Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (3) 1 2 [3]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> POLITICA ESTERA, Vol. V
 
Comics Boy
Inviato il: Mercoledì, 21-Feb-2018, 08:03
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 935
Utente Nr.: 4829
Iscritto il: 24-Ott-2009
Città: Torre del Greco




Nel frattempo sono 4 anni e 3 giorni che Leopoldo Lopez,uno dei leader dell'opposizione venezuelana,è in carcere dopo un processo giudicato irregolare da diverse enti internazionali.Gli erano stati concessi i domiciliari lo scorso anno,ma e' tornato in galera subito dopo l'istituzione dell'Assemblea Costituente promossa da Maduro.

Il tutto nell'indifferenza dei vari amici del popolo.La priorità è combattere le plutocrazie neoliberiste con ogni mezzo.

PMEmail Poster
Top
 
Neutron
Inviato il: Mercoledì, 21-Feb-2018, 12:59
Quote Post


Arishem della IV Coorte
********

Gruppo: Members
Messaggi: 44427
Utente Nr.: 5657
Iscritto il: 24-Set-2010
Città: Offanengo (bioparco)



Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!



Erdogan bombarda le truppe di Assad che entrano a Afrin. Strage di civili a Goutha: 300 vittime, tantissimi bambini

La battaglia di Afrin è iniziata e il suo esito è destinato a cambiare il corso degli eventi nella seconda guerra siriana. E ridisegnare le alleanze in Medio Oriente. Il "sultano di Ankara", il presidente Recep Tayyp Erdogan, contro il raìs di Damasco, Bashar al-Assad. E in mezzo colui che dovrebbe essere il "Garante" di ambedue: il presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin.

Cronaca di guerra. Una guerra internazionalizzata. Ammainate le stinte insegne della pace e violati ripetutamente gli accordi di Astana, Ginevra e quant'altro, gli eserciti di Russia, Turchia, Damasco, Iran e Israele sono pericolosamente giunti sull'orlo dello scontro diretto. La Turchia ha bombardato le aree vicino al valico di Ziyara, a sud-est di Afrin, nel nordovest della Siria, dove è in transito il convoglio di "forze popolari" filo-siriane partite da Aleppo e dirette verso l'enclave curda teatro dal 20 gennaio di una campagna militare lanciata da Ankara e dai ribelli alleati dell'Esercito libero siriano. Anadolu, agenzia di stampa di Ankara, riferisce che dopo i colpi di artiglieri turca i miliziani filo-Assad si sono ritirati a 10 chilometri di distanza.

[...]

II prezzo più alto del conflitto continua comunque a essere pagato dalle popolazioni civili. Per il terzo giorno consecutivo, i raid aerei delle forze lealiste siriane hanno continuato a martellare Ghouta Est. Il bilancio è ormai a 300 morti e l'Onu avverte che la situazione è fuori controllo. L'Unicef ha diffuso un comunicato in bianco a indicare che, per tanto orrore, non ci sono parole: "Nessuna parola renderà loro giustizia".



il silenzio degli USA è assordante ed era da mettere in conto.
PMEmail Poster
Top
 
Comics Boy
Inviato il: Mercoledì, 21-Feb-2018, 14:15
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 935
Utente Nr.: 4829
Iscritto il: 24-Ott-2009
Città: Torre del Greco




Gli USA pare stiano trattando sottobanco con il governo turco.Comunque Afrin è sempre stata un po' fuori dalla loro "giurisdizione" al contrario di Manbij o Raqqah.

L'idea di tenere un basso profilo alla lunga potrebbe non essere tanto nocivo per la loro posizione.Probabilmente si continua sulla strada di far impelagare la Russia nel groviglio diplomatico tra Teheran,Ankara e Tel Aviv.


PMEmail Poster
Top
 
lasec
Inviato il: Mercoledì, 21-Feb-2018, 14:44
Quote Post


Fiero Alleaten Galeazzo Musolesi
******

Gruppo: Members
Messaggi: 16031
Utente Nr.: 251
Iscritto il: 03-Lug-2004
Città:



Sicuramente la polpetta avvelenata della Siria è un'arma a lunga scadenza contro la Russia.

Il punto è che gli USA stanno abdicando troppo velocemente e i contraccolpi potrebbero durare decenni.
Non dimentichiamocic che in Siria stiamo ancora pagando lo scotto del trattato di Sevres.

Inoltre un nuovo focolaio sta per esplodere. Ed è nel Congo (ex belga).
E questa volta la tempesta colpirà anche il Kenya.

Ricordiamo di "aiutarli a casa loro", mi raccomando...
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Mercoledì, 21-Feb-2018, 15:19
Quote Post


Imperatrice spifferona
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 114721
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



(ANSAmed) - BEIRUT, 21 FEB - E' di una decina di morti il bilancio di nuovi raid aerei governativi sulla Ghuta orientale, l'area a est di Damasco assediata dalle truppe lealiste e controllata da gruppi anti-regime. Lo riferiscono fonti mediche, citate dall'Osservatorio nazionale per i diritti umani, secondo cui i bombardamenti più intensi proseguono nella parte sud della Ghuta, in particolare a Kfar Batna, dove si registrano le prime vittime di stamani. Negli ultimi tre giorni di bombardamenti da parte delle forze governative finora hanno perso la vita almeno 250 persone, inclusi 57 bambini e adolescenti. La situazione nella regione della Ghuta orientale va "oltre l'immaginazione", ha detto alla Bbc il coordinatore umanitario regionale delle Nazioni Unite, Panos Moumtzis.
PM
Top
 
Comics Boy
Inviato il: Giovedì, 22-Feb-2018, 08:58
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 935
Utente Nr.: 4829
Iscritto il: 24-Ott-2009
Città: Torre del Greco



QUOTE (lasec @ Mercoledì, 21-Feb-2018, 13:44)
Sicuramente la polpetta avvelenata della Siria è un'arma a lunga scadenza contro la Russia.

Il punto è che gli USA stanno abdicando troppo velocemente e i contraccolpi potrebbero durare decenni.
Non dimentichiamocic che in Siria stiamo ancora pagando lo scotto del trattato di Sevres.

Inoltre un nuovo focolaio sta per esplodere. Ed è nel Congo (ex belga).
E questa volta la tempesta colpirà anche il Kenya.

Ricordiamo di "aiutarli a casa loro", mi raccomando...


Non so se "abdicare" sia il termine corretto.Il recente bombardamento sull'Eufrate ha dimostrato che non sembrano intenzionati a demilitarizzarsi tanto presto.


Guardando alla situazione di Ghuta,però,non riesco a fare a meno di chiedermi cosa avrebbe da dire MrGarak che ha sempre avuto come cavallo di battaglia il ricordo dei bambini trucidati dagli USA in Iraq e da Israele in Piombo fuso...



PMEmail Poster
Top
 
MrGarak
Inviato il: Giovedì, 22-Feb-2018, 15:53
Quote Post


Diavolo Rosso
***

Gruppo: Members
Messaggi: 5292
Utente Nr.: 258
Iscritto il: 03-Lug-2004
Città: Cardassia Prime



QUOTE (Comics Boy @ Giovedì, 22-Feb-2018, 08:58)
QUOTE (lasec @ Mercoledì, 21-Feb-2018, 13:44)
Sicuramente la polpetta avvelenata della Siria è un'arma a lunga scadenza contro la Russia.

Il punto è che gli USA stanno abdicando troppo velocemente e i contraccolpi potrebbero durare decenni.
Non dimentichiamocic che in Siria stiamo ancora pagando lo scotto del trattato di Sevres.

Inoltre un nuovo focolaio sta per esplodere. Ed è nel Congo (ex belga).
E questa volta la tempesta colpirà anche il Kenya.

Ricordiamo di "aiutarli a casa loro", mi raccomando...


Non so se "abdicare" sia il termine corretto.Il recente bombardamento sull'Eufrate ha dimostrato che non sembrano intenzionati a demilitarizzarsi tanto presto.


Guardando alla situazione di Ghuta,però,non riesco a fare a meno di chiedermi cosa avrebbe da dire MrGarak che ha sempre avuto come cavallo di battaglia il ricordo dei bambini trucidati dagli USA in Iraq e da Israele in Piombo fuso...

Primo: di tutto quello che sento a proposito di Ghuta e di un sacco di altre cose non mi fido, e sarei un cretino a crederci dopo che per motivi puramente mediatici (la Siria era da tempo nel mirino e nella lista subito sotto la Libia) Assad è diventato il macellaio mondiale e i ratti armati e sostenuti da USA e alleati degli eroi.
E tanto più cretino sarei dopo la notizia di neanche tanti mesi fa sbandierata ai quattro venti e su tutte le prime pagine, che Assad aveva delle installazioni tipo Auschwitz dove riduceva in fumo le vittime dell'Olocausto ™ siriano. Poi tutto si è risolto in una enorme cazzata, la più infame delle fake news come al solito.

Secondo: la tutt'altro che realizzata "pace" in Siria sta balzando ormai all'occhio di tutti, ad esempio nell'articolo del Fatto di oggi:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!


Terzo: da ora in poi ti becchi una segnalazione ogni volta (questa compresa) che citi o tiri in ballo altri utenti a sproposito in discussioni che con te non vale manco la pena di fare. Se commentare o meno qualcosa che mi interessa o no, fino a prova contraria e se la cosa non ti crea disturbo, lo decido io.
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!
PM
Top
 
Comics Boy
Inviato il: Giovedì, 22-Feb-2018, 17:04
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 935
Utente Nr.: 4829
Iscritto il: 24-Ott-2009
Città: Torre del Greco



QUOTE (MrGarak @ Giovedì, 22-Feb-2018, 14:53)
QUOTE (Comics Boy @ Giovedì, 22-Feb-2018, 08:58)
QUOTE (lasec @ Mercoledì, 21-Feb-2018, 13:44)
Sicuramente la polpetta avvelenata della Siria è un'arma a lunga scadenza contro la Russia.

Il punto è che gli USA stanno abdicando troppo velocemente e i contraccolpi potrebbero durare decenni.
Non dimentichiamocic che in Siria stiamo ancora pagando lo scotto del trattato di Sevres.

Inoltre un nuovo focolaio sta per esplodere. Ed è nel Congo (ex belga).
E questa volta la tempesta colpirà anche il Kenya.

Ricordiamo di "aiutarli a casa loro", mi raccomando...


Non so se "abdicare" sia il termine corretto.Il recente bombardamento sull'Eufrate ha dimostrato che non sembrano intenzionati a demilitarizzarsi tanto presto.


Guardando alla situazione di Ghuta,però,non riesco a fare a meno di chiedermi cosa avrebbe da dire MrGarak che ha sempre avuto come cavallo di battaglia il ricordo dei bambini trucidati dagli USA in Iraq e da Israele in Piombo fuso...

Primo: di tutto quello che sento a proposito di Ghuta e di un sacco di altre cose non mi fido, e sarei un cretino a crederci dopo che per motivi puramente mediatici (la Siria era da tempo nel mirino e nella lista subito sotto la Libia) Assad è diventato il macellaio mondiale e i ratti armati e sostenuti da USA e alleati degli eroi.
E tanto più cretino sarei dopo la notizia di neanche tanti mesi fa sbandierata ai quattro venti e su tutte le prime pagine, che Assad aveva delle installazioni tipo Auschwitz dove riduceva in fumo le vittime dell'Olocausto ™ siriano. Poi tutto si è risolto in una enorme cazzata, la più infame delle fake news come al solito.

Secondo: la tutt'altro che realizzata "pace" in Siria sta balzando ormai all'occhio di tutti, ad esempio nell'articolo del Fatto di oggi:
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!


Terzo: da ora in poi ti becchi una segnalazione ogni volta (questa compresa) che citi o tiri in ballo altri utenti a sproposito in discussioni che con te non vale manco la pena di fare. Se commentare o meno qualcosa che mi interessa o no, fino a prova contraria e se la cosa non ti crea disturbo, lo decido io.
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


Insomma,ti fidi solamente di quello che ti piace sentire.Immagino che anche
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
siano fake news.

L'articolo è interessante,ma riassume eventi noti come il sostegno che la coalizione americana ha fornito alla forze curdo-arabe in questi anni o l'appoggio implicito del governo russo all'invasione militare voluta da Erdogan.Elementi su cui sembri sorvolare nelle tue valutazioni.

Segnala pure.Non mi sono mai sognato di offenderti o utilizzare turpiloquio.Capisco che dia fastidio vedere le proprie verità messe in discussione...

PMEmail Poster
Top
 
MrGarak
Inviato il: Giovedì, 22-Feb-2018, 17:24
Quote Post


Diavolo Rosso
***

Gruppo: Members
Messaggi: 5292
Utente Nr.: 258
Iscritto il: 03-Lug-2004
Città: Cardassia Prime



No, è proprio che con gente come te ho mi sono - già da parecchio - stancato di discutere di alcunché.

Saluti.
Only registered users can see pictures
Registrati o Entra nel forum!


PM
Top
 
Comics Boy
Inviato il: Giovedì, 22-Feb-2018, 17:30
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 935
Utente Nr.: 4829
Iscritto il: 24-Ott-2009
Città: Torre del Greco




Quello che ho detto.

Saluti a te.

Tutto sommato non sei male.
Only registered users can see links
Registrati o Entra nel forum!
PMEmail Poster
Top
 
L'Ammiraglio
Inviato il: Sabato, 24-Feb-2018, 02:51
Quote Post


Signore di Latveria
*******

Gruppo: Members
Messaggi: 17654
Utente Nr.: 48
Iscritto il: 01-Lug-2004
Città: Industriale



Per la prima volta la NRA sta patendo il colpo dopo una strage con una marea di partner commerciali e sponsor che la mollano. E i repubblicani devono persino far finta di interessarsi al gun control. La reazione degli studenti è l'unico elemento davvero nuovo che forse stavolta ha fatto la differenza. Bravi.
PMEmail Poster
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Sabato, 24-Feb-2018, 11:55
Quote Post


Imperatrice spifferona
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 114721
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



QUOTE (L'Ammiraglio @ Sabato, 24-Feb-2018, 01:51)
Per la prima volta la NRA sta patendo il colpo dopo una strage con una marea di partner commerciali e sponsor che la mollano. E i repubblicani devono persino far finta di interessarsi al gun control. La reazione degli studenti è l'unico elemento davvero nuovo che forse stavolta ha fatto la differenza. Bravi.

Trump nel frattempo si rivela una persona priva di qualsiasi emotività o partecipazione nei confronti di questi ragazzi.
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Sabato, 24-Feb-2018, 11:58
Quote Post


Imperatrice spifferona
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 114721
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



(ANSA) - KABUL, 24 FEB - Un attentatore suicida è entrato in azione oggi in una zona centrale di Kabul dove si trovano numerosi uffici governativi ed ambasciate. Il ministero dell'Interno, ha fornito un bilancio provvisorio di almeno un morto e una decina di feriti, di cui almeno tre in gravi condizioni. Il kamikaze è entrato in azione intorno alle 8.30 ora locale e, secondo le prime informazioni, si sarebbe fatto esplodere nell'area di Shash Darak, con l'obiettivo di colpire uomini delle forze di sicurezza afghane vicino ad una sede della Direzione nazionale della sicurezza (Nds).
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Sabato, 24-Feb-2018, 13:49
Quote Post


Imperatrice spifferona
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 114721
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



(ANSA) - KABUL, 24 FEB - Un'ondata di attentati che ha colpito oggi Kabul e le province di Farah e Helmand ha causato la morte di almeno 26 persone, fra cui moltissimi militari, e numerosi feriti. Lo riferisce l'agenzia di stampa Pajhwok. Nella capitale un kamikaze si è fatto esplodere nel centrale quartiere di Shash Darak, vicino all'ambasciata Usa e alla sede della Nato, con un bilancio di tre soldati morti. Ieri sera i talebani hanno attaccato una base dell'esercito afghano nel distretto di Bala Baluk (provincia occidentale di Farah) con un bilancio di 20 soldati uccisi, confermato sia da fonti ufficiali sia dai talebani che lo hanno rivendicato. Infine oggi sempre i talebani dell'Emirato islamico dell'Afghanistan hanno attaccato con autobomba e kamikaze nella provincia meridionale di Helmand prima una sede dei servizi di intelligence (Nds) nel capoluogo provinciale Lashkargah, e poi una base militare nel distretto di Nad Ali, causando nel primo caso la morte di una persona e nel secondo di due soldati.
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Sabato, 24-Feb-2018, 19:32
Quote Post


Imperatrice spifferona
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 114721
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



(ANSA) - NEW YORK, 24 FEB - Si allunga la lista delle società che prendono le distanze dalla National Rifle Association, la potente lobby delle armi americane. Con il movimento #BoycottNRA che prende slancio, Delta mette fine al programma di sconti per i membri della Nra, seguendo la strada aperta da altri colossi della Corporate America. Anche la United Airlines le ha voltato le spalle annunciando che non offrira' piu' sconti durante la loro assemblea annuale chiedendo di rimuovere le sue informazioni dal sito. Sotto la pressione di clienti e consumatori, le aziende americane cercano di evitare danni di immagine e soprattutto una campagna pubblicitaria negativa sui social media. La prima a tagliare i rapporti con la lobby delle armi è stata la First National Bank di Omaha, la maggiore banca privata americana, che ha annullato l'accordo per l'emissione di carte di credito per l'associazione. Ma l'elenco si allunga: le società di autonoleggio Avis e Hertz, le assicurazioni Chubb e Metlife, così come Symantec e Nortorn Antivirus.
PM
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (3) 1 2 [3]  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.0300 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]