Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (12) « Prima ... 10 11 [12]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> MML e stravolgimenti alla M.I., cambio formati/prezzi/catch-up
 
Janos Hunyadi
Inviato il: Mercoledì, 15-Ago-2018, 22:08
Quote Post


Sovrano di Asgard
*******

Gruppo: Members
Messaggi: 19267
Utente Nr.: 1320
Iscritto il: 16-Lug-2005
Città:



QUOTE (fiocotram @ August 15, 2018 09:49 pm)
QUOTE (Janos Hunyadi @ Mercoledì, 15-Ago-2018, 07:53)
QUOTE (Neutral Avenger @ August 15, 2018 02:07 pm)
QUOTE (fiocotram @ Mercoledì, 15-Ago-2018, 02:23)
A me onestamente che costino 2, 3, 4 euro non cambia nulla.
[...]

Se tu sei disposto di spendere 5 euro per un albetto di 24 pp è un discorso molto soggettivo.[...]

No.
E' una scempiaggine.

Scempiaggine.
Certo.
Io compro Invincible. Due storie, costo: quasi quatto euro.
Sarà pure una scempiaggine per te ma se quello è il suo costo lo pago volentieri piuttosto che non leggerlo affatto.
Se ne costasse cinque non mi cambierebbe molto, perché io seguo QUELLO specifico albo e mi piace quella specifica storia.
Certo, capisco anche voi marvelzombie.
Dovete stare dietro a centomila crossover e storie che magari non vi piacciono.
Ci credo che cinque o quattro euro danno fastidio... vi incaponite di comprare 100 albi al mese...
La cosa che vi dà fastidio nei rincari è essenzialmente questa. Danneggiano chi vuole compulsivamente seguire TUTTO e comprare TUTTO. E non fa selezione.
[...]

Con me caschi male.
Ho tagliato tutto in blocco da anni.

E seguendo in originale diciamo che ci sono "metodi" per comprare solo quel che piace.







--------------------
QUOTE (Janos Hunyadi @ October 06, 2014 06:49 pm)
Credo che si potrebbe pure chiudere il forum per manifesta carenza di buon gusto.

Janos was right
Siete un branco di criticoni sciatti
QUOTE (Suicide Samurai @ September 17, 2014 11:27 pm)
o magari se hai bisogno di così tante spiegazioni, sei tu lettore che non capisci un cazzo
PM
Top
 
Jack 95
Inviato il: Mercoledì, 15-Ago-2018, 22:39
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 503
Utente Nr.: 4521
Iscritto il: 07-Mag-2009
Città: Taranto



QUOTE (fiocotram @ Mercoledì, 15-Ago-2018, 20:49)
QUOTE (Janos Hunyadi @ Mercoledì, 15-Ago-2018, 07:53)
QUOTE (Neutral Avenger @ August 15, 2018 02:07 pm)
QUOTE (fiocotram @ Mercoledì, 15-Ago-2018, 02:23)
A me onestamente che costino 2, 3, 4 euro non cambia nulla.
[...]

Se tu sei disposto di spendere 5 euro per un albetto di 24 pp è un discorso molto soggettivo.[...]

No.
E' una scempiaggine.

Scempiaggine.
Certo.
Io compro Invincible. Due storie, costo: quasi quatto euro.
Sarà pure una scempiaggine per te ma se quello è il suo costo lo pago volentieri piuttosto che non leggerlo affatto.
Se ne costasse cinque non mi cambierebbe molto, perché io seguo QUELLO specifico albo e mi piace quella specifica storia.
Certo, capisco anche voi marvelzombie.
Dovete stare dietro a centomila crossover e storie che magari non vi piacciono.
Ci credo che cinque o quattro euro danno fastidio... vi incaponite di comprare 100 albi al mese...
La cosa che vi dà fastidio nei rincari è essenzialmente questa. Danneggiano chi vuole compulsivamente seguire TUTTO e comprare TUTTO. E non fa selezione.

Inoltre... si continua a pensare che il problema sia dei ragazzi che "non leggono".
A me piacerebbe davvero sapere che cosa gli consigliereste di leggere VOI. Io farei molta fatica a considerare realmente imperdibile una delle qualsiasi uscite di questi ultimi anni. Anche in quelle tre o quattro storie che ho apprezzato si affrontano personaggi che già un lettore di vecchia data conosce, dandone una diversa interpretazione. Puoi leggere Karnak o Visione senza conoscerli a priori come personaggi ma ti perdi qualche sfumatura. E quindi non so se li consiglierei... Anche le testate che sembrano proprio concepite per ragazzi, come The Champions, alla fine sono storielline innocue, che non reggono il confronto con un cartone o una serie tv.

Si ma le serie belle appunto in questi anni sono uscite, poi se te che non li consigli per un motivo o per l'altro, per qualche sfumatura che si perde (che poi non puoi neanche costringere uno a conoscere a menadito il personaggio per leggere una storia che merita) ma appunto le storie ci sono, non è che non escono storie o run imperdibili dal 2007, eddaje asd.gif
PMEmail Poster
Top
 
warg
Inviato il: Mercoledì, 15-Ago-2018, 23:52
Quote Post


Uomo Mascherato
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1233
Utente Nr.: 53
Iscritto il: 01-Lug-2004
Città:



QUOTE (speedwagon @ August 15, 2018 12:17 pm)
QUOTE (warg @ Mercoledì, 15-Ago-2018, 18:23)
QUOTE (Re Colosso @ August 15, 2018 07:56 am)
I lettori italiani vogliono leggere, leggere il più possibile. Vogliono albi più corposi, che durano tanto e danno soddisfazione. Con i fumetti di oggi è impossibile trovare un albo da 24 pagine che non finisci in 5 minuti... non siamo ai tempi di Claremont che metteva mille idee, pensieri e didascalie in ogni storia e allungava la lettura.
Sarò facile profeta affermando che questi nuovi spillati in versione sottiletta saranno un flop pazzesco, e porteranno a relegare in fumetteria anche le serie più popolari.
Rimpiango i vecchi Starmagazine Oro che mettevano dentro 1000 personaggi in 200 pagine...

Chissà. Non sarei necessariamente pessimista. Personalmente non seguirò albetti a 24 pagine, troverò altri formati. Mi stavano "strette" le 48 pagine ma visti anche alcuni comprimari alla fine li ho accettati. 24 pagine no non mi va proprio.
Però è personale. Io ho cominciato con albi a 72 pagine piene di eventi e storie, forse oggi chi legge vuole un prodotto più veloce e meno complesso.
Vedremo

La complessità non c'entra (ma perché ogni discorso deve degenerare in una critica ai lettori moderni deficienti, mentre quelli di una volta avevano gusti sopraffini e complessi?): ultimamente i 72 pagine panini sono stati pieni di robaccia. Per me meglio 24 pagine a 2 euro, e leggi una sola storia sì, ma di tuo gradimento, che 72 pagine a 3,90, dove magari ti interessa Daredevil ma trovi roba che non c'entra niente ed è pure brutta forte; o Avengers, dove addirittura le serie si alternavano, quindi ti capitavano dei numeri in cui non c'era alcuna storia interessante.

In realtà intendevo una complessità propria della storia, nel senso meno didascaliche e "pesanti" da leggere. Non facevo un confronto tra tipologie di lettori. Per cui in realtà ero abbastanza d'accordo con te. Soprattutto per gli esempi di Avengers. Per me il problema era la scelta del comprimario e non la foliazione dell' albo
. Io 24 pag non le gradisco.
Però ripeto è personale e auguro sinceramente che funzioni questa nuova strategia a ravvivare il numero dei lettori


PM
Top
 
Spiro
Inviato il: Giovedì, 16-Ago-2018, 08:00
Quote Post


Yellow Kid


Gruppo: Members
Messaggi: 39
Utente Nr.: 12472
Iscritto il: 24-Mar-2017
Città:



Mi sembra chiaro che questa non sia una strategia tesa a ravvivare il numero dei lettori ma a far quadrare i conti con le vendite attuali, che come sappiamo per quanto riguarda i comics in Italia sono un segreto di stato (e vabbé, è ridicolo ma è così) ma mi sembra altrettanto chiaro siano bassissime. Un prodotto di ultra nicchia che ha dei costi alti non può che costare molto, noi in Italia siamo stati abituati troppo bene per molti anni.

Poi sulla questione della qualità si possono fare tutti i discorsi che vogliamo, per me i fumetti Marvel tutto sommato sono molto migliori dei rispettivi film e telefilm (questi si, davvero tremendi). Thor e Cap escono da due delle migliori gestioni della loro storia, i Vendicatori non sono eccezionali ma dipende con cosa li paragoniamo (con quelli di Bendis? Tutti a tavola a sentire Wolverine che rutta e Peter Parker che fa il pagliaccio?), l'Uomo Ragno fa schifo ok ma fa schifo da 25 anni, con i personaggi minori cose buone escono sempre (Ant-Man, Visione, Moon Knight gli ultimi che ricordo). La Image fa ottimi fumetti, avvantaggiata anche da avere personaggi "freschi" per il lettore di vecchia data che cerca novità e, importante, dal potere usare turpiloquio, nudità e violenza (una HBO cartacea) ma pure tanta roba mediocre; la retorica del creator owned come la panacea di tutti i mali poi mi fa ridere, ci sta volere guadagnare di più e sperare nel colpaccio di vendere i diritti per fare serie tv ma che non la si faccia passare per quel che non è, in questo Kirkman è insopportabile (e Invincible l'ho adorato eh).
PMEmail Poster
Top
 
Henry Pym
Inviato il: Giovedì, 16-Ago-2018, 08:44
Quote Post


Nonno Bassotto
**

Gruppo: Members
Messaggi: 2149
Utente Nr.: 1098
Iscritto il: 02-Mar-2005
Città: Palermo



QUOTE (Jack 95 @ August 15, 2018 02:39 pm)
QUOTE (fiocotram @ Mercoledì, 15-Ago-2018, 20:49)
QUOTE (Janos Hunyadi @ Mercoledì, 15-Ago-2018, 07:53)
QUOTE (Neutral Avenger @ August 15, 2018 02:07 pm)
QUOTE (fiocotram @ Mercoledì, 15-Ago-2018, 02:23)
A me onestamente che costino 2, 3, 4 euro non cambia nulla.
[...]

Se tu sei disposto di spendere 5 euro per un albetto di 24 pp è un discorso molto soggettivo.[...]

No.
E' una scempiaggine.

Scempiaggine.
Certo.
Io compro Invincible. Due storie, costo: quasi quatto euro.
Sarà pure una scempiaggine per te ma se quello è il suo costo lo pago volentieri piuttosto che non leggerlo affatto.
Se ne costasse cinque non mi cambierebbe molto, perché io seguo QUELLO specifico albo e mi piace quella specifica storia.
Certo, capisco anche voi marvelzombie.
Dovete stare dietro a centomila crossover e storie che magari non vi piacciono.
Ci credo che cinque o quattro euro danno fastidio... vi incaponite di comprare 100 albi al mese...
La cosa che vi dà fastidio nei rincari è essenzialmente questa. Danneggiano chi vuole compulsivamente seguire TUTTO e comprare TUTTO. E non fa selezione.

Inoltre... si continua a pensare che il problema sia dei ragazzi che "non leggono".
A me piacerebbe davvero sapere che cosa gli consigliereste di leggere VOI. Io farei molta fatica a considerare realmente imperdibile una delle qualsiasi uscite di questi ultimi anni. Anche in quelle tre o quattro storie che ho apprezzato si affrontano personaggi che già un lettore di vecchia data conosce, dandone una diversa interpretazione. Puoi leggere Karnak o Visione senza conoscerli a priori come personaggi ma ti perdi qualche sfumatura. E quindi non so se li consiglierei... Anche le testate che sembrano proprio concepite per ragazzi, come The Champions, alla fine sono storielline innocue, che non reggono il confronto con un cartone o una serie tv.

Si ma le serie belle appunto in questi anni sono uscite, poi se te che non li consigli per un motivo o per l'altro, per qualche sfumatura che si perde (che poi non puoi neanche costringere uno a conoscere a menadito il personaggio per leggere una storia che merita) ma appunto le storie ci sono, non è che non escono storie o run imperdibili dal 2007, eddaje asd.gif

Secondo me. si continua a sbagliare bersaglio.
Il problema non è quale sia la storia/run imperdibile, da poter consigliare a un neofita.
Il problema vero è: come convincere chi non legge, a prendere un libro o un fumetto in mano?
Quando il maggior tempo ormai, è quello di stare con gli occhi annegati nello smartphone?
Si può proporre il capolavoro assoluto, ma se uno non legge mai, non è che per questo comincerà, anzi si rischia l'effetto opposto.
Magari comincerà a leggere e, non soddisfatto del resto, abbandonerà nuovamente; prova a riconvincerlo allora.
Non è che il capolavoro esca tutti i giorni; a parte il fatto che, come detto più volte, spesso è soggettivo.
Deve imparare ad amare la lettura, come noi, sapendo che possono capitare anche delle perle.


--------------------
Fondatore club :Editoriale Corno user posted image , io c'ero
Membro dei True Believers e Decano del Gruppo TNT (Tosti Nerd Trentenni)
Presidente di Rifondazione della Continuity
PM
Top
 
Henry Pym
Inviato il: Giovedì, 16-Ago-2018, 09:28
Quote Post


Nonno Bassotto
**

Gruppo: Members
Messaggi: 2149
Utente Nr.: 1098
Iscritto il: 02-Mar-2005
Città: Palermo



Aggiungo che, secondo me, la Panini, ma soprattutto la Marvel, hanno sbagliato completamente strategia di marketing, negli ultimi anni.

Io sono un rappresentante; ne esistono due categorie:
1) Coloro che vogliono vendere la qualunque al cliente
2) Coloro che consigliano il cliente

Io faccio parte della seconda; ora, non è che ci sia niente di sbagliato nella prima, ma dipende da ciò che vendi.
Se tu il cliente lo vedi una sola volta, allora posso anche capire che tu cerchi di riempirlo, di trarre il massimo profitto.
Ma se invece dal cliente ci devi andare periodicamente, allora potete star sicuri, che lui apprezzerà quando gli consiglierete di non comprare questo o quel prodotto, o quando non l'invoglierete a comprare contro voglia.
I mei clienti me lo hanno sempre detto e, se dovevano scegliere tra me o un altro, preferivano me proprio per questo.

Ma torniamo in tema
Che ha fatto la Marvel in questi ultimi anni?
Continui crossover e ha strombazzato ogni 6 mesi, che nulla sarebbe stato come prima, che stava per uscire il capolavoro assoluto; conseguenze?
Ha stufato, molto dei vecchi lettori l'hanno abbandonata; si è comportata come il primo tipo di rappresentante sbagliando, perché il suo dovrebbe essere un rapporto continuativo; se cerchi di prendere in giro il cliente/ lettore, questi alla fin si stanca.
Ora, non è che dico che deve essere autolesionista, ci mancherebbe, ma che la smettesse questi continui annunci roboanti.
Si dirà: "lo ha fatto per invogliare nuovi lettori"; sicuramente, ma non ha tenuto conto di quanto abbiamo già sviscerato



--------------------
Fondatore club :Editoriale Corno user posted image , io c'ero
Membro dei True Believers e Decano del Gruppo TNT (Tosti Nerd Trentenni)
Presidente di Rifondazione della Continuity
PM
Top
 
fiocotram
Inviato il: Giovedì, 16-Ago-2018, 09:48
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 35859
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



QUOTE

Il problema vero è: come convincere chi non legge, a prendere un libro o un fumetto in mano?
Quando il maggior tempo ormai, è quello di stare con gli occhi annegati nello smartphone?


Facendo storie che interessino a chi preferisce stare con lo smartphone piuttosto che leggerli. Questo dovrebbe essere il loro lavoro. Ma se è sempre colpa di qualcun'altro... e' dai tempo del fallimento della Corno che va avanti questa storia. Prima era colpa della tv, poi dei manga, adesso è colpa degli smartphone.
Se vi piace raccontarvela così, il discorso mi sembra improduttivo, perché presuppone che qualunque cosa si possa fare il ricambio generazionale non avverrà mai perché preferiscono gli smartphone.


--------------------
Pane, lavoro e pace.


"L’alleanza storica e, per così dire, «naturale» dovrebbe essere tra impoveriti e poveri, proletarizzati e proletari. Ogni volta che i poteri costituiti riescono a scongiurare quest’alleanza, giocando sul fatto che il ceto medio retrocesso ha ancora i valori e disvalori di prima e si crede ancora appartenente alla classe di prima, ci perdiamo tutti quanti. Il punto è che in Italia questo giochetto dopo la prima guerra mondiale ha portato al fascismo, che era una falsa rivoluzione confezionata a uso e consumo dei ceti medi, che ha avuto carta bianca dai padroni e ha prodotto morte e distruzione".
Wu Ming.

http://fiocotram.wordpress.com/
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
Spirito del 1972
Inviato il: Giovedì, 16-Ago-2018, 10:38
Quote Post


Spirito con la Scure
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1936
Utente Nr.: 1312
Iscritto il: 11-Lug-2005
Città: Ghost town



QUOTE (Henry Pym @ August 16, 2018 12:44 am)
Secondo me. si continua a sbagliare bersaglio.
Il problema non è quale sia la storia/run imperdibile, da poter consigliare a un neofita.
Il problema vero è: come convincere chi non legge, a prendere un libro o un fumetto in mano?
Quando il maggior tempo ormai, è quello di stare con gli occhi annegati nello smartphone?
Si può proporre il capolavoro assoluto, ma se uno non legge mai, non è che per questo comincerà, anzi si rischia l'effetto opposto.
Magari comincerà a leggere e, non soddisfatto del resto, abbandonerà nuovamente; prova a riconvincerlo allora.
Non è che il capolavoro esca tutti i giorni; a parte il fatto che, come detto più volte, spesso è soggettivo.
Deve imparare ad amare la lettura, come noi, sapendo che possono capitare anche delle perle.

Non posso che quotare, ormai a comprare fumetti sono rimaste sempre le stesse persone da decenni, non ci sono nuovi lettori e lettori non fanno che diminuire anno dopo anno.
Non è più una questione di saper gestire, le case editrici al calo continuo delle vendite hanno solo due opzioni: 1 chiudere 2 alzare i prezzi.
In edicola i fumetti non vendono più e il circuito librerie è sempre più elitario.
Non è solo la Panini ad essere in crisi ma il mondo del fumetto in generale.
Una possibilità in edicola è limitata agli allegati con i quotidiani che dopo il boom degli anni scorsi anche questo genere di iniziativa sembra ormai inflazionata.
Oggi se vuoi essere un lettore medio... senza esagerare e facendo molti tagli devi spendere intorno ai 100 euro mensili.
Ci sono tante cose che stanno facendo scomparire i fumetti e quello della gestione e della qualità non sono certo i principali.
Io leggo fumetti da una vita, un tempo spendevo in fumetti come una rata di un mutuo, oggi per vari motivi ho dovuto tagliare e comprare 1/4 di quello che compravo un tempo perchè ho altre priorità.
Più aumentano i prezzi e più taglio, non posso fare altro.


--------------------
user posted image
PM
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 3 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 2 : Spiro, Spirito del 1972

Topic Options Pagine : (12) « Prima ... 10 11 [12]  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.0462 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]