Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (113) « Prima ... 111 112 [113]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> Novita' vere Bonelli vol. 2, All New SBE
 
dream-picker
Inviato il: Mercoledì, 14-Nov-2018, 13:46
Quote Post


Sovrano di Asgard
*******

Gruppo: Members
Messaggi: 19153
Utente Nr.: 3985
Iscritto il: 04-Ago-2008
Città: Offanengo Beach



QUOTE (juan velasco @ Mercoledì, 14-Nov-2018, 09:38)
QUOTE (Jenny @ Mercoledì, 14-Nov-2018, 04:34)
Guarda che hai voluto puntualizzare tu, per l'ennesima volta, l'argomento "colore"...
Ed è inutile, perché preso da solo o insieme ad altro non indica nulla se non l'uso di una potenzialità di base appartenente al mondo intero.
(Oltretutto attualmente la SBE non ha nemmeno un mensile a colori: ha un solo bimestrale, uno o due trimestrali, ma tutto in una quantità tale da non aver soppiantato lo "standard" bonelliano...)
E pure il resto degli elementi elencati non identifica una "americanizzazione".
Li tocco tutti...



  • speciali: li fanno solo gli americani? Siamo seri...


  • volumoni cartonati: tradizionalmente caratterizzano la bedé franco/belga e solo successivamente entrano a far parte delle varie modalità editoriali del fumetto americano, senza diventarne quella principale.


  • team up, cross over: tradizioni americane, senza dubbio, esportate però in tutto il mondo, pure in Italia e non da ora.
    E va detto che sino ad ora il numero dei crossover prodotti da questa "americanizzazione" della SBE è pari alla sensazionale quantità di... uno, composto da due soli episodi di due sole serie.
    Capirai...


  • riduzione delle pagine: 64 pagine sono ancora più del triplo di quelle di una storia mensile standard made in USA.


  • miniserie a tutta forza: un modello editoriale senza dubbio mutuato da quello americano, ma in modalità comunque diverse, visto che prevalentemente si è trattato  di vere e proprie serie regolari, sebbene con un termine prefissato, ma spesso posto molto avanti, e più raramente di storie "brevi" spezzettate in pochi albi.
    Ma comunque al momento non ci vedo nessuna "tutta forza", visto che è stato un po' messo da parte.


  • serie ambientate nel passato di alcuni personaggi: le fanno i francesi (precedente ho usato l'esempio di Blueberry, ma avoja farne..), le fanno i giapponesi, le fanno ovunque...
    E' un topos derivante dalla letturatura di genere.


  • miniserie ambientate in epoche più recenti rispetto alle origini classiche ( vedi Mister NO): va bene, sono le cosiddette "ultimatizzazioni", chiaramente di stampo americano. Ma per ora se ne sono/saranno viste due... Sai che roba...


  • storie presentate in vari formati a distanza di poco tempo (come le storie del commissario Ricciardi): non sei mai entrato in una libreria di varia, di quelle che pubblicano i libri di (esempio) "Games of Thrones" brossurati, cartonati, raccolti, illustrati, commentati, ecc ecc...?
    E' la normale editoria, non se l'inventano i produttori di comics americani!
    Tra l'altro le tpbizzazioni dei comics arrivano giusto negli anni '80, quando la bedé francese era già da parecchio tempo che prima serializzava in rivista e poi raccoglieva in volumi.


In sintesi: certamente la SBE non sta inventando nuove formule ed adotta quelle preesistenti per lungo tempo snobbate, ma di questa presunta "americanizzazione" resta ben poco, cioé nulla di sufficientemente corposo da ritenerla tale.

Messa così non si può che darti ragione, aggiungendo però che tra i fatti nuovi c'è la volontà di realizzare film e serie televisive basate sui personaggi, un po' sulla scia dell'esempio di note case editrici statunitensi, a cui pare aggiungersi, sempre appoggiandosi ad esperienze altrui, anche la creazione di un "universo Bonelli" per fare interagire i vari character...


anni 80:

user posted image

anni 90:

user posted image

----------

certe strategie di marketing sono universali e risalgono agli albori dell'industria dell'intrattenimento; in base a possibilità economiche e calcoli commerciali le case editrici possono puntare di più o di meno su certi aspetti, ma sono scelte che mi sembra riduttivo banalizzare con presunte marvelizzazioni o americanizzazioni.


--------------------
user posted image

QUOTE (Cassidy @ Venerdì, 11-Apr-2014, 09:08)
Vi meritate Lady Mafia.


QUOTE (Ric777 @ Domenica, 08-Nov-2015, 15:39)
QUOTE (M.B. @ Domenica, 08-Nov-2015, 12:51)
A questo punto aspetto l'edizione definitiva acquerellata da Milazzo.

Nell'ultima striscia muoiono tutte le truppen nella mestizia più cupa.
PMEmail Poster
Top
 
pierrebi
Inviato il: Mercoledì, 14-Nov-2018, 13:56
Quote Post


Little Nemo
*

Gruppo: Members
Messaggi: 148
Utente Nr.: 4027
Iscritto il: 01-Set-2008
Città:



QUOTE (juan velasco @ Domenica, 11-Nov-2018, 17:58)

Si perché tutti conoscono l’Uomo ragno

Guarda che l'uomo ragno nessuno sotto i cinquant'anni ha la la minima idea di chi sia ... esiste solo Spiderman!
PMEmail Poster
Top
 
juan velasco
Inviato il: Mercoledì, 14-Nov-2018, 15:44
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 638
Utente Nr.: 6715
Iscritto il: 07-Lug-2011
Città:



QUOTE (pierrebi @ Mercoledì, 14-Nov-2018, 12:56)
QUOTE (juan velasco @ Domenica, 11-Nov-2018, 17:58)

Si perché tutti conoscono l’Uomo ragno

Guarda che l'uomo ragno nessuno sotto i cinquant'anni ha la la minima idea di chi sia ... esiste solo Spiderman!

laugh2.gif


@dream-picker

d'accordo, ma sono pochi esempi in 70 anni di storia e quindi quasi irrilevanti... oggi sembra, salvo smentite, che si faccia sul serio...

PM
Top
 
Jack 95
Inviato il: Mercoledì, 14-Nov-2018, 15:50
Quote Post


Asterix
*

Gruppo: Members
Messaggi: 636
Utente Nr.: 4521
Iscritto il: 07-Mag-2009
Città: Taranto



Quindi la Bonelli si è un po' americanizzata e, alla fine è quello, in realtà modernizzata nel giro di pochissimi anni rispetto al passato che si modernizzava piano piano e con cose non troppo alla fine sparate come magari capita oggi, è una cosa assodata e che non si può negare, ma quindi alla fine ? La proposta non è mai stata cosi varia in nessun momento della casa editrice, fa uscire cose in tutti i gusti anche nei formati, la qualità e cose interessanti ci sono, quindi alla fine assodato questo che ve frega ? asd.gif
PMEmail Poster
Top
 
pangio
Inviato il: Mercoledì, 14-Nov-2018, 17:41
Quote Post


Aquila della Notte
**

Gruppo: Members
Messaggi: 4057
Utente Nr.: 6788
Iscritto il: 01-Ago-2011
Città: Napoli



QUOTE (Jack 95 @ Mercoledì, 14-Nov-2018, 15:50)
Quindi la Bonelli si è un po' americanizzata e, alla fine è quello, in realtà modernizzata nel giro di pochissimi anni rispetto al passato che si modernizzava piano piano e con cose non troppo alla fine sparate come magari capita oggi, è una cosa assodata e che non si può negare, ma quindi alla fine ? La proposta non è mai stata cosi varia in nessun momento della casa editrice, fa uscire cose in tutti i gusti anche nei formati, la qualità e cose interessanti ci sono, quindi alla fine assodato questo che ve frega ? asd.gif

A me personalmente della cd americanizzazione della Bonelli non frega un tubo, perchè quello che conta sono le storie, il modo in cui sono raccontate e disegnate,
Per altri questa lenta ma progressiva ( e forse inevitabile e giusta) trasformazione può risultare difficile da accettare.
Resta, infine da vedere se questi cambiamenti riusciranno ad attirare nuovi lettori.
PMEmail Poster
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (113) « Prima ... 111 112 [113]  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.0578 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]