Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (3) 1 2 [3]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> COLOR TEX 15 di Nizzi e Torti
 
tom sawyer
Inviato il: Martedì, 13-Ago-2019, 14:42
Quote Post


Detective dell'Impossibile
**

Gruppo: Members
Messaggi: 2575
Utente Nr.: 7321
Iscritto il: 24-Gen-2012
Città:



Anche fosse vera questa estremizzazione, direi che contano i risultati.

Comunque non ricordo storie di Galep con un buon terzo delle vignette "ispirate" (malamente) a quelle di un collega come questa, gli altri citati li conosco poco.
PMEmail Poster
Top
 
Angelo1961
Inviato il: Martedì, 13-Ago-2019, 15:32
Quote Post


Vendicatore Onorario
***

Gruppo: Members
Messaggi: 6068
Utente Nr.: 7612
Iscritto il: 29-Mar-2012
Città: Udine



QUOTE (texor @ Martedì, 13-Ago-2019, 09:14)
Mi ha sorpreso positivamente....un Nizzi rivitalizzato 21vs.gif

Anche me. Tutto sommato niente male. E bene anche il Torti "ticciato"... Che, almeno, ha proposto un Tex classico.


--------------------
I tre fumetti più belli: Una ballata del mare salato - XIII - Il Paperone di Don Rosa.
PMEmail Poster
Top
 
Brandino
Inviato il: Martedì, 13-Ago-2019, 19:20
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 516
Utente Nr.: 12552
Iscritto il: 25-Mag-2017
Città: Milano



State dicendo che il disegnatore ha ricalcato pari pari alcune vignette disegnate in precedenza da altri?

Per curiosità, è legale come cosa?
PMEmail Poster
Top
 
bgh
Inviato il: Martedì, 13-Ago-2019, 20:00
Quote Post


Diavolo Rosso
***

Gruppo: Members
Messaggi: 5216
Utente Nr.: 12366
Iscritto il: 20-Gen-2017
Città:



QUOTE (Brandino @ Martedì, 13-Ago-2019, 19:20)
State dicendo che il disegnatore ha ricalcato pari pari alcune vignette disegnate in precedenza da altri?

Per curiosità, è legale come cosa?

Ma fosse il primo che lo fa, lol laugh2.gif


--------------------
user posted image
PMEmail Poster
Top
 
tom sawyer
Inviato il: Martedì, 13-Ago-2019, 20:14
Quote Post


Detective dell'Impossibile
**

Gruppo: Members
Messaggi: 2575
Utente Nr.: 7321
Iscritto il: 24-Gen-2012
Città:



Bah, non letteralmente, ho detto "ricalcate" perche' l'effetto spesso e' quello.
Ma che parecchie vignette di questo color siano state disegnate con sotto gli occhi analoghe vignette di Ticci mi pare fin troppo evidente.

Personalmente finche' la cosa resta all'interno della stessa casa editrice e persino stessa collana non ci vedo nulla di male, Ticci e' stato preso a modello fin troppe volte soprattutto per la faccia di Tex.
Se poi la cosa vien bene chissenefrega.
Solo che in questo caso l'effetto finale mi sembra posticcio, frettoloso, disadorno e assolutamente non al livello di una collana come Tex. Pero' va beh, "sembra Ticci" e quindi sono l'unico antipatico che si lamenta.

Idem con la storia. Sette o otto scene (non di piu') dilatate all'inverosimile per riempire 160 pagine, personaggi inesistenti e ridicoli (pards compresi), dialoghi senza ombra di stile che sembrano fatti con un generatore automatico di frasi fatte texiane, il tutto immerso in un'aria senile e ingenuona: cosa stanno li' a mettere su storie minimamente sensate gli altri autori? Imparino dal mAestro come si scrive una gradevolissima storia di Tex.

E per la cronaca a me il racconto breve di Nizzi due o tre Color fa era piaciuto. Troppo debitore di un analogo raccontino di Nolitta (Un caldo pomeriggio), ma comunque ben condotto e divertente. Li' si che si poteva parlare di un ritorno dignitoso e professionale. Ma 'sto color... dai su, l'avesse scritta chiunque altro 'sta fetentanta svogliata si sentirebbero gli ululati. Giustamente.
PMEmail Poster
Top
 
kebra
Inviato il: Martedì, 13-Ago-2019, 22:52
Quote Post


Uomo Mascherato
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1439
Utente Nr.: 198
Iscritto il: 02-Lug-2004
Città:



QUOTE (tom sawyer @ August 13, 2019 07:14 pm)
Solo che in questo caso l'effetto finale mi sembra posticcio, frettoloso, disadorno e assolutamente non al livello di una collana come Tex. Pero' va beh, "sembra Ticci" e quindi sono l'unico antipatico che si lamenta.

Idem con la storia. Sette o otto scene (non di piu') dilatate all'inverosimile per riempire 160 pagine, personaggi inesistenti e ridicoli (pards compresi), dialoghi senza ombra stile che sembrano fatti con un generatore automatico di frasi fatte texiane, il tutto immerso in un'aria senile e ingenuona: cosa stanno li' a mettere su storie minimamente sensate gli altri autori? Imparino dal mAestro come si scrive una gradevolissima storia di Tex.


sottoscrivo ogni sillaba. cry_.gif

PM
Top
 
logantony
Inviato il: Mercoledì, 14-Ago-2019, 11:00
Quote Post


Sidekick
*

Gruppo: Members
Messaggi: 353
Utente Nr.: 8124
Iscritto il: 26-Set-2012
Città:



QUOTE (tom sawyer @ Martedì, 13-Ago-2019, 19:14)
Bah, non letteralmente, ho detto "ricalcate" perche' l'effetto spesso e' quello.
Ma che parecchie vignette di questo color siano state disegnate con sotto gli occhi analoghe vignette di Ticci mi pare fin troppo evidente.

Personalmente finche' la cosa resta all'interno della stessa casa editrice e persino stessa collana non ci vedo nulla di male, Ticci e' stato preso a modello fin troppe volte soprattutto per la faccia di Tex.
Se poi la cosa vien bene chissenefrega.
Solo che in questo caso l'effetto finale mi sembra posticcio, frettoloso, disadorno e assolutamente non al livello di una collana come Tex. Pero' va beh, "sembra Ticci" e quindi sono l'unico antipatico che si lamenta.

Idem con la storia. Sette o otto scene (non di piu') dilatate all'inverosimile per riempire 160 pagine, personaggi inesistenti e ridicoli (pards compresi), dialoghi senza ombra di stile che sembrano fatti con un generatore automatico di frasi fatte texiane, il tutto immerso in un'aria senile e ingenuona: cosa stanno li' a mettere su storie minimamente sensate gli altri autori? Imparino dal mAestro come si scrive una gradevolissima storia di Tex.

E per la cronaca a me il racconto breve di Nizzi due o tre Color fa era piaciuto. Troppo debitore di un analogo raccontino di Nolitta (Un caldo pomeriggio), ma comunque ben condotto e divertente. Li' si che si poteva parlare di un ritorno dignitoso e professionale. Ma 'sto color... dai su, l'avesse scritta chiunque altro 'sta fetentanta svogliata si sentirebbero gli ululati. Giustamente.

Sono d'accordo su tutto anche io.

Per i ricalchi, ci sono modi e modi... Comunque negli anni '60 e '70 i ricalchi dei disegnatori su Kriminal erano davvero qualcosa di imbarazzante: delle pose plastiche disegnate da Magnus, armoniose, muscolari di Kriminal con o senza coltello, a braccia conserte o in movimento, diventavano di volta in volta artificiose, sgangherate oppure proprio ben fatte (proprio perché rivcalcate) tra disegni mediorcri o tutt'alpiù buoni.
Ricalchi a dir poco imbarazzanti, visto che la stessa posa a volte non si addiceva al contesto, a volte era nettamente meglio eseguita di tutto il resto dei disegni (sfido io, copiavano Magnus!), a volte era imabarazzante perchè si trasformava completamente il volto del personaggio senza la maschera del teschio.
I disegnatori comunque avevano a loro discolpa il fatto che Max Bunker imponeva loro di disegnare l'albo di Kriminal con lo stile di Magnus, pieghe chiaroscuri sopracciglie menti e taglio inferiore degli occhi compresi. Ma ne ho visti di veri orrori, addirittura ripetuti tra diversi disegnatori per la stessa posa su diversi albi.
In conclusione: c'è copiatura e copiatura, quelal dei disegnatori Corno era a dir poco, lo ripeto per la terza volta, imbarazzante!
Da qualche parte dovrei avere una raccolta di queste vignette ricopiate e ripubblicate tutte assieme, un vero museo dell'orrore.


--------------------
PMEmail Poster
Top
 
Sonpoi Repu
Inviato il: Mercoledì, 14-Ago-2019, 11:04
Quote Post


Spirito con la Scure
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1644
Utente Nr.: 8356
Iscritto il: 17-Dic-2012
Città: Paperopoli



Color Tex promosso, per i miei gusti.

Le critiche nei riguardi di Nizzi non le capisco proprio.
PMEmail Poster
Top
 
kento
Inviato il: Mercoledì, 14-Ago-2019, 14:48
Quote Post


Uomo Mascherato
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1095
Utente Nr.: 9579
Iscritto il: 13-Feb-2014
Città: Milano



Boh, per me è una storia ingenua e tratti "facilona" , questo sì (del resto, fosse la prima...), ma rimane una storia di Tex, in cui i pards sono ben riconoscibili.

E sì, il giudizio complessivo è in parte mediato da ciò che ha fatto in passato Nizzi per il personaggio.
Altrimenti, dovremmo giudicare come storielle, insufficienti da più punti di vista, anche tutte le ultime sceneggiature di G.L. Bonelli, mentre giustamente meritano anch'esse il rispetto dei lettori per ciò che ha saputo fare in precedenza il creatore di Tex.

Non capisco poi dove i 4 pards in questo racconto si comportino in modo ridicolo: Tex pesta un trafficante di whisky introdottosi nella sua riserva e non perde la calma di fronte al possibile linciaggio del figlio, Kit reagisce giustamente agli insulti razzisti del bullo di paese, Carson e Tiger sono sufficientemente risoluti.
E, soprattutto, il ranger NON si sostituisce alla legge: ripone fiducia sia nello sceriffo sia nel giudice, e permette così che il figlio venga processato. Perché SA che quest'ultimo verrà assolto, essendo la verità e la giustizia dalla sua parte.

Ciò non toglie che dalle prossime storie di Nizzi (la prima, se ho ben capito, verrà pubblicata a dicembre sulla serie regolare) mi aspetto di più e meglio.
PMEmail Poster
Top
 
kebra
Inviato il: Mercoledì, 14-Ago-2019, 20:16
Quote Post


Uomo Mascherato
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1439
Utente Nr.: 198
Iscritto il: 02-Lug-2004
Città:



QUOTE (kento @ August 14, 2019 01:48 pm)
Boh, per me è una storia ingenua e tratti "facilona" , questo sì (del resto, fosse la prima...), ma rimane una storia di Tex, in cui i pards sono ben riconoscibili.

E sì, il giudizio complessivo è in parte mediato da ciò che ha fatto in passato Nizzi per il personaggio.
Altrimenti, dovremmo giudicare come storielle, insufficienti da più punti di vista, anche tutte le ultime sceneggiature di G.L. Bonelli, mentre giustamente meritano anch'esse il rispetto dei lettori per ciò che ha saputo fare in precedenza il creatore di Tex.

Non capisco poi dove i 4 pards in questo racconto si comportino in modo ridicolo: Tex pesta un trafficante di whisky introdottosi nella sua riserva e non perde la calma di fronte al possibile linciaggio del figlio, Kit reagisce giustamente agli insulti razzisti del bullo di paese, Carson e Tiger sono sufficientemente risoluti.
E, soprattutto, il ranger NON si sostituisce alla legge: ripone fiducia sia nello sceriffo sia nel giudice, e permette così che il figlio venga processato. Perché SA che quest'ultimo verrà assolto, essendo la verità e la giustizia dalla sua parte.

Ciò non toglie che dalle prossime storie di Nizzi (la prima, se ho ben capito, verrà pubblicata a dicembre sulla serie regolare) mi aspetto di più e meglio.

Sì, la nota positiva è che i pards sono ben caratterizzati e non fanno le figure di merda che gli faceva fare un tempo.

Sì, la storia è di Tex.

Solo che è noiosa smile.gif

A Nizzi farei scrivere le storie brevi del Color perchè sulla breve distanza è imbattibile.
PM
Top
 
bgh
Inviato il: Mercoledì, 14-Ago-2019, 20:49
Quote Post


Diavolo Rosso
***

Gruppo: Members
Messaggi: 5216
Utente Nr.: 12366
Iscritto il: 20-Gen-2017
Città:



QUOTE (kento @ Mercoledì, 14-Ago-2019, 14:48)
E sì, il giudizio complessivo è in parte mediato da ciò che ha fatto in passato Nizzi per il personaggio.
Altrimenti, dovremmo giudicare come storielle, insufficienti da più punti di vista, anche tutte le ultime sceneggiature di G.L. Bonelli, mentre giustamente meritano anch'esse il rispetto dei lettori per ciò che ha saputo fare in precedenza il creatore di Tex.

Non sense. Si giudica il risultato, non la persona. Non è che dal momento che l'ha scritta il vecchio decano, allora bisogna farsela andar bene per forza.

Batman: Master Race è una storia atroce. Il fatto che Miller abbia "fatto tanto per il personaggio in passato" non ha impedito - giustamente - a molti lettori di criticarla.


--------------------
user posted image
PMEmail Poster
Top
 
kento
Inviato il: Giovedì, 15-Ago-2019, 08:38
Quote Post


Uomo Mascherato
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1095
Utente Nr.: 9579
Iscritto il: 13-Feb-2014
Città: Milano



QUOTE (bgh @ Mercoledì, 14-Ago-2019, 19:49)
Non sense. Si giudica il risultato, non la persona. Non è che dal momento che l'ha scritta il vecchio decano, allora bisogna farsela andar bene per forza.


Per me nessun non sense. blink.gif Per quale motivo non dovrei essere un poco più indulgente nei confronti di Bonelli quando era sul viale del tramonto e le sue sceneggiature avevano perso buona parte della verve di un tempo? O di Nizzi che si riaccosta al personaggio dopo un lustro, cercando di eliminare molti dei difetti dell'ultima parte della sua produzione? O di Diso che, da ultrasettantenne, per la prima volta affronta il western e il mondo di Tex? mmmwa.gif
PMEmail Poster
Top
 
tom sawyer
Inviato il: Giovedì, 15-Ago-2019, 10:33
Quote Post


Detective dell'Impossibile
**

Gruppo: Members
Messaggi: 2575
Utente Nr.: 7321
Iscritto il: 24-Gen-2012
Città:



QUOTE (kento @ Mercoledì, 14-Ago-2019, 13:48)
E sì, il giudizio complessivo è in parte mediato da ciò che ha fatto in passato Nizzi per il personaggio.
Altrimenti, dovremmo giudicare come storielle, insufficienti da più punti di vista, anche tutte le ultime sceneggiature di G.L. Bonelli, mentre giustamente meritano anch'esse il rispetto dei lettori per ciò che ha saputo fare in precedenza il creatore di Tex.

Discorso un po' fumoso.
Diverso ruolo e molto diversa decadenza: il peggior GLB non ha toccato gli abissi del peggior Nizzi e comunque parliamo di forse una dozzina di storie in cui l'affaticamento era evidente e intralciante - non centinaia di storie spalmate per decenni. E comunque se un autore odierno se ne uscisse con storie sgangherate come "La foresta pietrificata" e "Uno sporco imbroglio" non credo che mancherebbero, giustamente, le critiche. Ad albi come "I figli del sole" e "Tex 300" sono affezionato per motivi sentimentali, ma mica mi offendo se qualcuno scrive che contengono sceneggiature stiracchiate e anche un po' insensate: e' vero.

QUOTE (kento @ Mercoledì, 14-Ago-2019, 13:48)

Boh, per me è una storia ingenua e tratti "facilona" , questo sì (del resto, fosse la prima...), ma rimane una storia di Tex, in cui i pards sono ben riconoscibili.


QUOTE (kebra @ Mercoledì, 14-Ago-2019, 19:16)

Sì, la nota positiva è che i pards sono ben caratterizzati e non fanno le figure di merda che gli faceva fare un tempo.

Sì, la storia è di Tex.

Non son mica d'accordo. Non lo si fosse capito. tongue1.gif

E' che per me non e' solo una questione di quello che succede o non succede. Non basta che i personaggi facciano meccanicamente quello che ti aspetti debbano fare e NON facciano figuracce perche' la caratterizzazione si possa dire ok.
E' piu' una questione di atmosfera generale, di giusta "elettricità" che una storia deve avere per girare veramente. Qui mi sembra tutto "scarico" e meccanico.
E fuori registro...

Tex mena il trafficante, ma il trafficante ci e' stato presentato come un innocuo cialtrone che tenta un patetico bluff... a quel punto ci stava una scena piu' ironica, cazzotti dati piu' "alla leggera". E invece vediamo un Tex questurino che tutto serio mena quel che in fin dei conti e' un povero coglione.

Pagine su pagine per descrivere i trafficanti come dei tizi ordinari e persino buffi, eppure Tiger e Kit appiccano l'incendio alla distilleria facendo tutto di nascosto neanche si trattasse di gente pericolosissima: anche qui ci stava se nella scena ci fosse stata piu' ironia e guasconeria, e invece Kit e Tiger agiscono meccanicamente e freddamente come impiegati che fanno quello che devono fare col minimo disturbo.

Trovo esagerata e puerile anche tutta la scena nel saloon, roba adatta piu' a Il piccolo sceriffo che a Tex. L'esagerata caratterizzazione dell'attaccabrighe che appunto sembra un attaccabrighe uscito da una storia per bambini. La sballatissima reazione di Kit, che un tizio cosi' doveva mangiarselo a colazione e invece sembra arrivare ad ucciderlo un po'per caso e un po' per goffaggine. Piu' avanti si parla di rabbia, che sarebbe stato meglio: ma dove in quella scena si vede rabbia o la minima tensione emotiva?

Poi boh, entrano in scena i cattivi piu' fessi dell'universo e seguono 60 pagine di Tex e pards che fanno il tiro al piccione. L'unico "colpo di scena" e' [SPOILER: e mi vien da ridere a segnalarlo] Tex & co che si fanno trovare fuori dalla baracca in cui erano assediati, senza che Nizzi si degni di spiegarci come hanno fatto ad uscirne... dobbiamo presuporre che i cattivi non fossero nemmeno capaci di assediare una baracca tenendo d'occhio anche il retro?[/SPOILER]

Oh, che Nizzi abbia scritto infinitamente di peggio non ci piove. Probabilmente con disegni meno tristi sarei stato anch'io piu' accondiscendente. Ma "che barba che noia che noia che barba" avrebbe detto qualcuno.

E comunque mi sono fatto prendere e ho scritto troppo su questa storia. La pianto qui.
PMEmail Poster
Top
 
LondonOrbital
Inviato il: Sabato, 17-Ago-2019, 10:20
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 805
Utente Nr.: 5936
Iscritto il: 30-Nov-2010
Città: firenze



Al di là dei meriti & demeriti degli autori, io ho visto in giro edicole rifornire con pile altissime di color Tex! Tipo 30 copie a punto vendita. Mi è venuto di pensare che questo è il Tex fuori collana di ferragosto e probabilmente si rivolge ad utenza di lettori occasionali. Secondo me rientra nella committenza aver richiesto una storia estremamente lineare adatta alle varie tipologie di lettori con buona pace degli esperti in materia.
PMEmail Poster
Top
 
juan velasco
Inviato il: Giovedì, 22-Ago-2019, 14:28
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 658
Utente Nr.: 6715
Iscritto il: 07-Lug-2011
Città:



Non mi aspettavo nulla. E sono stato accontentato!
Come sia venuto in mente di richiamare un autore in servizio, tenuto conto che sono trent'anni che non scrive niente di decente lo sa solo la Bonelli.
E la dice lunga sullo stato confusionale in cui è finito il suo personaggio principale.
Se per pubblicare qualcosa bisogna richiamare lo sceneggiatore emiliano stiamo proprio messi bene.
Una storiella come tante altre pre e post-crisi dove tutto va liscio, c'è ancora qualcuno che capita per caso ed evita di inventarsi espedienti più interessanti e tutto finisce senza un sussulto.
Sbadigli e noia.
Senza svarioni clamorosi. Però un minimo di sforzo.
Si passa dalle trame ultra incasinate di Borden a queste talmente lineari che le posso scrivere anch'io.
Sarà lo stesso personaggio?

Se poi ci mettiamo un disegnatore che non c'entra un piffero e che riesce a far sembrare un gigante Cossu allora la frittata è bella che servita.

Nel disastro cosmico ci finisce anche Villa che incornicia il tutto con una copertina brutta assai.
Forse voleva, in un atto di pietà verso i poveri lettori, scoraggiarli dall'acquisto. In questo caso lo ringrazio e nel futuro seguirò la dritta.

Davvero un gran bel ritorno. Chissà quando toccherà a Faraci...
PM
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (3) 1 2 [3]  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.0297 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]