonSavor @ Mercoledì, 14-Ago-2019, 21:57)
Dato che mi sembra serva un riepilogo ecco qui i dati dei film per incassi globali. budget, incassi nordamericani e internazionali dei 9 film di Tarantino, in ordine cronologico, secondo il sito mojoboxoffice:

- Le Iene $2,832,029 ($1.2 milioni)

- Pulp Fiction $213,928,762 ($8 milioni) $107,928,762 / $106,000,000

- Jackie Brown $39,673,162 ($12 milioni)

- Kill Bill vol.1 $180,949,045 ($30 milioni)$70,099,045 / $110,850,000

- Kill Bill vol.2 $152,159,461 ($30 milioni) $66,208,183 / $85,951,278

- Bastardi senza gloria $321,455,689 ($70 milioni) $120,540,719 / $200,914,970

- Django Unchained $425,368,238 ($100 milioni) $162,805,434 / $262,562,804

- The Hateful Eight $155,760,117 ($44 milioni) $54,117,416 / $101,642,701

- C'era una volta... a Hollywood $111,685,660 ($90 milioni) $103,930,953 / $7,754,707

Una "macchina da soldi" impressionante, anche il film che ha la reputazione del flop, Jackie Brown, ha incassato 3,33 volte il budget stimato, e gli altri hanno moltiplicatori anche piu grandi (fino a Pulp Fiction, 213 milioni contro un budget stimato di 8...)

Inviato da: ocramiggop il Venerdì, 16-Ago-2019, 21:12
E se il successo americano si deve al fatto che "C'ERA UNA VOLTA...A HOLLYWOOD" è l'ultimo film con Luke Perry ancora in vita?

Marco "Doc Ock" Poggi

Inviato da: JhonSavor il Sabato, 17-Ago-2019, 17:26
http://redcapes.it/kareem-abdul-jabbar-critica-il-ritratto-di-bruce-lee-fatto-da-quentin-tarantino/?fbclid=IwAR1oPTs8NsISMFww40MrgsKwaXiXYX-EGUQ3vgw82XK2uI4tPW2-6jFX7Fg

Non vedo l’ora di vedere il film. Anche per sciogliere questa questione.

Inviato da: MinCulPop il Domenica, 18-Ago-2019, 12:05
Non so come fosse il vero Bruce Lee di persona, nel film esce come
(click to show/hide)

Inviato da: FLUIDO_MORTALE il Martedì, 20-Ago-2019, 20:49
QUOTE (FLUIDO_MORTALE @ Martedì, 13-Ago-2019, 11:40)
QUOTE (FLUIDO_MORTALE @ Lunedì, 12-Ago-2019, 22:38)
Mi sono sempre chiesto perché i film di Tarantino non riescono mai ad incassare cifre da record, al botteghino (pur essendo qualitativamente quasi sempre film al top, adorati da schiere sterminate di cinefili di ogni latitudine). Magari con questo film sarà la volta buona, se non altro per il cast che ha messo insieme...

...e invece no, pare che anche stavolta NON sarà la volta buona per sfondare davvero al box-office. Negli USA, questo film si è piazzato solo al 2° posto nella prima settimana di programmazione, e solo al 3° posto nella seconda settimana di programmazione. Ed immagino che negli USA i film di Tarantino vadano tradizionalmente meglio che nel resto del mondo, quindi decisamente direi che non c'è da aspettarsi incassi da record neppure a livello globale... Può darsi che la "colpa" sia un po' anche della durata del film... Non tutti hanno voglia di andare a sorbirsi un film che dura quasi tre ore...

Intanto il film di Tarantino continua a perdere posizioni nelle classifiche settimanali del box-office USA... Dal 3° posto della seconda settimana è sceso direttamente al 5° posto della terza settimana... A livello mondiale, non so se ce la farà ad incassare più di "DJANGO UNCHAINED"... Secondo me, alla fine potrebbe piazzarsi sui livelli di "BASTARDI SENZA GLORIA"...

Inviato da: Peter Parker il Martedì, 20-Ago-2019, 20:53
QUOTE (FLUIDO_MORTALE @ Martedì, 20-Ago-2019, 19:49)
QUOTE (FLUIDO_MORTALE @ Martedì, 13-Ago-2019, 11:40)
QUOTE (FLUIDO_MORTALE @ Lunedì, 12-Ago-2019, 22:38)
Mi sono sempre chiesto perché i film di Tarantino non riescono mai ad incassare cifre da record, al botteghino (pur essendo qualitativamente quasi sempre film al top, adorati da schiere sterminate di cinefili di ogni latitudine). Magari con questo film sarà la volta buona, se non altro per il cast che ha messo insieme...

...e invece no, pare che anche stavolta NON sarà la volta buona per sfondare davvero al box-office. Negli USA, questo film si è piazzato solo al 2° posto nella prima settimana di programmazione, e solo al 3° posto nella seconda settimana di programmazione. Ed immagino che negli USA i film di Tarantino vadano tradizionalmente meglio che nel resto del mondo, quindi decisamente direi che non c'è da aspettarsi incassi da record neppure a livello globale... Può darsi che la "colpa" sia un po' anche della durata del film... Non tutti hanno voglia di andare a sorbirsi un film che dura quasi tre ore...

Intanto il film di Tarantino continua a perdere posizioni nelle classifiche settimanali del box-office USA...

E' una cosa normale quando escono altri film.

Inviato da: LA_FAMIGLIA_MEZIL il Lunedì, 26-Ago-2019, 23:01
https://www.leggo.it/gossip/news/quentin_tarantino_padre_ultime_notizie-4696563.html

Tarantino diventa papà. Visto che in passato ha sempre dichiarato di non essersi sposato e di non aver avuto figli per non dover anteporre la propria vita privata al proprio lavoro, questo potrebbe essere davvero l'ultimo film da lui diretto (anche se personalmente credo che troverà comunque sempre il modo per essere al centro dell'attenzione, magari dirigendo qualche spezzone di qualche film ad episodi o facendo qualche cameo nei film altrui, come già faceva in passato, o limitandosi a scrivere le sceneggiature di film diretti da altri)...

Inviato da: FLUIDO_MORTALE il Martedì, 27-Ago-2019, 12:32
Intanto il film di Tarantino ha esordito al primo posto nel box-office francese (ma in compenso non è più presente fra i 5 maggiori incassi settimanali negli USA)... Ho idea che questo film avrà molto più successo in Europa che negli USA... Anche su imdb (dove ovviamente finora si sono espressi principalmente gli utenti nordamericani, visto che gran parte dei cinefili europei e giapponesi non ha ancora visto questo film) l'accoglienza sembra piuttosto tiepida, perlomeno rispetto alla maggior parte dei film precedentemente diretti da Tarantino...

Inviato da: FLUIDO_MORTALE il Martedì, 27-Ago-2019, 16:12
Comunque, uno dei motivi che impediscono ai film di Tarantino di realizzare incassi veramente imponenti a livello mondiale è il fatto che i suoi film non vengono proprio distribuiti nelle sale cinesi, per quello che ne so. A parte Django Unchained (che, guarda caso, è il suo film che ha incassato di più), che è uscito anche in Cina, di nessun altro suo film mi risulta un'uscita a Pechino e dintorni. I film di Tarantino sono intrisi di discorsi sulla droga, sul sesso (comprese pratiche che in Cina sono probabilmente ancora adesso considerate come perversioni) ecc., oltre che di parolacce di ogni genere, e probabilmente proprio per queste loro caratteristiche non vengono distribuiti in Cina (dove mi risulta che solo poche decine di titoli occidentali vengano distribuiti ogni anno, e sono sempre i soliti blockbuster in cui non si vede mai nulla di trasgressivo né di "sovversivo", perlomeno dal punto di vista cinese)...

Inviato da: Peter Parker il Martedì, 27-Ago-2019, 17:41
QUOTE (FLUIDO_MORTALE @ Martedì, 27-Ago-2019, 15:12)
Comunque, uno dei motivi che impediscono ai film di Tarantino di realizzare incassi veramente imponenti a livello mondiale è il fatto che i suoi film non vengono proprio distribuiti nelle sale cinesi, per quello che ne so. A parte Django Unchained (che, guarda caso, è il suo film che ha incassato di più), che è uscito anche in Cina, di nessun altro suo film mi risulta un'uscita a Pechino e dintorni. I film di Tarantino sono intrisi di discorsi sulla droga, sul sesso (comprese pratiche che in Cina sono probabilmente ancora adesso considerate come perversioni) ecc., oltre che di parolacce di ogni genere, e probabilmente proprio per queste loro caratteristiche non vengono distribuiti in Cina (dove mi risulta che solo poche decine di titoli occidentali vengano distribuiti ogni anno, e sono sempre i soliti blockbuster in cui non si vede mai nulla di trasgressivo né di "sovversivo", perlomeno dal punto di vista cinese)...

Tanto vengono distribuiti e visti illegalmente. Cosa di cui anche Tarantino parlò un paio di anni fa.

Inviato da: FLUIDO_MORTALE il Mercoledì, 04-Set-2019, 02:00
Il pubblico francese sta dimostrando di apprezzare questo film ben più del pubblico statunitense. Nella seconda settimana di programmazione a Parigi e dintorni, le gesta di Leonardo DiCaprio e di Brad Pitt occupavano ancora il primo posto nel box-offfice settimanale.

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 04-Set-2019, 10:15
Ma adesso andremo avanti per settimane a fare il riassunto del box office in tutto il mondo? pallafieno.gif

Inviato da: JhonSavor il Mercoledì, 04-Set-2019, 10:22
QUOTE (Peter Parker @ Mercoledì, 04-Set-2019, 09:15)
Ma adesso andremo avanti per settimane a fare il riassunto del box office in tutto il mondo? pallafieno.gif

Nah, solo fino al 18 settembre
laugh2.gif

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 04-Set-2019, 15:40
Comunque, Fluido Mortale continua a non comprendere un fatto fondamentale.

In una stagione come quella estiva, che negli USA è risaputo essere, come quella natalizia, una stagione di punta, è ovvio che alcuni film scendono in classifica, soprattutto se ci sono calibri da 90 come film di supereroi e/o comunque Blockbuster estivi.

Quindi, continuare a dire che in USA il film di Tarantino è stato apprezzato poco, non è corrispondente a verità. E' una cosa fisiologica e naturale calare in classifica in una stagione come questa.

Fisiologico come la popò.

Se avesse incassato 10 milioni di dollari dopo sei settimane capirei, ma non è questo il caso. Quindi, di cosa parliamo? Di sensazioni o di cose concrete?

Inviato da: fiocotram il Mercoledì, 04-Set-2019, 16:31
QUOTE (FLUIDO_MORTALE @ Martedì, 03-Set-2019, 18:00)
Il pubblico francese sta dimostrando di apprezzare questo film ben più del pubblico statunitense. Nella seconda settimana di programmazione a Parigi e dintorni, le gesta di Leonardo DiCaprio e di Brad Pitt occupavano ancora il primo posto nel box-offfice settimanale.

Ma che cazzo ce ne frega a noi.

Inviato da: LA_FAMIGLIA_MEZIL il Giovedì, 05-Set-2019, 02:18
Sbaglio o nel trailer italiano si sente la versione in lingua inglese di "Acqua azzurra acqua chiara"? In effetti, sarebbe coerente con la collocazione temporale degli eventi narrati in questo film, ma non sapevo che le canzoni di Lucio Battisti fossero conosciute anche negli USA, all'epoca.

Inviato da: FLUIDO_MORTALE il Mercoledì, 18-Set-2019, 00:44
QUOTE (FLUIDO_MORTALE @ Lunedì, 12-Ago-2019, 22:38)
L'anteprima italiana di questo attesissimo film c'è stata già venerdì 2 agosto al cinema Adriano di Roma... Stranamente, però, non mi pare che se ne sia parlato molto... Intanto hanno anticipato l'uscita nelle sale italiane dal 19/9 al 18/9. Bontà loro.


Miracolo: in alcune sale (forse solo THE SPACE), la prima proiezione c'è stata già nella tarda serata di ieri (17/9). Di solito, il riscontro ottenuto da queste anteprime è un valido indicatore per capire se un film avrà o no un grande successo... Mi ricordo ad esempio che per l'anteprima italiana di FAHRENHEIT 9/11 la sala era piena, mentre per l'anteprima di SPIDER-MAN: HOMECOMING era mezza vuota...

Inviato da: Peter Parker il Mercoledì, 18-Set-2019, 08:29
QUOTE (FLUIDO_MORTALE @ Martedì, 17-Set-2019, 23:44)
QUOTE (FLUIDO_MORTALE @ Lunedì, 12-Ago-2019, 22:38)
L'anteprima italiana di questo attesissimo film c'è stata già venerdì 2 agosto al cinema Adriano di Roma... Stranamente, però, non mi pare che se ne sia parlato molto... Intanto hanno anticipato l'uscita nelle sale italiane dal 19/9 al 18/9. Bontà loro.


Miracolo: in alcune sale (forse solo THE SPACE), la prima proiezione c'è stata già nella tarda serata di ieri (17/9).

Si chiamano anteprime.

rolleyes.gif

Inviato da: fiocotram il Giovedì, 19-Set-2019, 19:30
Visto oggi pomeriggio.


Il film è esattamente come si presenta: un ""what if" che fa da pretesto per omaggiare la Hollywood di quegli anni. Ne esce fuori una malinconica e sognante mescolanza dei ricordi dell'infanzia televisiva tarantiniana, l'avvento della New Hollywood sullo sfondo e i fatti di cronaca che conosciamo
(click to show/hide)
Ovviamente Margot Robbie, pur non avendo battute o scene madri lunghe, giganteggia su tutti, dando vita a una Sharon Tate eterea, dolcissima, di cui ci si innamora di default... per cui faccio mio e trovo azzeccatissimo il parere fumettistico (che qui comprenderete meglio di altrove) che la associa a Gwendolyne Stacy, ossia una donna angelicata che fa da involontaria guida per il passaggio a due epoche differenti.
(click to show/hide)

Per ora, a caldo, non ho molto altro da dire. Ho trovato il film gradevole, in alcuni tratti commovente,
(click to show/hide)
ma ovviamente se cercate il nuovo Le Iene o Pulp Fiction girate a largo. Alcuni diranno che Tarantino si è stancato, io penso semplicemente che un regista non possa eguagliare sempre i propri momenti più alti e che siamo comunque fortunati che escano film come questo, indubbiamente più di "mestiere" che capolavoro, ma fatti così bene.

Non è un'opera di gioventù, di attacco, non è un film viscerale, ma è qualcosa di più maturo e riflessivo, quasi un tirare le somme della propria giovinezza.

Inviato da: MinCulPop il Venerdì, 20-Set-2019, 10:50
fioco non pensi
(click to show/hide)

Inviato da: fiocotram il Sabato, 21-Set-2019, 00:08
Sinceramente no, mi sento parecchio lontano da questo giudizio.
In primis perché nella fruizione dei tre film il ricorrere di questo elemento, seppur presente, non l'ho mai sentito come fastidioso. Poi secondo me (ma è una cosa che con la prima visione posso solo dire a caldo, il film ancora me lo devo digerire bene) Tarantino non ha come punto primario il fatto di giocare a cambiare eventi reali, quanto semplicemente mostrarci il cinema come "potere", come influenza sulla realtà. Nel caso di Once Upon a Time... Hollywood lascia delle vibrazioni molto piacevoli, rasserenanti.

Inviato da: MinCulPop il Sabato, 21-Set-2019, 09:27
non so a me pare ormai incartato nello stesso meccanismo.
ma del resto dopo 25 anni di produzioni ci sta che le idee finiscano.

Inviato da: fiocotram il Sabato, 21-Set-2019, 09:53
E' che secondo me non puoi sempre fare Pulp Fiction. Non puoi sempre scrivere dialoghi che diventano meme eterni. Forse non e' tanto un discorso di idee ( a me sembra che sia a livello di scrittura sia di regia le idee ci siano ancora) ma magari siamo noi che ci aspettiamo sempre l'exploit. Per certi versi ormai Tarantino il suo arco di maturazione l'ha ormai fatto. La rivoluzione spetta ad altri, lui puo' lavorare e sperimentare all'interno dei tracciati che di e' gia' creato ai tempi d'oro.

Inviato da: Will Gaiman il Sabato, 21-Set-2019, 11:06
Visto e mi trovo abbastanza d'accordo con fioco.

Lo dice il titolo, è una favola: una in cui i protagonisti reali o storici (Manson e la sua family) vengono ridicolizzati o messi da parte in favore degli eroi del cinema di serie B, che si prendono finalmente una rivalsa meritata. E nel farlo Tarantino da un lato omaggia il cinema e la televisione che guardava da bambino, dall'altro lato riassume e fa il punto della situazione del suo cinema.
E' un film sul cinema e su hoolywood, sostenuto da una grande ricostruzione storica, un insieme di dettagli spassosi e alcune sequenze davvero efficaci (la produzione del pilot, la visita di Brad Pitt al ranch, l'ultima scena).
Ed è un film sulla potenza e la magia del cinema
(click to show/hide)


Il problema, o semplicemente una scelta autoriale differente, è che quella coolness che rende Tarantino quello che è non è esplosiva ma diluita nella narrazione e nella ricostruzione storica. Difatti pur non annoiando nelle sue quasi tre ore, il film rimane gradevole ma nulla più.
Un film molto interessante ma meno coinvolgente degli altri film della sua filmografia.

Unica nota negativa: la scena con Bruce Lee, capisco l'obiettivo ma la resa è ridicola.

Inviato da: fiocotram il Sabato, 21-Set-2019, 22:03
Non è che gli altri film di Tarantino fossero più coinvolgenti di questo.
E' che erano pensati per essere più accessibili.
Ci sono le citazioni, c'è la tensione crescente verso l'esplosivo scontro finale, ci sono le comparsate di attori amici, le battute... ci sono tutti i marchi di fabbrica che solitamente agganciano lo spettatore e lo fanno anche qui. La differenza è che i film più celebrati ti guidano nella storia attraverso i meccanismi narrativi del "genere". La gangster story, la vendetta ninja, la storia di guerra.


Questo invece è uno dei film più personali del regista, potremmo dire più "intimista"... è un film in cui ci racconta cosa significa per lui vivere di cinema.
Ci fa respirare le tensioni del camerino dell'attore che si gioca tutto.
Le goliardate sul set.
Il piacere di chi fa un film nel mimetizzarsi al cinema e osservare felice gli spettatori che si divertono col risultato del suo duro lavoro.
Ci mostra i pazzeschi party di Hollywood.
Ci mostra, in contrasto a quanto sopra, le strade piene di ragazzine e ragazzini scappati di casa, allo sbando, pronti a vendersi per due soldi, spesso provenienti da storie traumatiche, abusi e dipendenze, riuniti da delinquenti manipolatori come Manson con la scusa della Summer of Love e della libertà sessuale.

E non è soltanto un elenco di stereotipi. Tarantino queste cose te le fa vivere come se ci fossi finito davvero.

Non è solo un omaggio, un gioco di citazioni nascoste, ma qualcosa di più intenso ed empatico.

Inviato da: Moscarda il Domenica, 22-Set-2019, 01:02
Appurato che http://comicus.forumfree.org/index.php?&showtopic=106347&view=findpost&p=3658554, ho deciso di leggere qualche commento in giro, prima di vedere il film, per farmi un'idea su come fosse stata realizzata. Ma mi sono dimenticato che è completamente inutile, tanto in rete trovi sempre scritto tutto e il contrario di tutto tongue1.gif

QUOTE (Will Gaiman @ Sabato, 21-Set-2019, 10:06)
E' un film sul cinema e su hoolywood, sostenuto da una grande ricostruzione storica, un insieme di dettagli spassosi e alcune sequenze davvero efficaci

QUOTE (fiocotram @ Sabato, 21-Set-2019, 21:03)
E non è soltanto un elenco di stereotipi. Tarantino queste cose te le fa vivere come se ci fossi finito davvero.

QUOTE
"Il film porta in scena una Los Angeles e una Hollywood dei tardi anni sessanta che non ha nulla a che spartire con quella reale ma che è, solamente, la maniera in cui Tarantino (autore che quegli anni non li ha vissuti) ha deciso di immaginarla. Il risultato, per quanto suadente, è fasullo, un poco furbetto e molto manicheo, alla stessa maniera in cui fasulli, furbetti e manichei sono gli anni ‘80 di Stranger Things."
Robero Recchioni
https://blog.screenweek.it/2019/09/cera-una-volta-tarantino-704251.php/?fbclid=IwAR1IVX4pc8lcsjHQDInk-4bvIWZASt5rfVzZSdI76wvI1qsdl50PYvMzirI

laugh2.gif

A 'sto punto me lo vedo anch'io e decido da me dunno.gif

Inviato da: fiocotram il Domenica, 22-Set-2019, 01:36
Credo che sia un'ottima idea 21vs.gif

Leggendo la recensione del Rrobe c'è una parte che, a mente fredda, non può che farmi essere d'accordo con lui, ossia questa:

(click to show/hide)


La cosa non va a contraddire l'effetto che ha avuto su di me il modo di raccontare questa storia, però il problema esiste per gli altri e forse nella progettualità narrativa andava un minimo considerato.

Sul resto, specie il paragone con Stranger Things, non concordo affatto.

Se penso a ST penso a quella stucchevole parata di adolescenti in costume che mimano al telefono la colonna sonora di Neverending Story e mi viene ancora da rigozzare. Se penso a C'era una volta... mi viene ancora in mente
(click to show/hide)


Inoltre non so se il tema vero del film sia un confronto così netto tra "prima" e "dopo". Tarantino descrive quegli anni come perduti nella propria favola, non come superiori, secondo me.

Inviato da: Masai il Domenica, 22-Set-2019, 03:06
Visto stasera.

Tarantino dev'essersi divertito alla grande girando questo film, ostentando amore per il cinema ed una cultura cinematografica di proporzioni bibliche.

E' di sicuro il film che "o si ama o si odia".
Personalmente lo amo, e le critiche che gli verranno attribuite probabilmente saranno grosso modo le stesse che attribuivano a The Hateful Eight.

Finisce come mi aspettavo, ma non nel modo in cui mi aspettavo.

Ho apprezzato la decisione circa la Famiglia Manson, ovvero
(click to show/hide)

Inviato da: Tom Slick il Domenica, 22-Set-2019, 07:18
QUOTE
"Il film porta in scena una Los Angeles e una Hollywood dei tardi anni sessanta che non ha nulla a che spartire con quella reale ma che è, solamente, la maniera in cui Tarantino (autore che quegli anni non li ha vissuti) [ ... ]"
Robero Recchioni
https://blog.screenweek.it/2019/09/cera-una-volta-tarantino-704251.php/?fbclid=IwAR1IVX4pc8lcsjHQDInk-4bvIWZASt5rfVzZSdI76wvI1qsdl50PYvMzirI

Da questa affermazione mi aspetterei che Recchioni sia un vetusto vecchiotto come minimo settantenne, che invece gli anni sessanta ad Hollywood e/o a Los Angeles lui sì che li ha vissuti...

E invece no: nato a Roma nel '74.

Tarantino, viceversa, è americano del '63, che si trasferisce dalle parti di Los Angeles nel '71 (Recchioni deve ancora nascere) e che comincia a fare cinema seriamente nell' '87 (Recchioni è tredicenne).

Qualcosa (eufemismo di "moltissimo") non mi torna...

mmmwa.gif mmmwa.gif mmmwa.gif

Inviato da: Tony Stark il Lunedì, 23-Set-2019, 19:39
Mi è piaciuto in definitiva ma il livello di " autoreferenzialità" è probabilmente così alto che la trama del film ne esce in una certa sostanza annullata a favore di (sicuramente gustosi) citazionismi e situazioni coreografiche, per carità, non sorprende visto di chi stiamo parlando e delle sue passioni ma dovrebbe esserci un limite...


Un po' troppo caricaturale (anche se spassosa) la versione di Bruce Lee, posso capire che alla figlia non sia piaciuta.

Certo è che non è assolutamente uno o addirittura IL suo miglior film come mi è capitato di leggere in una recensione, poco ma sicuro.

Inviato da: Cap.Crumb il Lunedì, 23-Set-2019, 20:00
bof, la qualità tecnica di Tarantino è indiscutibile, il suo giocare con i personaggi e le situazioni magistrale.

ma (qualcuno mi perdonerà, ma sento il bisogno di scriverlo) sè fatto vecchio.

se non era di QT stò film non se lo inculava nessuno. dunno.gif

inoltre se non sai molti particolari di Sharon Tate e di Charles Manson IMHO ti rovini il vero "gusto" del film...

...posto che a me è piaciuto, mi ha ricordato AVE CESARE! (ma gli preferisco quest'ultimo ed imho è tutto dire) per la grandiosità in cui omaggia un cinema di un certo luogo/tempo; inoltre menzione di pregio per aver usato lo stesso attore di MINDHUNTER per Charles Manson, io che ho visto la quinta puntata della seconda stagione, ho capito perfettamente il motivo. hands80.gif

Inviato da: Tony Stark il Lunedì, 23-Set-2019, 20:12
Ah, visto che stiamo su Comicus da segnalare l'apparizione di due albi Marvel vintage: Sergente Fury e Kid Colt laugh2.gif

Inviato da: Masai il Lunedì, 23-Set-2019, 23:03
QUOTE (Tony Stark @ Lunedì, 23-Set-2019, 19:39)
Mi è piaciuto in definitiva ma il livello di " autoreferenzialità" è probabilmente così alto che la trama del film ne esce in una certa sostanza annullata a favore di (sicuramente gustosi) citazionismi e situazioni coreografiche, per carità, non sorprende visto di chi stiamo parlando e delle sue passioni ma dovrebbe esserci un limite...



Lui ci si è sbizzarrito di sicuro facendo 'sto film, probabilmente avrà avuto il durello per tutto il tempo delle riprese, ma è anche vero che la trama è volutamente "didascalica".

Non erano SOLO i personaggio a fare il film, ma quel che accadeva intorno, l'ambiente, un certo contesto che inevitabilmente stava mutando.

Inviato da: fiocotram il Lunedì, 23-Set-2019, 23:16
Francamente, io credo che con questo film Tarantino si sia più sforzato nel tentare di farci sentire l'emozione di Sharon Tate che entra al cinema a vedere se stessa o gli sforzi di un attore al bivio, che di farci scoprire le sue citazioni.

Poi: si è fatto vecchio. Certo. Tutti ci facciamo vecchi. La differenza tra chi invecchia bene e chi invecchia male è riuscire a proporre cose nuove. Secondo me in questo film, che è molto diverso dai precedenti, Tarantino esplora strade nuove e più intime. Poi possano piacere o non piacere ai fan e una parte di essi pretenderà sempre, per me irragionevolmente, di rivivere le stesse emozioni avute da giovani con Pulp Fiction (che non era neppure il suo miglior film, a proposito, dato che Le Iene è due gradini sopra e che tutti si dimenticano lo snobbatissimo ma stupendo Jackie Brown)...

Inviato da: Tom Slick il Martedì, 24-Set-2019, 00:15
Jackie Brown: stupendo.
Non potrei essere più d'accordo.

Ma è anche la vera chiave di volta della carriera di Tarantino (almeno finora).
Unico suo film non da un suo soggetto, unico suo fiasco commerciale conclamato.

Quindi, giocoforza (o meno...) da lì in poi la sua produzione è stata condotta sui binari Pulp che l'avevano consacrato, e che, forse, sono anche diventati il vero piccolo (o sempre più grande) suo limite, sempre che di limite si possa parlare.

Tarantino, se si parla invece di pura e semplice tecnica registica, ha ben pochi eguali. Molti bramano per le sue storie, ma io personalmente resto principalmente ammaliato dal suo uso, puro e semplice, della macchina da presa.
Io bramo invece perché succeda un nuovo Jackie Brown: soggetto non suo, e già che ci siamo manco la sceneggiatura.
Ogni tanto sento che lo accostano a franchise ben definiti e consolidati tipo Star Trek e 007.
Ma magari!
Dove devo firmare, perché succeda?

Inviato da: Estrella il Martedì, 24-Set-2019, 00:46
QUOTE (fiocotram @ Lunedì, 23-Set-2019, 22:16)
Pulp Fiction (che non era neppure il suo miglior film, a proposito, dato che Le Iene è due gradini sopra e che tutti si dimenticano lo snobbatissimo ma stupendo Jackie Brown)...

La mia personale classifica:
Le iene
Pulp Fiction
Jackie Brown
Kill Bill: Volume 2
Bastardi senza gloria
The Hateful Eight
Kill Bill: Volume 1
Django Unchained
A prova di morte

E se dovessi includere altri due che non ha diretto personalmente ma che sono ugualmente "suoi", inserirei Una vita al massimo tra Jackie Brown e Kill Bill: Vol. 2, e Dal tramonto all'alba tra Bastardi senza gloria e The Hateful Eight.

Inviato da: fiocotram il Martedì, 24-Set-2019, 01:28
Io non riesco a fare una classifica e la ragione è che parliamo di un regista dalla filmografia così esigua e personale, un gruppo piccolissimo di film, curati allo spasmo, che ognuno di noi avrà sempre un film "di partenza" con cui l'ha scoperto e su cui calibra aspettative.

Secondo me il punto fisso è Jackie Brown come opera più compiuta e perfetta, poi se vogliamo metterlo in rapporto alla storia del cinema non possiamo negare che Pulp Fiction sia l'opera di "rottura", quella che l'ha portato alla fama perché il modo in cui è raccontata ha radicalmente cambiato e condizionato il linguaggio narrativo delle storie (anche se come ho detto gli preferisco Le Iene, che non è solo un manifesto artistico come P.F. ma un film elegantissimo, che non ha bisogno di deframmentare l'intreccio per stupire).

Il resto è tutta una filmografia in cui secondo me non ci sono film "brutti" o meno riusciti di altri, ma semplicemente modi in cui ha messo in scena le cose che voleva dire. Ogni film è un suo personale messaggio. Dopo che ha rivoluzionato un linguaggio e prodotto un capolavoro a metà carriera, non aveva davvero bisogno di dimostrare altro e si è concentrato su una serie di film in cui se n'è fregato di rifare se stesso e ha voluto solo esprimere le sue visioni sul mondo. Perché prima di tutto Tarantino è uno degli ultimi autori realmente indipendenti del cinema americano. Poteva fare opere su commissione (come Burton) o fare solo esperimenti (come alcuni registi, ritiratisi dal cinema per il grande pubblico, fanno) invece ha deciso di usare il livello che aveva raggiunto per parlare con lo spettatore, esprimendo un punto di vista sul mondo che gli cambiava attorno.



Kill Bill, se lo guardiamo con occhi diversi dal solito compitino dello studente da Dams che fa la tesi sulle citazioni del film, è una storia molto personale in cui Tarantino ci parla del suo modo di vedere le relazioni d'amore e di amicizia, la passione, il tradimento. E' un film di cui ci si dimentica come sia nato da un'idea "a due mani" con una sua grande amica, che ha quasi il "sapore" di una serata in birreria in cui ti guardi negli occhi con una persona cara e vi dite tutto quello che è importante dirsi e che magari si riesce a dire molto meglio in una storia rispetto a un dialogo vero.

Deathproof, Inglorious Basterds, Django, Hateful Eight, sono film in cui ritrovi il suo punto di vista sull'evoluzione sociale, sulla storia americana, su come le idee e i valori sotto l'ombra dei quali viviamo oggi in realtà siano nati da ribellioni e sacrifici, su come le donne e le minoranze abbiano dovuto prendersi la loro fetta di mondo facendosi strada in un contesto ostile. Sono film nati in momenti particolari della storia politica e sociale e che dovrebbero essere giudicati anche in rapporto a essa.

Qui invece con Once upon a Time ci troviamo davanti a qualcosa di forse più autobiografico, autobiografico non nel senso di Rrobe, ma dal punto di vista di chi vuole dirci quanto il cinema sia stato importante per la sua vita e come lo abbia cambiato. Il cinema, NON l'America degli anni Sessanta.

Inviato da: Cap.Crumb il Mercoledì, 25-Set-2019, 00:11
QUOTE (Tony Stark @ Lunedì, 23-Set-2019, 20:12)
Ah, visto che stiamo su Comicus da segnalare l'apparizione di due albi Marvel vintage: Sergente Fury e Kid Colt  laugh2.gif

il cameo "nerd" più bello è dell' attore del telefilm di https://www.lascimmiapensa.com/2019/09/24/cera-una-volta-a-hollywood-tarantino-personaggi-reali/... 21vs.gif

dite quello che vi pare ma non riesco a levarmi dalla testa che il buon Quintino prima o poi si metta a giocare con Bruce... rolleyes.gif

Inviato da: ocramiggop il Mercoledì, 25-Set-2019, 01:08
Visto pure io. Molto bello, anche se non credo che questo sia il miglior film di Quentin Tarantino (prr me, i suoi migliori lavori restano i primi). Ho gradito anch'io il cameo di Nicholas Hammond, anche se il massimo è Brad Pitt che, troneggia sui comunque bravi Leonardo di Caprio, Margot Robbie, Al Pacino....e i piedi sozzi delle belle figastre-hippy. rolleyes.gif

Marco "Doc Ock" Poggi

Inviato da: fiocotram il Mercoledì, 25-Set-2019, 01:31
Pussycat inside the wagon, make the wagon a little bit pussy like a Pussy Wagon.

Inviato da: Comics Garden il Mercoledì, 25-Set-2019, 15:08

A proposito della ragazza...

(click to show/hide)




Inviato da: Wretchik il Mercoledì, 25-Set-2019, 16:28
L'appunto di Comics Boy mi spinge a dire la mia sul film

Commento tecnico: Margaret Qualley è tanto bella da fare male.

Passando alle cose meno importanti: film molto bello e divertente ma, ahimè, l'ho trovato sostanzialmente vuoto, l'esercizio di stile di un regista talentuoso che mirava ad auto-gratificarsi (non tanto per dirsi "Quanto sono bello! Quanto sono bravo!" piuttosto per cullarsi in questa mitologica Hollywood-che-non-c'è...).
Ne risultano due ore e quaranta inutili ed autocompiaciute, se non nelle due tra scene fenomenali che avete citato tutti, il cinema, il ranch, il finale...
Nessuno dei protagonisti ha un arco, e verso Dalton e Booth in fin dei conti non c'è trasporto - sempre IMHO, eh - solo verso la Tate angelicata, come la definisce credo Fiocotram, ma pure qui, è l'effetto di quanto noi sappiamo AL DI FUORI DEL FILM, e non GRAZIE AL FILM.

Attori protagonisti mostruosi.
Eccezionale Di Caprio, ubriacone balbettante e timido MA professionista esemplare quando scatta il Ciak! Si Gira!

Però io da Tarantino mi aspettavo l'evento, ed evento imho non è stato.

Inviato da: Wretchik il Mercoledì, 25-Set-2019, 16:35
Ah dimenticavo, a proposito di autogratificazione del regista verso sé stesso, quando è che un vezzo caratteristico sbrodola in un eccesso comico, se non fastidioso?
Mai visti tanti piedi nudi a favor di telecamera.

Inviato da: Cap.Crumb il Giovedì, 26-Set-2019, 15:49
QUOTE (Wretchik @ Mercoledì, 25-Set-2019, 16:35)
Ah dimenticavo, a proposito di autogratificazione del regista verso sé stesso, quando è che un vezzo caratteristico sbrodola in un eccesso comico, se non fastidioso?
Mai visti tanti piedi nudi a favor di telecamera.

lòl
impossibile da non pensarlo (chiude il cerchio con i piedi della Thurman) rotflbuona.gif

io ce lo vedo, a succhiare pollici, o. dunno.gif

QUOTE
Attori protagonisti mostruosi.
Eccezionale Di Caprio, ubriacone balbettante e timido MA professionista esemplare quando scatta il Ciak! Si Gira!

amen, se c'è una cosa che non si può negare, è che sappia motivare (ed usare al meglio) gli attori che ha sottomano. hands80.gif

Inviato da: Wretchik il Giovedì, 26-Set-2019, 16:49
QUOTE (Cap.Crumb @ Giovedì, 26-Set-2019, 14:49)
lòl
impossibile da non pensarlo (chiude il cerchio con i piedi della Thurman) rotflbuona.gif

io ce lo vedo, a succhiare pollici, o.  dunno.gif


Quello, e pure mentre passa le serate su Instagram a scrivere "PIEDYNI!?" con l'emoticon dello spruzzo sotto qualsiasi foto
laugh2.gif

Inviato da: fiocotram il Giovedì, 26-Set-2019, 17:13
QUOTE

Passando alle cose meno importanti: film molto bello e divertente ma, ahimè, l'ho trovato sostanzialmente vuoto, l'esercizio di stile di un regista talentuoso che mirava ad auto-gratificarsi (non tanto per dirsi "Quanto sono bello! Quanto sono bravo!" piuttosto per cullarsi in questa mitologica Hollywood-che-non-c'è...).



Ma veramente la quasi totalità del film è impegnato a mostrarti la vita a Hollywood come un concentrato di esperienze emozionanti e meravigliose che possono farti svoltare la vita. Un mondo in cui letteralmente la realtà e i set cinematografici si fondono.
QUOTE


Nessuno dei protagonisti ha un arco,


Di Caprio non ha un arco?
QUOTE


solo verso la Tate angelicata, come la definisce credo Fiocotram, ma pure qui, è l'effetto di quanto noi sappiamo AL DI FUORI DEL FILM, e non GRAZIE AL FILM.



Ma veramente noi viviamo con Sharon Tate, entriamo a casa sua, entriamo nel cinema con lei, percepiamo una minaccia alla sua vita che comunque ci viene raccontata dentro la toria.
Che doveva fare di più?

Certo, ci sono anche le cose che sappiamo e che rendono più dolce e incantato il tutto, ma anche se non sapessimo nulla quella porzione di condivisione della sua felicità nel vedere gli spettatori che ridono al suo film e contemporaneamente vederla pensare ai sacrifici fatti per imparare la parte e le coreografie di lotta non sarebbe forse inalterata?
Il fatto di vedere punite persone che provano piacere a far male e distruggere la vita altrui non sarebbe lo stesso?

Quella scena poi ci riporta autobiograficamente a Tarantino, a quello che LUI vuole farci sentire fosse diventata la sua vita quando cominciò a passare da spettatore del cinema a esecutore delle opere.
Questo è "compiacimento"?

Sì, sicuramente c'è del compiacimento nel raccontare parte di sè in quel modo, ma sempre dentro un'esigenza espressiva, comunicativa verso l'essterno (vi racconto tramite lei cos'ho provato) , non finalizzata solo al piacere del regista.

Inviato da: mostro_guerriero il Giovedì, 26-Set-2019, 19:11
La classifica delle mie "tarantinate" preferite:

1) PULP FICTION
2) DAL TRAMONTO ALL'ALBA
3) FOUR ROOMS
4) UNA VITA AL MASSIMO
5) BASTARDI SENZA GLORIA
6) DJANGO UNCHAINED
7) C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD
8) KILL BILL - VOLUME 1
9) KILL BILL - VOLUME 2
10) JACKIE BROWN
11) GRINDHOUSE - A PROVA DI MORTE
12) LE IENE
13) THE HATEFUL EIGHT
14) ALLARME ROSSO
15) ASSASSINI NATI

Inviato da: Neutral Avenger il Giovedì, 26-Set-2019, 19:55
QUOTE (mostro_guerriero @ Giovedì, 26-Set-2019, 18:11)
La classifica delle mie "tarantinate" preferite:

1) PULP FICTION
2) DAL TRAMONTO ALL'ALBA
3) FOUR ROOMS
4) UNA VITA AL MASSIMO
5) BASTARDI SENZA GLORIA
6) DJANGO UNCHAINED
7) C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD
8) KILL BILL - VOLUME 1
9) KILL BILL - VOLUME 2
10) JACKIE BROWN
11) GRINDHOUSE - A PROVA DI MORTE
12) LE IENE
13) THE HATEFUL EIGHT
14) ALLARME ROSSO
15) ASSASSINI NATI

Ma Tarantino non ha fatto solo 9 film?

Negli altri è tipo un collaboratore?

Inviato da: fiocotram il Giovedì, 26-Set-2019, 20:28
QUOTE (Neutral Avenger @ Giovedì, 26-Set-2019, 11:55)
QUOTE (mostro_guerriero @ Giovedì, 26-Set-2019, 18:11)
La classifica delle mie "tarantinate" preferite:

1) PULP FICTION
2) DAL TRAMONTO ALL'ALBA
3) FOUR ROOMS
4) UNA VITA AL MASSIMO
5) BASTARDI SENZA GLORIA
6) DJANGO UNCHAINED
7) C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD
8) KILL BILL - VOLUME 1
9) KILL BILL - VOLUME 2
10) JACKIE BROWN
11) GRINDHOUSE - A PROVA DI MORTE
12) LE IENE
13) THE HATEFUL EIGHT
14) ALLARME ROSSO
15) ASSASSINI NATI

Ma Tarantino non ha fatto solo 9 film?

Negli altri è tipo un collaboratore?

Tarantino conta Kill Bill come UNICO film anche se per esigenze di mercato l'hanno mandato al cinema spezzato. In Una vita al massimo e Allarme Rosso il regista è Tony Scott, in Dal Tramonto all'Alba è Rodriguez, mentre in Assassini Nati è Oliver Stone, Tarantino ha collaborato ai soggetti.
Four Rooms è un film a episodi. Lo è anche Grindhouse, ma i due progetti sono un po' diversi. Mentre nel caso di Four Rooms la vicenda del fattorino è una sola e si snoda per diversi capitoli che corrispondono a una stanza e ospiti diversi, diretti però da registi diversi (per cui è propriamente definibile come film di autori vari), in Grindhouse ci sono effettivamente DUE film diversi, presentati con la formula "double bill".

Inviato da: Estrella il Giovedì, 26-Set-2019, 21:02
QUOTE (Neutral Avenger @ Giovedì, 26-Set-2019, 18:55)
QUOTE (mostro_guerriero @ Giovedì, 26-Set-2019, 18:11)
La classifica delle mie "tarantinate" preferite:

1) PULP FICTION
2) DAL TRAMONTO ALL'ALBA
3) FOUR ROOMS
4) UNA VITA AL MASSIMO
5) BASTARDI SENZA GLORIA
6) DJANGO UNCHAINED
7) C'ERA UNA VOLTA A... HOLLYWOOD
8) KILL BILL - VOLUME 1
9) KILL BILL - VOLUME 2
10) JACKIE BROWN
11) GRINDHOUSE - A PROVA DI MORTE
12) LE IENE
13) THE HATEFUL EIGHT
14) ALLARME ROSSO
15) ASSASSINI NATI

Ma Tarantino non ha fatto solo 9 film?

Negli altri è tipo un collaboratore?

Dal tramonto all'alba e Una vita al massimo li ha scritti ma non diretti (il primo l'ha diretto Robert Rodriguez, l'altro Tony Scott) anche se, pur riconoscendosi in ciascuno lo stile dei relativi registi, restituiscono molto bene il mood tarantiniano. Tant'è che Quentin si è sempre complimentato con i suddetti registi per la magnifica resa dei suoi script.
Al contrario, il soggetto di Assasini nati è stato completamente stravolto da Oliver Stone, tanto da portare Tarantino a disconoscere il film. Ho letto da qualche parte che Una vita al massimo e Assassini nati fossero un'unica storia scritta da Tarantino e Roger Avary (cosceneggiatore anche di Pulp Fiction) poi divisa in due sceneggiature. In pratica, i Mickey e Mallory di Assassini nati non erano altri che Clarence e Alabama che dopo i fatti di Una vita al massimo proseguivano il loro viaggio per l'America in fuga dalla legge. Ma non ricordo dove l'ho letto e non ho altri riscontri dunno.gif
Di Allarme rosso (anch'esso di Tony Scott) Tarantino ha solo ritoccato i dialoghi, non accreditato. Se lo si include in una sua filmografia, tanto vale citare anche Le mani della notte.
Del film antologico Four Rooms Tarantino ha scritto e diretto un solo episodio (e nemmeno il migliore. Preferisco quello di Rodriguez con i due ragazzini che sembra la prova generale di Spy Kids). E' divertente, per carità, ma è poco più che uno sketch. Anche questo ha poco senso inserirlo nella filmografia, sennò includiamo pure gli episodi di ER e CSI da lui diretti. O la singola scena di Sin City.

Inviato da: Wretchik il Giovedì, 26-Set-2019, 21:32
QUOTE (fiocotram @ Giovedì, 26-Set-2019, 16:13)
Ma veramente la quasi totalità del film è impegnato a mostrarti la vita a Hollywood come un concentrato di esperienze emozionanti e meravigliose che possono farti svoltare la vita. Un mondo in cui letteralmente la realtà e i set cinematografici si fondono.

Ma veramente noi viviamo con Sharon Tate, entriamo a casa sua, entriamo nel cinema con lei, percepiamo una minaccia alla sua vita che comunque ci viene raccontata dentro la toria.
Che doveva fare di più?

Certo, ci sono anche le cose che sappiamo e che rendono più dolce e incantato il tutto, ma anche se non sapessimo nulla quella porzione di condivisione della sua felicità nel vedere gli spettatori che ridono al suo film e contemporaneamente vederla pensare ai sacrifici fatti per imparare la parte e le coreografie di lotta non sarebbe forse inalterata?
Il fatto di vedere punite persone che provano piacere a far male e distruggere la vita altrui non sarebbe lo stesso?

Quella scena poi ci riporta autobiograficamente a Tarantino, a quello che LUI vuole farci sentire fosse diventata la sua vita quando cominciò a passare da spettatore del cinema a esecutore delle opere.
Questo è "compiacimento"?

Sì, sicuramente c'è del compiacimento nel raccontare parte di sè in quel modo, ma sempre dentro un'esigenza espressiva, comunicativa verso l'essterno (vi racconto tramite lei cos'ho provato) , non finalizzata solo al piacere del regista.

Perdonami ma IMHO qui stai elogiando il film oltre i suoi meriti oggettivi.

Del dorato e meraviglioso mondo hollywoodiano "capace di svoltarti la vita" cosa vediamo? Trenta secondi di festa in piscina generica (sarebbero da Hefner, manco una tetta si vede...!). Sì, c'è Steve McQueen, che non interagisce con nessuno, si limita a dire chi è chi a favor di telecamera.

Seguono istantanea della vita triste e solitaria di un attore in declino, depresso ed alcolizzato, e del suo factotum, che vive col cane in una roulotte arrugginita in un parcheggio abbandonato dietro un drive-in.
Non hanno amici, non frequentano nessuno se non l'uno l'altro, non cercano di risollevarsi, di fatto si lasciano trasportare passivamente dagli eventi.

QUOTE
Ma veramente noi viviamo con Sharon Tate, entriamo a casa sua, entriamo nel cinema con lei, percepiamo una minaccia alla sua vita che comunque ci viene raccontata dentro la toria.
Che doveva fare di più?


All'interno del film, quale sarebbe la minaccia che aleggia sulla Tate? Uno sconosciuto che suona al campanello per sbaglio e va via scusandosi gentilmente, cinque secondi di scena, un personaggio che appare e scompare senza manco dire il proprio nome? Siamo noi spettatori a sapere che quello è Manson, non lei.
Lei ed i suoi ospiti a malapena si accorgono dello showdown finale! E' Dalton che lo racconta loro, prima al tizio al cancello poi via interfono.

Che Tarantino spanda inquietudine a palate in ogni scena con gli hippies non lo nego. A me ad esempio è piaciuto moltissimo che li abbia ritratti quasi come zombie nelle scene iniziali, quando sono immobili, in gruppo a bordo strada. Però IMHO è la verità storica che dà potenza alla scena, noi sappiamo che sono una minaccia reale.
All'interno del film, secondo me questa cosa manca.

Inviato da: Peter Parker il Sabato, 28-Set-2019, 22:14
Mah.

Visto stasera. Allora mi è piaciuto, ma già da qualche settimana subodoravo l'effetto "Bastardi senza gloria" anche per questo film. Che, stavolta, secondo me non funziona perfettamente.

Mi spiego. Il film ritrae un bellissimo spaccato della vita hollywoodiana, fatta di sogni e speranze (Sharon Tate) e disillusioni (Rick Dalton), ma proprio perché il film in generale punta su questo aspetto per tutta la prima parte, non era meglio che Tarantino questa volta si attenesse alla realtà dei fatti?

Capisco la scelta del regista, soprattutto per come ha girato la scena finale, ma è probabile che una cosa del genere avrebbe funzionato di più se fosse stata la prima volta che il pubblico era davanti a un effetto "riscrittura", e non la seconda (Django non lo conto).

Ci sta, ci può stare, ma visto il tema e la vicenda da cui nasce il film, avrei preferito una maggiore attinenza. Magari ne sarebbe uscito qualcosa di più potente, e ancora più autoriale.

Margot Robbie fantastica, comunque. Pochi dialoghi, ma il personaggio sta tutto in quella etera bellezza e in quei sorrisi.

P.S: Mi ha fatto piacere rivedere Nicholas Hammond.

Inviato da: tom sawyer il Domenica, 29-Set-2019, 01:45
edit

Inviato da: MinCulPop il Domenica, 29-Set-2019, 10:33
QUOTE (Peter Parker @ Sabato, 28-Set-2019, 22:14)
Mah.

Visto stasera. Allora mi è piaciuto, ma già da qualche settimana subodoravo l'effetto "Bastardi senza gloria" anche per questo film. Che, stavolta, secondo me non funziona perfettamente.

Mi spiego. Il film ritrae un bellissimo spaccato della vita hollywoodiana, fatta di sogni e speranze (Sharon Tate) e disillusioni (Rick Dalton), ma proprio perché il film in generale punta su questo aspetto per tutta la prima parte, non era meglio che Tarantino questa volta si attenesse alla realtà dei fatti?

Capisco la scelta del regista, soprattutto per come ha girato la scena finale, ma è probabile che una cosa del genere avrebbe funzionato di più se fosse stata la prima volta che il pubblico era davanti a un effetto "riscrittura", e non la seconda (Django non lo conto).

Ci sta, ci può stare, ma visto il tema e la vicenda da cui nasce il film, avrei preferito una maggiore attinenza. Magari ne sarebbe uscito qualcosa di più potente, e ancora più autoriale.

Margot Robbie fantastica, comunque. Pochi dialoghi, ma il personaggio sta tutto in quella etera bellezza e in quei sorrisi.

P.S: Mi ha fatto piacere rivedere Nicholas Hammond.

che poi il personaggio di Pitt, sborone, grezzo, imbattibile (te lo dice tarantino a lettere cubitali quando ridicolizza brucelee) è la versione del supereroe targato quentin, pensate alle risate e all'eccitazione del pubblico in sala durante la scena finale, dove lui appunto che "è molto figo" massacra gli hippie, e senti la catarsi e la soddisfazione della sale. a me ha messo a disagio questo effetto cercato da tarantino.
starò invecchiando non so.
lui evidentemente non invecchia.

Inviato da: 7-eleven il Domenica, 29-Set-2019, 21:36
appena visto, tutto bello, ricotruzioni, attrici, storia

retrogusto amaro anzi, amarissimo

l'evento violento imputabile ai figli dei fiori è una singolarità la realtà statistica è ben altra

Inviato da: Neutron il Domenica, 29-Set-2019, 23:04
Perplesso.

Un notevole collage di schetch e situazioni anche molto slegati tra loro.
Il finale salva la baracca ma non credo di aver capito tutto il senso dell operazione.

Devo metabolizzare.

Inviato da: Neutron il Lunedì, 30-Set-2019, 10:24
io ho come l'impressione che tutto il film sia stato ideato e impostato come una lunga sequela di gif fatte apposta per diventare virali con continue strizzatine d'occhio allo spettatore, come a dire "figa questa eh?".
e se, di base, gli ultimi film di tarantino viaggiavano un po su quella linea lì, imho, questa volta è troppo.
si perde la linearità della storia generale che diventa appunto un collage di situazioni slegatissime tra loro.

dalla scenetta con Bruce Lee, a dicaprio che balla buffo,dicaprio che incendia gente ecc ecc...
tutta roba che punta a diventare virale, a farsi ricordare perchè verrà spammata in ogni dove.
altrimenti, uscito dal cinema, l'avresti già dimenticata... non so come dirlo meglio.

la sequenza davvero riuscita è solo quella del ranch, imho.
lunga, lineare, tesa.
tutto il resto, meh.

tralascio poi il voice over che parte solo nella parte finale che vabbè...mi ha infastidito non poco.
è "roba alla tarantino" perchè è tarantino, altrimenti grideremmo tutti alla pacchianata.
e tarantino lo ha fatto proprio perchè consapevole di essere tarantino.
anche qua, non so se mi spiego bene.

Inviato da: fiocotram il Lunedì, 30-Set-2019, 11:30
Collage di storie slegate proprio no. Nel film ci sono due linee, quella della Tate e quella dei due amiconi, prima parallele poi convergono.

Inviato da: Neutron il Lunedì, 30-Set-2019, 11:36
QUOTE (fiocotram @ Lunedì, 30-Set-2019, 10:30)
Collage di storie slegate proprio no. Nel film ci sono due linee, quella della Tate e quella dei due amiconi, prima parallele poi convergono.

ho detto che sono scenette slegate tra loro, non storie.

user posted image

ho trovato poco significative i continui stacchi sui film/serie di Rick Dalton, come pure il siparietto con Bruce Lee.
addirittura tutta la parte con Rick Dalton coi baffi (che è lunghissima)
meh.
cioè mi sono davvero parse messe lì per farci qualche siparietto, vedere DiCaprio che ci spara qualche faccina e via.
che poi, per carità, dicaprio a volte è incredibile (la scena con la bambina che gli sussurra all'orecchio e lui che piange...) alle volte fa faccine alla wolf of wall street (vedi gif sopra).
cioè sì, ok, ma a che serve se non a far dire "ecco, il solito tarantino!".
la storia non procede, i personaggi non evolvono... cioè bo.
dialoghi che mi sono sembrati anche meno taglienti del solito.

quindi bo.

Inviato da: Comics Garden il Lunedì, 30-Set-2019, 14:51

Il flashback di Cliff Booth è effettivamente la scena che mi è sembrata inserita peggio, dato che sembra partire come un ricordo del personaggio mentre è sul tetto, ma la prima scena a cui assistiamo dopo è un dialogo privato tra Rick e Randy che in teoria non dovrebbe conoscere.

Il senso di occasione sprecata c'è, anche tenendo anche conto del cast stellare di cui il film disponeva e che è stato sfruttato solo in parte. Passi Margot Robbie la cui assenza poteva avere una sua funzionalità, ma come si fa a sprecare così Pacino e Russell?



Inviato da: Peter Parker il Lunedì, 30-Set-2019, 15:34
QUOTE (Neutron @ Lunedì, 30-Set-2019, 10:36)
QUOTE (fiocotram @ Lunedì, 30-Set-2019, 10:30)
Collage di storie slegate proprio no. Nel film ci sono due linee, quella della Tate e quella dei due amiconi, prima parallele poi convergono.

ho detto che sono scenette slegate tra loro, non storie.

user posted image

ho trovato poco significative i continui stacchi sui film/serie di Rick Dalton, come pure il siparietto con Bruce Lee.
addirittura tutta la parte con Rick Dalton coi baffi (che è lunghissima)
meh.
cioè mi sono davvero parse messe lì per farci qualche siparietto, vedere DiCaprio che ci spara qualche faccina e via.
che poi, per carità, dicaprio a volte è incredibile (la scena con la bambina che gli sussurra all'orecchio e lui che piange...) alle volte fa faccine alla wolf of wall street (vedi gif sopra).
cioè sì, ok, ma a che serve se non a far dire "ecco, il solito tarantino!".
la storia non procede, i personaggi non evolvono... cioè bo.
dialoghi che mi sono sembrati anche meno taglienti del solito.

quindi bo.

In effetti, a me l'unico dialogo che è piaciuto e che ho trovato efficace, è stato quello che Pacino fa a De Caprio all'inizio. Quello è un bel dialogo, prettamente tarantiniano.

Il resto non pervenuto, per la maggior parte.

Inviato da: fiocotram il Lunedì, 30-Set-2019, 16:57
Secondo me è uno dei film più personali di Tarantino. E come tale, dovreste rivederlo più di una volta, almeno due. Perché questi sono proprio i classici film in grado di fregarti, quelli che, se non sei nel mood giusto e li vedi nella serata sbagliata, non riescono a scalfirti.

QUOTE


ho detto che sono scenette slegate tra loro, non storie.


Ma quella scena non è slegata da niente, serve a mostrare in modo diretto e VISIVO il decadimento di Dalton come attore, da star dei tv western a tizio messo a fare il coglione che balla in un programma stile Studio Uno.

E la scena di Bruce Lee è un flashback che serve a mostrarci che il livello di combattimento di Booth è quello di un artista marziale, non di un semplice stuntman. Lee viene ridicolizzato perché sottovaluta il suo avversario e lo ritiene un semplice stuntman, anziché un uomo con esperienze di combattimento.

Inviato da: Neutron il Lunedì, 30-Set-2019, 17:05
ma io non dico di non esserne stato scalfito, è una critica che va oltre i personalismi (miei e di tarantino).
parlo di un arco narrativo che stenta e tante scene paracule, talmente paracule, da non poter essere casuali.
poi imho, finale imprevedibile che mi ha piacevolmente spiazzato, giri di macchina degni del miglior tarantino (che finalmente scopre le riprese aeree), fotografia, costumi e interpreti in stato di grazia.
ma, appunto, mi è sembrato di vedere tante .gif messe lì per far sbrodolare i fan per il gusto di farlo e non per il gusto di raccontare una storia a modo suo.

Inviato da: fiocotram il Lunedì, 30-Set-2019, 17:27
QUOTE (Wretchik @ Giovedì, 26-Set-2019, 13:32)
QUOTE (fiocotram @ Giovedì, 26-Set-2019, 16:13)
Ma veramente la quasi totalità del film è impegnato a mostrarti la vita a Hollywood come un concentrato di esperienze emozionanti e meravigliose che possono farti svoltare la vita. Un mondo in cui letteralmente la realtà e i set cinematografici si fondono.

Ma veramente noi viviamo con Sharon Tate, entriamo a casa sua, entriamo nel cinema con lei, percepiamo una minaccia alla sua vita che comunque ci viene raccontata dentro la toria.
Che doveva fare di più?

Certo, ci sono anche le cose che sappiamo e che rendono più dolce e incantato il tutto, ma anche se non sapessimo nulla quella porzione di condivisione della sua felicità nel vedere gli spettatori che ridono al suo film e contemporaneamente vederla pensare ai sacrifici fatti per imparare la parte e le coreografie di lotta non sarebbe forse inalterata?
Il fatto di vedere punite persone che provano piacere a far male e distruggere la vita altrui non sarebbe lo stesso?

Quella scena poi ci riporta autobiograficamente a Tarantino, a quello che LUI vuole farci sentire fosse diventata la sua vita quando cominciò a passare da spettatore del cinema a esecutore delle opere.
Questo è "compiacimento"?

Sì, sicuramente c'è del compiacimento nel raccontare parte di sè in quel modo, ma sempre dentro un'esigenza espressiva,  comunicativa verso l'essterno (vi racconto tramite lei cos'ho provato) , non finalizzata solo al piacere del regista.

Perdonami ma IMHO qui stai elogiando il film oltre i suoi meriti oggettivi.

Del dorato e meraviglioso mondo hollywoodiano "capace di svoltarti la vita" cosa vediamo? Trenta secondi di festa in piscina generica (sarebbero da Hefner, manco una tetta si vede...!). Sì, c'è Steve McQueen, che non interagisce con nessuno, si limita a dire chi è chi a favor di telecamera.

Seguono istantanea della vita triste e solitaria di un attore in declino, depresso ed alcolizzato, e del suo factotum, che vive col cane in una roulotte arrugginita in un parcheggio abbandonato dietro un drive-in.
Non hanno amici, non frequentano nessuno se non l'uno l'altro, non cercano di risollevarsi, di fatto si lasciano trasportare passivamente dagli eventi.

QUOTE
Ma veramente noi viviamo con Sharon Tate, entriamo a casa sua, entriamo nel cinema con lei, percepiamo una minaccia alla sua vita che comunque ci viene raccontata dentro la toria.
Che doveva fare di più?


All'interno del film, quale sarebbe la minaccia che aleggia sulla Tate? Uno sconosciuto che suona al campanello per sbaglio e va via scusandosi gentilmente, cinque secondi di scena, un personaggio che appare e scompare senza manco dire il proprio nome? Siamo noi spettatori a sapere che quello è Manson, non lei.
Lei ed i suoi ospiti a malapena si accorgono dello showdown finale! E' Dalton che lo racconta loro, prima al tizio al cancello poi via interfono.

Che Tarantino spanda inquietudine a palate in ogni scena con gli hippies non lo nego. A me ad esempio è piaciuto moltissimo che li abbia ritratti quasi come zombie nelle scene iniziali, quando sono immobili, in gruppo a bordo strada. Però IMHO è la verità storica che dà potenza alla scena, noi sappiamo che sono una minaccia reale.
All'interno del film, secondo me questa cosa manca.



Allora, innanzitutto per me gli archi narrativi sono:

1)Dalton: attore in crisi-crisi affrontata e risolta-ingresso tra le amicizie hollywoodiane.

2)Booth: tutti lo reputano uno stuntman parassita di Dalton- in realtà è un uomo con enormi capacità di combattimento e un passato oscuro- il finale ce lo incorona come EROE della storia e quindi gli dà un riconoscimento che va oltre il modo in cui veniva visto prima.

4)La Tate-tutti la reputano la bambolina un po' svanita moglie di Polanski- è in realtà un'attrice preparata e determinata che ha dovuto lottare per conquistarsi gli applausi del pubblico.


Se un ARCO per definizione figurata narrativa è un percorso che ascende partendo da A e concludendo con B io qui vedo l'inizio, l'ascesa e la chiusura dei personaggi.



Se consideri che "l'attore in declino" va lì proprio per risollevare la sua carriera, che nel film si fa le storie perfino quando gli capita di scorgere la Tate e suo marito, capisci che l'atmosfera che Tarantino cerca di ricreare è coprotagonista del film alla pari dei personaggi che vengono raccontati e che si trovano lì proprio perché la vedono come un'occasione per svoltare.

Non è vero che si lasciano trasportare dagli eventi, Dalton va sul set e affronta le sue paure (nell'unica scena che è piaciuta a Neutron ma che comunque è una della più importanti del film non per caso), riuscendo a ritrovare la sicurezza nelle sue capacità nonostante l'evidente esaurimento nervoso che vive. E il suo "factotum" è il suo grande amico. Un personaggio che scopriamo avere un passato più complesso di quel che appare, ma che fa sostanzialmente da "punto di vista" per lo spettatore, ci dà la misura dell'uomo comune perso tra le star hollywoodiane e le loro idiosincrasie, perché pur lavorando nel cinema lui sarà sempre una sorta di "maestranza" del set. Lui lì ci lavora e sfrutta i benefit derivati dalla situazione, rimanendo legato al proprio tran tran.

Booth è sia il nostro punto di vista nel film sia l' EROE (ossia esecutore materiale della nostra volontà di cacciare le ombre) che è destinato ad essere per capacità e propensione personale (perché potrebbe benissimo farsi i cazzi suoi o scoparsi la hippie mentre quello che lo guida nella comune hippie è proprio la volontà di vedere se un vecchio amico è in pericolo).

Ed è EROE anche perché tutti lo considerano un fannullone e, sotto sotto, l'uccisore della moglie, mentre l'avanzare del film ce lo mostra come una persona che ha cura degli altri e che si riscatta.

E' GRAZIE a Booth che possiamo farci un giro in macchina nella Hollywood reale, fuori dai set, nelle strade piene di vagabondi e giovani hippie che prefigurano le strade della prostituzione che si vedono in Mulholland Drive. Analogo discorso per Sharon Tate, che in quella sala del cinema assapora la sensazione di sentirsi finalmente un'attrice professionista che si gode l'applauso sincero del pubblico, pronta a ripagare sforzi che nessuno ha mai considerato dalla sua immagine di svanita "signora Polanski". Tutte queste cose i personaggi le vedono e le realizzano (si realizzano) all'interno di quel particolare incrocio tra luogo e tempo storico che era la Hollywood del tempo, le cose che succedono mostrano visivamente quell'ambivalenza, quel transito che stava avvenendo tra l'incanto e gli anni del cinema più sporco.


ll "pericolo" che vive la Tate è palpabile proprio dalla dicotomia tra il set perso ancora nelle proprie fantasie e la crescente aura di minaccia del "mondo reale". PROPRIO le scene che ti sono piaciute e il mondo della comune hippie in cui Booth non ficca sbadatamente solo il naso o un'occhiata o due dalla macchina, ma va proprio fino all'uscio della porta, sfidandone i pericoli, ci mostrano che c'è una tensione superficiale in quel mondo pronta ad esplodere, una tensione in cui quella gente era pronta a rompere le barriere che li separavano dagli attori persi nelle loro vite.

Inviato da: Cap.Crumb il Lunedì, 30-Set-2019, 17:43
https://movieplayer.it/articoli/cera-una-volta-a-hollywood-teoria-finale-film_21520/?fbclid=IwAR0vJV-734Q1SWtzFZL-FzSvAoj3YhX00XCy4QFbuEG8UK0jnCUwjX6hmuc

Inviato da: fiocotram il Lunedì, 30-Set-2019, 18:12
QUOTE (Cap.Crumb @ Lunedì, 30-Set-2019, 09:43)
https://movieplayer.it/articoli/cera-una-volta-a-hollywood-teoria-finale-film_21520/?fbclid=IwAR0vJV-734Q1SWtzFZL-FzSvAoj3YhX00XCy4QFbuEG8UK0jnCUwjX6hmuc

Trovo un po' forzata la metafora che parte dai piedi mmmwa.gif
Cioè, camminano scalzi, come dovrebbero averceli mmmwa.gif
Così come anche tutte le metafore che finiscono per ipotizzare un ribaltamento della realtà mostrata nel film mi sembrano un po' troppo sovra-interpretative. In film in cui è presente questo meccanismo, come possono essere quelli di Lynch che cita il recensore, non c'è una trama base che dobbiamo essere noi a ribaltare, ma ci sono due o più piani di realtà differenti mostrati già nel film stesso che ci invitano a vedere uno come falso e gli altri veri. Qui la realtà narrata è una sola e quel che accade è consequenziale alle premesse.

La similitudine con Romero invece non l'avevo notata ed è molto intrigante 21vs.gif

Su una cosa concordo: è innegabilmente un Tarantino che cerca, attraverso questo film, di raccontare qualcosa di se stesso. Qualcosa di personale sul modo in cui vede se stesso e la sua carriera.

Inviato da: Tony Stark il Lunedì, 30-Set-2019, 19:41
Una cosa "buffa" che mi è capitata in sala: c'erano un paio di famigliole con BAMBINO di tipo 8 anni al seguito... ma io dico: come gli viene in mentre di portare un bambino a vedere un film di Tarantino di 3 ore?? E poi: non dovrebbe essere vietato farli entrare in questo caso? b70.gif

Divertenti invece le 3 card da collezione che davano nei cinema UCI.

Inviato da: LA_FAMIGLIA_MEZIL il Mercoledì, 02-Ott-2019, 13:28
QUOTE (Tony Stark @ Lunedì, 30-Set-2019, 18:41)
Una cosa "buffa" che mi è capitata in sala: c'erano un paio di famigliole con BAMBINO di tipo 8 anni al seguito... ma io dico: come gli viene in mentre di portare un bambino a vedere un film di Tarantino di 3 ore?? E poi: non dovrebbe essere vietato farli entrare in questo caso?  b70.gif

Posso anche essere d'accordo, però allora negli anni '80 un genitore non so proprio quali film avrebbe potuto far vedere ai propri figli al cinema, visto che -a parte i film della Disney e poco altro- non usciva quasi nessun film in cui non ci fossero donnine nude (a proposito, nel film di Tarantino non ce ne sono, mi pare, e mi sembra che anche nei suoi precedenti film -al di là delle volgarità verbali, probabilmente poco comprensibili per un bambino di 8 anni- non ci fossero scene di nudo), scene "pruriginose" e così via... Perfino in un film come "Excalibur" si vedeva un accoppiamento (il concepimento di Re Artù)...

P.S.: intanto, anche in Italia questo film ha esordito alla grande (incasso oltre quota 5 milioni e primo posto al box-office nella prima settimana di programmazione)

Inviato da: napoleone il Mercoledì, 02-Ott-2019, 14:19
erano altri tempi. di sicuro c'era meno attenzione verso certo aspetti (pruriginosi o violenti che fossero). certo è che però non so quanto in passato si portassero al cinema i bambini di quell'età in maniera costante, anche in ragione dell'avvento delle televisioni.

in genere era un appuntamento annuale proprio per i film della Disney o per i film di Bud spencer

andare in maniera così continuativa nei cinema coi monelli è un'abitudine che è partita intorno al 2000 con l'avvento delle multisale e dei negozi ivi annessi.

ciò posto è da pazzi portare un bambino di 8 anni a vedere un film di tarantino.

Inviato da: LA_FAMIGLIA_MEZIL il Mercoledì, 02-Ott-2019, 15:22
QUOTE (napoleone @ Mercoledì, 02-Ott-2019, 13:19)
erano altri tempi. di sicuro c'era meno attenzione verso certo aspetti (pruriginosi o violenti che fossero). certo è che però non so quanto in passato si portassero al cinema i bambini di quell'età in maniera costante, anche in ragione dell'avvento delle televisioni.

in genere era un appuntamento annuale proprio per i film della Disney o per i film di Bud spencer

andare in maniera così continuativa nei cinema coi monelli è un'abitudine che è partita intorno al 2000 con l'avvento delle multisale e dei negozi ivi annessi.

ciò posto è da pazzi portare un bambino di 8 anni a vedere un film di tarantino.

Scusa, ma che cosa stai dicendo? Al cinema, 30 o 40 anni fa, ci si andava MOLTO più di adesso, le sale in attività erano almeno il doppio -se non il triplo- di quelle che ci sono adesso, ed anche allora ci andavano grandi e piccini... e non è che in televisione passassero film molto più "castigati" di quelli che passavano al cinema (nessuno aveva ancora introdotto per i programmi TV i vari bollini rossi, gialli e roba del genere, ed i film che venivano trasmessi in TV passavano integralmente, senza tagli alle scene sconce e violente)... Mi ricordo che negli anni '80, in prima serata, venivano trasmesse cose come "9 settimane e 1/2", "Conan il barbaro" con la scena della strega che si fa sbattere da Conan, "L'anno del dragone" con la scena della giornalista cinese che se ne sta a cavalcioni di Mickey Rourke, "Il giustiziere della notte n. 2" con la scena integrale dello stupro-omicidio della colf latino-americana, "Il giustiziere della notte 3" con lo stupro-omicidio di un'altra donna latino-americana... e potrei continuare...

Inviato da: lobo il Giovedì, 03-Ott-2019, 02:57
visto ieri, mi è piaciuto un sacco.
come sempre ottimi DiCaprio e Pitt, lei bellissima.
Una bella commedia che finisce proprio come mi aspettavo cool1.gif


Inviato da: napoleone il Giovedì, 03-Ott-2019, 05:13
QUOTE (LA_FAMIGLIA_MEZIL @ Mercoledì, 02-Ott-2019, 14:22)
QUOTE (napoleone @ Mercoledì, 02-Ott-2019, 13:19)
erano altri tempi. di sicuro c'era meno attenzione verso certo aspetti (pruriginosi o violenti che fossero). certo è che però non so quanto in passato si portassero al cinema i bambini di quell'età in maniera costante, anche in ragione dell'avvento delle televisioni.

in genere era un appuntamento annuale proprio per i film della Disney o per i film di Bud spencer

andare in maniera così continuativa nei cinema coi monelli è un'abitudine che è partita intorno al 2000 con l'avvento delle multisale e dei negozi ivi annessi.

ciò posto è da pazzi portare un bambino di 8 anni a vedere un film di tarantino.

Scusa, ma che cosa stai dicendo? Al cinema, 30 o 40 anni fa, ci si andava MOLTO più di adesso, le sale in attività erano almeno il doppio -se non il triplo- di quelle che ci sono adesso, ed anche allora ci andavano grandi e piccini... e non è che in televisione passassero film molto più "castigati" di quelli che passavano al cinema (nessuno aveva ancora introdotto per i programmi TV i vari bollini rossi, gialli e roba del genere, ed i film che venivano trasmessi in TV passavano integralmente, senza tagli alle scene sconce e violente)... Mi ricordo che negli anni '80, in prima serata, venivano trasmesse cose come "9 settimane e 1/2", "Conan il barbaro" con la scena della strega che si fa sbattere da Conan, "L'anno del dragone" con la scena della giornalista cinese che se ne sta a cavalcioni di Mickey Rourke, "Il giustiziere della notte n. 2" con la scena integrale dello stupro-omicidio della colf latino-americana, "Il giustiziere della notte 3" con lo stupro-omicidio di un'altra donna latino-americana... e potrei continuare...

Non ho detto che mon si andava al cinema. Ma che ci si porrava di meno i bambini. E cmq la crisi del cinema è iniziata proprio in quegli anni. Con l'avvento delle tv del biscione.

Inviato da: Moreno Roncucci il Giovedì, 03-Ott-2019, 05:29
QUOTE (MinCulPop @ Venerdì, 20-Set-2019, 09:50)
(click to show/hide)

Parla per te! Io a questo punto voglio una serie di film diretta da Tarantino in cui Brad Pitt
(click to show/hide)

Come si fa a stancarsi di questo? È come stancarsi della Nutella al secondo assaggio...

Inviato da: Moreno Roncucci il Giovedì, 03-Ott-2019, 08:54
Oh, finalmente un film su cui sono d'accordo con Fiocotram...

A parte condividere gran parte di quello che scrive, intervengo su alcuni punti.

"Il finale non è sorprendente, dopo IB ce lo aspettavamo"

E infatti, Tarantino non punta assolutamente alla sorpresa. Anzi, mette un richiamo diretto ad IB ad inizio film. VUOLE che sin dall'inizio lo spettatore si chieda "ma morirà o no Sharon Tate?".

Perchè? Perchè una componente essenziale della tensione cinematografica. Se dall'inizio fossi al 100% sicuro che questa sia una cronaca degli avvenimenti reali, questo sarebbe un documentario, una roba tipo "cinema-verita" o alla peggio, una morbosa riproposizione in chiave horror di un evento di cronaca.

Ricordandoci subito il finale di IB, Tarantino ci restituisce il gusto di chiedersi "come andrà a finire".

E infatti, anche se mi immaginavo grosso modo il fatto che
(click to show/hide)
il MODO in cui avviene mi ha sorpreso

QUOTE (Wretchik @ Giovedì, 26-Set-2019, 20:32)
Seguono istantanea della vita triste e solitaria di un attore in declino, depresso ed alcolizzato, e del suo factotum, che vive col cane in una roulotte arrugginita in un parcheggio abbandonato dietro un drive-in.
Non hanno amici, non frequentano nessuno se non l'uno l'altro, non cercano di risollevarsi, di fatto si lasciano trasportare passivamente dagli eventi.


Fino a che questo... CAMBIA!

All'inizio è un alcolizzato, depresso, in una spirale autodistruttiva, troppo orgoglioso per accettare ruoli in Spaghetti-Western (che non conosce, dal suo dialogo con la controfigura: qui rappresentano semplicemente l'ignoto, il provare altre strade).

L'incontro con la bambina sul set del pilot non è una cosa buttata lì, è il turning point del suo personaggio. Dopo accetta il viaggio in Italia, fa tre film, si sposa, e al ritorno decide di vendere la villa. Non è più descritto come un ubriacone autodistruttivo, la sua ultima sbronza la fa per il commiato con il suo migliore amico.

Insomma, c'è differenza fra assenza di archi narrativi... e non vederli! rolleyes.gif

QUOTE

Che Tarantino spanda inquietudine a palate in ogni scena con gli hippies non lo nego. A me ad esempio è piaciuto moltissimo che li abbia ritratti quasi come zombie nelle scene iniziali, quando sono immobili, in gruppo a bordo strada. Però IMHO è la verità storica che dà potenza alla scena, noi sappiamo che sono una minaccia reale.


E... quindi?

Nel finale di "Apocalypto" arrivano le navi dei conquistadores. E il film finisce lì, con il loro arrivo.. Diresti "che film insensato, noi lo sappiamo chi sono quelli in armatura che si vedono, ma non lo spiegano mica allo spettatore"?

Il caso Tate è un fatto di cronaca? Ok, quindi quando in un film citano un fatto di cronaca, tipo per esempio l'omicidio Moro, o la strage di Bologna... se il film non spiega di che si tratta, è un difetto del film?

Personalmente, sapevo POCHISSIMO della morte di Sharon Tate. (E ho cercato di NON saperne di più prima di vedere il film, evitando ogni sito e ogni recensione) Sapevo il nome suo e di Manson (e basta), sapevo pressappoco gli eventi e il periodo, ma non abbastanza da capire nel corso del film quanto mancava alla notte del massacro (tanto che ad inizio film pensavo fosse molto più vicina). Sono rimasto sorpreso dall'assenza di Manson e dal numero esiguo di cultisti, per esempio. Non sapendone nulla, pensavo che Manson li avesse guidati e che fossero molti di più.

Eppure quel poco che ne sapevo è bastato abbondantemente per creare quell'atmosfera, e per capire il film. Credo che l'avrei avvertita anche senza saperne assolutamente nulla.

P.S.: sui "bambini che non venivano portati al cinema dai genitori"... è perchè una volta i bambini CI ANDAVANO DA SOLI!

L'ultima volta che i miei genitori mi hanno portato al cinema avevo circa 11 anni. Dopo, ci sono sempre andato da solo con gli amici (nel pomeriggio, ovviamente, quando c'erano ancora un sacco di spettacoli). E altro che Walt Disney, all'epoca credo di essermi visto al cinema gran parte della filmografia di Gloria Guida ed Edwige Fenech... tongue1.gif

(era l'epoca in cui dal barbiere ci trovavi Maghella e Oltretomba, credo sia inimmaginabile per chi oggi è convinto di vivere nell'epoca più libera dalla censura e che in passato ci fossero solo gonnelloni e rosari... a quell'epoca invece chi se lo immaginava un futuro così puritano e bacchettone?)

Inviato da: Moreno Roncucci il Venerdì, 04-Ott-2019, 02:02
Tarantino conferma in questa intervista l'importanza della scena del pilot per il personaggio di LdC, e di come cambi totalmente il suo destino:
https://www.youtube.com/watch?v=cF76gm9PdOs

Inviato da: Cap.Crumb il Venerdì, 04-Ott-2019, 19:23
QUOTE (Moreno Roncucci @ Giovedì, 03-Ott-2019, 08:54)
Il caso Tate è un fatto di cronaca? Ok, quindi quando in un film citano un fatto di cronaca, tipo per esempio l'omicidio Moro, o la strage di Bologna... se il film non spiega di che si tratta, è un difetto del film?

Personalmente, sapevo POCHISSIMO della morte di Sharon Tate. (E ho cercato di NON saperne di più prima di vedere il film, evitando ogni sito e ogni recensione) Sapevo il nome suo e di Manson (e basta), sapevo pressappoco gli eventi e il periodo, ma non abbastanza da capire nel corso del film quanto mancava alla notte del massacro (tanto che ad inizio film pensavo fosse molto più vicina). Sono rimasto sorpreso dall'assenza di Manson e dal numero esiguo di cultisti, per esempio. Non sapendone nulla, pensavo che Manson li avesse guidati e che fossero molti di più.

Eppure quel poco che ne sapevo è bastato abbondantemente per creare quell'atmosfera, e per capire il film. Credo che l'avrei avvertita anche senza saperne assolutamente nulla.

un difetto no, ma mi sembra ovvio che sia un escamotage che "gioca" su fatti di cronaca che dovremmo conoscere (vedi anche l'esempio che fai tu con il finale di apocalypto).

cmq:
https://www.giornalepop.it/la-morte-di-sharon-tate/
solo per stomaci forti. 21vs.gif

Inviato da: Moreno Roncucci il Sabato, 05-Ott-2019, 02:37
Non so se sono stati segnalati prima, ma ho trovato due articoli interessanti sul film, e che fanno capire meglio la vastità di citazioni, allusioni e rimandi che si potrebbero "scavare" in questo film...

La prima è una https://birthmoviesdeath.com/2019/09/30/once-upon-a-time-in-hollywood-the-final-rodeo, che definisce il film un western (con argomenti abbastanza convincenti). Bella recensione e soprattutto segnala un sacco di rimandi che nessuno degli altri recensori che ho letto aveva notato (e che richiedono soprattutto una cultura cinematografica mostruosa come quella di Tarantino per essere notati, suppongo... tipo DA CHE FILM viene la musica mentre Rick entra finalmente nella villa dove vive Sharon Tate, e cosa c'era scritto in quel film al momento in cui inizia quella musica...)
https://youtu.be/LWhbDMxu84g?t=65

La seconda è un'intervista a Tarantino...
http://thenewbev.com/tarantinos-vault/tarantino-on-hollywood/
...in cui parla a lungo delle sue fonti, delle sue scelte, del perché ha scelto certe musiche anziché altre, degli attori di riferimento per Rick... mi ha colpito per esempio il fatto che una cosa che fa Dakota Fanning nella sua breve apparizione, e che la rende davvero sinistra (e non avevo notato guardando il film), è stata "rubata" proprio da uno degli attori su cui è basato Rick. (Tarantino fra l'altro spiega come mai per lei sia così importante il vedere la TV: Manson proibiva la visione della TV ai suoi adepti. Lei può vederla perchè vive con il vecchio, che va "tenuto buono" con sesso e TV, e quindi può vederla anche lei (ed è un privilegio così importante per lei, che NIENTE deve disturbarlo). E quando Manson è assente, gli altri si radunano da lei per riuscire a vederne qualche scampolo...)

Ah, poi lo sapete chi c'era DAVVERO al posto di Rick in quella puntata di F.B.I.?
La stessa persona che ha suggerito a Tarantino la battuta "You’re kinda pretty for a stunt guy" cool1.gif
https://www.youtube.com/watch?v=NNdFGq_bcow

Inviato da: BISHOP il Lunedì, 07-Ott-2019, 14:58
questo film non è bello
è bellissimo

l'amore di tarantino per i film di serie B è talmente profondo che ci ha scritto e diretto un film perfetto... quei film da molti bistrattati ma che in realtà erano alla base dell'industria, e le grandi star erano a un passo da te ma non facevi parte di loro...ci eri quasi, il tuo nome era conosciuto, ma non eri una star.

addirittura potevi vivere a fianco di super star...ma non eri del loro giro

bellissimo e nostalgico

ma soprattutto ho apprezzato la bellezza del concetto alla base del film, che nel finale è assolutamente perfetto: per omaggiare questa industria fatta di non star, tarantino prende due super star assolute come protagonisti, e alla fine il film e le star di serie b salvano i film e le star di serie A. Le salvano letteralmente e a modo loro...nel modo più trash possibile

grandissimo tarantino

spero tantissimo di vedere un suo film di star trek perché non ho la più pallida idea di cosa potrebbe tirare fuori...ma sono certo sarebbe qualcosa di meraviglioso...


luke

Inviato da: LA_FAMIGLIA_MEZIL il Martedì, 08-Ott-2019, 13:22
QUOTE (Moreno Roncucci @ Sabato, 05-Ott-2019, 01:37)
Non so se sono stati segnalati prima, ma ho trovato due articoli interessanti sul film, e che fanno capire meglio la vastità di citazioni, allusioni e rimandi che si potrebbero "scavare" in questo film...

La prima è una https://birthmoviesdeath.com/2019/09/30/once-upon-a-time-in-hollywood-the-final-rodeo, che definisce il film un western (con argomenti abbastanza convincenti). Bella recensione e soprattutto segnala un sacco di rimandi che nessuno degli altri recensori che ho letto aveva notato (e che richiedono soprattutto una cultura cinematografica mostruosa come quella di Tarantino per essere notati, suppongo... tipo DA CHE FILM viene la musica mentre Rick entra finalmente nella villa dove vive Sharon Tate, e cosa c'era scritto in quel film al momento in cui inizia quella musica...)
https://youtu.be/LWhbDMxu84g?t=65

La seconda è un'intervista a Tarantino...
http://thenewbev.com/tarantinos-vault/tarantino-on-hollywood/
...in cui parla a lungo delle sue fonti, delle sue scelte, del perché ha scelto certe musiche anziché altre, degli attori di riferimento per Rick... mi ha colpito per esempio il fatto che una cosa che fa Dakota Fanning nella sua breve apparizione, e che la rende davvero sinistra (e non avevo notato guardando il film), è stata "rubata" proprio da uno degli attori su cui è basato Rick. (Tarantino fra l'altro spiega come mai per lei sia così importante il vedere la TV: Manson proibiva la visione della TV ai suoi adepti. Lei può vederla perchè vive con il vecchio, che va "tenuto buono" con sesso e TV, e quindi può vederla anche lei (ed è un privilegio così importante per lei, che NIENTE deve disturbarlo). E quando Manson è assente, gli altri si radunano da lei per riuscire a vederne qualche scampolo...)

Ah, poi lo sapete chi c'era DAVVERO al posto di Rick in quella puntata di F.B.I.?
La stessa persona che ha suggerito a Tarantino la battuta "You’re kinda pretty for a stunt guy" cool1.gif
https://www.youtube.com/watch?v=NNdFGq_bcow

Molto illuminanti queste tue rivelazioni.

Comunque mi viene in mente che all'epoca, fra le élite intellettuali ed artistiche, andava molto di moda il fatto di "boicottare" la TV (e si andò avanti così anche per tutti gli anni '70 ed oltre, anche in Italia)... Inoltre mi pare di aver letto da qualche parte che, sempre in quegli anni, Yoko Ono proibiva a John Lennon di vedere la TV anche per lunghi periodi (era forse la coppia più famosa al mondo, in quel periodo)... Ecco un'altra loro bizzarra iniziativa:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/03/25/john-lennon-e-yoko-ono-50-anni-fa-a-letto-insieme-contro-guerra-e-ottusita/5060830/

Inviato da: LA_FAMIGLIA_MEZIL il Martedì, 08-Ott-2019, 13:36
QUOTE (Moreno Roncucci @ Giovedì, 03-Ott-2019, 07:54)
P.S.: sui "bambini che non venivano portati al cinema dai genitori"...  è perchè una volta i bambini CI ANDAVANO DA SOLI!

L'ultima volta che i miei genitori mi hanno portato al cinema avevo circa 11 anni. Dopo, ci sono sempre andato da solo con gli amici (nel pomeriggio, ovviamente, quando c'erano ancora un sacco di spettacoli). E altro che Walt Disney, all'epoca credo di essermi visto al cinema gran parte della filmografia di Gloria Guida ed Edwige Fenech...  tongue1.gif

(era l'epoca in cui dal barbiere ci trovavi Maghella e Oltretomba, credo sia inimmaginabile per chi oggi è convinto di vivere nell'epoca più libera dalla censura e che in passato ci fossero solo gonnelloni e rosari... a quell'epoca invece chi se lo immaginava un futuro così puritano e bacchettone?)

Esatto, all'epoca i bambini andavano al cinema più coi loro amici (compagni di scuola ecc.) che coi loro genitori (anche perché le sale erano disseminate dappertutto, in modo capillare, ed anche un bambino poteva andarci a piedi senza bisogno di farsi accompagnare in automobile, visto che solitamente le sale erano situate nei centri cittadini -oltre che nei vari quartieri- ed in Italia non c'era neppure l'ombra dei cinema multisala che solo da una ventina d'anni si sono diffusi in tutta Italia, e che spesso sono piuttosto scomodi da raggiungere per chi non ci va con un mezzo proprio).

P.S.: intanto, Tarantino mantiene il primo posto nel box-office settimanale nostrano anche nella II settimana di programmazione

Inviato da: Snake Plissken il Martedì, 08-Ott-2019, 14:51
La sensazione di aver visto un lungometraggio fatto di scenette accessorie ha lasciato insoddisfatto anche me (alcune stile family guy laugh2.gif ehi ti ricordi quando ha dato fuoco hai nazi? scenetta - ha ucciso la moglie e l'ha fatta franca, scenetta), poi 2 ore e 40 erano davvero tante. Divertente il fatto che dicaprio faccia tante faccine, mentre pitt solo una laugh2.gif . The Hateful Eight mi aveva coinvolto di più comunque.

Inviato da: Peter Parker il Venerdì, 18-Ott-2019, 12:45
La Cina ha cancellato l'uscita del film nel paese, senza spiegazioni. Ma pare che alla dirigenza del PCC non sia piaciuta l'eccessiva violenza.

Inviato da: Moreno Roncucci il Lunedì, 02-Dic-2019, 00:30
L'extra che tutti stavamo aspettando...
https://www.youtube.com/watch?v=XgZvfQwpWtU

Inviato da: absoluto il Lunedì, 02-Dic-2019, 04:57
QUOTE (Peter Parker @ Venerdì, 18-Ott-2019, 11:45)
La Cina ha cancellato l'uscita del film nel paese, senza spiegazioni. Ma pare che alla dirigenza del PCC non sia piaciuta l'eccessiva violenza.

Veramente nessuno ha parlato di violenza come ragione.

La causa più probabile è la raffigurazione di Bruce Lee che Tarantino non avrebbe voluto tagliare per il mercato Cinese: https://www.esquire.com/entertainment/movies/amp29513392/bruce-lee-once-upon-a-time-in-hollywood-quentin-tarantino-chinese-release-controversy/

Inviato da: Serino il Lunedì, 09-Dic-2019, 19:19
il finale è stupendo, se sapete come è andata a finire la storia nella realtà per Sharon Tale. Il pezzo più bello è quando Brad Pitt arriva al ranch degli squilibrati. C'è un atmosfera troppo horror.

Inviato da: Bono Vox il Mercoledì, 11-Dic-2019, 12:08
QUOTE (Serino @ December 09, 2019 07:19 pm)
il finale è stupendo

si si, probabilmente per noi spettatori si, è si emozionante e commovente, forse per i parenti ed i conoscenti delle vittime un pò meno o per nulla smile.gif
per il resto un pò come The Irishman non un capolavoro ma grandissima performance degli attori, in questo caso Brad Pitt su tutti, interpretazione da Dio

Inviato da: Moreno Roncucci il Mercoledì, 11-Dic-2019, 12:51
QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:08)
QUOTE (Serino @ December 09, 2019 07:19 pm)
il finale è stupendo

si si, probabilmente per noi spettatori si, è si emozionante e commovente, forse per i parenti ed i conoscenti delle vittime un pò meno o per nulla smile.gif

La sorella della Tate, che sulle prime era ostile al progetto, dopo aver letto la sceneggiatura se ne è detta entusiasta e ha persino prestato oggetti personali della sorella a Margot Robbie perchè li indossasse nel film...

Inviato da: Snake Plissken il Mercoledì, 11-Dic-2019, 13:03
QUOTE (Moreno Roncucci @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:51)
QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:08)
QUOTE (Serino @ December 09, 2019 07:19 pm)
il finale è stupendo

si si, probabilmente per noi spettatori si, è si emozionante e commovente, forse per i parenti ed i conoscenti delle vittime un pò meno o per nulla smile.gif

La sorella della Tate, che sulle prime era ostile al progetto, dopo aver letto la sceneggiatura se ne è detta entusiasta e ha persino prestato oggetti personali della sorella a Margot Robbie perchè li indossasse nel film...

la figlia di bruce lee si è incazzata

il film in cina non è uscito al cinema

Inviato da: Moreno Roncucci il Mercoledì, 11-Dic-2019, 13:09
Se vuoi vedere la cronologia...

Marzo 2018, alla notizia che Tarantino girerà un film sull'omicidio della sorella, la Tate reagisce (molto prematuramente) dicendosi convinta che il film glorificherà Manson:
https://www.tmz.com/2018/03/02/leonardo-dicaprio-brad-pitt-sharon-tate-movie-murder/

Luglio 2018, dopo aver ricevuto assicurazioni e informazioni sulla trama e sul fatto che non glorificherà Manson...
https://www.tmz.com/2018/07/22/sharon-tate-sister-debra-meets-tarantino-charles-manson-movie/

Ottobre, dopo aver visto girate alcune scene con Margot Robbie:
https://www.tmz.com/2018/08/14/debra-tate-loves-margot-robbie-role-sharon-tate-tarantino-movie/
Da cui cito:
"Debra Tate says QT's flick "Once Upon a Time in Hollywood" -- which centers around the murders of her sibling and her friends at the hands of the Manson Family -- is magnificent because Margot is capturing all the nuances from the slain actress."

E ancora quest'anno dopo aver visto il film...
https://www.tmz.com/2019/07/25/margot-robbie-sharon-tate-sister-debra-once-upon-time-hollywood/

"Debra Tate tells TMZ ... after attending the premiere of Quentin Tarantino's 9th film Monday, she can officially say Margot nailed it. She tells us Robbie's portrayal actually made her feel like she was visiting her sister, and her only complaint is the visit was too short -- the movie left her wanting more. Ironic, since the flick is 2 hours and 45 minutes.

In fact ... she says she'd absolutely love for Margot to play Sharon in a biopic about her sister's whole life."





Inviato da: Moreno Roncucci il Mercoledì, 11-Dic-2019, 13:11
QUOTE (Snake Plissken @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 12:03)
QUOTE (Moreno Roncucci @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:51)
QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:08)
QUOTE (Serino @ December 09, 2019 07:19 pm)
il finale è stupendo

si si, probabilmente per noi spettatori si, è si emozionante e commovente, forse per i parenti ed i conoscenti delle vittime un pò meno o per nulla smile.gif

La sorella della Tate, che sulle prime era ostile al progetto, dopo aver letto la sceneggiatura se ne è detta entusiasta e ha persino prestato oggetti personali della sorella a Margot Robbie perchè li indossasse nel film...

la figlia di bruce lee si è incazzata

il film in cina non è uscito al cinema

Bruce Lee non è una delle vittime di Manson.

Inviato da: Snake Plissken il Mercoledì, 11-Dic-2019, 13:13
QUOTE (Moreno Roncucci @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 12:11)
QUOTE (Snake Plissken @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 12:03)
QUOTE (Moreno Roncucci @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:51)
QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:08)
QUOTE (Serino @ December 09, 2019 07:19 pm)
il finale è stupendo

si si, probabilmente per noi spettatori si, è si emozionante e commovente, forse per i parenti ed i conoscenti delle vittime un pò meno o per nulla smile.gif

La sorella della Tate, che sulle prime era ostile al progetto, dopo aver letto la sceneggiatura se ne è detta entusiasta e ha persino prestato oggetti personali della sorella a Margot Robbie perchè li indossasse nel film...

la figlia di bruce lee si è incazzata

il film in cina non è uscito al cinema

Bruce Lee non è una delle vittime di Manson.

ma i suoi parenti e la cina si sono incazzati lo stesso

Inviato da: Bono Vox il Mercoledì, 11-Dic-2019, 13:13
QUOTE (Moreno Roncucci @ December 11, 2019 12:51 pm)
QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:08)
QUOTE (Serino @ December 09, 2019 07:19 pm)
il finale è stupendo

si si, probabilmente per noi spettatori si, è si emozionante e commovente, forse per i parenti ed i conoscenti delle vittime un pò meno o per nulla smile.gif

La sorella della Tate, che sulle prime era ostile al progetto, dopo aver letto la sceneggiatura se ne è detta entusiasta e ha persino prestato oggetti personali della sorella a Margot Robbie perchè li indossasse nel film...

beh, nel mio piccolo mi inchino e rispetto il volere di una parente così vicina alla Tate, ci mancherebbe...

sempre nel mio piccolo, conoscendo le vicende della strage di Bel Air ammetto di essermi commosso alla fine del film ma anche di essere rimasto un pochino basito e un pò anche in imbarazzo... ammetto anche la mia ipocrisia perchè quando viene ucciso Hitler in Bastardi senza gloria non mi ha fatto nè caldo nè freddo, solo un pò di sana goduria, forse in chi ha vissuto quegli anni orribili e quelle vicende quella scena semplicistica non sarà andata a genio...

Inviato da: Moreno Roncucci il Mercoledì, 11-Dic-2019, 13:39
QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 12:13)
QUOTE (Moreno Roncucci @ December 11, 2019 12:51 pm)
QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:08)
QUOTE (Serino @ December 09, 2019 07:19 pm)
il finale è stupendo

si si, probabilmente per noi spettatori si, è si emozionante e commovente, forse per i parenti ed i conoscenti delle vittime un pò meno o per nulla smile.gif

La sorella della Tate, che sulle prime era ostile al progetto, dopo aver letto la sceneggiatura se ne è detta entusiasta e ha persino prestato oggetti personali della sorella a Margot Robbie perchè li indossasse nel film...

beh, nel mio piccolo mi inchino e rispetto il volere di una parente così vicina alla Tate, ci mancherebbe...

sempre nel mio piccolo, conoscendo le vicende della strage di Bel Air ammetto di essermi commosso alla fine del film ma anche di essere rimasto un pochino basito e un pò anche in imbarazzo... ammetto anche la mia ipocrisia perchè quando viene ucciso Hitler in Bastardi senza gloria non mi ha fatto nè caldo nè freddo, solo un pò di sana goduria, forse in chi ha vissuto quegli anni orribili e quelle vicende quella scena semplicistica non sarà andata a genio...

Boh, impossibile entrare nella testa e nella sensibilità di tutti, che qualcuno si sia arrabbiato è possibile, ma credo che l'unico caso di cui ho sentito sia un amica della Tate, che a leggere le interviste era arrabbiata soprattutto perchè lei non l'avevano consultata...

Però, davvero, viviamo in mezzo a decine di sceneggiati e serial TV che mitizzano in maniera quasi feticista qualunque genere di assassino, criminale, mafioso, serial killer, etc (anzi, i serial killer vengono divinizzati come rockstar come intera categoria, diventano tutti diabolicamente intelligenti e affascinanti, viene voglia di diventare serial killer...), e invece questo film è per me un perfetto esempio di come NON farlo. Cioè di come smitizzarli, distruggerli, e trattarli come meritano, invece di mitizzarli come fanno tutte le fiction TV e tutti gli altri film....

Manson appare in una scena, i suoi adepti "regolari" vengono presi a pugni in faccia e mostrati come dei coglioni ben poco intelligenti, i tre assassini vengono letteralmente massacrati in scena fra le risate del pubblico, le vittime vengono mostrate unicamente in maniera positiva e il film termina con il protagonista del film che abbraccia Sharon Tate... se i serial killer che tutti gli altri film e media mitizzano in maniera scandalosa fossero mostrati così, probabilmente oggi ci sarebbero molti meno serial killer...

Io critiche a questo film da questo punto di vista le accetto solo da chi abbia vissuto dalla nascita in un isola deserta, senza aver mai visto nessun film che narrasse omicidi o crimini reali.

Credo invece che molti attacchino (e attaccheranno) Tarantino su questo solo perchè, come le mosche, si attaccano a chi ha successo perchè è bravo, e con qualche polemica magari riescono a fare qualche click...

Inviato da: Bono Vox il Mercoledì, 11-Dic-2019, 14:00
QUOTE (Moreno Roncucci @ December 11, 2019 01:39 pm)
QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 12:13)
QUOTE (Moreno Roncucci @ December 11, 2019 12:51 pm)
QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:08)
QUOTE (Serino @ December 09, 2019 07:19 pm)
il finale è stupendo

si si, probabilmente per noi spettatori si, è si emozionante e commovente, forse per i parenti ed i conoscenti delle vittime un pò meno o per nulla smile.gif

La sorella della Tate, che sulle prime era ostile al progetto, dopo aver letto la sceneggiatura se ne è detta entusiasta e ha persino prestato oggetti personali della sorella a Margot Robbie perchè li indossasse nel film...

beh, nel mio piccolo mi inchino e rispetto il volere di una parente così vicina alla Tate, ci mancherebbe...

sempre nel mio piccolo, conoscendo le vicende della strage di Bel Air ammetto di essermi commosso alla fine del film ma anche di essere rimasto un pochino basito e un pò anche in imbarazzo... ammetto anche la mia ipocrisia perchè quando viene ucciso Hitler in Bastardi senza gloria non mi ha fatto nè caldo nè freddo, solo un pò di sana goduria, forse in chi ha vissuto quegli anni orribili e quelle vicende quella scena semplicistica non sarà andata a genio...

Boh, impossibile entrare nella testa e nella sensibilità di tutti, che qualcuno si sia arrabbiato è possibile, ma credo che l'unico caso di cui ho sentito sia un amica della Tate, che a leggere le interviste era arrabbiata soprattutto perchè lei non l'avevano consultata...

Però, davvero, viviamo in mezzo a decine di sceneggiati e serial TV che mitizzano in maniera quasi feticista qualunque genere di assassino, criminale, mafioso, serial killer, etc (anzi, i serial killer vengono divinizzati come rockstar come intera categoria, diventano tutti diabolicamente intelligenti e affascinanti, viene voglia di diventare serial killer...), e invece questo film è per me un perfetto esempio di come NON farlo. Cioè di come smitizzarli, distruggerli, e trattarli come meritano, invece di mitizzarli come fanno tutte le fiction TV e tutti gli altri film....

Manson appare in una scena, i suoi adepti "regolari" vengono presi a pugni in faccia e mostrati come dei coglioni ben poco intelligenti, i tre assassini vengono letteralmente massacrati in scena fra le risate del pubblico, le vittime vengono mostrate unicamente in maniera positiva e il film termina con il protagonista del film che abbraccia Sharon Tate... se i serial killer che tutti gli altri film e media mitizzano in maniera scandalosa fossero mostrati così, probabilmente oggi ci sarebbero molti meno serial killer...

Io critiche a questo film da questo punto di vista le accetto solo da chi abbia vissuto dalla nascita in un isola deserta, senza aver mai visto nessun film che narrasse omicidi o crimini reali.

Credo invece che molti attacchino (e attaccheranno) Tarantino su questo solo perchè, come le mosche, si attaccano a chi ha successo perchè è bravo, e con qualche polemica magari riescono a fare qualche click...

nessun attacco a Tarantino, almeno da parte mia, solo ringraziamenti per un film di quasi tre ore che scorre velocemente e neanche te ne fa accorgere anzi ti fa godere come una nutria a vedere tanta grazia di Dio tra regia recitazione etc., proprio come The Irishman...
forse il buon Quentin si è preso una bella vendetta rappresentando gli assassini per quello che realmente sono ovvero degli emeriti Coglioni, anche a me è piaciuto vederli rappresentati così però dopo la visione del film mi è comunque rimasto l'amaro in bocca, purtroppo (o per fortuna) la vedo così e non posso farci nulla

Inviato da: nodisco il Giovedì, 12-Dic-2019, 13:12
QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:08)
QUOTE (Serino @ December 09, 2019 07:19 pm)
il finale è stupendo

si si, probabilmente per noi spettatori si, è si emozionante e commovente, forse per i parenti ed i conoscenti delle vittime un pò meno o per nulla smile.gif

Ma parli delle vittime
(click to show/hide)

Bruce Lee viene invece raffigurato in maniera distorta e poco rispettosa, a detta di chi lo conosceva, e non mi stupisce affatto che in Cina boicottino il film. Quella scena non è piaciuta nemmeno a me, per quel poco che conto.

Inviato da: Bono Vox il Giovedì, 12-Dic-2019, 19:26
QUOTE (nodisco @ December 12, 2019 01:12 pm)
QUOTE (Bono Vox @ Mercoledì, 11-Dic-2019, 11:08)
QUOTE (Serino @ December 09, 2019 07:19 pm)
il finale è stupendo

si si, probabilmente per noi spettatori si, è si emozionante e commovente, forse per i parenti ed i conoscenti delle vittime un pò meno o per nulla smile.gif

Ma parli delle vittime
(click to show/hide)

(click to show/hide)

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)