Versione stampabile della discussione
Clicca qui per visualizzare questa discussione nel suo formato originale
Comicus Forum > Italia > Micheluzzi integrale per NPE!


Inviato da: bgh il Martedì, 11-Apr-2017, 12:40
Nuovo annuncio fresco fresco di NPE: dopo le collane dedicate a Battaglia, a Toppi e a Jacovitti (che partirà in estate), arriva oggi come un fulmine a ciel sereno questa notizia...
QUOTE
È deciso.
Il 19 aprile la NPE fa quindici anni e noi vi diremo chi è il nuovo grande autore del fumetto classico italiano del quale pubblicheremo l'opera integrale.
Quando noi diciamo "opera integrale" non lo facciamo come un grande giornale da edicola che a un certo punto lancia anche una fîche nel fumetto e tira fuori una ventina di brossurati. Quando diciamo integrale intendiamo che tireremo fuori decine di volumi di cui non avete mai sentito parlare, centinaia di illustrazioni e storie brevi del tutto inedite o mai raccolte in volume. Quando diciamo integrale abbiamo già lavorato almeno mille ore a redigere una sua bibliografia anno per anno e nazione per nazione.
Per cui... il 19 aprile alle 12:00 ci vediamo qui sulla pagina NPE!

Facciamo qualche nome? rolleyes.gif

Inviato da: Magic Wind il Martedì, 11-Apr-2017, 12:53
Micheluzzi

Inviato da: Tom Slick il Martedì, 11-Apr-2017, 13:21
Non succede... ma se succede...

Quel "centinaia d'illustrazioni" mi da una flebilissima speranza, quindi (comunque più illuso che speranzoso) dico Gianni De Luca.

Tanto, non succede... cry_.gif

Inviato da: bgh il Martedì, 11-Apr-2017, 13:29
Di De Luca Mondadori ha annunciato ufficiosamente la ristampa del Commissario Spada.
Quindi lo escluderei, visto che questa collana non potrebbe così essere davvero integrale.

Inviato da: Kolok il Martedì, 11-Apr-2017, 13:43
QUOTE (bgh @ Martedì, 11-Apr-2017, 12:29)
Di De Luca Mondadori ha annunciato ufficiosamente la ristampa del Commissario Spada.
Quindi lo escluderei, visto che questa collana non potrebbe così essere davvero integrale.

Anche io pensavo Gianni De Luca, ma dici che Mondadori ha l'esclusiva del Commissario Spada e che quindi NPE non potrà proporla nel possibile "integrale"? huh1.gif

Inviato da: Luca2 il Martedì, 11-Apr-2017, 13:46
Sto pensando a un autore italiano famoso di cui ci siano decine di volumi di cui "non abbiamo mai sentito parlare" ma non mi viene in mente nessuno dunno.gif

Eppure dicono che è italiano mmmwa.gif

Inviato da: umbran il Martedì, 11-Apr-2017, 14:29
Troppi nomi mi vengono in mente.....
Punterei su Buzzelli, più famoso in Francia che in in Italia
La NPE ha già stampato il Texone e il catalogo della mostra di Lucca


Inviato da: jelem il Martedì, 11-Apr-2017, 14:30
Roy D'Amy.
Alberto Giolitti.
Ferdinando Tacconi.

Inviato da: cimarron il Martedì, 11-Apr-2017, 14:44
QUOTE (bgh @ Martedì, 11-Apr-2017, 12:29)
Di De Luca Mondadori ha annunciato ufficiosamente la ristampa del Commissario Spada.
Quindi lo escluderei, visto che questa collana non potrebbe così essere davvero integrale.

Interessante.
Mi diresti dove?

Inviato da: Angelo1961 il Martedì, 11-Apr-2017, 14:58
QUOTE (jelem @ Martedì, 11-Apr-2017, 13:30)
Roy D'Amy.

Sarebbe un sogno!!!!!!

Inviato da: pippone il Martedì, 11-Apr-2017, 15:18
QUOTE (Magic Wind @ Martedì, 11-Apr-2017, 11:53)
Micheluzzi

Magari 21vs.gif

Inviato da: Angelo1961 il Martedì, 11-Apr-2017, 15:25
QUOTE (cimarron @ Martedì, 11-Apr-2017, 13:44)
QUOTE (bgh @ Martedì, 11-Apr-2017, 12:29)
Di De Luca Mondadori ha annunciato ufficiosamente la ristampa del Commissario Spada.
Quindi lo escluderei, visto che questa collana non potrebbe così essere davvero integrale.

Interessante.
Mi diresti dove?

Oscar ink della Mondadori. Ma come ha già precisato bgh, per ora sono solo voci...

Inviato da: Tom Slick il Martedì, 11-Apr-2017, 15:49
QUOTE (bgh @ Martedì, 11-Apr-2017, 13:29)
Di De Luca Mondadori ha annunciato ufficiosamente la ristampa del Commissario Spada.
Quindi lo escluderei

E te pareva. cry_.gif
E' stato bello finché è durato. cry_.gif

Grazie dell'info comunque molto interessante. wink_old.gif

Inviato da: Fedemone il Martedì, 11-Apr-2017, 15:52
Dubito fortemente, ma spererei in Cadelo, di cui abbiamo pochissimo qui Italia...

Inviato da: Cap.Crumb il Martedì, 11-Apr-2017, 15:55
QUOTE (umbran @ Martedì, 11-Apr-2017, 14:29)
Troppi nomi mi vengono in mente.....
Punterei su Buzzelli, più famoso in Francia che in in Italia
La NPE ha già stampato il Texone e il catalogo della mostra di Lucca

mammagari! woot.gif

Inviato da: bgh il Martedì, 11-Apr-2017, 18:35
QUOTE (Angelo1961 @ Martedì, 11-Apr-2017, 14:25)
QUOTE (cimarron @ Martedì, 11-Apr-2017, 13:44)
QUOTE (bgh @ Martedì, 11-Apr-2017, 12:29)
Di De Luca Mondadori ha annunciato ufficiosamente la ristampa del Commissario Spada.
Quindi lo escluderei, visto che questa collana non potrebbe così essere davvero integrale.

Interessante.
Mi diresti dove?

Oscar ink della Mondadori. Ma come ha già precisato bgh, per ora sono solo voci...

Esatto 21vs.gif
Sottolineiamo che si tratta di VOCI DI CORRIDOIO.

Tra l'altro, potrebbe benissimo essere che nel frattempo NPE è riuscita ad accattarsi i diritti di De Luca, eh (Spada compreso).
Non penso che Mondadori vada in fallimento se rinuncia a ristampare il commissario Spada 21vs.gif

Inviato da: Comics Boy il Martedì, 11-Apr-2017, 23:25


Mi auguro Buzzelli,che meriterebbe di venire rispolverato.

Però mi sembra che i nomi noti ormai li abbiano pescati.Non riesco ad immaginare la Mondadori investire in autori di nicchia.




Inviato da: bgh il Martedì, 11-Apr-2017, 23:28
QUOTE (Comics Boy @ Martedì, 11-Apr-2017, 22:25)
Mi auguro Buzzelli,che meriterebbe di venire rispolverato.

Però mi sembra che i nomi noti ormai li abbiano pescati.Non riesco ad immaginare la Mondadori investire in autori di nicchia.

Nicola Pesce Editore, non Mondadori 21vs.gif

Inviato da: anarchik il Martedì, 11-Apr-2017, 23:39
belin, Buzzelli ! ohmy1.gif

speriamo, ma è lui, dai ! tongue1.gif

Inviato da: salcomix il Mercoledì, 12-Apr-2017, 12:58
Dalle indicazioni che danno (classico italiano, centinaia di illustrazioni, storie brevi mai raccolte in volume), escluderei Micheluzzi e punterei forte su Guido Buzzelli, in seconda battuta su Gianni De Luca (sarebbe il mio sogno) ...

Inviato da: Luca2 il Mercoledì, 12-Apr-2017, 13:05
Ma quali potrebbero essere le "decine di volumi di cui non avete mai sentito parlare" di Buzzelli? unsure.gif

Inviato da: salcomix il Mercoledì, 12-Apr-2017, 13:18
QUOTE (Luca2 @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 12:05)
Ma quali potrebbero essere le "decine di volumi di cui non avete mai sentito parlare" di Buzzelli? unsure.gif

Beh, c'è tanto materiale pubblicato in Francia, Spagna ... etc.

Certo che De Luca è il meno "raccolto" in volume: volesse il cielo !!

Inviato da: ElCero il Mercoledì, 12-Apr-2017, 15:14
Anche io avrei giurato De Luca per tutta una serie di cose.

NPE mi piace come editore ma ha preso una china di polemica gratuita che non mi piace affatto. Ha iniziato con Toppi dicendo che le precedenti edizioni erano o non autorizzate o pessime (e non è vero) ora prosegue con Hachette e Jacovitti... insomma dovrebbe mollarla, accettare di non aver vinto determinati diritti e pensare ai pregi delle proprie iniziative più che ai difetti delle altre. Anche perchè diciamocela tutta, con il ritmo di NPE un integrale di Jacovitti (che sia questo?) lo avrebbe pubblicato in oltre 50 anni.

Inviato da: salcomix il Mercoledì, 12-Apr-2017, 15:44
QUOTE (ElCero @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 14:14)
Anche io avrei giurato De Luca per tutta una serie di cose.

NPE mi piace come editore ma ha preso una china di polemica gratuita che non mi piace affatto. Ha iniziato con Toppi dicendo che le precedenti edizioni erano o non autorizzate o pessime (e non è vero) ora prosegue con Hachette e Jacovitti... insomma dovrebbe mollarla, accettare di non aver vinto determinati diritti e pensare ai pregi delle proprie iniziative più che ai difetti delle altre. Anche perchè diciamocela tutta, con il ritmo di NPE un integrale di Jacovitti (che sia questo?) lo avrebbe pubblicato in oltre 50 anni.

Beh, non so sulle autorizzazioni, che dipendono da questioni legali e di diritti, ma circa la qualità della precedente edizione "integrale" di Toppi (Sulle Rotte Dell'Immaginario), troppi torti non ne hanno ...

Circa poi Jacovitti, tieni presente che hanno un discorso avviato da qualche anno, in accordo con gli eredi, per recupere e restaurare materiale direttamente con loro, quindi ci sarebbero più motivi (investimenti, tempo, etc.) per non mollare la presa ...

Inviato da: pippone il Mercoledì, 12-Apr-2017, 15:48
QUOTE (Luca2 @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 12:05)
Ma quali potrebbero essere le "decine di volumi di cui non avete mai sentito parlare" di Buzzelli? unsure.gif

Infatti 21vs.gif
dunno.gif

Inviato da: ElCero il Mercoledì, 12-Apr-2017, 15:55
QUOTE (salcomix @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 14:44)
QUOTE (ElCero @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 14:14)
Anche io avrei giurato De Luca per tutta una serie di cose.

NPE mi piace come editore ma ha preso una china di polemica gratuita che non mi piace affatto. Ha iniziato con Toppi dicendo che le precedenti edizioni erano o non autorizzate o pessime (e non è vero) ora prosegue con Hachette e Jacovitti... insomma dovrebbe mollarla, accettare di non aver vinto determinati diritti e pensare ai pregi delle proprie iniziative più che ai difetti delle altre. Anche perchè diciamocela tutta, con il ritmo di NPE un integrale di Jacovitti (che sia questo?) lo avrebbe pubblicato in oltre 50 anni.

Beh, non so sulle autorizzazioni, che dipendono da questioni legali e di diritti, ma circa la qualità della precedente edizione "integrale" di Toppi (Sulle Rotte Dell'Immaginario), troppi torti non ne hanno ...

Circa poi Jacovitti, tieni presente che hanno un discorso avviato da qualche anno, in accordo con gli eredi, per recupere e restaurare materiale direttamente con loro, quindi ci sarebbero più motivi (investimenti, tempo, etc.) per non mollare la presa ...

Toppi in edizione San Paolo non sarà perfetto ma per il prezzo che aveva era uno dei migliori volumi con rapporto qualità prezzo che abbia mai preso.

Su Jacovitti capisco tutto quello che vuoi, ma se al momento dell'offerta Hachette si è aggiudicato l'autore ha poco senso mettersi a dire "sì ma non fanno un'integrale, noi invece sì (tra l'altro tutto da dimostrare dato che sarebbero comunque serviti 50 anni), pescano una 20ina di volumi (che saranno comunque almeno 45) e di bassa qualità". Insomma pare un parlare da rosikone e da NPE mi aspetto decisamente meglio e di più dato che sono un bell'editore.

Inviato da: salcomix il Mercoledì, 12-Apr-2017, 16:13
Io ho qualche volume della serie dedicata a Toppi, e ricordo pagine leggerissime e di gammatura minima (in alcune si percepiva chiaramente il retro); senza contare poi che l'accorpamento tematico mi pare di una forzatura eccessiva: personalmente non la trovo una buona edizione, solo un compromesso ...

Potrei essere d'accordo sui toni, la polemica è sempre sterile, ma non mi sento di dargli torto.

Su Jacovitti: ma siamo sicuri che la loro edizione e quella de l'Hachette siano così antitetiche?

Ci sono illustri casi che mi fanno riflettere: le serie Western ed Avventura BeDè della Gazzetta e Nona Arte, quella prossima di Conan della Panini e l'Hachette, etc.

Non è che cura e materiali provengano proprio da NPE?

Inviato da: ElCero il Mercoledì, 12-Apr-2017, 16:38
QUOTE (salcomix @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 15:13)
Su Jacovitti: ma siamo sicuri che la loro edizione e quella de l'Hachette siano così antitetiche?


Non è che cura e materiali provengano proprio da NPE?

che intendi per antitetiche?
Hachette e NPE hanno fatto un'offerta per i diritti su Jacovitti, voci di corridoio parlano addirittura di un'offerta più alta di NPE ma Hachette ha messo sul piatto della bilancia una tiratura mostruosa e la possibilità di stampare anche in Francia. Hacette ha vinto.
Hachette al momento farà un'integrale di Coccobill, Zorrykid e altri personaggi maggiori e in base al successo che riscuoterà deciderà se continuare (per un'integrale servirebbero qualcosa come 300 volumi), NPE ha annucniato un volume di Coccobill per il 60 anniversario e ha annunciato una collana di Jacovitti (contenuti sia del volume che della collana non sono stati annunciati). Devo presumere che abbiano trovato un accordo per determinato materiale o per circuiti diversi.
NPE non cura l'uscita di Hachette, è a cura della Casa Museo Jacovitti e Hachette stessa (almeno d aquanto reso noto al momento).
NPE in questo annuncio sembra decisamente "accusatoria" e "polemica" nei confronti di Hacette anche senza nominarla.

Inviato da: bgh il Mercoledì, 12-Apr-2017, 16:45
Ma NPE non ha annunciato una collaborazione con Hachette: ha detto chiaramente che lancerà una SUA collana da libreria.
E non ha detto che sarà un "integrale" di Jacovitti, e così neanche Hachette: quindi potrebbero benissimo "spartirsi" il materiale.

Inviato da: ElCero il Mercoledì, 12-Apr-2017, 16:48
QUOTE (bgh @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 15:45)
Ma NPE non ha annunciato una collaborazione con Hachette
Ha detto chiaramente che lanceranno una SUA collana da libreria.
E non ha detto che sarà un "integrale" di Jacovitti, e così neanche Hachette: quindi potrebbero benissimo "spartirsi" il materiale.

vero. certo che partendo entrambi con Coccobill come "spartizione" pare strana.

Inviato da: salcomix il Mercoledì, 12-Apr-2017, 17:06
QUOTE (ElCero @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 15:38)
QUOTE (salcomix @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 15:13)
Su Jacovitti: ma siamo sicuri che la loro edizione e quella de l'Hachette siano così antitetiche?


Non è che cura e materiali provengano proprio da NPE?

che intendi per antitetiche?
Hachette e NPE hanno fatto un'offerta per i diritti su Jacovitti, voci di corridoio parlano addirittura di un'offerta più alta di NPE ma Hachette ha messo sul piatto della bilancia una tiratura mostruosa e la possibilità di stampare anche in Francia. Hacette ha vinto.
Hachette al momento farà un'integrale di Coccobill, Zorrykid e altri personaggi maggiori e in base al successo che riscuoterà deciderà se continuare (per un'integrale servirebbero qualcosa come 300 volumi), NPE ha annucniato un volume di Coccobill per il 60 anniversario e ha annunciato una collana di Jacovitti (contenuti sia del volume che della collana non sono stati annunciati). Devo presumere che abbiano trovato un accordo per determinato materiale o per circuiti diversi.
NPE non cura l'uscita di Hachette, è a cura della Casa Museo Jacovitti e Hachette stessa (almeno d aquanto reso noto al momento).
NPE in questo annuncio sembra decisamente "accusatoria" e "polemica" nei confronti di Hacette anche senza nominarla.

Ignoravo completamente questi avvenimenti.

Sarebbe interessante capire come hanno "gestito i diritti" ...

Inviato da: bgh il Mercoledì, 12-Apr-2017, 17:12
Tra l'altro di Buzzelli NPE ha già riproposto il Texone 21vs.gif

@ElCero: nei commenti sulla pagina FB NPE ha detto che non ce l'aveva con nessun editore in particolare, circa la polemica sulle collane da edicola.
Voleva solo (dice) ribadire la distanza fra questo nuovo, misterioso integrale (che avrebbero curato con piglio quasi "scientifico"), e certe iniziative editoriali da edicola lanciate in passato (e sappiamo bene quanto scadenti siano state molte di esse), che avevano la presunzione di essere "integrali", ma non lo erano affatto.
Così dice, almeno.

Inviato da: dream-picker il Mercoledì, 12-Apr-2017, 19:22
certo che Toppi non lo sta gestendo benissimo a volumi da 50 pagine che mischiao materiale per il Giornalino con materiale di Alter

Inviato da: bgh il Mercoledì, 12-Apr-2017, 23:13
QUOTE (dream-picker @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 18:22)
certo che Toppi non lo sta gestendo benissimo a volumi da 50 pagine che mischiao materiale per il Giornalino con materiale di Alter

Che intendi? mmmwa.gif

Inviato da: Comics Boy il Giovedì, 13-Apr-2017, 01:47
QUOTE (bgh @ Martedì, 11-Apr-2017, 22:28)

QUOTE (Comics Boy @ Martedì, 11-Apr-2017, 22:25)
Mi auguro Buzzelli,che meriterebbe di venire rispolverato.

Però mi sembra che i nomi noti ormai li abbiano pescati.Non riesco ad immaginare la Mondadori investire in autori di nicchia.

Nicola Pesce Editore, non Mondadori 21vs.gif


Letto male il link.

In tal caso,tutto è possibile.


Inviato da: salcomix il Giovedì, 13-Apr-2017, 09:04
QUOTE (dream-picker @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 18:22)
certo che Toppi non lo sta gestendo benissimo a volumi da 50 pagine che mischiao materiale per il Giornalino con materiale di Alter

Gestito male?

Volumi di grande qualità, stampa eccellente, carta di ottima gammatura, apparato critico, interviste ...

Io sono sinceramente più che soddisfatto!

Essendo poi un integrale, dovrebbero pubblicare tutto, quindi la sequenza dei volumi (che non sono numerati) è trascurabile.

Inviato da: dream-picker il Giovedì, 13-Apr-2017, 10:39
QUOTE (bgh @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 23:13)
QUOTE (dream-picker @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 18:22)
certo che Toppi non lo sta gestendo benissimo a volumi da 50 pagine che mischiao materiale per il Giornalino con materiale di Alter

Che intendi? mmmwa.gif

che sommario del terzo volume dovrebbe essere:
Finché Vivrai - Naugatuck 1757 - Little Big Horn 1875
la poetica delle storie scritte per il Giornalino (la prima) e quelle scritte per AlterAlter è estremamente differente;
Toppi non si concede mai soluzioni grafiche violente od erotiche che possano etichettare i suoi lavori come fumetti per adulti, però le atmosfere dei suoi fumetti sono diverse in base al destinatario finale dell'opera; le storie per il Giornalino ed il Messaggero, riviste cattoliche destinate ad un pubblico anche pre-adolescente, sono realistiche e i protagonisti sono portatori di valori morali; queste certezze si perdono per i racconti pubblicati su Linus/Alter/Corto Maltese, pubblicazioni rivolte ad un target più maturo; la realtà è scardinata da elementi magici e soprannaturali, a volte le atmosfere sono cupe o gotiche, i personaggi sono mossi da pulsioni non proprio edificanti: bramosia, cupidigia, ecc.

io avrei evitato di raggruppare prodotti diversi in un stesso volume.

Inviato da: pippone il Giovedì, 13-Apr-2017, 11:08
Concordo. L'unico appeal di certo Toppi ( parlo di quello delle rivistine edificanti) è meramente grafico.
L'altro Toppi, quello destinato a un pubblico già svezzato, ha tutt'altro fascino. Anche perché la maggior autonomia e libertà ricadono anche nel comparto grafico, che risulta notevolmente arricchito. Almeno per me è così. E lo stesso mi capita con Battaglia

Inviato da: dream-picker il Giovedì, 13-Apr-2017, 11:14
QUOTE (salcomix @ Giovedì, 13-Apr-2017, 09:04)
QUOTE (dream-picker @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 18:22)
certo che Toppi non lo sta gestendo benissimo a volumi da 50 pagine che mischiao materiale per il Giornalino con materiale di Alter

Gestito male?

Volumi di grande qualità, stampa eccellente, carta di ottima gammatura, apparato critico, interviste ...

Io sono sinceramente più che soddisfatto!

Essendo poi un integrale, dovrebbero pubblicare tutto, quindi la sequenza dei volumi (che non sono numerati) è trascurabile.

fra le cose migliori di Toppi ci sono le storie autoconclusive, dalle atmosfere gotiche, in cui realtà storica si interseca con elementi fantastici e soprannaturali; create dal Maestro, sia come disegni che come testi, per Linus e per Alter, dal 1975 al 1981, e mai raccolte in un integrale;
la Milano Libri nel 1980 ha editato un volume che contiene 9 racconti sui 14 pubblicati fino a quel momento (il quindicesimo è stato disegnato l'anno successivo); gli editori che hanno ristampato in seguito queste storie (Lizard, Edizioni Di, La Vita Felice, Le Mani, San Paolo) le hanno spalmate in vari volumi differenti mischiando inediti in volume con le storie già pubblicate dalla Milano Libri e/o con fumetti di altri periodi, genere e tematiche e tralasciandone un paio, delle quali esiste attualmente solo la versione su rivista.

questa è la prima edizione in volume dei racconti:

Saint Acheul '17 (Sulle rotte dell'immaginario volume 3 - Europee)
Rorotuap ‘43 (Linus n.5 1976)*
Tzoacotlan 1521 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Naugatuck 1757 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Ogari 1650 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Warramunga 1856 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Kollwitz 1742 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Tell El Aqqaqir 1943 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Sacsahuaman 1977 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
San Isidro Maxtlacingo 1850 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Little Big Horne 1875 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Algarve 1460 (Sulle rotte dell'immaginario volume 7 - Australi)
Pribiloff 1898 (Storie di soldati, foche e samurai, La Vita Felice 2002)
Bois Brocelan 1909 (AlterAlter n.4 1979)*
Black & Tan 1920 (Warramunga, Edizioni Di, 2004)

*inediti in volume

ecco, da una collana che è pertita col botto, con un un bell'integrale delle Mille e una notte toppiane mi aspettavo altrettanto per questi racconti fantastici.

invece queste perle, che rappresentano il punto di svolta del Maestro come autore completo, anche stavolta non vengono valorizzate come ciclo.
in un volumi da 200 pagine avrebbero pubblicato tutte queste storie e in un volume di dimensioni simili ci sarebbero state le altre storie brevi (tralasciando quindi le tre con più di 30 tavole) pubblicate nelle riviste Milano Libri Alter/Corto Maltese; per 2 volumi siffatti avrei speso volentieri 30 euro a tomo.

che questa collana diventi un integrale te lo auguro; io ho i miei dubbi; fare dei volumi alla francese da 50 pagine l'uno, come proponeva la Edizioni Di, significa prevedere una collana da 25/30 volumi...6/7 anni di pubblicazione...siamo sicuri che ci arriviamo?
volume 2 NPE: Blues, storie già pubblicate dalla Edizioni Di, nonostante loro dicano che la seconda è inedita; lo comprerò, sono volumi che avevo saltato all'epoca.
volume: Finché Vivrai - Naugatuck 1757 - Little Big Horn 1875 lo salterò; li ho già nei volumi Paoline e Milano Libri.

il senso qual'è: ci sono una serie di quaranta/cinquantenni che hanno già decine di volumi di Toppi in edizioni precedenti, o gli dai dei bei tomi cicciotti, dove per forza ci finiscono i pochi racconti non ancora antlogizzati o quegli acquirenti te li bruci... e sarò di parte, ma credo che siano una fetta di mercato con un potere d'acquisto maggiore rispetto al giovane studente o lavoratore precario.
poi se arriveremo a verdere Rorotuap e Bois Brocelan li comprerò sicuramente...ma per ora NPE non può contare sul mio cash per fare cassa.

Inviato da: ElCero il Giovedì, 13-Apr-2017, 13:19
QUOTE (bgh @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 16:12)
Tra l'altro di Buzzelli NPE ha già riproposto il Texone 21vs.gif

@ElCero: nei commenti sulla pagina FB NPE ha detto che non ce l'aveva con nessun editore in particolare, circa la polemica sulle collane da edicola.
Voleva solo (dice) ribadire la distanza fra questo nuovo, misterioso integrale (che avrebbero curato con piglio quasi "scientifico"), e certe iniziative editoriali da edicola lanciate in passato (e sappiamo bene quanto scadenti siano state molte di esse), che avevano la presunzione di essere "integrali", ma non lo erano affatto.
Così dice, almeno.

posso dire che la risposta pare vagamente "paraculica"? insomma se io e presumo molti altri ci abbiamo notato qualcosa e l'editore si è sentito "in dovere" di spiegarsi vuol dire che quanto meno la prima affermazione era piuttosto ambigua e vista la bravura dell'editore mi viene da pensare che la cosa sia stata un po' voluta.

Inviato da: Kolok il Giovedì, 13-Apr-2017, 14:56
Penso di aver sgamato dream-picker su faccialibro ! cool1.gif tongue1.gif

P.S: nessun segreto di identità immagino, ci sono anche io nella discussione su faccialibrodella NPE eh! Complimenti per la competenza, poco poco e ti ingaggeranno dalla NPE come consulente editoriale ohmy1.gif biggrin1.gif

Inviato da: bgh il Giovedì, 13-Apr-2017, 15:18
QUOTE (ElCero @ Giovedì, 13-Apr-2017, 12:19)
QUOTE (bgh @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 16:12)
Tra l'altro di Buzzelli NPE ha già riproposto il Texone 21vs.gif

@ElCero: nei commenti sulla pagina FB NPE ha detto che non ce l'aveva con nessun editore in particolare, circa la polemica sulle collane da edicola.
Voleva solo (dice) ribadire la distanza fra questo nuovo, misterioso integrale (che avrebbero curato con piglio quasi "scientifico"), e certe iniziative editoriali da edicola lanciate in passato (e sappiamo bene quanto scadenti siano state molte di esse), che avevano la presunzione di essere "integrali", ma non lo erano affatto.
Così dice, almeno.

posso dire che la risposta pare vagamente "paraculica"? insomma se io e presumo molti altri ci abbiamo notato qualcosa e l'editore si è sentito "in dovere" di spiegarsi vuol dire che quanto meno la prima affermazione era piuttosto ambigua e vista la bravura dell'editore mi viene da pensare che la cosa sia stata un po' voluta.

Puoi dirlo, puoi dirlo.
Io riporto semplicemente quel che hanno detto biggrin1.gif

Inviato da: salcomix il Giovedì, 13-Apr-2017, 15:20
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 13-Apr-2017, 10:14)
QUOTE (salcomix @ Giovedì, 13-Apr-2017, 09:04)
QUOTE (dream-picker @ Mercoledì, 12-Apr-2017, 18:22)
certo che Toppi non lo sta gestendo benissimo a volumi da 50 pagine che mischiao materiale per il Giornalino con materiale di Alter

Gestito male?

Volumi di grande qualità, stampa eccellente, carta di ottima gammatura, apparato critico, interviste ...

Io sono sinceramente più che soddisfatto!

Essendo poi un integrale, dovrebbero pubblicare tutto, quindi la sequenza dei volumi (che non sono numerati) è trascurabile.

fra le cose migliori di Toppi ci sono le storie autoconclusive, dalle atmosfere gotiche, in cui realtà storica si interseca con elementi fantastici e soprannaturali; create dal Maestro, sia come disegni che come testi, per Linus e per Alter, dal 1975 al 1981, e mai raccolte in un integrale;
la Milano Libri nel 1980 ha editato un volume che contiene 9 racconti sui 14 pubblicati fino a quel momento (il quindicesimo è stato disegnato l'anno successivo); gli editori che hanno ristampato in seguito queste storie (Lizard, Edizioni Di, La Vita Felice, Le Mani, San Paolo) le hanno spalmate in vari volumi differenti mischiando inediti in volume con le storie già pubblicate dalla Milano Libri e/o con fumetti di altri periodi, genere e tematiche e tralasciandone un paio, delle quali esiste attualmente solo la versione su rivista.

questa è la prima edizione in volume dei racconti:

Saint Acheul '17 (Sulle rotte dell'immaginario volume 3 - Europee)
Rorotuap ‘43 (Linus n.5 1976)*
Tzoacotlan 1521 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Naugatuck 1757 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Ogari 1650 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Warramunga 1856 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Kollwitz 1742 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Tell El Aqqaqir 1943 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Sacsahuaman 1977 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
San Isidro Maxtlacingo 1850 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Little Big Horne 1875 (Sacsahuaman, Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Algarve 1460 (Sulle rotte dell'immaginario volume 7 - Australi)
Pribiloff 1898 (Storie di soldati, foche e samurai, La Vita Felice 2002)
Bois Brocelan 1909 (AlterAlter n.4 1979)*
Black & Tan 1920 (Warramunga, Edizioni Di, 2004)

*inediti in volume

ecco, da una collana che è pertita col botto, con un un bell'integrale delle Mille e una notte toppiane mi aspettavo altrettanto per questi racconti fantastici.

invece queste perle, che rappresentano il punto di svolta del Maestro come autore completo, anche stavolta non vengono valorizzate come ciclo.
in un volumi da 200 pagine avrebbero pubblicato tutte queste storie e in un volume di dimensioni simili ci sarebbero state le altre storie brevi (tralasciando quindi le tre con più di 30 tavole) pubblicate nelle riviste Milano Libri Alter/Corto Maltese; per 2 volumi siffatti avrei speso volentieri 30 euro a tomo.

che questa collana diventi un integrale te lo auguro; io ho i miei dubbi; fare dei volumi alla francese da 50 pagine l'uno, come proponeva la Edizioni Di, significa prevedere una collana da 25/30 volumi...6/7 anni di pubblicazione...siamo sicuri che ci arriviamo?
volume 2 NPE: Blues, storie già pubblicate dalla Edizioni Di, nonostante loro dicano che la seconda è inedita; lo comprerò, sono volumi che avevo saltato all'epoca.
volume: Finché Vivrai - Naugatuck 1757 - Little Big Horn 1875 lo salterò; li ho già nei volumi Paoline e Milano Libri.

il senso qual'è: ci sono una serie di quaranta/cinquantenni che hanno già decine di volumi di Toppi in edizioni precedenti, o gli dai dei bei tomi cicciotti, dove per forza ci finiscono i pochi racconti non ancora antlogizzati o quegli acquirenti te li bruci... e sarò di parte, ma credo che siano una fetta di mercato con un potere d'acquisto maggiore rispetto al giovane studente o lavoratore precario.
poi se arriveremo a verdere Rorotuap e Bois Brocelan li comprerò sicuramente...ma per ora NPE non può contare sul mio cash per fare cassa.

Il tuo ragionamento non fa una piega, ti devo fare i miei più sinceri complimenti.

Non immaginavo si potesse organizzare lo "scibile toppiano" in un contesto così organico come quello che proponi.

La mia soddisfazione scricchiola un pò a questo punto ...

Perchè non proponi queste tue considerazioni sulla loro pagina FB?

Chissà che non colgano qualche ispirazione ... wink_old.gif

Inviato da: ElCero il Giovedì, 13-Apr-2017, 15:27
QUOTE (Kolok @ Giovedì, 13-Apr-2017, 13:56)
Penso di aver sgamato dream-picker su faccialibro ! cool1.gif tongue1.gif


se è solo per questo per 10 euro ti vendo anche il suo numero di telefono laugh2.gif

comunque come sempre Dream è super preparato e competente. Su certi argomenti potrebbe serenamente fare il consulente editoriale. Penso che l'unica cosa che gli manchi siano determinate conoscenze di contratti o altro che spesso sono alla base dei mancati volumi che lui si augurerebbe.

Inviato da: pippone il Giovedì, 13-Apr-2017, 16:39
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 13-Apr-2017, 10:14)


il senso qual'è: ci sono una serie di quaranta/cinquantenni che hanno già decine di volumi di Toppi in edizioni precedenti, o gli dai dei bei tomi cicciotti, dove per forza ci finiscono i pochi racconti non ancora antlogizzati o quegli acquirenti te li bruci... e sarò di parte, ma credo che siano una fetta di mercato con un potere d'acquisto maggiore rispetto al giovane studente o lavoratore precario.
poi se arriveremo a verdere Rorotuap e Bois Brocelan li comprerò sicuramente...ma per ora NPE non può contare sul mio cash per fare cassa.

Mi leggi nel pensiero hands80.gif
E rientro in quella fascia d'età.
Analisi perfetta.
Volumoni da 2/300 pagine ci vogliono. Altrimenti uno ripiega su roba pubblicata una manciata d'anni fa e ancora a catalogo (magari pure scontata). O si rilegge i racconti sulle varie riviste.
Io non prendo quasi più nulla di Toppi e Battaglia per i motivi da te elencati. Ovvero: sganciare 15/20 euro per trovare 8/16 tavole che siano "nuove" ai miei occhi. Impensabile.
L'ultima cosa che ho preso di Toppi è la raccolta di 10 volumi delle Edizioni Paoline.

Inviato da: Tom Slick il Giovedì, 13-Apr-2017, 16:47
QUOTE (pippone @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:39)
L'ultima cosa che ho preso di Toppi è la raccolta di 10 volumi delle Edizioni Paoline.

Sono 12. ph34r.gif

Inviato da: pippone il Giovedì, 13-Apr-2017, 17:06
QUOTE (Tom Slick @ Giovedì, 13-Apr-2017, 15:47)
QUOTE (pippone @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:39)
L'ultima cosa che ho preso di Toppi è la raccolta di 10 volumi delle Edizioni Paoline.

Sono 12. ph34r.gif

Vero laugh2.gif
vabbè, non mi ricordavo. Anche perché ne ho letto veramente poco. Ce li ho lì da quando uscirono, li ordinai col preorder. Però il fatto che fossero così eterogenei mi ha sempre stimolato poco alla lettura.
Proprio per l'alternarsi di storie didascaliche ed edificanti con altre per me più interessanti ma in gran parte già lette anni addietro.

Inviato da: Il_Buon_Mario il Giovedì, 13-Apr-2017, 17:07
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 13-Apr-2017, 11:14)

che questa collana diventi un integrale te lo auguro; io ho i miei dubbi; fare dei volumi alla francese da 50 pagine l'uno, come proponeva la Edizioni Di, significa prevedere una collana da 25/30 volumi...6/7 anni di pubblicazione...siamo sicuri che ci arriviamo?


QUOTE
il senso qual'è: ci sono una serie di quaranta/cinquantenni che hanno già decine di volumi di Toppi in edizioni precedenti, o gli dai dei bei tomi cicciotti, dove per forza ci finiscono i pochi racconti non ancora antlogizzati o quegli acquirenti te li bruci... e sarò di parte, ma credo che siano una fetta di mercato con un potere d'acquisto maggiore rispetto al giovane studente o lavoratore precario.




mmmwa.gif





è ora di suicidarsi forumisticamente contestando il pickero ph34r.gif





mmmwa.gif




Credo che la politica sia di catalogo e di fascia (relativamente) bassa di prezzo (per edizioni da libreria): acquisire i diritti di tutti i Grandi Autori del passato proponendosi come IL riferimento sul mercato per i - chiamiamoli - Classici Italiani. Se è così, presuppone lungo tempo e di venderne qualcuno in più dei 500/1000 cui si è abituati, ed è basato su una valutazione di queste opere/mercato come in crescita.


Non era Ciccarelli che diceva di aver compreso nel tempo come contasse più un catalogo omogeneo rispetto a qualche titolo di successo? Forse mi sbaglio ma comunque quello intendo.


Riguardo alla fascia che dici...dicoti no, li comprano lo stesso laugh2.gif


ehr...


voglio dire...magari ne perdi qualcuno...all'inizio...per un po'...


e il prezzo attorno 30 scoraggia troppissimi, va bene per un titolo fortissimo come Sharazde, non lo proporrei con motivazione filologica e/o elitarista dietro nel contesto di cui sopra 21vs.gif



Le 500 copie di Paganelli di ogni Battaglia erano percepite come costose e son rimaste a catalogo per anni prima di esaurire...Battaglia dry.gif

Inviato da: pippone il Giovedì, 13-Apr-2017, 17:21
QUOTE (Il_Buon_Mario @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:07)
Le 500 copie di Paganelli di ogni Battaglia erano percepite come costose e son rimaste a catalogo per anni prima di esaurire...Battaglia dry.gif

Appunto. Ma non sarà che il cliente medio per il cartonato di Toppi, Battaglia e compagnia siamo io, te, Picker e compagnia? Ovvero: quello che già questi autori li conosce bene e cerca qualcosa di più succulento dell'ordinairo cartonato che ristampa un 75 per cento di storie che già conosco. E che magari 30 euro li sborsa a patto che ci sia della ciccia. Non col miraggio di una serie che chissà quando finirà (se finirà) e chissà quanto dovrò aspettare per vedere qualcosa che non ho già letto. Quello che trova costoso il Battaglia di Paganelli troverà altrettanto costoso questo. La differenza non è molta. Facendo un confronto numero di pagine/prezzo tra Edizioni Di e NPE credo che siamo lì. La qualità mi pare la stessa: stampa, carta, rilegatura, etc.

Col rischio che lo stesso pubblico di cui sopra (io, te, Picker, etc.) si vada a cercare pure il vecchiume come ho fatto io. Maupassant di Battaglia, per dire, l'ho preso Milano Libri perché la resa grafica e la carta sono molto superiori e all'usato trovi copie perfette a un prezzo inferiore del Maupassant di Paganelli sull'orribile carta patinata. Pur avendo già il Poe Edizioni Di e i volumi Fabbri con varie storie di Poe mi son preso Totentanz (con la copertina malmessa ma pagato 10 EURI) perché (ancora...) la qualità di stampa dei vecchi Milano Libri è superiore.

Cioè:
o ti rivolgi agli esigenti con prodotti ben fatti sotto ogni punto di vista, magari un po' costosetti e con tirature basse...

o ti rivolgi a un pubblico più generico, con prodotti che a conti fatti sono altrettanto costosetti (o no?) col rischio di fare arenare la serie poco dopo proprio perché il prezzo più di tanto non può scendere: resta sempre in quel range lì e inevitabilmente non può erssere percepito come "economico". Che tirature possono fare questi volumi? Non parliamo di Asterix o Corto Maltese o Frank Miller. E' roba destinata a un pubblico che non stimo numerosissimo. Magari sbaglio dunno.gif Anche ne stampassero 5000 copie a volume voglio vedere per quanto gli restano sul groppone.


Altro discorso sarebbe se fossero autori come Micheluzzi o Buzzelli, cha latitano dai vari cataloghi degli editori da anni/decenni. Salvo alcune cose di Buzzelli che credo vengano percepite come lussuose e care da più o meno tutti. Tant'è che le ho lasciate lì.
A questi due hanno riservato o il trattamento extresuperiperlusso dei volumi Alessandro o il triste "destino filatelico" (nel senso del formato) dei tascabili Lizard.

Inviato da: dream-picker il Giovedì, 13-Apr-2017, 17:34
QUOTE (ElCero @ Giovedì, 13-Apr-2017, 15:27)
Penso che l'unica cosa che gli manchi siano determinate conoscenze di contratti o altro che spesso sono alla base dei mancati volumi che lui si augurerebbe.

indubbiamente posso non essere a conoscenza di problemi contrattuali...però
o hanno i diritti di tutte le storie pubblicate dalla Milano Libri, e quindi hanno scelto deliberatamente di spalmare le storie del realismo magico in più volumi mischiandole con altri fumetti,
oppure non hanno tutti i diritti e hanno pubblicizzato in malafede la collana come integrale di Toppi

Inviato da: Snake Plissken il Giovedì, 13-Apr-2017, 17:44
QUOTE (pippone @ Giovedì, 13-Apr-2017, 17:21)
QUOTE (Il_Buon_Mario @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:07)
Le 500 copie di Paganelli di ogni Battaglia erano percepite come costose e son rimaste a catalogo per anni prima di esaurire...Battaglia dry.gif

Appunto. Ma non sarà che il cliente medio per il cartonato di Toppi, Battaglia e compagnia siamo io, te, Picker e compagnia?

si

Inviato da: dream-picker il Giovedì, 13-Apr-2017, 17:51
QUOTE (Il_Buon_Mario @ Giovedì, 13-Apr-2017, 17:07)



e il prezzo attorno 30 scoraggia troppissimi, va bene per un titolo fortissimo come Sharazde, non lo proporrei con motivazione filologica e/o elitarista dietro nel contesto di cui sopra 21vs.gif




sharaz-de sono 250 pagine.

con le altre storie brevi della milano libri ci facevano 2 volumi da 200 pagine l'uno...se 60 euro per 2 tomi simili spaventano, 8 volumi da 50 pagine l'uno a 15 euro il pezzo dovrebbero essere appetibili?

Inviato da: Il_Buon_Mario il Giovedì, 13-Apr-2017, 17:58
QUOTE (pippone @ Giovedì, 13-Apr-2017, 17:21)
QUOTE (Il_Buon_Mario @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:07)
Le 500 copie di Paganelli di ogni Battaglia erano percepite come costose e son rimaste a catalogo per anni prima di esaurire...Battaglia dry.gif

Appunto. Ma non sarà che il cliente medio per il cartonato di Toppi, Battaglia e compagnia siamo io, te, Picker e compagnia? Ovvero: quello che già questi autori li conosce bene e cerca qualcosa di più succulento dell'ordinairo cartonato che ristampa un 75 per cento di storie che già conosco. E che magari 30 euro li sborsa a patto che ci sia della ciccia. Non col miraggio di una serie che chissà quando finirà (se finirà) e chissà quanto dovrò aspettare per vedere qualcosa che non ho già letto. Quello che trova costoso il Battaglia di Paganelli troverà altrettanto costoso questo. La differenza non è molta. Facendo un confronto numero di pagine/prezzo tra Edizioni Di e NPE credo che siamo lì. La qualità mi pare la stessa: stampa, carta, rilegatura, etc.

Col rischio che lo stesso pubblico di cui sopra (io, te, Picker, etc.) si vada a cercare pure il vecchiume come ho fatto io. Maupassant di Battaglia, per dire, l'ho preso Milano Libri perché la resa grafica e la carta sono molto superiori e all'usato trovi copie perfette a un prezzo inferiore del Maupassant di Paganelli sull'orribile carta patinata. Pur avendo già il Poe Edizioni Di e i volumi Fabbri con varie storie di Poe mi son preso Totentanz (con la copertina malmessa ma PAGATO 10 EURI) perché (ancora...) la qualità di stampa dei vecchi Milano Libri è superiore.

Cioè:
o ti rivolgi agli esigenti con prodotti ben fatti sotto ogni punto di vista, magari un po' costosetti e con tirature basse...

o ti rivolgi a un pubblico più generico, con prodotti che a conti fatti sono altrettanto costosetti (o no?) col rischio di fare arenare la serie poco dopo proprio perché il prezzo più di tanto non può scendere: resta sempre in quel range lì. Che tirature possono fare questi volumi? Non parliamo di Asterix o Corto Maltese o Frank Miller. E' roba destinata a un pubblico che non stimo numerosissimo. Magari sbaglio dunno.gif Anche ne stampassero 5000 copie a volume voglio vedere per quanto gli restano sul groppone


Difatti è la fotografia degli ultimi anni questa 21vs.gif


E della dicotomia che citi si è parlato spesso anche qui dentro; non prospetta un bel futuro, non cerca di cambiare le cose e non sfrutta dei margini di crescita che pure paiono esserci però.


Se vuoi allargarlo questo mercato...o lo fai stile Cosmo, o cerchi una mediazione che abbia anche un senso futuro. I prodotti "di lusso" (teorico) non tornano indietro di solito; al limite si restringono e vengono prodotti per sempre meno persone.


E preventivi eventualmente anche un passivo, o un attivo insufficiente, per non interromperle; e tirature più abbondanti ad abbassare il costo di produzione.

Non saprei mmmwa.gif come dici giustamente, per quanto fai non è il Corto, certo mmmwa.gif



Il prezzo non troppo alto dovrebbe servire, io credo, alla fascia 20/40 di domani, i vecchiacci (come il picker dry.gif ) li prendi del resto quasi solo per collezionismo/estetica/nostalgia evil2.gif



E' vero comunque, la differenza non è molta ed è possibile che un pubblico medio li percepisca come costosi comunque.


E' vero anche che le edizioni di Micheluzzi di Comma22 e I Labirinti e Annalisa (compratelo, che è bellissimo e costa niente ormai 70.gif ) di Buzzelli non paiono essere stati dei successoni e non costavano davvero granchè (un po' più Micheluzzi, ma nemmeno tanto) mmmwa.gif



Dovrebbero aiutarli il marketing aggressivo (hate that dry.gif ), Cosmo stessa ed allegati di questi anni, uno dei pochissimi trend positivi nel mercato librario (e cioè il fumetto in varia), l'essere percepiti appunto come dicevo (sostanzialmente un punto di riferimento), probabilmente gli accordi di catena che hanno (Golden Store).




e la ripresina che stanno orchestrando Neutron e i suoi amici mmmwa.gif



finchè non instaurerò la Dittatura Pandina in questo paese almeno mmmwa.gif




cry_.gif



Inviato da: Tom Slick il Giovedì, 13-Apr-2017, 18:01
QUOTE (pippone @ Giovedì, 13-Apr-2017, 17:21)
Che tirature possono fare questi volumi? Non parliamo di Asterix o Corto Maltese o Frank Miller. E' roba destinata a un pubblico che non stimo numerosissimo. Magari sbaglio dunno.gif Anche ne stampassero 5000 copie a volume voglio vedere per quanto gli restano sul groppone.

A tal proposito aggiungerei, contemporaneamente rimanendo anche in topic, che a suo tempo la Black Velvet, nell'ormai lontano 2008, aveva pubblicato un bel volume di De Luca dal titolo Gian Burrasca ed altre storie (fra le altre storie c'era lo stupendo La Freccia Nera, mica bruscolini). Brossurato, rilegatura a filo, 188 pagine, bianco/nero, 30x22 cm, euri 19.
Sulla copertina ci stava scritto "La biblioteca di Gianni De Luca", e da quel che ricordo (ma potrei sbagliarmi) la Black Velvet l'aveva annunciata come prima uscita dedicata all'immenso Maestro; infatti sulla costa c'è l' "1" in bella mostra.
Prima e unica, più visto niente.
Il motivo ovviamente (e qui mi riallaccio al post quotato), non può essere stato altro che le scarse vendite del suddetto primo volume.

Se un giorno qualcuno mai farà un integrale di De Luca sarà praticamente impossibile che non avrà i miei soldi. Ma come dice pippone giustamente, lo comprerò io, magari pippone stesso, magari picker... e poi?

(click to show/hide)

Inviato da: Il_Buon_Mario il Giovedì, 13-Apr-2017, 18:12
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 13-Apr-2017, 17:51)
QUOTE (Il_Buon_Mario @ Giovedì, 13-Apr-2017, 17:07)



e il prezzo attorno 30 scoraggia troppissimi, va bene per un titolo fortissimo come Sharazde, non lo proporrei con motivazione filologica e/o elitarista dietro nel contesto di cui sopra 21vs.gif




sharaz-de sono 250 pagine.

con le altre storie brevi della milano libri ci facevano 2 volumi da 200 pagine l'uno...se 60 euro per 2 tomi simili spaventano, 8 volumi da 50 pagine l'uno a 15 euro il pezzo dovrebbero essere appetibili?


Uhm mmmwa.gif



blues mi pare 80 o 96 se non erro a 15 euro



dubito facciano 50 pagine a 15 euro ma magari sbaglio mmmwa.gif

Inviato da: pippone il Giovedì, 13-Apr-2017, 19:11
QUOTE (Il_Buon_Mario @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:58)
QUOTE (pippone @ Giovedì, 13-Apr-2017, 17:21)
QUOTE (Il_Buon_Mario @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:07)
Le 500 copie di Paganelli di ogni Battaglia erano percepite come costose e son rimaste a catalogo per anni prima di esaurire...Battaglia dry.gif

Appunto. Ma non sarà che il cliente medio per il cartonato di Toppi, Battaglia e compagnia siamo io, te, Picker e compagnia? Ovvero: quello che già questi autori li conosce bene e cerca qualcosa di più succulento dell'ordinairo cartonato che ristampa un 75 per cento di storie che già conosco. E che magari 30 euro li sborsa a patto che ci sia della ciccia. Non col miraggio di una serie che chissà quando finirà (se finirà) e chissà quanto dovrò aspettare per vedere qualcosa che non ho già letto. Quello che trova costoso il Battaglia di Paganelli troverà altrettanto costoso questo. La differenza non è molta. Facendo un confronto numero di pagine/prezzo tra Edizioni Di e NPE credo che siamo lì. La qualità mi pare la stessa: stampa, carta, rilegatura, etc.

Col rischio che lo stesso pubblico di cui sopra (io, te, Picker, etc.) si vada a cercare pure il vecchiume come ho fatto io. Maupassant di Battaglia, per dire, l'ho preso Milano Libri perché la resa grafica e la carta sono molto superiori e all'usato trovi copie perfette a un prezzo inferiore del Maupassant di Paganelli sull'orribile carta patinata. Pur avendo già il Poe Edizioni Di e i volumi Fabbri con varie storie di Poe mi son preso Totentanz (con la copertina malmessa ma PAGATO 10 EURI) perché (ancora...) la qualità di stampa dei vecchi Milano Libri è superiore.

Cioè:
o ti rivolgi agli esigenti con prodotti ben fatti sotto ogni punto di vista, magari un po' costosetti e con tirature basse...

o ti rivolgi a un pubblico più generico, con prodotti che a conti fatti sono altrettanto costosetti (o no?) col rischio di fare arenare la serie poco dopo proprio perché il prezzo più di tanto non può scendere: resta sempre in quel range lì. Che tirature possono fare questi volumi? Non parliamo di Asterix o Corto Maltese o Frank Miller. E' roba destinata a un pubblico che non stimo numerosissimo. Magari sbaglio dunno.gif Anche ne stampassero 5000 copie a volume voglio vedere per quanto gli restano sul groppone


Difatti è la fotografia degli ultimi anni questa 21vs.gif


E della dicotomia che citi si è parlato spesso anche qui dentro; non prospetta un bel futuro, non cerca di cambiare le cose e non sfrutta dei margini di crescita che pure paiono esserci però.


Se vuoi allargarlo questo mercato...o lo fai stile Cosmo, o cerchi una mediazione che abbia anche un senso futuro. I prodotti "di lusso" (teorico) non tornano indietro di solito; al limite si restringono e vengono prodotti per sempre meno persone.


E preventivi eventualmente anche un passivo, o un attivo insufficiente, per non interromperle; e tirature più abbondanti ad abbassare il costo di produzione.

Non saprei mmmwa.gif come dici giustamente, per quanto fai non è il Corto, certo mmmwa.gif



Il prezzo non troppo alto dovrebbe servire, io credo, alla fascia 20/40 di domani, i vecchiacci (come il picker dry.gif ) li prendi del resto quasi solo per collezionismo/estetica/nostalgia evil2.gif



E' vero comunque, la differenza non è molta ed è possibile che un pubblico medio li percepisca come costosi comunque.


E' vero anche che le edizioni di Micheluzzi di Comma22 e I Labirinti e Annalisa (compratelo, che è bellissimo e costa niente ormai 70.gif ) di Buzzelli non paiono essere stati dei successoni e non costavano davvero granchè (un po' più Micheluzzi, ma nemmeno tanto) mmmwa.gif



Dovrebbero aiutarli il marketing aggressivo (hate that dry.gif ), Cosmo stessa ed allegati di questi anni, uno dei pochissimi trend positivi nel mercato librario (e cioè il fumetto in varia), l'essere percepiti appunto come dicevo (sostanzialmente un punto di riferimento), probabilmente gli accordi di catena che hanno (Golden Store).




e la ripresina che stanno orchestrando Neutron e i suoi amici mmmwa.gif



finchè non instaurerò la Dittatura Pandina in questo paese almeno mmmwa.gif




cry_.gif

è vero quanto dici sui beni di lusso ma io non stavo auspicando una versione lusso. Semplicemente una normale, prendendo atto ch eci sono dei costi da sostenere e che non potendo avere tirature da capogiro come avrebbero Pratt, Manara o Crepax i costi non si possano ammortizzare più di tanto. Il lusso che ci auguriamo io e Picker e altri è il criterio. Se non si vuol mettere il criterio si scelga per lo meno l'astuzia di non fare compilazioni di cose già pubblicate recentissimamente in un mercato che è come dici tu stagnante. E quindi "recenti, disponibili e spesso pure scontate".
Io per dire non mi imbarcherò mai in un'antologica di Toppi né di Battaglia né di Crumb pur amando tutti questi autori alla follia perché per troppi anni sono uscite compilation che riproponevano le stesse cose con piccole modifiche di scaletta. Al limite lo faccio per una Tutto Pratt o Tutto Paz (che ho seguito entrambe) perché arrivano ad essere quasi integrali e molto ben fatte ed essendo roba da edicola il prezzo è parecchio competitivo, quindi se anche hai già molto di quanto propongono magari la segui lo stesso (vedi me e il vecchio Picker per esempio 21vs.gif ).

Altra cosa sono le versioni popolari, tascabili e su carta pulp che poi sentiamo maledire qui sul forum perché è piccola o la carta fa schifo, etc.
Possono funzionare per introdurre l'autore a chi non lo conosca, non certo per veicolare degnamente l'opera di un Toppi o un Battaglia.

tutto sommato l'antologia di volumi di Toppi delle Paoline non era malvagia. Certo... scriteriata nella compilazione, stampata male su carta da mandare al macero ma per 10 euri a volume direi che non ci si possa lamentare. Erano volumi tutti piuttosto cicciotti in termini di foliazione. Non mi pento dell'acquisto. Però restiamo nell'ambito dell'allegato da edicola che per meccanismi a me ancora oscuri costa spesso una pipa di tabacco dunno.gif
Vedi la collana western della Gazza o robe del genere: 2 euro per una cosa che in libreria paghi almeno 15.







(click to show/hide)

Inviato da: Fedemone il Venerdì, 14-Apr-2017, 09:11
AAAAAAAAAAHHHHHHHHH


Basta! Basta! Non posso più spendere nulla per mesi interi!!
Ma perché sto a cnora a bazzicare questi topic!?!

Voglio Cadelo... Basta, mi ci vuole un esorcista evil2.gif

Inviato da: Zion il Venerdì, 14-Apr-2017, 09:41
Datemi Buzzelli e/o M;icheluzzi o datemi la morte!

Inviato da: dream-picker il Venerdì, 14-Apr-2017, 09:48
QUOTE (pippone @ Giovedì, 13-Apr-2017, 19:11)
QUOTE (Il_Buon_Mario @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:58)
QUOTE (pippone @ Giovedì, 13-Apr-2017, 17:21)
QUOTE (Il_Buon_Mario @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:07)
Le 500 copie di Paganelli di ogni Battaglia erano percepite come costose e son rimaste a catalogo per anni prima di esaurire...Battaglia dry.gif

Appunto. Ma non sarà che il cliente medio per il cartonato di Toppi, Battaglia e compagnia siamo io, te, Picker e compagnia? Ovvero: quello che già questi autori li conosce bene e cerca qualcosa di più succulento dell'ordinairo cartonato che ristampa un 75 per cento di storie che già conosco. E che magari 30 euro li sborsa a patto che ci sia della ciccia. Non col miraggio di una serie che chissà quando finirà (se finirà) e chissà quanto dovrò aspettare per vedere qualcosa che non ho già letto. Quello che trova costoso il Battaglia di Paganelli troverà altrettanto costoso questo. La differenza non è molta. Facendo un confronto numero di pagine/prezzo tra Edizioni Di e NPE credo che siamo lì. La qualità mi pare la stessa: stampa, carta, rilegatura, etc.

Col rischio che lo stesso pubblico di cui sopra (io, te, Picker, etc.) si vada a cercare pure il vecchiume come ho fatto io. Maupassant di Battaglia, per dire, l'ho preso Milano Libri perché la resa grafica e la carta sono molto superiori e all'usato trovi copie perfette a un prezzo inferiore del Maupassant di Paganelli sull'orribile carta patinata. Pur avendo già il Poe Edizioni Di e i volumi Fabbri con varie storie di Poe mi son preso Totentanz (con la copertina malmessa ma PAGATO 10 EURI) perché (ancora...) la qualità di stampa dei vecchi Milano Libri è superiore.

Cioè:
o ti rivolgi agli esigenti con prodotti ben fatti sotto ogni punto di vista, magari un po' costosetti e con tirature basse...

o ti rivolgi a un pubblico più generico, con prodotti che a conti fatti sono altrettanto costosetti (o no?) col rischio di fare arenare la serie poco dopo proprio perché il prezzo più di tanto non può scendere: resta sempre in quel range lì. Che tirature possono fare questi volumi? Non parliamo di Asterix o Corto Maltese o Frank Miller. E' roba destinata a un pubblico che non stimo numerosissimo. Magari sbaglio dunno.gif Anche ne stampassero 5000 copie a volume voglio vedere per quanto gli restano sul groppone


Difatti è la fotografia degli ultimi anni questa 21vs.gif


E della dicotomia che citi si è parlato spesso anche qui dentro; non prospetta un bel futuro, non cerca di cambiare le cose e non sfrutta dei margini di crescita che pure paiono esserci però.


Se vuoi allargarlo questo mercato...o lo fai stile Cosmo, o cerchi una mediazione che abbia anche un senso futuro. I prodotti "di lusso" (teorico) non tornano indietro di solito; al limite si restringono e vengono prodotti per sempre meno persone.


E preventivi eventualmente anche un passivo, o un attivo insufficiente, per non interromperle; e tirature più abbondanti ad abbassare il costo di produzione.

Non saprei mmmwa.gif come dici giustamente, per quanto fai non è il Corto, certo mmmwa.gif



Il prezzo non troppo alto dovrebbe servire, io credo, alla fascia 20/40 di domani, i vecchiacci (come il picker dry.gif ) li prendi del resto quasi solo per collezionismo/estetica/nostalgia evil2.gif



E' vero comunque, la differenza non è molta ed è possibile che un pubblico medio li percepisca come costosi comunque.


E' vero anche che le edizioni di Micheluzzi di Comma22 e I Labirinti e Annalisa (compratelo, che è bellissimo e costa niente ormai 70.gif ) di Buzzelli non paiono essere stati dei successoni e non costavano davvero granchè (un po' più Micheluzzi, ma nemmeno tanto) mmmwa.gif



Dovrebbero aiutarli il marketing aggressivo (hate that dry.gif ), Cosmo stessa ed allegati di questi anni, uno dei pochissimi trend positivi nel mercato librario (e cioè il fumetto in varia), l'essere percepiti appunto come dicevo (sostanzialmente un punto di riferimento), probabilmente gli accordi di catena che hanno (Golden Store).




e la ripresina che stanno orchestrando Neutron e i suoi amici mmmwa.gif



finchè non instaurerò la Dittatura Pandina in questo paese almeno mmmwa.gif




cry_.gif

è vero quanto dici sui beni di lusso ma io non stavo auspicando una versione lusso. Semplicemente una normale, prendendo atto ch eci sono dei costi da sostenere e che non potendo avere tirature da capogiro come avrebbero Pratt, Manara o Crepax i costi non si possano ammortizzare più di tanto. Il lusso che ci auguriamo io e Picker e altri è il criterio. Se non si vuol mettere il criterio si scelga per lo meno l'astuzia di non fare compilazioni di cose già pubblicate recentissimamente in un mercato che è come dici tu stagnante. E quindi "recenti, disponibili e spesso pure scontate".
Io per dire non mi imbarcherò mai in un'antologica di Toppi né di Battaglia né di Crumb pur amando tutti questi autori alla follia perché per troppi anni sono uscite compilation che riproponevano le stesse cose con piccole modifiche di scaletta. Al limite lo faccio per una Tutto Pratt o Tutto Paz (che ho seguito entrambe) perché arrivano ad essere quasi integrali e molto ben fatte ed essendo roba da edicola il prezzo è parecchio competitivo, quindi se anche hai già molto di quanto propongono magari la segui lo stesso (vedi me e il vecchio Picker per esempio 21vs.gif ).


esattamente.

criterio ed organicità; non avevo bisogno di comprare lo Sharaz_De NPE per leggerlo:

user posted image

e son contento dell'acquisto; finalmente ho un'edizione degna: volume unico con font originale toppiano in tutte le storie (Sharaz 2 delle Edizioni Di usa il font dell'edizione francese Mosquito);

sia le storie pubblicate sul Giornalino che quelle pubblicate su Alter sono sparse in una mezza dozzina di editori e formati diversi e per entrambe le riviste ve ne sono di episodi mai antologizzati.
una collana impostata filologicamente l'avrei seguita volentieri nonostante tanta roba sarebbe stato materiale già letto e posseduto.

poi, non essendo volumi numerati, si potevano benissimo alternare volumi della fase matura a volumi del periodo Giornalino/Messaggero, inserire quelli del Collezionista e della Cepim...non doveva essere per forza cronologica...ma che ogni tomo avesse la sua unità era auspicabile.

cmq resta un prodotto assolutamente valido per chi ha poco o nulla di Toppi...peccato essersi giocati il supporto di parte degli aficionados di vecchia data del Maestro

Inviato da: Il_Buon_Mario il Venerdì, 14-Apr-2017, 09:51

Tanto prima o poi li compri lo stesso e vanno dritti affianco al primo evil2.gif

Inviato da: Il_Buon_Mario il Venerdì, 14-Apr-2017, 10:04
QUOTE (Zion @ Venerdì, 14-Apr-2017, 09:41)
Datemi Buzzelli e/o M;icheluzzi o datemi la morte!



Questo entusiasmo é fuori luogo, il topic é dedicato alla fantaeditoria dry.gif

Inviato da: kool il Venerdì, 14-Apr-2017, 10:49
Micheluzzi non è pubblicato da Comma22?

Inviato da: Zion il Venerdì, 14-Apr-2017, 10:56
QUOTE (Il_Buon_Mario @ Venerdì, 14-Apr-2017, 09:04)
QUOTE (Zion @ Venerdì, 14-Apr-2017, 09:41)
Datemi Buzzelli e/o M;icheluzzi o datemi la morte!



Questo entusiasmo é fuori luogo, il topic é dedicato alla fantaeditoria dry.gif

Ti ammazzo!

TI AMMAZZOOO!!!!!

70.gif 70.gif 70.gif 70.gif 70.gif

Inviato da: dream-picker il Venerdì, 14-Apr-2017, 12:19
QUOTE (Il_Buon_Mario @ Venerdì, 14-Apr-2017, 09:51)
Tanto prima o poi li compri lo stesso e vanno dritti affianco al primo evil2.gif

mi spiace ...non posso riempirmi di doppioni sad1.gif

Inviato da: ElCero il Venerdì, 14-Apr-2017, 15:17
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:34)
QUOTE (ElCero @ Giovedì, 13-Apr-2017, 15:27)
Penso che l'unica cosa che gli manchi siano determinate conoscenze di contratti o altro che spesso sono alla base dei mancati volumi che lui si augurerebbe.

indubbiamente posso non essere a conoscenza di problemi contrattuali...però
o hanno i diritti di tutte le storie pubblicate dalla Milano Libri, e quindi hanno scelto deliberatamente di spalmare le storie del realismo magico in più volumi mischiandole con altri fumetti,
oppure non hanno tutti i diritti e hanno pubblicizzato in malafede la collana come integrale di Toppi

la realtà e terza. Hanno risposto alla domanda su FB, chi gli ha venduto i diritti ha deciso prima il contenuto dei primi 20 volumi. NPE avrà piena libertà solo nei successivi 20.

Inviato da: giogad il Venerdì, 14-Apr-2017, 18:24
L'opera completa di Toppi supera le 4700 pagine solo di fumetti; le illustrazioni sono presumibilmente altrettante. Lanciare il programma editoriale come ristampa integrale vuol dire : o non "conoscere il prodotto", oppure volere ingolosire i lettori, ben sapendo che tale opera titanica di cento-duecento volumi, diritti a parte, non potrà mai essere portata a termine. Lo stesso discorso vale anche per Dino Battaglia. Ciò non toglie che l'idea e lo sforzo editoriali non siano da apprezzare, considerando anche che la platea dei possibili acquirenti non potrà mai superare le 500-1000 persone. Certo che dei volumi di veri inediti, o meglio di fumetti mai ristampati, come gran parte di quelli pubblicati sul Corriere dei Piccoli/dei Ragazzi, farebbero gola a molti appassionati.

Inviato da: dream-picker il Mercoledì, 19-Apr-2017, 11:15
QUOTE (ElCero @ Venerdì, 14-Apr-2017, 15:17)
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:34)
QUOTE (ElCero @ Giovedì, 13-Apr-2017, 15:27)
Penso che l'unica cosa che gli manchi siano determinate conoscenze di contratti o altro che spesso sono alla base dei mancati volumi che lui si augurerebbe.

indubbiamente posso non essere a conoscenza di problemi contrattuali...però
o hanno i diritti di tutte le storie pubblicate dalla Milano Libri, e quindi hanno scelto deliberatamente di spalmare le storie del realismo magico in più volumi mischiandole con altri fumetti,
oppure non hanno tutti i diritti e hanno pubblicizzato in malafede la collana come integrale di Toppi

la realtà e terza. Hanno risposto alla domanda su FB, chi gli ha venduto i diritti ha deciso prima il contenuto dei primi 20 volumi. NPE avrà piena libertà solo nei successivi 20.

avrei dovuto immaginarlo se avessi osservato bene i credits di Sharaz-De.
i diritti sono di Eredi Toppi ed Edizioni Mosquito.

dai titoli proposti a fine volume e guardando l'edizione francese nei primi venti volumi ci saranno 2 solo di illustrazioni inedite in volume e 4 storie a fumetti mai raccolte in monografico spalmate in 3 volumi diversi.
5 volumi su venti per chi ha tutto il pubblicato in italiano di Toppi; per la cronaca io non rientro nella categoria...però imporre ed accettare la scaletta Mosquito credo sia un rischio.
per il mercato francese, più povero di produzioni toppiane, può anche essere un successo...da noi è un rischio...si possono perdere acquirenti su certi volumi.
poi c'è il discorso 50 pagine...per i cugini d'oltralpe è il formato standard...da noi stenta a decollare, il pubblico nostrano è più sparagnino e tende a premiare solo i volumi più cicciotti

Inviato da: bgh il Mercoledì, 19-Apr-2017, 12:00
Era Micheluzzi! armati93.gif
QUOTE (NPE)
Ed eccoci qui ad annunciare il nuovo autore classico di cui pubblicheremo l'opera integrale.
Ci autodefiniamo, con la presunzione di chi non è nessuno ma si pone grandi obiettivi, "la casa editrice del fumetto d'autore". Speriamo che questa nuova perla che infiliamo nella collana delle nostre collane editoriali vi piaccia e ci conduca verso quella meta così lontana.
Attilio Micheluzzi, un grande tra i grandi.
Per "integrale" come sapete, intendiamo una tale quantità di volumi da far girare la testa, molti dei quali mai raccolti in edizione, o del tutto inediti in Italia, opere del periodo argentino, opere a colori da lasciare a bocca aperta, ristampe critiche di cose che non erano state stampate adeguatamente, ma anche di volumi che erano bellissimi ma non sono più reperibili.
La collana, come sempre, sarà tutta cartonata, omogenea in un formato 21x30 cm circa, con prezzi bassi dai 14,90 euro ai 19,90 euro, con rarissime punte di 29,90 euro quando qualche raro volume superi le 250 pagine.
Fornire un elenco completo delle opere non è facile, perché è ancora in costruzione, ma di certo siamo oltre i 30 volumi per il momento, di cui 5 completamente assolutamente inediti.
Se siete arrivati a leggere sin qui un post così lungo, procediamo come sempre a chiedervi consiglio, riservandoci il diritto di assecondarvi o contraddirvi tongue1.gif
Stavolta i consigli sono due:
1) Abbiamo dato il rosso a Battaglia e il blu intenso a Toppi. Che colore dareste a Micheluzzi e perché?
2) Quale volume pubblichereste per primo, essendo esso il più rappresentativo di Attili Micheluzzi, o il più vendibile, o meglio ancora quello che desiderate di più?
Un abbraccio a tutti!
Un passo impegnativo come questo ci fa battere il cuore all'impazzata ma sappiamo che insieme a voi arriveremo lontano. Condividete se vi va smile.gif

Inviato da: bgh il Mercoledì, 19-Apr-2017, 12:06
Chi aveva indovinato? tongue1.gif

Inviato da: magoz il Mercoledì, 19-Apr-2017, 12:10
bene, di Micheluzzi ho solo Petra Cherìe, Marcel Labrume e i 2 vol. un uomo un'avventura + Roy Mann (solo come disegnatore)... chiedo ai luminari del forum: che altro c'è di sostanzioso e indispensabile da avere? rolleyes.gif

Inviato da: rimatt il Mercoledì, 19-Apr-2017, 12:11
QUOTE (bgh @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 11:06)
Chi aveva indovinato? tongue1.gif

Magic Wind, nel SECONDO post del topic. laugh2.gif

Inviato da: f-yes93 il Mercoledì, 19-Apr-2017, 13:28
Era ovvio fosse Micheluzzi, dato che a più riprese erano state postate sue immagini nella pagine e dato che nel sondaggio era stato quello più richiesto dai commentatori.

Inviato da: f-yes93 il Mercoledì, 19-Apr-2017, 13:31
QUOTE (giogad @ Venerdì, 14-Apr-2017, 17:24)
L'opera completa di Toppi supera le 4700 pagine solo di fumetti; le illustrazioni sono presumibilmente altrettante. Lanciare il programma editoriale come ristampa integrale vuol dire : o non "conoscere il prodotto", oppure volere ingolosire i lettori, ben sapendo che tale opera titanica di cento-duecento volumi, diritti a parte, non potrà mai essere portata a termine. Lo stesso discorso vale anche per Dino Battaglia. Ciò non toglie che l'idea e lo sforzo editoriali non siano da apprezzare, considerando anche che la platea dei possibili acquirenti non potrà mai superare le 500-1000 persone. Certo che dei volumi di veri inediti, o meglio di fumetti mai ristampati, come gran parte di quelli pubblicati sul Corriere dei Piccoli/dei Ragazzi, farebbero gola a molti appassionati.

Hai ragione, poi il problema riguarda anche il fatto che la collana richiederà anni almeno 7 anni se tutto andasse a gonfie vele per essere completata e dato che siamo solo al 4 volume dei 13 annunciati (quando nella pagine parlavano di 30 volumi per Battaglia) la dice lunga sui tempi di completamento sad1.gif

Inviato da: Zion il Mercoledì, 19-Apr-2017, 13:50
PUPPA MARIOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif armati93.gif

Inviato da: salcomix il Mercoledì, 19-Apr-2017, 13:52
QUOTE (Tom Slick @ Giovedì, 13-Apr-2017, 17:01)
QUOTE (pippone @ Giovedì, 13-Apr-2017, 17:21)
Che tirature possono fare questi volumi? Non parliamo di Asterix o Corto Maltese o Frank Miller. E' roba destinata a un pubblico che non stimo numerosissimo. Magari sbaglio dunno.gif Anche ne stampassero 5000 copie a volume voglio vedere per quanto gli restano sul groppone.

A tal proposito aggiungerei, contemporaneamente rimanendo anche in topic, che a suo tempo la Black Velvet, nell'ormai lontano 2008, aveva pubblicato un bel volume di De Luca dal titolo Gian Burrasca ed altre storie (fra le altre storie c'era lo stupendo La Freccia Nera, mica bruscolini). Brossurato, rilegatura a filo, 188 pagine, bianco/nero, 30x22 cm, euri 19.
Sulla copertina ci stava scritto "La biblioteca di Gianni De Luca", e da quel che ricordo (ma potrei sbagliarmi) la Black Velvet l'aveva annunciata come prima uscita dedicata all'immenso Maestro; infatti sulla costa c'è l' "1" in bella mostra.
Prima e unica, più visto niente.
Il motivo ovviamente (e qui mi riallaccio al post quotato), non può essere stato altro che le scarse vendite del suddetto primo volume.

Se un giorno qualcuno mai farà un integrale di De Luca sarà praticamente impossibile che non avrà i miei soldi. Ma come dice pippone giustamente, lo comprerò io, magari pippone stesso, magari picker... e poi?

(click to show/hide)

In realtà Black Velvet ha pubblicato anche altro di De Luca, non proseguento la numerazione del volume di Gian Burrasca:

- L'integrale del Commissario Spada, in 4 volumi
- Romeo e Giulietta
- Amleto
- De Luca, il disegno, il pensiero (saggio).

Non mi pare pochissimo; poi la casa editrice ha fatto la fine che conosciamo ...

Inviato da: giogad il Mercoledì, 19-Apr-2017, 18:48
I lanci delle nuove collane "integrali" della NPE mi lasciano sempre un po' perplesso. L'opera a fumetti di Micheluzzi consta di oltre 3800 pagine a fumetti, più 500-600 illustrazioni. Di veramente inedito mi risultano esistere solo 14 pagine dell'ultimo episodio di Johnny Focus; mentre, mai pubblicate in Italia, vi sono 48 pagine di Relatos del Nuevo Mundo, e, forse, qualcosa stampato in Germania, su cui però non si trovano ulteriori informazioni. Quindi, parlare come al solito di volumi e volumi inediti, è fuori luogo, caso mai bisogna riferirsi ad opere mai ristampate in volume; a meno che non esistano davvero opere di Micheluzzi del suo fantomatico "periodo argentino", noto solo alla NPE ...

Inviato da: rimatt il Mercoledì, 19-Apr-2017, 19:06
QUOTE (magoz @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 11:10)
bene, di Micheluzzi ho solo Petra Cherìe, Marcel Labrume e i 2 vol.  un uomo un'avventura + Roy Mann (solo come disegnatore)... chiedo ai luminari del forum: che altro c'è di sostanzioso e indispensabile da avere?  rolleyes.gif

Non sono un luminare e di Micheluzzi non ho letto moltissimo (quel che hai letto tu più qualche altro volume sparso), però ti posso dire che Rosso Stenton è un gran bel fumetto. Ma in generale tutto quello di Micheluzzi su cui ho messo mano mi è parecchio piaciuto, pertanto credo che, soldi permettendo, attingerò abbondantemente da questa collana.

Inviato da: Luca2 il Mercoledì, 19-Apr-2017, 20:22
"periodo argentino" unsure.gif

Inviato da: salcomix il Mercoledì, 19-Apr-2017, 20:26
Pur apprezzando molto l'autore, non sono contento per questa scelta:
Micheluzzi é molto pubblicato .
avrei preferito di gran lunga qualcuno più trascurato dall'editoria ....

Inviato da: lenuvoleparlanti il Mercoledì, 19-Apr-2017, 21:13
rolleyes.gif Io di Micheluzzi ho:
L'uomo del Tanganica
L'uomo del Khiber
Roy Man 2 albi
Air Mail 4 albi
Rosso Stenton 3 albi
Petra Cherie integrale (ne ho 2 edizioni diverse)
Titanic
Marcel Labrume 2 volum
Bad El Manded
Mermoz
Jonny Focus 3 albi Ivaldi
Il principe e il Povero
Gli Invincibili Mather Luter King, Ghandi
Afganstan su rivista Comic Art
Corsaro su rivista Eternauta
Articolo 7 su volume Diritti Umani vol 2 edizioni Comc Art
mi manca Molly Manderling della Ivaldi (non il tascabile tongue1.gif )che mi è sfuggito tempo fa in ottime condizioni a soli 30 eurelli cry_.gif
....sono tornato il giorno dopo e non c'era più cry_.gif

Inviato da: dream-picker il Mercoledì, 19-Apr-2017, 21:53
QUOTE (lenuvoleparlanti @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 21:13)

mi manca Molly Manderling della Ivaldi (non il tascabile tongue1.gif )che mi è sfuggito tempo fa in ottime condizioni a soli 30 eurelli cry_.gif
....sono tornato il giorno dopo e non c'era più cry_.gif

almeno non dirlo ... sono cose da lasciare lì neanche un'ora dry.gif

Inviato da: dream-picker il Mercoledì, 19-Apr-2017, 22:11
QUOTE (magoz @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 12:10)
bene, di Micheluzzi ho solo Petra Cherìe, Marcel Labrume e i 2 vol. un uomo un'avventura + Roy Mann (solo come disegnatore)... chiedo ai luminari del forum: che altro c'è di sostanzioso e indispensabile da avere? rolleyes.gif

si.

tutto il resto laugh2.gif

Inviato da: kool il Giovedì, 20-Apr-2017, 08:23
QUOTE (dream-picker @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 22:11)
QUOTE (magoz @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 12:10)
bene, di Micheluzzi ho solo Petra Cherìe, Marcel Labrume e i 2 vol.  un uomo un'avventura + Roy Mann (solo come disegnatore)... chiedo ai luminari del forum: che altro c'è di sostanzioso e indispensabile da avere?  rolleyes.gif

si.

tutto il resto laugh2.gif

laugh2.gif 21vs.gif

Inviato da: Kolok il Giovedì, 20-Apr-2017, 10:57
QUOTE (giogad @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 17:48)
I lanci delle nuove collane "integrali" della NPE mi lasciano sempre un po' perplesso. L'opera a fumetti di Micheluzzi consta di oltre 3800 pagine a fumetti, più 500-600 illustrazioni. Di veramente inedito mi risultano esistere solo 14 pagine dell'ultimo episodio di Johnny Focus; mentre, mai pubblicate in Italia, vi sono 48 pagine di Relatos del Nuevo Mundo, e, forse, qualcosa stampato in Germania, su cui però non si trovano ulteriori informazioni. Quindi, parlare come al solito di volumi e volumi inediti, è fuori luogo, caso mai bisogna riferirsi ad opere mai ristampate in volume; a meno che non esistano davvero opere di Micheluzzi del suo fantomatico "periodo argentino", noto solo alla NPE ...

Sto apprezzando moltissimo la NPE degli ultimi anni, di cui ho comprato parecchia roba a partire dalla collana Dino Battaglia e Toppi appena partite, seguirò di sicuro questa di Micheluzzi...però però...leggo da più parti "polemiche" sul modo di lanciare queste collane sia qui che su facebook.

A me il modo di rapportarsi dell'editore con il suo parco di lettori piace, molto diretto ed entusiasta ma mi par di capire a volte un pò troppo entusiasta e un pelo esagerato?! Almeno leggendo alcuni contro-interventi come questo od altri.

Tipo chi rimane perplesso sul "peiodo argentino" di Micheluzzi, non sono un esperto e quindi non posso che fare da spettatore ma...dite che un pò le pompa!? laugh2.gif huh1.gif

Inviato da: magoz il Giovedì, 20-Apr-2017, 11:05
QUOTE (rimatt @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 18:06)
QUOTE (magoz @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 11:10)
bene, di Micheluzzi ho solo Petra Cherìe, Marcel Labrume e i 2 vol.  un uomo un'avventura + Roy Mann (solo come disegnatore)... chiedo ai luminari del forum: che altro c'è di sostanzioso e indispensabile da avere?  rolleyes.gif

Non sono un luminare e di Micheluzzi non ho letto moltissimo (quel che hai letto tu più qualche altro volume sparso), però ti posso dire che Rosso Stenton è un gran bel fumetto. Ma in generale tutto quello di Micheluzzi su cui ho messo mano mi è parecchio piaciuto, pertanto credo che, soldi permettendo, attingerò abbondantemente da questa collana.

mi sa che farò così pur'io, saltando quelli che già ho e concentrandomi su quelli che non sono mai stati raccolti prima in volume

Inviato da: magoz il Giovedì, 20-Apr-2017, 11:24
QUOTE (lenuvoleparlanti @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 20:13)
rolleyes.gif Io di Micheluzzi ho:
L'uomo del Tanganica
L'uomo del Khiber
Roy Man 2 albi
Air Mail 4 albi
Rosso Stenton 3 albi
Petra Cherie integrale (ne ho 2 edizioni diverse)
Titanic
Marcel Labrume 2 volum
Bad El Manded
Mermoz
Jonny Focus 3 albi Ivaldi
Il principe e il Povero
Gli Invincibili Mather Luter King, Ghandi
Afganstan su rivista Comic Art
Corsaro su rivista Eternauta
Articolo 7 su volume Diritti Umani vol 2 edizioni Comc Art
mi manca Molly Manderling della Ivaldi (non il tascabile tongue1.gif )che mi è sfuggito tempo fa in ottime condizioni a soli 30 eurelli cry_.gif
....sono tornato il giorno dopo e non c'era più cry_.gif

di questi esistono già versioni integrali decenti (come formato e qualità di stampa) in volume?
Air Mail
Rosso Stenton
Titanic
Bad El Manded
Mermoz
Jonny Focus
Il principe e il Povero
Gli Invincibili Mather Luter King, Ghandi
Afganstan
Corsaro
Articolo 7
Molly Manderling

Visto il mio pallino per le robe d'antan magari comincio a buttare un occhio in giro rolleyes.gif

Inviato da: lenuvoleparlanti il Giovedì, 20-Apr-2017, 12:54
QUOTE (magoz @ Giovedì, 20-Apr-2017, 10:24)
QUOTE (lenuvoleparlanti @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 20:13)
rolleyes.gif  Io di Micheluzzi ho:
L'uomo del Tanganica
L'uomo del Khiber
Roy Man 2 albi
Air Mail 4 albi
Rosso Stenton 3 albi
Petra Cherie integrale (ne ho 2 edizioni diverse)
Titanic
Marcel Labrume 2 volum
Bad El Manded
Mermoz
Jonny Focus 3 albi Ivaldi
Il principe e il Povero
Gli Invincibili Mather Luter King, Ghandi
Afganstan su rivista  Comic Art
Corsaro su rivista Eternauta
Articolo 7 su volume Diritti Umani vol 2 edizioni Comc Art
mi manca Molly Manderling della Ivaldi (non il tascabile tongue1.gif )che mi è sfuggito tempo fa in ottime condizioni a soli 30 eurelli cry_.gif
....sono tornato il giorno dopo e non c'era più cry_.gif

di questi esistono già versioni integrali decenti (come formato e qualità di stampa) in volume?
Air Mail
Rosso Stenton
Titanic
Bad El Manded
Mermoz
Jonny Focus
Il principe e il Povero
Gli Invincibili Mather Luter King, Ghandi
Afganstan
Corsaro
Articolo 7
Molly Manderling

Visto il mio pallino per le robe d'antan magari comincio a buttare un occhio in giro rolleyes.gif

ohmy1.gif Sono tutti in volume singolo.....o quasi
Oggi di NPE è uscito:
Lovecraft di Battaglia
che mi mancava è ho ordinato wink_old.gif

Inviato da: bgh il Giovedì, 20-Apr-2017, 12:57
QUOTE (lenuvoleparlanti @ Giovedì, 20-Apr-2017, 11:54)
Lovecraft di Battaglia

Ecco, vogliamo parlare un po' della copertina di questo volume? laugh2.gif
Mamma mia, bellissima...

Inviato da: dream-picker il Giovedì, 20-Apr-2017, 13:29
QUOTE (magoz @ Giovedì, 20-Apr-2017, 11:24)
QUOTE (lenuvoleparlanti @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 20:13)
rolleyes.gif  Io di Micheluzzi ho:
L'uomo del Tanganica
L'uomo del Khiber
Roy Man 2 albi
Air Mail 4 albi
Rosso Stenton 3 albi
Petra Cherie integrale (ne ho 2 edizioni diverse)
Titanic
Marcel Labrume 2 volum
Bad El Manded
Mermoz
Jonny Focus 3 albi Ivaldi
Il principe e il Povero
Gli Invincibili Mather Luter King, Ghandi
Afganstan su rivista  Comic Art
Corsaro su rivista Eternauta
Articolo 7 su volume Diritti Umani vol 2 edizioni Comc Art
mi manca Molly Manderling della Ivaldi (non il tascabile tongue1.gif )che mi è sfuggito tempo fa in ottime condizioni a soli 30 eurelli cry_.gif
....sono tornato il giorno dopo e non c'era più cry_.gif

di questi esistono già versioni integrali decenti (come formato e qualità di stampa) in volume?
Air Mail
Rosso Stenton
Titanic
Bad El Manded
Mermoz
Jonny Focus
Il principe e il Povero
Gli Invincibili Mather Luter King, Ghandi
Afganstan
Corsaro
Articolo 7
Molly Manderling

Visto il mio pallino per le robe d'antan magari comincio a buttare un occhio in giro rolleyes.gif

Air Mail integrale in 4 albi Isola Trovata
Rosso Stenton l'unico integrale sono i 2 albi Cosmo in formato bonellide e con il lettering modificato sad1.gif
Titanic volume unico LIzard
Bad El Manded volume unico Milano Libri
Mermoz volume unico Tascabili Lizard
Jonny Focus l'unico integrale sono i 4 Tascabili Lizard
Molly Manderling volume unico Ivaldi e Tascabili Lizard

vado a memoria, per gli altri dovrei controllare ed ora non riesco

Inviato da: lenuvoleparlanti il Giovedì, 20-Apr-2017, 13:42
dry.gif Il mio Mermoz è della Milano Libri e non è tascabile
se non ricordo male rolleyes.gif
oggi ci guardo tongue1.gif

Inviato da: jelem il Giovedì, 20-Apr-2017, 13:57
Io ho Simon Flash e Jesus detective san.
Hovintoquaccheccosa? cool1.gif

Inviato da: eraserhead il Giovedì, 20-Apr-2017, 13:59
Se era Buzzelli ero rovinato, con Micheluzzi forse mi salvo laugh2.gif

Inviato da: dream-picker il Giovedì, 20-Apr-2017, 14:50
QUOTE (lenuvoleparlanti @ Giovedì, 20-Apr-2017, 13:42)
dry.gif Il mio Mermoz è della Milano Libri e non è tascabile
se non ricordo male rolleyes.gif
oggi ci guardo tongue1.gif

fai con comodo, tanto ricordi male come al solito.
l'unica edizione è nella collana Tascabili Lizard (il formato è comic book, Tascabili è il nome della collana)

Inviato da: dream-picker il Giovedì, 20-Apr-2017, 15:24
QUOTE (jelem @ Giovedì, 20-Apr-2017, 13:57)
Io ho Simon Flash e Jesus detective san.
Hovintoquaccheccosa? cool1.gif

tanti skorpio e bliz laugh2.gif

Inviato da: jelem il Giovedì, 20-Apr-2017, 15:31
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 20-Apr-2017, 15:24)
QUOTE (jelem @ Giovedì, 20-Apr-2017, 13:57)
Io ho Simon Flash e Jesus detective san.
Hovintoquaccheccosa?  cool1.gif

tanti skorpio e bliz laugh2.gif

Full, non Bliz. sleep.gif

Inviato da: dream-picker il Giovedì, 20-Apr-2017, 16:05
QUOTE (jelem @ Giovedì, 20-Apr-2017, 15:31)
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 20-Apr-2017, 15:24)
QUOTE (jelem @ Giovedì, 20-Apr-2017, 13:57)
Io ho Simon Flash e Jesus detective san.
Hovintoquaccheccosa?  cool1.gif

tanti skorpio e bliz laugh2.gif

Full, non Bliz. sleep.gif

ohmy1.gif

laugh2.gif

vero 21vs.gif

Inviato da: lenuvoleparlanti il Giovedì, 20-Apr-2017, 18:05
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 20-Apr-2017, 13:50)
QUOTE (lenuvoleparlanti @ Giovedì, 20-Apr-2017, 13:42)
dry.gif  Il mio Mermoz è della Milano Libri e non è tascabile
se non ricordo male rolleyes.gif
oggi ci guardo tongue1.gif

fai con comodo, tanto ricordi male come al solito.
l'unica edizione è nella collana Tascabili Lizard (il formato è comic book, Tascabili è il nome della collana)

rolleyes.gif Vero! la mia memoria me la sono fumata tempo fa.....e continuo a fumarmela, rolleyes.gif è uno dei pochi tascabili Lizard che ho, questo e 2 di Didier Comes, La lacrima della tigre e 10 dall'ultima sad1.gif
.....è per questo che mi rileggo sempre tutte le serie dall'inizio tongue1.gif
laugh2.gif

Inviato da: absoluto il Domenica, 23-Apr-2017, 18:14
Ci credete che di Toppi ho letto solo un Nick Raider ( ph34r.gif ) e di Micheluzzi nulla? ph34r.gif ph34r.gif

In compenso ho la casa piena di albi tutinari. ph34r.gif ph34r.gif ph34r.gif

Volendo ovviare a questa enorme mancanza pensavo di mettere in wishlist entrambe le collane NPE dedicate ai due autori, credo di essere il loro lettore target... rolleyes.gif

Inviato da: Lost Dutchman il Domenica, 23-Apr-2017, 18:55
QUOTE (absoluto @ Domenica, 23-Apr-2017, 17:14)
Ci credete che di Toppi ho letto solo un Nick Raider ( ph34r.gif ) e di Micheluzzi nulla? ph34r.gif ph34r.gif

In compenso ho la casa piena di albi tutinari. ph34r.gif ph34r.gif ph34r.gif

Volendo ovviare a questa enorme mancanza pensavo di mettere in wishlist entrambe le collane NPE dedicate ai due autori, credo di essere il loro lettore target... rolleyes.gif

Non sapevo che Toppi avesse lavorato anche su Nick Raider ohmy1.gif

Comunque non sei il solo, anch'io devo seguire queste due collane (più Battaglia). Povero portafoglio... cry_.gif

Inviato da: bgh il Domenica, 23-Apr-2017, 19:01
QUOTE (Lost Dutchman @ Domenica, 23-Apr-2017, 17:55)
Povero portafoglio... cry_.gif

I soldi sono fatti per essere spesi, suvvia rolleyes.gif

Inviato da: bgh il Domenica, 23-Apr-2017, 22:36
E' proprio il caso di dirlo: mai un attimo di tregua laugh2.gif
QUOTE (Nicola Pesce Editore)
Purtroppo c'è un inevitabile sfasamento tra il momento in cui veniamo noi a sapere le cose, o firmiamo i contratti, e il momento in cui potremo comunicarvele.
Come per Micheluzzi, lo trattavamo da un anno, e lo avevamo firmato da un mese.
Ora avremmo già almeno altre tre "chicche", di cui almeno due perfettamente in proporzione all'ultimo annuncio smile.gif
Ma una cosa per volta tongue1.gif

Inviato da: Starshadow il Domenica, 23-Apr-2017, 23:11
QUOTE (bgh @ Domenica, 23-Apr-2017, 21:36)
E' proprio il caso di dirlo: mai un attimo di tregua laugh2.gif
QUOTE (Nicola Pesce Editore)
Purtroppo c'è un inevitabile sfasamento tra il momento in cui veniamo noi a sapere le cose, o firmiamo i contratti, e il momento in cui potremo comunicarvele.
Come per Micheluzzi, lo trattavamo da un anno, e lo avevamo firmato da un mese.
Ora avremmo già almeno altre tre "chicche", di cui almeno due perfettamente in proporzione all'ultimo annuncio smile.gif
Ma una cosa per volta tongue1.gif

Sono decisamente come creare hype! cool1.gif

Inviato da: umbran il Lunedì, 24-Apr-2017, 10:10
A questo punto dubito che Allagalla faccia uscire gli altri volumi di Capitan Erik

Inviato da: dream-picker il Lunedì, 24-Apr-2017, 11:41
QUOTE (umbran @ Lunedì, 24-Apr-2017, 10:10)
A questo punto dubito che Allagalla faccia uscire gli altri volumi di Capitan Erik

è un po' il mio stesso timore sad1.gif

e sarebbe un peccato; in fin dei conti non è un personaggio di Micheluzzi, ma di Nizzi e non è stato neppure l'unico disegnatore.

Inviato da: tribale il Lunedì, 24-Apr-2017, 15:44
A quanto ne so, Capitan Erik dovrebbe comunque uscire per Allagalla, vediamo.

Inviato da: dream-picker il Lunedì, 24-Apr-2017, 16:19
QUOTE (tribale @ Lunedì, 24-Apr-2017, 15:44)
A quanto ne so, Capitan Erik dovrebbe comunque uscire per Allagalla, vediamo.

speriamo; ho già il volume di Giovannini e preferirei comprare il ciclo di Micheluzzi nella stessa collana

Inviato da: ElCero il Venerdì, 28-Apr-2017, 09:19
QUOTE (dream-picker @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 10:15)
QUOTE (ElCero @ Venerdì, 14-Apr-2017, 15:17)
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:34)
QUOTE (ElCero @ Giovedì, 13-Apr-2017, 15:27)
Penso che l'unica cosa che gli manchi siano determinate conoscenze di contratti o altro che spesso sono alla base dei mancati volumi che lui si augurerebbe.

indubbiamente posso non essere a conoscenza di problemi contrattuali...però
o hanno i diritti di tutte le storie pubblicate dalla Milano Libri, e quindi hanno scelto deliberatamente di spalmare le storie del realismo magico in più volumi mischiandole con altri fumetti,
oppure non hanno tutti i diritti e hanno pubblicizzato in malafede la collana come integrale di Toppi

la realtà e terza. Hanno risposto alla domanda su FB, chi gli ha venduto i diritti ha deciso prima il contenuto dei primi 20 volumi. NPE avrà piena libertà solo nei successivi 20.

avrei dovuto immaginarlo se avessi osservato bene i credits di Sharaz-De.
i diritti sono di Eredi Toppi ed Edizioni Mosquito.

dai titoli proposti a fine volume e guardando l'edizione francese nei primi venti volumi ci saranno 2 solo di illustrazioni inedite in volume e 4 storie a fumetti mai raccolte in monografico spalmate in 3 volumi diversi.
5 volumi su venti per chi ha tutto il pubblicato in italiano di Toppi; per la cronaca io non rientro nella categoria...però imporre ed accettare la scaletta Mosquito credo sia un rischio.
per il mercato francese, più povero di produzioni toppiane, può anche essere un successo...da noi è un rischio...si possono perdere acquirenti su certi volumi.
poi c'è il discorso 50 pagine...per i cugini d'oltralpe è il formato standard...da noi stenta a decollare, il pubblico nostrano è più sparagnino e tende a premiare solo i volumi più cicciotti

eh a volte devi scegliere... o bere o affogare. Viste le tirature comunque basse di NPE avranno pensato che valesse la pena 20 volumi di Toppi potenzialmente rischiosi ma la possibilità di farlo poi integrale.

Inviato da: dream-picker il Venerdì, 28-Apr-2017, 11:58
QUOTE (ElCero @ Venerdì, 28-Apr-2017, 09:19)
QUOTE (dream-picker @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 10:15)
QUOTE (ElCero @ Venerdì, 14-Apr-2017, 15:17)
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 13-Apr-2017, 16:34)
QUOTE (ElCero @ Giovedì, 13-Apr-2017, 15:27)
Penso che l'unica cosa che gli manchi siano determinate conoscenze di contratti o altro che spesso sono alla base dei mancati volumi che lui si augurerebbe.

indubbiamente posso non essere a conoscenza di problemi contrattuali...però
o hanno i diritti di tutte le storie pubblicate dalla Milano Libri, e quindi hanno scelto deliberatamente di spalmare le storie del realismo magico in più volumi mischiandole con altri fumetti,
oppure non hanno tutti i diritti e hanno pubblicizzato in malafede la collana come integrale di Toppi

la realtà e terza. Hanno risposto alla domanda su FB, chi gli ha venduto i diritti ha deciso prima il contenuto dei primi 20 volumi. NPE avrà piena libertà solo nei successivi 20.

avrei dovuto immaginarlo se avessi osservato bene i credits di Sharaz-De.
i diritti sono di Eredi Toppi ed Edizioni Mosquito.

dai titoli proposti a fine volume e guardando l'edizione francese nei primi venti volumi ci saranno 2 solo di illustrazioni inedite in volume e 4 storie a fumetti mai raccolte in monografico spalmate in 3 volumi diversi.
5 volumi su venti per chi ha tutto il pubblicato in italiano di Toppi; per la cronaca io non rientro nella categoria...però imporre ed accettare la scaletta Mosquito credo sia un rischio.
per il mercato francese, più povero di produzioni toppiane, può anche essere un successo...da noi è un rischio...si possono perdere acquirenti su certi volumi.
poi c'è il discorso 50 pagine...per i cugini d'oltralpe è il formato standard...da noi stenta a decollare, il pubblico nostrano è più sparagnino e tende a premiare solo i volumi più cicciotti

eh a volte devi scegliere... o bere o affogare. Viste le tirature comunque basse di NPE avranno pensato che valesse la pena 20 volumi di Toppi potenzialmente rischiosi ma la possibilità di farlo poi integrale.

per carità...speriamo che ci arrivino.

personalmente prenderò i volumi con le storie che non ho, salterò i doppioni e gli ibridi con meno del 50% di pagine mai lette li metterò nell'ultima riga della lista acquisti...entreranno nel paniere solo se non v'è nulla di più appetitoso...e di questi tempi ricchi di proposte editoriali e poveri di denaro da spendre la vedo dura sad1.gif

Inviato da: ElCero il Venerdì, 28-Apr-2017, 12:02
hai pienamente ragione su tutto dream. Anche io ho tutti i volumi dell'edizione San Paolo e cercherò di prendere quello che mi manca e basta... ma poi ti capita che sharaz-de lo si prende uguale laugh2.gif
un uomo un'avventura sto resistendo giusto perchè ho tutta la serie.

Inviato da: bgh il Domenica, 07-Mag-2017, 21:21
Fatto un integrale (o meglio, annunciato: perché per il momento non abbiamo fra le mani niente, e finché non si vede, non si crede), se ne fa un altro! laugh2.gif

Da FB:

"Cari amici, abbiamo appena firmato un altro grande grande contratto, per molti volumi, con un grandissimo autore del fumetto italiano.
Non possiamo dirvi altro adesso, la notizia ve la daremo tra un mesetto ma volevamo giusto essere crudeli e tenervi sulle spine!
Intanto concentratevi sulla collana Micheluzzi, che partirà subito dopo l'estate"

Inviato da: magoz il Mercoledì, 21-Giu-2017, 12:15
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 20-Apr-2017, 12:29)
QUOTE (magoz @ Giovedì, 20-Apr-2017, 11:24)
QUOTE (lenuvoleparlanti @ Mercoledì, 19-Apr-2017, 20:13)
rolleyes.gif  Io di Micheluzzi ho:
L'uomo del Tanganica
L'uomo del Khiber
Roy Man 2 albi
Air Mail 4 albi
Rosso Stenton 3 albi
Petra Cherie integrale (ne ho 2 edizioni diverse)
Titanic
Marcel Labrume 2 volum
Bad El Manded
Mermoz
Jonny Focus 3 albi Ivaldi
Il principe e il Povero
Gli Invincibili Mather Luter King, Ghandi
Afganstan su rivista  Comic Art
Corsaro su rivista Eternauta
Articolo 7 su volume Diritti Umani vol 2 edizioni Comc Art
mi manca Molly Manderling della Ivaldi (non il tascabile tongue1.gif )che mi è sfuggito tempo fa in ottime condizioni a soli 30 eurelli cry_.gif
....sono tornato il giorno dopo e non c'era più cry_.gif

di questi esistono già versioni integrali decenti (come formato e qualità di stampa) in volume?
Air Mail
Rosso Stenton
Titanic
Bad El Manded
Mermoz
Jonny Focus
Il principe e il Povero
Gli Invincibili Mather Luter King, Ghandi
Afganstan
Corsaro
Articolo 7
Molly Manderling

Visto il mio pallino per le robe d'antan magari comincio a buttare un occhio in giro rolleyes.gif

Air Mail integrale in 4 albi Isola Trovata
Rosso Stenton l'unico integrale sono i 2 albi Cosmo in formato bonellide e con il lettering modificato sad1.gif
Titanic volume unico LIzard
Bad El Manded volume unico Milano Libri
Mermoz volume unico Tascabili Lizard
Jonny Focus l'unico integrale sono i 4 Tascabili Lizard
Molly Manderling volume unico Ivaldi e Tascabili Lizard

vado a memoria, per gli altri dovrei controllare ed ora non riesco

nel frattempo ho recuperato i vecchi vol. Bad eL Manded (che ho appena iniziato a leggere) e Titanic.
A questo punto gli NPE da prendere (in quanto in formato migliore e/o in vol. unico) per me sarebbero sicuramente:
Air Mail
Rosso Stenton
Mermoz
Jonny Focus (mi tentavano i 3 vol. Ivaldi ma se non sono integrali mi sa che mi butto direttamente su quello NPE)

di Molly Manderling vediamo se si riesce a recuperare il volume Ivaldi a prezzi umani rolleyes.gif



Inviato da: bgh il Mercoledì, 21-Giu-2017, 16:03
Spunta su FB la lista delle prime quindici uscite:

- L'uomo del Tanganyika
- Air Mail
- Mermoz
- Titanic (bonus: La tragedia del Titanic, con Mino Milani)
- Siberia
- Bab-el-Mandeb
- Marcel Labrume
- L'uomo del Khyber
- Afghanistan
- Petra Chèrie - L'integrale
- Shangai
- Avventura in Mandchouira
- La lunga notte
- Yellow Christmas
- Capitan Erik - L'integrale

Considerando che parte a settembre, e considerando che sarà bimestrale (almeno, negli intenti!), potete facilmente calcolare il mese d'uscita di ciascun volume.
Per ora ci spingiamo fino a gennaio (sigh) 2019.

Inviato da: tribale il Mercoledì, 21-Giu-2017, 19:39
4 uscite per Rosso Stenton? ohmy1.gif Speravo in un integrale in bn. Passo.

Inviato da: pippone il Giovedì, 22-Giu-2017, 09:40
QUOTE (tribale @ Mercoledì, 21-Giu-2017, 18:39)
4 uscite per Rosso Stenton? ohmy1.gif Speravo in un integrale in bn. Passo.

Ma infatti ohmy1.gif !
1 volume per Air Mail (4 albi) e 4 per Stenton (4 albi di identica foliazione)?
unsure.gif

Inviato da: kool il Giovedì, 22-Giu-2017, 10:16
Non vedo johnny focus mmmwa.gif

Inviato da: tribale il Giovedì, 22-Giu-2017, 15:51
Cmq questa lista è stata postata da un utente, non so quanto sia ufficiale.

Inviato da: bgh il Martedì, 15-Ago-2017, 16:48
Pare che il primo volume ad essere pubblicato (a fine settembre) sarà Marcel Labrume, in versione integrale e a colori (160 pagine, 20 €, con una prefazione di Igort). La costina di questa nuova collana sarà verde.

Com'è la storia, merita?
Tenete conto che finora ho letto poche cose di Micheluzzi, autore nei confronti del quale ho una specie di rapporto amore-odio (bellissimo Siberia e gradevole Rosso Stenton, mentre ho trovato personalmente abbastanza indigesto il suo "capolavoro" Petra Cherie, recuperato recentemente nel volume Comma 22, che ho trovato a buon prezzo in un mercatino).

Inviato da: kebra il Martedì, 15-Ago-2017, 17:01
(click to show/hide)


Il volume merita, è una delle cose migliori di Micheluzzi.
Anche il prezzo è accessibile, tutto sommato.

Inviato da: bgh il Martedì, 15-Ago-2017, 17:06
Grazie per il parere smile.gif

Però forse sarebbe meglio mettere l'immagine sotto spoiler mmmwa.gif

Inviato da: rimatt il Martedì, 15-Ago-2017, 17:59
Bello, questo lo prendo. 21vs.gif

Inviato da: lenuvoleparlanti il Martedì, 15-Ago-2017, 18:08
ohmy1.gif Come a colori?
Io ho i 2 volumi della Milano Libri ma sono in B/N
Chi li ha colorati? rolleyes.gif
.... mi tocca comprarlo a colori cry_.gif

Inviato da: dream-picker il Giovedì, 17-Ago-2017, 11:06
Marcel a colori???

perchè???

perchèèèèè???

fumetto da leggere assolutamente, cmq.

capolavoro.

Inviato da: lenuvoleparlanti il Giovedì, 17-Ago-2017, 18:27
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 17-Ago-2017, 10:06)
Marcel a colori???

perchè???

perchèèèèè???

fumetto da leggere assolutamente, cmq.

capolavoro.

rolleyes.gif Il perchè?
...perchè se non ricordo male già Comma 22 aveva pensato ad una edizone integrale di Petra Cherie integrale e a colori.... ma il risultato fu scartato (difatti uscì in B/N) non tanto per l'eventuale costo ma perchè i fumetti di Micheluzzi nati in B/N risultano "difficili" da colorare, ho riletto i 2 volumi di ML e in effetti non so come sarà colorato mmmwa.gif .... vedremo

Inviato da: bgh il Venerdì, 18-Ago-2017, 15:13
In realtà in origine Petra Cherie ERA a colori. L'edizione della Comma 22 non è filologicamente corretta. Probabilmente si sono perse le pellicole originali, come già accaduto con Roy Mann (o almeno, così disse la Lizard, quando lo ristampò pochi anni fa in b/n).

Su Facebook comunque hanno scritto che si tratta di un errore, e che Marcel Labrume sarà in b/n.

Inviato da: lenuvoleparlanti il Venerdì, 18-Ago-2017, 21:36
QUOTE (bgh @ Venerdì, 18-Ago-2017, 14:13)


Su Facebook comunque hanno scritto che si tratta di un errore, e che Marcel Labrume sarà in b/n.

21vs.gif Mi sembrava strano che colorassero Marcel
Allora mi tengo la mia (prima) edizione in 2 tomi della Milano Libri
Attendo Molly M. che non ho mai avuto ne letto e Rosso Stenton visto che ho i 3 volumi singoli (di 4) della Nuova Frontiera, poi se mi editano anche Siberia e Mermoz in cartonato grande.... si piglia dribble.gif
Io del Micheluzzi amo Johnny Focus che ho della Ivaldi e mi tengo stetta tongue1.gif

Inviato da: lenuvoleparlanti il Venerdì, 18-Ago-2017, 21:54
mmmwa.gif Su Labrume vorrei dire la mia, oltre ad essere una gran bella storia-avventura è (credo) l'unico fumetto dove una storia (la prima) finisce bene ma oltre a lasciare un amaro in bocca quando dice che
(click to show/hide)
e raccontandoci questo finisce di fatto la possibilità di un continuo.. non ho mai capito perchè? mmmwa.gif visto che poi è uscito un seguito

Inviato da: LondonOrbital il Venerdì, 18-Ago-2017, 22:18
QUOTE (lenuvoleparlanti @ Venerdì, 18-Ago-2017, 20:54)
mmmwa.gif  Su Labrume vorrei dire la mia, oltre ad essere una gran bella storia-avventura è (credo) l'unico fumetto dove una storia (la prima) finisce bene ma oltre a lasciare un amaro in bocca quando dice che
(click to show/hide)
e raccontandoci questo finisce di fatto la possibilità di un continuo.. non ho mai capito perchè?  mmmwa.gif  visto che poi è uscito un seguito

Della genesi di Marcel e del suo seguito ho letto in alcune interviste all'autore.
Gli sembrava di aver detto tutto sul personaggio e poi si è accorto che aveva ancora da raccontare...
Anzi restava spazio per il terzo racconto che non fu mai realizzato (non ho ancora capito se avesse avuto modo di iniziare a lavorarci...).

Certo sarà stato d'aiuto anche la conferma di interesse da parte dell'editore, ma Micheluzzi era un autore vero, si gestiva i rapporti con i datori di lavoro (se ci fate caso è riuscito a piazzarsi in tutte le case editrici) ma soprattutto lavorava con passione a progetti suoi.

Micheluzzi "odia" Labrume perché è un caglioffo totale, laddove lui era un gentiluomo, eppure evidentemente è riuscito a dare vita ad un personaggio significativo, seppure così lontano da lui, da rendere sensato l'uso del termine alter ego.

Per me rimane una tra le sue opere più riuscite.

Inviato da: bgh il Venerdì, 18-Ago-2017, 22:24
Cercando su internet, salta fuori che nei piani di Micheluzzi Marcel Labrume sarebbe dovuta essere una trilogia, con un terzo capitolo ambientato nel sud-est asiatico.
Solo due storie su tre vennero realizzate, penso a causa della sua prematura scomparsa.

Inviato da: lenuvoleparlanti il Sabato, 19-Ago-2017, 16:54
grazie.gif a tutti e 2 per le info armati93.gif
@LondonOrbital
Si era un gaglioffo ma cambia idea per amore della bella ebrea americana, già nel secondo volume il suo carattere e orientamento politico è cambiato molto

Inviato da: Spidey73 il Sabato, 19-Ago-2017, 21:45
Io ho i vari Johnny Focus, Petra Cherie, Molly Manderling ecc. nei volumi Tascabilizard, non esattamente il massimo, perciò questa collana non me la lascio sfuggire.

Mi chiedo se usciranno a sto punto altre storie per la Cosmo, che ha già editato Stenton e Siberia mmmwa.gif

Inviato da: bgh il Lunedì, 21-Ago-2017, 00:44
QUOTE (Spidey73 @ Sabato, 19-Ago-2017, 20:45)
Io ho i vari Johnny Focus, Petra Cherie, Molly Manderling ecc. nei volumi Tascabilizard, non esattamente il massimo, perciò questa collana non me la lascio sfuggire.

Mi chiedo se usciranno a sto punto altre storie per la Cosmo, che ha già editato Stenton e Siberia mmmwa.gif

A fine mese esce Mermoz per la Cosmo... Quindi direi che sì, le pubblicazioni probabilmente continueranno wink_old.gif

D'altronde, a inizio anno è uscito, sempre per NPE, Sharaz-De di Toppi, che a settembre sarà ri-pubblicato dalla Cosmo (in due albi).

Inviato da: f-yes93 il Lunedì, 21-Ago-2017, 14:37
Io spero solo che l'Npe non spezzetti i volumi più corposi, perché non ha senso.
ma sopratutto che non usi pagine per far la pubblicità degli altri volumi in collana come fatto nel volume di Lovecraft di Battaglia. Era una cosa pessima.

Inviato da: bgh il Lunedì, 21-Ago-2017, 14:41
Beh, tutti gli editori nel mondo alla fine dei loro volumi mettono una lista dei libri già pubblicati in quella collana.

Inviato da: bgh il Lunedì, 16-Ott-2017, 12:09
Il primo volume, Marcel Labrume, è ordinabile (con il 10% di sconto e il corriere gratuito) sullo store di NPE! cool1.gif

Non ho resistito, e l'ho messo subito nel carrello armati93.gif

Inviato da: magoz il Lunedì, 16-Ott-2017, 12:24
QUOTE (bgh @ Lunedì, 16-Ott-2017, 11:09)
Il primo volume, Marcel Labrume, è ordinabile (con il 10% di sconto e il corriere gratuito) sullo store di NPE! cool1.gif

Non ho resistito, e l'ho messo subito nel carrello armati93.gif

questo lo salto perché ho già i 2 vol. Milano Libri, ma rimango in fremente attesa per quelli che mi mancano o che non sono mai stati raccolti prima in volume.

A proposito, hanno già definito le prossime uscite? rolleyes.gif

Inviato da: bgh il Lunedì, 16-Ott-2017, 12:41
QUOTE (magoz @ Lunedì, 16-Ott-2017, 11:24)
QUOTE (bgh @ Lunedì, 16-Ott-2017, 11:09)
Il primo volume, Marcel Labrume, è ordinabile (con il 10% di sconto e il corriere gratuito) sullo store di NPE! cool1.gif

Non ho resistito, e l'ho messo subito nel carrello armati93.gif

questo lo salto perché ho già i 2 vol. Milano Libri, ma rimango in fremente attesa per quelli che mi mancano o che non sono mai stati raccolti prima in volume.

A proposito, hanno già definito le prossime uscite? rolleyes.gif

Una scaletta completa ancora non c'è (o almeno, non l'hanno rilasciata), ma hanno confermato che la prossima uscita sara' Titanic rolleyes.gif

Inviato da: magoz il Lunedì, 16-Ott-2017, 13:49
QUOTE (bgh @ Lunedì, 16-Ott-2017, 11:41)
QUOTE (magoz @ Lunedì, 16-Ott-2017, 11:24)
QUOTE (bgh @ Lunedì, 16-Ott-2017, 11:09)
Il primo volume, Marcel Labrume, è ordinabile (con il 10% di sconto e il corriere gratuito) sullo store di NPE! cool1.gif

Non ho resistito, e l'ho messo subito nel carrello armati93.gif

questo lo salto perché ho già i 2 vol. Milano Libri, ma rimango in fremente attesa per quelli che mi mancano o che non sono mai stati raccolti prima in volume.

A proposito, hanno già definito le prossime uscite? rolleyes.gif

Una scaletta completa ancora non c'è (o almeno, non l'hanno rilasciata), ma hanno confermato che la prossima uscita sara' Titanic rolleyes.gif

capito, rimarrò sintonizzato su questa discussione allora rolleyes.gif

P.S. e pure il prossimo si salta dunque tongue1.gif

Inviato da: salcomix il Mercoledì, 18-Ott-2017, 16:06
QUOTE (bgh @ Lunedì, 16-Ott-2017, 11:41)
QUOTE (magoz @ Lunedì, 16-Ott-2017, 11:24)
QUOTE (bgh @ Lunedì, 16-Ott-2017, 11:09)
Il primo volume, Marcel Labrume, è ordinabile (con il 10% di sconto e il corriere gratuito) sullo store di NPE! cool1.gif

Non ho resistito, e l'ho messo subito nel carrello armati93.gif

questo lo salto perché ho già i 2 vol. Milano Libri, ma rimango in fremente attesa per quelli che mi mancano o che non sono mai stati raccolti prima in volume.

A proposito, hanno già definito le prossime uscite? rolleyes.gif

Una scaletta completa ancora non c'è (o almeno, non l'hanno rilasciata), ma hanno confermato che la prossima uscita sara' Titanic rolleyes.gif

Salto anche io la prima uscita (ho i 2 volumi Milano Libri), così come salterò quelli pubblicati da Comma 22 (Petra Cherie, Air Mail, Dal Khyber al Thanganica) ... sempre che non li ristampino a colori ...

Spero in un integrale di Rosso Stenton ed uno di Johnny Focus ...

Inviato da: bgh il Mercoledì, 18-Ott-2017, 16:24
Pare che il secondo volume includerà anche come bonus, oltre a Titanic, una storia meno nota, disegnata da Micheluzzi e sceneggiata da Milani, ovvero La tragedia del Titanic rolleyes.gif

Inviato da: pierrebi il Mercoledì, 18-Ott-2017, 17:13
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 13-Apr-2017, 10:14)
per Linus e per Alter, dal 1975 al 1981, e mai raccolte in un integrale;
la Milano Libri nel 1980 ha editato un volume che contiene 9 racconti sui 14 pubblicati fino a quel momento (il quindicesimo è stato disegnato l'anno successivo);

Rorotuap ‘43 (Linus n.5 1976)*
Sacsahuaman, (Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Bois Brocelan 1909 (AlterAlter n.4 1979)*
Black & Tan 1920 (Warramunga, Edizioni Di, 2004)

*inediti in volume

... confermate che è Linus 5/76 e non AlterLinus?

Inviato da: dream-picker il Giovedì, 19-Ott-2017, 14:51
QUOTE (pierrebi @ Mercoledì, 18-Ott-2017, 17:13)
QUOTE (dream-picker @ Giovedì, 13-Apr-2017, 10:14)
per Linus e per Alter, dal 1975 al 1981, e mai raccolte in un integrale;
la Milano Libri nel 1980 ha editato un volume che contiene 9 racconti sui 14 pubblicati fino a quel momento (il quindicesimo è stato disegnato l'anno successivo);

Rorotuap ‘43 (Linus n.5 1976)*
Sacsahuaman, (Edizioni Milano Libri, Milano 1980)
Bois Brocelan 1909 (AlterAlter n.4 1979)*
Black & Tan 1920 (Warramunga, Edizioni Di, 2004)

*inediti in volume

... confermate che è Linus 5/76 e non AlterLinus?

non ho il Linus in questione, i dati li ho presi dalla cronologia del volume Black Velvet dedicato al Maestro, ma posso garantirti che non è in AlterLinus, avendo tutti gli AL

Inviato da: Il_Buon_Mario il Sabato, 21-Ott-2017, 00:34
QUOTE (bgh @ Mercoledì, 18-Ott-2017, 16:24)
Pare che il secondo volume includerà anche come bonus, oltre a Titanic, una storia meno nota, disegnata da Micheluzzi e sceneggiata da Milani, ovvero La tragedia del Titanic rolleyes.gif


è dalla bella serie Dal nostro inviato nel tempo di Milani per il corriere dei ragazzi 21vs.gif bel recupero cool1.gif

Inviato da: umbran il Lunedì, 06-Nov-2017, 11:07
Intanto Allagalla ha portato a Lucca il secondo volume di Capitan Erik
Con le storie disegnate da Micheluzzi.
Chissà se anche queste sono state rimaneggiate

Inviato da: LondonOrbital il Martedì, 07-Nov-2017, 21:29
Oh, comunque, nel 2017, con gente che vive attaccata al proprio "telefono", e con "telefoni"che vivono nelle mani dei loro proprietari solo perché ancora mancano loro le gambe, si può verificare che è.... divenuto sempre più difficile riprodurre a stampa tavole disegnate, A MANO, solo qualche decennio fa.

Io non ho assolutamente niente contro l'iniziativa di NPE di riportare in libreria gente come TOPPI_BATTAGLIA_MICHELUZZI (ovvero... i miei preferitii) ma quando guardo i volumi pubblicati mi viene voglia di piangere.

E' la fine di un'epoca.

Non si riescono più a stampare.... cry_.gif


Inviato da: pippone il Martedì, 07-Nov-2017, 21:44
QUOTE (LondonOrbital @ Martedì, 07-Nov-2017, 20:29)
Oh, comunque, nel 2017, con gente che vive attaccata al proprio "telefono", e con "telefoni"che vivono nelle mani dei loro proprietari solo perché ancora mancano loro le gambe, si può verificare che è.... divenuto sempre più difficile riprodurre a stampa tavole disegnate, A MANO, solo qualche decennio fa.

Io non ho assolutamente niente contro l'iniziativa di NPE di riportare in libreria gente come TOPPI_BATTAGLIA_MICHELUZZI (ovvero... i miei preferitii) ma quando guardo i volumi pubblicati mi viene voglia di piangere.

E' la fine di un'epoca.

Non si riescono più a stampare.... cry_.gif

mmmwa.gif
Potresti essere più preciso?
Di questo editore ho solo il volume di Sienkiewicz. Non ho visto gli altri...

Inviato da: bgh il Martedì, 07-Nov-2017, 22:20
Nel caso di Micheluzzi posso risponderti anch'io, visto che ho acquistato il (per ora unico) volume pubblicato: e ti rispondo che la resa di stampa di A la recherche du temps perdu è, purtroppo, tutt'altro che ottimale. Non pessima, per carità, e niente per cui fare drammi, ma le tavole sono un pochetto sgranate, sì.
Non mi pento dell'acquisto perché l'unico altro modo per leggermi integralmente questo Marcel Labrume (bellissimo!) sarebbe stato acquistare i costosi volumi Milano Libri, ma senz'altro non è un prodotto perfetto.

"Piangere" mi sembra però un'iperbole alquanto esagerata, così come mi sembra esagerato allargare il problema del libro di Micheluzzi anche alle altre due collane di quest'editore: perché Sharaz-De di Toppi e gli adattamenti di Poe e Maupassant di Battaglia sono stampati in modo che se non è perfetto, poco ci manca (gli altri loro volumi non li possiedo).

Inviato da: lenuvoleparlanti il Martedì, 07-Nov-2017, 22:53
QUOTE (bgh @ Martedì, 07-Nov-2017, 21:20)
Nel caso di Micheluzzi posso risponderti anch'io, visto che ho acquistato il (per ora unico) volume pubblicato: e ti rispondo che la resa di stampa di A la recherche du temps perdu è, purtroppo, tutt'altro che ottimale. Non pessima, per carità, e niente per cui fare drammi, ma le tavole sono un pochetto sgranate, sì.
Non mi pento dell'acquisto perché l'unico altro modo per leggermi integralmente questo Marcel Labrume (bellissimo!) sarebbe stato acquistare i costosi volumi Milano Libri, ma senz'altro non è un prodotto perfetto.

"Piangere" mi sembra però un'iperbole alquanto esagerata, così come mi sembra esagerato allargare il problema del libro di Micheluzzi anche alle altre due collane di quest'editore: perché Sharaz-De di Toppi e gli adattamenti di Poe e Maupassant di Battaglia sono stampati in modo che se non è perfetto, poco ci manca (gli altri loro volumi non li possiedo).

ohmy1.gif costosi quanto?
Scusa la mia curiosità mmmwa.gif ma quanto costano? (o meglio: possono costare?) i 2 volumi della Milano libri, in condizioni buone... non dico ottime huh1.gif

Inviato da: pippone il Martedì, 07-Nov-2017, 23:55
QUOTE (bgh @ Martedì, 07-Nov-2017, 21:20)
Nel caso di Micheluzzi posso risponderti anch'io, visto che ho acquistato il (per ora unico) volume pubblicato: e ti rispondo che la resa di stampa di A la recherche du temps perdu è, purtroppo, tutt'altro che ottimale. Non pessima, per carità, e niente per cui fare drammi, ma le tavole sono un pochetto sgranate, sì.
Non mi pento dell'acquisto perché l'unico altro modo per leggermi integralmente questo Marcel Labrume (bellissimo!) sarebbe stato acquistare i costosi volumi Milano Libri, ma senz'altro non è un prodotto perfetto.

"Piangere" mi sembra però un'iperbole alquanto esagerata, così come mi sembra esagerato allargare il problema del libro di Micheluzzi anche alle altre due collane di quest'editore: perché Sharaz-De di Toppi e gli adattamenti di Poe e Maupassant di Battaglia sono stampati in modo che se non è perfetto, poco ci manca (gli altri loro volumi non li possiedo).

OK, grazie. Quindi immagino la solita questione di: tavole originali fotografate e stampate a regola d'arte da una parte e scansioni di stampe di seconda mano dall'altra.
Credo sia inevitabile per le cose datate i cui originali sono dispersi (e magari le pellicole dei colori perse cry_.gif ).

Inviato da: bgh il Mercoledì, 08-Nov-2017, 00:06
Esatto, la prima parte del volume è stampata egregiamente.
In ogni caso, ribadisco: niente per cui tagliarsi le vene. Il volume è leggibilissimo(missimo), e i disegni di Micheluzzi sono lo stesso strepitosi.

QUOTE (lenuvoleparlanti @ Martedì, 07-Nov-2017, 21:53)
ohmy1.gif  costosi quanto?
Scusa la mia curiosità  mmmwa.gif  ma quanto costano? (o meglio: possono costare?) i 2 volumi della Milano libri, in condizioni buone... non dico ottime huh1.gif

Costosi non in senso assoluto, ma sicuramente più dei 16 euro che ho pagato per questo bel (ed elegante) cartonato di Nicola Pesce Editore.
Il primo della Milano Libri (che contiene la storia Marcel Labrume) su internet l'ho sempre visto a cifre altine (più di trenta euro), mentre il secondo (che contiene la storia A la recherche du temps perdu) attorno ai venti. Una cinquantina di euro in totale, quindi. Non una cifra fuori dal mondo, ma senz'altro molto più elevata rispetto a quella che chiede NPE. E scusa se è poco.

Tra l'altro i volumi Milano Libri non li ho nemmeno mai sfogliati di persona, quindi spenderei queste cifre senza nemmeno sapere che aspettarmi (per dire, anche in quelli la resa di stampa potrebbe non essere eccellente).

Inviato da: LondonOrbital il Mercoledì, 08-Nov-2017, 09:42
QUOTE (bgh @ Martedì, 07-Nov-2017, 23:06)
Tra l'altro i volumi Milano Libri non li ho nemmeno mai sfogliati di persona, quindi spenderei queste cifre senza nemmeno sapere che aspettarmi (per dire, anche in quelli la resa di stampa potrebbe non essere eccellente).

Ok, ho smesso di piangere. wink_old.gif
Anche io sono contento che fumetti meravigliosi tornino disponibili.

Però se non si è fatto un raffronto diretto tra le edizioni precedenti (milano libri nel caso di Marcel Labrume) e quella appena pubblicata, allora è difficile rendersi conto della effettiva differenza della qualità di stampa. Il confronto diretto vale più di mille parole...

Ogni singolo tratto di pennino di Micheluzzi deve essere visibile, e non apparire come un'unica macchia di nero... Inoltre i contorni delle figure sono nettissimi e non sfocati, come nell'edizione NPE.

Ribadisco che non ho niente da recriminare nei confronti dell'editore, che si è impegnato in collane molto curate e coraggiose nella loro ambizione, ma resta il rammarico per la difficoltà oggettiva di replicare la stampa di un bel volume edito qualche decennio fa. Poi io non sono esperto di restauro per cui non tento di capire i motivi tecnici.

Saluti a tutti, e buona lettura di queste fantastiche storie!

Inviato da: rimatt il Domenica, 12-Nov-2017, 00:19
Ho terminato da poco la lettura di Marcel Labrume e, se in complesso il volume è eccellente e il prezzo tutto sommato ragionevole, la qualità di stampa e la cura editoriale lasciano alquanto a desiderare. Entrambe le storie sono stampate "a retini" e non "al tratto", e l'effetto penalizza particolarmente la seconda (la prima è effettivamente migliore). Mancanza non a poco, per una storia in b/n e per un tratto nervoso e netto come quello di Micheluzzi. Da questo punto di vista, il recente Cosmo bonellide Mermoz (bellissimo, tra parentesi) è decisamente migliore.

Inoltre, ci sono due coppie di tavole scambiate: la 94 e la 95 e, probabilmente, anche la 100 e la 101 (anche se su quest'ultima ho qualche dubbio). Invertiti anche un paio di balloons, a p. 116 (quarta vignetta). Ecco, se si pensa a questi errori, invero piuttosto marchiani (leggendo la storia con un minimo d'attenzione è difficile non rendersene conto), allora i 20 euro sembrano decisamente troppi. dry.gif

Inviato da: salcomix il Domenica, 12-Nov-2017, 16:08
QUOTE (rimatt @ Sabato, 11-Nov-2017, 23:19)
Ho terminato da poco la lettura di Marcel Labrume e, se in complesso il volume è eccellente e il prezzo tutto sommato ragionevole, la qualità di stampa e la cura editoriale lasciano alquanto a desiderare. Entrambe le storie sono stampate "a retini" e non "al tratto", e l'effetto penalizza particolarmente la seconda (la prima è effettivamente migliore). Mancanza non a poco, per una storia in b/n e per un tratto nervoso e netto come quello di Micheluzzi. Da questo punto di vista, il recente Cosmo bonellide Mermoz (bellissimo, tra parentesi) è decisamente migliore.

Inoltre, ci sono due coppie di tavole scambiate: la 94 e la 95 e, probabilmente, anche la 100 e la 101 (anche se su quest'ultima ho qualche dubbio). Invertiti anche un paio di balloons, a p. 116 (quarta vignetta). Ecco, se si pensa a questi errori, invero piuttosto marchiani (leggendo la storia con un minimo d'attenzione è difficile non rendersene conto), allora i 20 euro sembrano decisamente troppi. dry.gif

Stavo quasi pensando i vendere i miei due volumi della Milano Libri, per poi comprare questa edizione, ma tutti questi commenti mi fanno decisamente desistere dal mio proposito ...

Inviato da: lenuvoleparlanti il Domenica, 12-Nov-2017, 19:10
QUOTE (salcomix @ Domenica, 12-Nov-2017, 15:08)
QUOTE (rimatt @ Sabato, 11-Nov-2017, 23:19)
Ho terminato da poco la lettura di Marcel Labrume e, se in complesso il volume è eccellente e il prezzo tutto sommato ragionevole, la qualità di stampa e la cura editoriale lasciano alquanto a desiderare. Entrambe le storie sono stampate "a retini" e non "al tratto", e l'effetto penalizza particolarmente la seconda (la prima è effettivamente migliore). Mancanza non a poco, per una storia in b/n e per un tratto nervoso e netto come quello di Micheluzzi. Da questo punto di vista, il recente Cosmo bonellide Mermoz (bellissimo, tra parentesi) è decisamente migliore.

Inoltre, ci sono due coppie di tavole scambiate: la 94 e la 95 e, probabilmente, anche la 100 e la 101 (anche se su quest'ultima ho qualche dubbio). Invertiti anche un paio di balloons, a p. 116 (quarta vignetta). Ecco, se si pensa a questi errori, invero piuttosto marchiani (leggendo la storia con un minimo d'attenzione è difficile non rendersene conto), allora i 20 euro sembrano decisamente troppi.  dry.gif

Stavo quasi pensando i vendere i miei due volumi della Milano Libri, per poi comprare questa edizione, ma tutti questi commenti mi fanno decisamente desistere dal mio proposito ...

ohmy1.gif Non farlo
Io i miei non li mollo dry.gif

Inviato da: bgh il Domenica, 12-Nov-2017, 19:17
Non ricordo durante la lettura di essere incorso nei problemi di cui parla Rimatt, ma forse ero semplicemente distratto. Ora non ho il volume sottomano per controllare.

In ogni caso, non è che qualcuno potrebbe fare delle foto alle pagine incriminate del secondo volume Milano Libri, per vedere se effettivamente là era diverso?

Inviato da: dream-picker il Domenica, 12-Nov-2017, 20:13
QUOTE (bgh @ Domenica, 12-Nov-2017, 19:17)
Non ricordo durante la lettura di essere incorso nei problemi di cui parla Rimatt, ma forse ero semplicemente distratto. Ora non ho il volume sottomano per controllare.

In ogni caso, non è che qualcuno potrebbe fare delle foto alle pagine incriminate del secondo volume Milano Libri, per vedere se effettivamente là era diverso?

le foto non riesco a farle ora, ma fidati è diverso.

non ho il volume NPE ma in un altro forum descrivono le pagine invertite dell'inseguimento; l'errore è inequivocabile e nel milano libri non c'è

Inviato da: absoluto il Domenica, 12-Nov-2017, 20:30
Cominciamo bene con l'integrale di Micheluzzi.

Tolto dalla whishlist...mi spiace ma quasi 20 cucuzze con tavole invertite due volte, non le spendo.

Inviato da: mimsim il Domenica, 12-Nov-2017, 20:35
spiace anche a me aver speso 20 euro

che fa NPE, sostituisce le copie o dobbiamo tenerci il volume così con le due tavole invertite ?

sembra tornare ai tempi di KP Mondadori con La Terra degli Eroi

Inviato da: tribale il Lunedì, 13-Nov-2017, 16:33
Sapete mica se le tavole invertite c'erano già nel tascabile lizard di qualche anno fa?

Inviato da: absoluto il Sabato, 06-Gen-2018, 19:34
QUOTE (mimsim @ November 12, 2017 07:35 pm)
spiace anche a me aver speso 20 euro

che fa NPE, sostituisce le copie o dobbiamo tenerci il volume così con le due tavole invertite ?

Ci sono novità a riguardo?

Pensano di sostituire i volumi con le tavole invertite? Faranno una nuova tiratura o l'errore resta e chi l'ha comprato se lo tiene così?

Io sarei stato un acquirente sicuro, ma un volume così non ci penso minimamente ad acquistarlo.


Inviato da: bgh il Sabato, 06-Gen-2018, 19:53
Non so perché, ma ho il sospetto che dobbiamo attaccarci 21vs.gif

QUOTE (tribale @ Lunedì, 13-Nov-2017, 15:33)
Sapete mica se le tavole invertite c'erano già nel tascabile lizard di qualche anno fa?

No, non c'erano. Ho controllato personalmente sulla copia che hanno nella mia biblioteca di paese.

E a proposito, Rimatt citava anche pagina 100 e 101 fra le possibili i inversioni, ma effettivamente sono nell'ordine giusto. Non dimentichiamoci che Marcel Labrume venne pubblicata a puntate, e pagina 100 ha il sapore del classico cliffhanger che viene poi spiegato nell'episodio successivo (mia teoria, comunque, visto che non so in che modo la storia fosse originariamente suddivisa).
E pure i due baloons sono corretti (possibile comunque un errore da parte di Micheluzzi stesso, visto che nei fatti Rimatt ha ragione, le battute avrebbero senso solo se scambiate).

Inviato da: Starshadow il Domenica, 07-Gen-2018, 03:24
Ma per il resto come procede la produzione Npe? È da un pezzo che non si vede più nulla fra le varie collane… mmmwa.gif

Inviato da: bgh il Domenica, 07-Gen-2018, 14:10
QUOTE (Starshadow @ Domenica, 07-Gen-2018, 02:24)
Ma per il resto come procede la produzione Npe? È da un pezzo che non si vede più nulla fra le varie collane…  mmmwa.gif

E' un pezzo che non si vede più nulla perché è un pezzo che non pubblicano più nulla. Perlomeno, delle collane sugli autori italiani: la NPE ha comunque un catalogo abbastanza nutrito, e le loro altre pubblicazioni sono andate avanti in questi mesi.
La collana su Battaglia è ferma da quest'estate, quella su Toppi addirittura da primavera (due soli volumi usciti), e quella su Micheluzzi è appena partita (non propriamente col botto, come si evince da questa discussione). E dovrebbero essere tutte bimestrali!

Il problema è sempre uno: che nonostante i loro altisonanti proclami, restano un editore piccolo piccolo, che va incontro a tutti i problemi degli editori piccoli piccoli.
Da quest'anno promettono di rispettare le scadenze, ma francamente non ci credo molto. Questo mese dovrebbero riprendere le collane su Toppi (con l'artbook Bestiario) e Battaglia (con L'uomo di New England); a febbraio dovrebbero pubblicare Titanic di Micheluzzi (in bianco e nero, e non con i bellissimi colori originali), che però sarebbe dovuto uscire a gennaio, se si voleva rispettare la bimestralità (e così anche questa collana ha accumulato un ritardo...); e a marzo, come se tutto ciò non bastasse, partirà pure la collana dedicata a De Luca, con Shakespeariana.

Credete che riusciranno a gestire tutto? Ai posteri l'ardua sentenza...

Inviato da: rimatt il Domenica, 07-Gen-2018, 17:54
QUOTE (bgh @ Sabato, 06-Gen-2018, 18:53)
E a proposito, Rimatt citava anche pagina 100 e 101 fra le possibili i inversioni, ma effettivamente sono nell'ordine giusto. Non dimentichiamoci che Marcel Labrume venne pubblicata a puntate, e pagina 100 ha il sapore del classico cliffhanger che viene poi spiegato nell'episodio successivo (mia teoria, comunque, visto che non so in che modo la storia fosse originariamente suddivisa).
E pure i due baloons sono corretti (possibile comunque un errore da parte di Micheluzzi stesso, visto che nei fatti Rimatt ha ragione, le battute avrebbero senso solo se scambiate).

Grazie per aver controllato, ci sta che sia effettivamente come dici tu. wink_old.gif

Inviato da: Starshadow il Lunedì, 08-Gen-2018, 03:13
QUOTE (bgh @ Domenica, 07-Gen-2018, 13:10)
QUOTE (Starshadow @ Domenica, 07-Gen-2018, 02:24)
Ma per il resto come procede la produzione Npe? È da un pezzo che non si vede più nulla fra le varie collane…  mmmwa.gif

E' un pezzo che non si vede più nulla perché è un pezzo che non pubblicano più nulla. Perlomeno, delle collane sugli autori italiani: la NPE ha comunque un catalogo abbastanza nutrito, e le loro altre pubblicazioni sono andate avanti in questi mesi.
La collana su Battaglia è ferma da quest'estate, quella su Toppi addirittura da primavera (due soli volumi usciti), e quella su Micheluzzi è appena partita (non propriamente col botto, come si evince da questa discussione). E dovrebbero essere tutte bimestrali!

Il problema è sempre uno: che nonostante i loro altisonanti proclami, restano un editore piccolo piccolo, che va incontro a tutti i problemi degli editori piccoli piccoli.
Da quest'anno promettono di rispettare le scadenze, ma francamente non ci credo molto. Questo mese dovrebbero riprendere le collane su Toppi (con l'artbook Bestiario) e Battaglia (con L'uomo di New England); a febbraio dovrebbero pubblicare Titanic di Micheluzzi (in bianco e nero, e non con i bellissimi colori originali), che però sarebbe dovuto uscire a gennaio, se si voleva rispettare la bimestralità (e così anche questa collana ha accumulato un ritardo...); e a marzo, come se tutto ciò non bastasse, partirà pure la collana dedicata a De Luca, con Shakespeariana.

Credete che riusciranno a gestire tutto? Ai posteri l'ardua sentenza...

Sì mi riferivo alle collane dei maestri italiani e ti ringrazio per l'aggiornamento…
Per carità il portafoglio ringrazia, ma simili perle farebbe piacere leggerle e conservarle... 21vs.gif

Inviato da: lenuvoleparlanti il Lunedì, 08-Gen-2018, 09:21
QUOTE (Starshadow @ Lunedì, 08-Gen-2018, 02:13)
QUOTE (bgh @ Domenica, 07-Gen-2018, 13:10)
QUOTE (Starshadow @ Domenica, 07-Gen-2018, 02:24)
Ma per il resto come procede la produzione Npe? È da un pezzo che non si vede più nulla fra le varie collane…  mmmwa.gif

E' un pezzo che non si vede più nulla perché è un pezzo che non pubblicano più nulla. Perlomeno, delle collane sugli autori italiani: la NPE ha comunque un catalogo abbastanza nutrito, e le loro altre pubblicazioni sono andate avanti in questi mesi.
La collana su Battaglia è ferma da quest'estate, quella su Toppi addirittura da primavera (due soli volumi usciti), e quella su Micheluzzi è appena partita (non propriamente col botto, come si evince da questa discussione). E dovrebbero essere tutte bimestrali!

Il problema è sempre uno: che nonostante i loro altisonanti proclami, restano un editore piccolo piccolo, che va incontro a tutti i problemi degli editori piccoli piccoli.
Da quest'anno promettono di rispettare le scadenze, ma francamente non ci credo molto. Questo mese dovrebbero riprendere le collane su Toppi (con l'artbook Bestiario) e Battaglia (con L'uomo di New England); a febbraio dovrebbero pubblicare Titanic di Micheluzzi (in bianco e nero, e non con i bellissimi colori originali), che però sarebbe dovuto uscire a gennaio, se si voleva rispettare la bimestralità (e così anche questa collana ha accumulato un ritardo...); e a marzo, come se tutto ciò non bastasse, partirà pure la collana dedicata a De Luca, con Shakespeariana.

Credete che riusciranno a gestire tutto? Ai posteri l'ardua sentenza...

Sì mi riferivo alle collane dei maestri italiani e ti ringrazio per l'aggiornamento…
Per carità il portafoglio ringrazia, ma simili perle farebbe piacere leggerle e conservarle... 21vs.gif

rolleyes.gif Ma sono quasi tutti recuperabili (parlo delle vecchie edizioni) in fiere, negozi, ecc. sia Battaglia, sia De Luca e soprattutto Micheluzzi...il suo Titanic a colori lo vendevano a 5 eurelli a Reggio e a colori dry.gif .... io lo ho già altrimenti me lo accattavo wink_old.gif

Inviato da: LondonOrbital il Lunedì, 08-Gen-2018, 18:33
Io ero principalmente interessato agli inediti (intesi come inediti assoluti, inediti in volume, inediti in Italia, ecc.) ma sembrano non arrivare mai.

Con cadenze lentissime pubblicano sempre le storie più famose, che molti collezionisti e appassionati posseggono già (anche in edizioni migliori).
Ma perché non cominciano a pubblicare qualcosa di succulento?

Faccio per dire, anche De Luca comincia con il ciclo di Shakespeare che ho già in 2 differenti edizioni (purtroppo non quella dei sempreverdi...).

Comunque io me ne faccio una ragione e consiglio a tutti il bellissimo Capitan Erik pubblicato da Allagalla! laugh2.gif

Inviato da: dream-picker il Lunedì, 08-Gen-2018, 20:04
QUOTE (LondonOrbital @ Lunedì, 08-Gen-2018, 18:33)


Comunque io me ne faccio una ragione e consiglio a tutti il bellissimo Capitan Erik pubblicato da Allagalla! laugh2.gif

già in wishlist, al prossimo ordine lo prendo.

riguardo alla scaletta NPE... temo che ci siano degli accordi vincolanti con la Mosquito sad1.gif

Inviato da: bgh il Lunedì, 08-Gen-2018, 23:04
Temo anche io che sia così. Per fortuna la Mosquito non ha mai pubblicato nulla di De Luca, quindi possiamo sperare che quella collana sia nata di loro spontanea iniziative, e che quindi avranno maggiore libertà nella scelta della scaletta e degli impianti.

Inviato da: Starshadow il Martedì, 09-Gen-2018, 02:00
QUOTE (lenuvoleparlanti @ Lunedì, 08-Gen-2018, 08:21)
QUOTE (Starshadow @ Lunedì, 08-Gen-2018, 02:13)
QUOTE (bgh @ Domenica, 07-Gen-2018, 13:10)
QUOTE (Starshadow @ Domenica, 07-Gen-2018, 02:24)
Ma per il resto come procede la produzione Npe? È da un pezzo che non si vede più nulla fra le varie collane…  mmmwa.gif

E' un pezzo che non si vede più nulla perché è un pezzo che non pubblicano più nulla. Perlomeno, delle collane sugli autori italiani: la NPE ha comunque un catalogo abbastanza nutrito, e le loro altre pubblicazioni sono andate avanti in questi mesi.
La collana su Battaglia è ferma da quest'estate, quella su Toppi addirittura da primavera (due soli volumi usciti), e quella su Micheluzzi è appena partita (non propriamente col botto, come si evince da questa discussione). E dovrebbero essere tutte bimestrali!

Il problema è sempre uno: che nonostante i loro altisonanti proclami, restano un editore piccolo piccolo, che va incontro a tutti i problemi degli editori piccoli piccoli.
Da quest'anno promettono di rispettare le scadenze, ma francamente non ci credo molto. Questo mese dovrebbero riprendere le collane su Toppi (con l'artbook Bestiario) e Battaglia (con L'uomo di New England); a febbraio dovrebbero pubblicare Titanic di Micheluzzi (in bianco e nero, e non con i bellissimi colori originali), che però sarebbe dovuto uscire a gennaio, se si voleva rispettare la bimestralità (e così anche questa collana ha accumulato un ritardo...); e a marzo, come se tutto ciò non bastasse, partirà pure la collana dedicata a De Luca, con Shakespeariana.

Credete che riusciranno a gestire tutto? Ai posteri l'ardua sentenza...

Sì mi riferivo alle collane dei maestri italiani e ti ringrazio per l'aggiornamento…
Per carità il portafoglio ringrazia, ma simili perle farebbe piacere leggerle e conservarle... 21vs.gif

rolleyes.gif Ma sono quasi tutti recuperabili (parlo delle vecchie edizioni) in fiere, negozi, ecc. sia Battaglia, sia De Luca e soprattutto Micheluzzi...il suo Titanic a colori lo vendevano a 5 eurelli a Reggio e a colori dry.gif .... io lo ho già altrimenti me lo accattavo wink_old.gif

Ma all new all different fa più figo! tongue1.gif


(purché esente da difetti, dannazione!)

Inviato da: Starshadow il Martedì, 09-Gen-2018, 03:04
A proposito, quali erano stati i volumi annunciati come prossime pubblicazioni nella collana dedicata a Micheluzzi?

Inviato da: lenuvoleparlanti il Martedì, 09-Gen-2018, 20:36
dribble.gif Io aspetto Molly Manderling...che 2 o 3 anni fa mi è sfuggita di un soffio a 30 euro... parlo della Ivaldi cry_.gif

Inviato da: bgh il Martedì, 09-Gen-2018, 21:45
QUOTE (Starshadow @ Martedì, 09-Gen-2018, 02:04)
A proposito, quali erano stati i volumi annunciati come prossime pubblicazioni nella collana dedicata a Micheluzzi?

Questa tecnicamente è la lista che si trova al fondo del volume contenente Marcel Labrume...
(click to show/hide)

Il "tecnicamente" è d'obbligo, visto che molte cose non tornano, e pare essere stata stilata senza alcun criterio: per esempio, Il pilota che morì due volte è una storiella di 12 tavole (il primissimo lavoro di Micheluzzi, con testi di Milani), e francamente dubito che vogliano fare un volume di dodici pagine. Ancora, L'idolo africano è una storia di Capitan Erik... del quale però viene annunciato contemporaneamente l'integrale! Oppure, che senso ha pubblicare gli integrali di Capitan Erik e Petra Cherie, e non di Rosso Stenton (che è stato invece "smembrato" in quattro uscite)? Anche e soprattutto perché, tra l'altro, necessiterebbe di un volume dalla foliazione di gran lunga minore rispetto agli altri due.
Anche se dietro quest'ultima scelta sospetto vi sia, ancora una volta, lo zampino della Mosquito.

Meglio quindi prenderla con le pinze...

Inviato da: Starshadow il Mercoledì, 10-Gen-2018, 03:47
Ti ringrazio ancora calorosamente bgh!
Ma qualcuno ha provato a chiedere magari su Facebook i criteri adottati per la selezione? E… Non è che magari il trattino sta ad indicare che due opere saranno raccolte insieme nello stesso volume (è una follia, ma non si sa mai…)? E… da ultimo, sarebbe anche l'ipotetico ordine di pubblicazione o è casuale?

(Scusa le tante domande ma vedo che sei sempre informatissimo hands80.gif )

Inviato da: LondonOrbital il Mercoledì, 10-Gen-2018, 10:51
Fermo restando che l'elenco pubblicato in fondo al primo e unico volume pubblicato è poco (per niente!) comprensibile, propendo per la teoria che, in caso di volumi con un'antologia di storie brevi, il titolo del volume sarà scelto tra uno dei titoli.
Lo stesso è stato fatto con il volume LOVECRAFT di Battaglia, che conteneva anche storie non inerenti il mondo narrativo dello scrittore di Providence.

Risalta, dai titoli pubblicati, che si ha intenzione di attingere a materiali provenienti da diversi fonti editoriali: Corriere dei Ragazzi, dal Giornalino, Isola trovata, ecc.

Manca a mio avviso un piano editoriale ben delineato e non random. Di fatto anche se ci fosse, tutto dipenderà dalla capacità della casa editrice di proseguire nelle pubblicazioni a fronte di riscontri di vendita positivi. Di fatto è del tutto inutile annunciare il 20esimo titolo quando se ne è pubblicato solo 1...


Inviato da: bgh il Mercoledì, 10-Gen-2018, 11:59
QUOTE (Starshadow @ Mercoledì, 10-Gen-2018, 02:47)
Ti ringrazio ancora calorosamente bgh!
Ma qualcuno ha provato a chiedere magari su Facebook i criteri adottati per la selezione? E… Non è che magari il trattino sta ad indicare che due opere saranno raccolte insieme nello stesso volume (è una follia, ma non si sa mai…)? E… da ultimo, sarebbe anche l'ipotetico ordine di pubblicazione o è casuale?

(Scusa le tante domande ma vedo che sei sempre informatissimo hands80.gif )

Una scaletta ben delineata non c'è, annunciano di volta in volta l'uscita successiva.
Per il momento quell'elenco parrebbe essere rispettato, visto che il prossimo volume è Titanic.

QUOTE (LondonOrbital @ Mercoledì, 10-Gen-2018, 09:51)
Fermo restando che l'elenco pubblicato in fondo al primo e unico volume pubblicato è poco (per niente!) comprensibile, propendo per la teoria che, in caso di volumi con un'antologia di storie brevi, il titolo del volume sarà scelto tra uno dei titoli.
Lo stesso è stato fatto con il volume LOVECRAFT di Battaglia, che conteneva anche storie non inerenti il mondo narrativo dello scrittore di Providence.

Vero, non ci avevo pensato.

QUOTE
Risalta, dai titoli pubblicati, che si ha intenzione di attingere a materiali provenienti da diversi fonti editoriali: Corriere dei Ragazzi, dal Giornalino, Isola trovata, ecc.

La loro intenzione (tra il dire e il fare...) è di pubblicare l'opera omnia di Micheluzzi, quindi è ovvio che attingano da più fonti.

QUOTE
Manca a mio avviso un piano editoriale ben delineato e non random. Di fatto anche se ci fosse, tutto dipenderà dalla capacità della casa editrice di proseguire nelle pubblicazioni a fronte di riscontri di vendita positivi. Di fatto è del tutto inutile annunciare il 20esimo titolo quando se ne è pubblicato solo 1...

21vs.gif

Poi, ripeto, parliamo di un editore molto piccolo. Però bisogna strutturarli un minimo, questi progetti.
O non li studi, però poi non ti lanci in proclami altisonanti (mamma mia, la spocchia dei loro post su Facebook!), eh.

E l'altro problema è, come detto, che hanno acquistato i diritti (e penso pure gli impianti) dalla casa editrice francese Mosquito, che - come la stessa NPE ha ammesso - ha dettato loro tutta una serie di imposizioni, prima fra tutte la scaletta dei volumi iniziali.
Purtroppo in Francia hanno come tutti ben sappiamo una concezione diversa del fumetto, e i volumi della Mosquito sono tutti molto piccoli, per quanto riguarda la foliazione. In Italia sarebbe l'ideale pubblicare dei balenotteri per attirare più clienti, e per dare una sforbiciata alle tempistiche di pubblicazione, che sono sempre eterne... ma la cosa, per l'appunto, non si può fare.
Mah, la vedo dura.

Inviato da: LondonOrbital il Mercoledì, 10-Gen-2018, 14:38
Ah, ho capito, le edizioni Mosquito che ho consultato in una fumetteria francese erano tutte versioni in bianco e nero di storie realizzate a colori (Siberia, Titanic, quelle che ho potuto sfogliare).

Sicuro che Micheluzzi è un maestro del bianco e nero, ma la sparizione dei colori laddove oiriginariamente presenti la sento come una mancanza...

Inviato da: bgh il Mercoledì, 10-Gen-2018, 14:40
E infatti Titanic - il prossimo volume, in uscita fra gennaio e febbraio -sarà in bianco e nero.
Su Facebook hanno scritto che la scelta è dettata dal fatto che i colori vennero "imposti" a Micheluzzi, ma francamente sono così belli e curati che mi pare assurdo, e penso sia solo una scusa.

Inviato da: Steve Rizzo il Mercoledì, 10-Gen-2018, 20:50
Ma il Capitan Erik di Allagalla appena pubblicato è integrale? Come mai l'ha annunciato anche NPE?

Inviato da: Luca2 il Mercoledì, 10-Gen-2018, 21:14
QUOTE (Steve Rizzo @ Mercoledì, 10-Gen-2018, 19:50)
Ma il Capitan Erik di Allagalla appena pubblicato è integrale? Come mai l'ha annunciato anche NPE?

Se non sbaglio Allagalla dovrebbe pubblicare ancora un volume, terzo e ultimo di tutta la collana e secondo disegnato da Micheluzzi (il primo era di Giovannini).

Inviato da: giogad il Mercoledì, 10-Gen-2018, 21:50
Micheluzzi ha disegnato 536 pagine di Capitan Erik su Il giornalino; per completare la serie saranno perciò necessari altri due volumi, come del resto annunciato dall'editore. Aggiungo che personalmente preferisco le storie a colori, come pubblicate originariamente.

Inviato da: LondonOrbital il Mercoledì, 10-Gen-2018, 22:58
Ho letto il volume CAPITAN ERIK - DIAMANTI pochi giorni fa per cui la memoria è affidabile. E' una edizione molto curata che contiene anche un'interessante intevista a Nizzi sulla collaborazione con Micheluzzi e sul passaggio di pennino da Giovannini.

Vero verissimo che Capitan Erik era a colori e questa versione è in bn, ma a parte che i disegni sono molto belli nel contrasto tra neri pieni e bianchi, poi credo che per avere questa serie a colori sia indispensabile procurarsi tutti gli albi del Giornalino e, francamente, mi sembra un'impresa titanica.
Posseggo solo gli ultimi episodi della serie e devo dire che i colori erano veramente suggestivi.

In apertura di volume è annunciata la prosecuzioni in altri 2 volumi. Speriamo in tempi ragionevoli.

Storie molto lineari, avventurose, belle, ovviamente meno impegnate rispetto a quelle che Micheluzzi produrrà di suo pugno.

Inviato da: Starshadow il Giovedì, 11-Gen-2018, 02:42
QUOTE (LondonOrbital @ Mercoledì, 10-Gen-2018, 21:58)
Ho letto il volume CAPITAN ERIK - DIAMANTI pochi giorni fa per cui la memoria è affidabile. E' una edizione molto curata che contiene anche un'interessante intevista a Nizzi sulla collaborazione con Micheluzzi e sul passaggio di pennino da Giovannini.

Vero verissimo che Capitan Erik era a colori e questa versione è in bn, ma a parte che i disegni sono molto belli nel contrasto tra neri pieni e bianchi, poi credo che per avere questa serie a colori sia indispensabile procurarsi tutti gli albi del Giornalino e, francamente, mi sembra un'impresa titanica.
Posseggo solo gli ultimi episodi della serie e devo dire che i colori erano veramente suggestivi.

In apertura di volume è annunciata la prosecuzioni in altri 2 volumi. Speriamo in tempi ragionevoli.

Storie molto lineari, avventurose, belle, ovviamente meno impegnate rispetto a quelle che Micheluzzi produrrà di suo pugno.

Grazie a te e a bgh...
Tanto per sapere il volume allagalla è numerato in costa?

Inviato da: LondonOrbital il Venerdì, 12-Gen-2018, 13:20
QUOTE (Starshadow @ Giovedì, 11-Gen-2018, 01:42)
QUOTE (LondonOrbital @ Mercoledì, 10-Gen-2018, 21:58)
Ho letto il volume CAPITAN ERIK - DIAMANTI pochi giorni fa per cui la memoria è affidabile. E' una edizione molto curata che contiene anche un'interessante intevista a Nizzi sulla collaborazione con Micheluzzi e sul passaggio di pennino da Giovannini.

Vero verissimo che Capitan Erik era a colori e questa versione è in bn, ma a parte che i disegni sono molto belli nel contrasto tra neri pieni e bianchi, poi credo che per avere questa serie a colori sia  indispensabile procurarsi tutti gli albi del Giornalino e, francamente, mi sembra un'impresa titanica.
Posseggo solo gli ultimi episodi della serie e devo dire che i colori erano veramente suggestivi.

In apertura di volume è annunciata la prosecuzioni in altri 2 volumi. Speriamo in tempi ragionevoli.

Storie molto lineari, avventurose, belle, ovviamente meno impegnate rispetto a quelle che Micheluzzi produrrà di suo pugno.

Grazie a te e a bgh...
Tanto per sapere il volume allagalla è numerato in costa?

Beh, se sei interessato alle coste dei volumi, con me hai trovato pane per i tuoi denti... biggrin1.gif

il volume riporta il numero 2 in quanto segue la precedente raccolta, tutta disegnata da Giovannini.
Il primo librone era celeste, questo è blu: collocati l'uno accanto all'altro rievocano il tema acquatico presente nella serie.

Inviato da: Starshadow il Sabato, 13-Gen-2018, 02:54
QUOTE (LondonOrbital @ Venerdì, 12-Gen-2018, 12:20)
QUOTE (Starshadow @ Giovedì, 11-Gen-2018, 01:42)
QUOTE (LondonOrbital @ Mercoledì, 10-Gen-2018, 21:58)
Ho letto il volume CAPITAN ERIK - DIAMANTI pochi giorni fa per cui la memoria è affidabile. E' una edizione molto curata che contiene anche un'interessante intevista a Nizzi sulla collaborazione con Micheluzzi e sul passaggio di pennino da Giovannini.

Vero verissimo che Capitan Erik era a colori e questa versione è in bn, ma a parte che i disegni sono molto belli nel contrasto tra neri pieni e bianchi, poi credo che per avere questa serie a colori sia  indispensabile procurarsi tutti gli albi del Giornalino e, francamente, mi sembra un'impresa titanica.
Posseggo solo gli ultimi episodi della serie e devo dire che i colori erano veramente suggestivi.

In apertura di volume è annunciata la prosecuzioni in altri 2 volumi. Speriamo in tempi ragionevoli.

Storie molto lineari, avventurose, belle, ovviamente meno impegnate rispetto a quelle che Micheluzzi produrrà di suo pugno.

Grazie a te e a bgh...
Tanto per sapere il volume allagalla è numerato in costa?

Beh, se sei interessato alle coste dei volumi, con me hai trovato pane per i tuoi denti... biggrin1.gif

il volume riporta il numero 2 in quanto segue la precedente raccolta, tutta disegnata da Giovannini.
Il primo librone era celeste, questo è blu: collocati l'uno accanto all'altro rievocano il tema acquatico presente nella serie.

Ti ringrazio per la risposta! rolleyes.gif
Ma sei serio o mi prendi per i… fondelli?? laugh2.gif
Beh chiaramente privilegio il contenuto, ma essendo anche abbastanza integralista quel due è un pugno in un occhio cry_.gif

Inviato da: dream-picker il Sabato, 13-Gen-2018, 15:20
QUOTE (Starshadow @ Sabato, 13-Gen-2018, 02:54)
QUOTE (LondonOrbital @ Venerdì, 12-Gen-2018, 12:20)
QUOTE (Starshadow @ Giovedì, 11-Gen-2018, 01:42)
QUOTE (LondonOrbital @ Mercoledì, 10-Gen-2018, 21:58)
Ho letto il volume CAPITAN ERIK - DIAMANTI pochi giorni fa per cui la memoria è affidabile. E' una edizione molto curata che contiene anche un'interessante intevista a Nizzi sulla collaborazione con Micheluzzi e sul passaggio di pennino da Giovannini.

Vero verissimo che Capitan Erik era a colori e questa versione è in bn, ma a parte che i disegni sono molto belli nel contrasto tra neri pieni e bianchi, poi credo che per avere questa serie a colori sia  indispensabile procurarsi tutti gli albi del Giornalino e, francamente, mi sembra un'impresa titanica.
Posseggo solo gli ultimi episodi della serie e devo dire che i colori erano veramente suggestivi.

In apertura di volume è annunciata la prosecuzioni in altri 2 volumi. Speriamo in tempi ragionevoli.

Storie molto lineari, avventurose, belle, ovviamente meno impegnate rispetto a quelle che Micheluzzi produrrà di suo pugno.

Grazie a te e a bgh...
Tanto per sapere il volume allagalla è numerato in costa?

Beh, se sei interessato alle coste dei volumi, con me hai trovato pane per i tuoi denti... biggrin1.gif

il volume riporta il numero 2 in quanto segue la precedente raccolta, tutta disegnata da Giovannini.
Il primo librone era celeste, questo è blu: collocati l'uno accanto all'altro rievocano il tema acquatico presente nella serie.

Ti ringrazio per la risposta! rolleyes.gif
Ma sei serio o mi prendi per i… fondelli?? laugh2.gif
Beh chiaramente privilegio il contenuto, ma essendo anche abbastanza integralista quel due è un pugno in un occhio cry_.gif

non per chi ha l'altro volume con l'1 cool1.gif

d'altra parte nasce come collana di Capitan Erik

Inviato da: Starshadow il Domenica, 14-Gen-2018, 03:47
QUOTE (dream-picker @ Sabato, 13-Gen-2018, 14:20)
QUOTE (Starshadow @ Sabato, 13-Gen-2018, 02:54)
QUOTE (LondonOrbital @ Venerdì, 12-Gen-2018, 12:20)
QUOTE (Starshadow @ Giovedì, 11-Gen-2018, 01:42)
QUOTE (LondonOrbital @ Mercoledì, 10-Gen-2018, 21:58)
Ho letto il volume CAPITAN ERIK - DIAMANTI pochi giorni fa per cui la memoria è affidabile. E' una edizione molto curata che contiene anche un'interessante intevista a Nizzi sulla collaborazione con Micheluzzi e sul passaggio di pennino da Giovannini.

Vero verissimo che Capitan Erik era a colori e questa versione è in bn, ma a parte che i disegni sono molto belli nel contrasto tra neri pieni e bianchi, poi credo che per avere questa serie a colori sia  indispensabile procurarsi tutti gli albi del Giornalino e, francamente, mi sembra un'impresa titanica.
Posseggo solo gli ultimi episodi della serie e devo dire che i colori erano veramente suggestivi.

In apertura di volume è annunciata la prosecuzioni in altri 2 volumi. Speriamo in tempi ragionevoli.

Storie molto lineari, avventurose, belle, ovviamente meno impegnate rispetto a quelle che Micheluzzi produrrà di suo pugno.

Grazie a te e a bgh...
Tanto per sapere il volume allagalla è numerato in costa?

Beh, se sei interessato alle coste dei volumi, con me hai trovato pane per i tuoi denti... biggrin1.gif

il volume riporta il numero 2 in quanto segue la precedente raccolta, tutta disegnata da Giovannini.
Il primo librone era celeste, questo è blu: collocati l'uno accanto all'altro rievocano il tema acquatico presente nella serie.

Ti ringrazio per la risposta! rolleyes.gif
Ma sei serio o mi prendi per i… fondelli?? laugh2.gif
Beh chiaramente privilegio il contenuto, ma essendo anche abbastanza integralista quel due è un pugno in un occhio cry_.gif

non per chi ha l'altro volume con l'1 cool1.gif

d'altra parte nasce come collana di Capitan Erik

Certo certo ma io seguo capitan Micheluzzi... armati93.gif

Inviato da: LondonOrbital il Lunedì, 15-Gen-2018, 10:59
QUOTE (Starshadow @ Domenica, 14-Gen-2018, 02:47)
QUOTE (dream-picker @ Sabato, 13-Gen-2018, 14:20)
QUOTE (Starshadow @ Sabato, 13-Gen-2018, 02:54)
QUOTE (LondonOrbital @ Venerdì, 12-Gen-2018, 12:20)
QUOTE (Starshadow @ Giovedì, 11-Gen-2018, 01:42)
QUOTE (LondonOrbital @ Mercoledì, 10-Gen-2018, 21:58)
Ho letto il volume CAPITAN ERIK - DIAMANTI pochi giorni fa per cui la memoria è affidabile. E' una edizione molto curata che contiene anche un'interessante intevista a Nizzi sulla collaborazione con Micheluzzi e sul passaggio di pennino da Giovannini.

Vero verissimo che Capitan Erik era a colori e questa versione è in bn, ma a parte che i disegni sono molto belli nel contrasto tra neri pieni e bianchi, poi credo che per avere questa serie a colori sia  indispensabile procurarsi tutti gli albi del Giornalino e, francamente, mi sembra un'impresa titanica.
Posseggo solo gli ultimi episodi della serie e devo dire che i colori erano veramente suggestivi.

In apertura di volume è annunciata la prosecuzioni in altri 2 volumi. Speriamo in tempi ragionevoli.

Storie molto lineari, avventurose, belle, ovviamente meno impegnate rispetto a quelle che Micheluzzi produrrà di suo pugno.

Grazie a te e a bgh...
Tanto per sapere il volume allagalla è numerato in costa?

Beh, se sei interessato alle coste dei volumi, con me hai trovato pane per i tuoi denti... biggrin1.gif

il volume riporta il numero 2 in quanto segue la precedente raccolta, tutta disegnata da Giovannini.
Il primo librone era celeste, questo è blu: collocati l'uno accanto all'altro rievocano il tema acquatico presente nella serie.

Ti ringrazio per la risposta! rolleyes.gif
Ma sei serio o mi prendi per i… fondelli?? laugh2.gif
Beh chiaramente privilegio il contenuto, ma essendo anche abbastanza integralista quel due è un pugno in un occhio cry_.gif

non per chi ha l'altro volume con l'1 cool1.gif

d'altra parte nasce come collana di Capitan Erik

Certo certo ma io seguo capitan Micheluzzi... armati93.gif

Starshadow, figurati se mi permetterei di "prendere per i fondelli" utenti con i quali è così piacevole dialogare. Ho solo scritto quello che penso.

Condivido l'interesse esclusivo per Micheluzzi... il Capitan Erik di Giovannini è tutta un'altra cosa (più in sintonia con lo stile tipico del Giornalino di quegli anni e con trovate comiche piuttosto puerili). L'ho acquistato come preludio a ciò che maggiormente mi interessava, perché era utile conoscere le caratteristiche dei membri dell'equipaggio e per dare il mio contributo affinché l'editore continui le pubblicazioni.

Non vi fate scoraggiare da un semplice numerino in costa, suvvia!

Inviato da: Starshadow il Martedì, 16-Gen-2018, 02:34
gang_cheers.gif

No, "io credo in NPE" (semi-Cit.) biggrin1.gif

Inviato da: dream-picker il Martedì, 16-Gen-2018, 13:56
QUOTE (Starshadow @ Martedì, 16-Gen-2018, 02:34)
gang_cheers.gif

No, "io credo in NPE" (semi-Cit.) biggrin1.gif

in tal caso io invece credo che non leggerai mai il Capitan Erik di Micheluzzi laugh2.gif

finora la Mosquito ha pubblicato un solo volume di 64 tavole, L'idolo africano (14 eur), per cui dovresti sperare che Mosquito prosegua con altri 7 volumi e che NPE arrivi a tradurli tutti...e ammesso che ciò avvenisse spenderesti più soldi che fare l'integrale Allagalla comprensivo del volume di Giovannini per placare la sindrome del numero mancante (detto senza voler perculare, anchio ne soffro in generale)

Inviato da: tribale il Martedì, 16-Gen-2018, 16:22
Il volume Allagalla è stupendo. Stanno facendo un grande lavoro di restauro delle tavole, prese dalla rivista.
Se la NPE lo ripubblicherà, penso userà i loro materiali, quindi aspetteranno comunque che ne completino la pubblicazione.

Inviato da: Starshadow il Mercoledì, 17-Gen-2018, 03:33
Vabbè ragazzi mi state mettendo con le spalle al muro! giveup.gif

Inviato da: dream-picker il Mercoledì, 17-Gen-2018, 13:41
QUOTE (Starshadow @ Mercoledì, 17-Gen-2018, 03:33)
Vabbè ragazzi mi state mettendo con le spalle al muro! giveup.gif

un giorno ci ringrazierai dell'acquisto 21vs.gif

Inviato da: Starshadow il Giovedì, 18-Gen-2018, 02:44
QUOTE (dream-picker @ Mercoledì, 17-Gen-2018, 12:41)
QUOTE (Starshadow @ Mercoledì, 17-Gen-2018, 03:33)
Vabbè ragazzi mi state mettendo con le spalle al muro! giveup.gif

un giorno ci ringrazierai dell'acquisto 21vs.gif

Nel 2032 quando la NPE arriverà a pubblicarlo mi ricorderò di queste parole… rolleyes.gif

Inviato da: marco il Giovedì, 18-Gen-2018, 14:03
QUOTE (salcomix @ Domenica, 12-Nov-2017, 16:08)
QUOTE (rimatt @ Sabato, 11-Nov-2017, 23:19)
Ho terminato da poco la lettura di Marcel Labrume e, se in complesso il volume è eccellente e il prezzo tutto sommato ragionevole, la qualità di stampa e la cura editoriale lasciano alquanto a desiderare. Entrambe le storie sono stampate "a retini" e non "al tratto", e l'effetto penalizza particolarmente la seconda (la prima è effettivamente migliore). Mancanza non a poco, per una storia in b/n e per un tratto nervoso e netto come quello di Micheluzzi. Da questo punto di vista, il recente Cosmo bonellide Mermoz (bellissimo, tra parentesi) è decisamente migliore.

Inoltre, ci sono due coppie di tavole scambiate: la 94 e la 95 e, probabilmente, anche la 100 e la 101 (anche se su quest'ultima ho qualche dubbio). Invertiti anche un paio di balloons, a p. 116 (quarta vignetta). Ecco, se si pensa a questi errori, invero piuttosto marchiani (leggendo la storia con un minimo d'attenzione è difficile non rendersene conto), allora i 20 euro sembrano decisamente troppi.  dry.gif

Stavo quasi pensando i vendere i miei due volumi della Milano Libri, per poi comprare questa edizione, ma tutti questi commenti mi fanno decisamente desistere dal mio proposito ...

Non farlo....il commento precedente è stato troppo generoso purtroppo...il volume, sfogliato con molta attenzione alla Nuvola di Roma più di un mese fa è un vero macello dal punto di vista grafico. Ed io i volumi Milano Libri non li ho, quindi attendevo davvero quest'edizione che, invece, è inguardabile...sembra buttato giù di fretta lavorando su un vecchio PC a schermo 800x 600...mah ...troppa carne sul fuoco ?....il confronto con lo splendido volume di ALLAGALLA di capitan Erik è letteralmente impietoso.
Trattandosi del grandissimo Micheluzzi, auspicherei la distruzione della tiratura ed un remake totale.

Inviato da: marco il Giovedì, 18-Gen-2018, 14:23
QUOTE (giogad @ Mercoledì, 10-Gen-2018, 21:50)
Micheluzzi ha disegnato 536 pagine di Capitan Erik su Il giornalino; per completare la serie saranno perciò necessari altri due volumi, come del resto annunciato dall'editore. Aggiungo che personalmente preferisco le storie a colori, come pubblicate originariamente.

Anch'io ho letto cap Erik sul Giornalino a colori ma la qualità dei materiali reperiti per quest'edizione da ALLAGALLA rende la fruizione in b&n un'esperienza incredibile e degna di un grande maestro come Micheluzzi...ci saranno altri volumi quindi ? Bene... È stato il pezzo da 20 meglio speso a Lucca 😋

Inviato da: tribale il Giovedì, 18-Gen-2018, 16:32
Sì, i volumi di Capitan Erik della Allagalla saranno 3 in tutto, dovrebbero uscire uno all'anno. L'attesa è dovuta proprio al grande lavoro di restauro che c'è dietro, a quanto ho capito.

Inviato da: magoz il Giovedì, 18-Gen-2018, 18:15
me lo state vendendo alla grande!
Ovviamente opterò per i "soli" 3 vol. di Micheluzzi, visto che le storie di Giovannini sono di livello inferiore, ed essendo interessato più all'autore (Micheluzzi ovviamente) che ai personaggi in sé.

Già messo nel carrello in attesa di cumularlo con i prossimi acquisti wink_old.gif

Inviato da: marco il Giovedì, 18-Gen-2018, 19:05
QUOTE (magoz @ Giovedì, 18-Gen-2018, 18:15)
me lo state vendendo alla grande!
Ovviamente opterò per i "soli" 3 vol. di Micheluzzi, visto che le storie di Giovannini sono di livello inferiore, ed essendo interessato più all'autore (Micheluzzi ovviamente) che ai personaggi in sé.

Già messo nel carrello in attesa di cumularlo con i prossimi acquisti wink_old.gif

laugh2.gif tranquillo che non te ne pentirai wink_old.gif

Inviato da: bgh il Lunedì, 19-Feb-2018, 20:11
Chi chiedeva materiale inedito sarà accontentato: sul Mega di questo mese hanno annunciato il terzo volume della collana, Pizarro in Perù, contenente storie realizzate per il mercato sudamericano e mai pubblicate prima d'ora in Italia.

... Quali storie? Boh, non c'è scritto smile.gif 96 pagine a colori, 19,90 €.

Inviato da: tribale il Lunedì, 19-Feb-2018, 20:43
mio!

Inviato da: Starshadow il Martedì, 20-Feb-2018, 01:58
Si vabbè le pubblicassero anche… dry.gif

Inviato da: LondonOrbital il Martedì, 20-Feb-2018, 14:07
Si tratta di materiale che non ho mai visto.

Fa parte della collana RELATOS DEL NUEVO MUNDO, a cui ha partecipato una bella sfilata di artisti (Alberto e Enrique Breccia, Toppi, Mattotti, Font, solo per citarne alcuni).

L'episodio realizzato da Micheluzzi, su testi di Lilian Goligorsky, in spagnolo si intitola FRANCISCO PIZARRO EN PERÚ: LOS TRECE DE LA FAMA ed è composto da 46 tavole.

Della stessa collana, inedita in Italia, segnalo "La leggenda di Potosì" e "Il tesoro di Cibola", realizzati da Toppi, che sono stati pubblicati anni fa da editori del Grifo.

Il volume NPE conterrà anche altro materiale per arrivare a 96 pagine.

Inviato da: giogad il Mercoledì, 21-Feb-2018, 00:11
"Pizarro in Perù" è l'unica opera di Micheluzzi mai stampata in Italia ( forse esiste anche una dozzina di tavole di Johnny Focus ), quindi complimenti alla NPE per la scelta. Purtroppo, come commento al lancio del volume vengono ripetute le inesattezze sul fantomatico "periodo argentino" del giovane Micheluzzi, che non mi risulta mai esistito; "Pizarro in Perù" è invece una delle ultime opere di Micheluzzi, pubblicata postuma nel 1992 per la casa editrice Planeta De Agostini, spagnola di Barcellona. Il volume originale di grande formato, che possiedo, l'ho trovato senza troppi problemi su ebay.

Inviato da: lenuvoleparlanti il Mercoledì, 21-Feb-2018, 14:54
QUOTE (bgh @ Lunedì, 19-Feb-2018, 19:11)
Chi chiedeva materiale inedito sarà accontentato: sul Mega di questo mese hanno annunciato il terzo volume della collana, Pizarro in Perù, contenente storie realizzate per il mercato sudamericano e mai pubblicate prima d'ora in Italia.

... Quali storie? Boh, non c'è scritto smile.gif 96 pagine a colori, 19,90 €.

dribble.gif Pizarro in Perù.... storie mai pubblicate prima d'ora in Italia armati93.gif

Inviato da: giogad il Mercoledì, 21-Feb-2018, 15:07
Per quanto ne so, non esiste nessuna storia di Micheluzzi per il mercato sudamericano.

Inviato da: giogad il Mercoledì, 21-Feb-2018, 15:14
E non riesco a capire perchè e percome sia stata messa in giro questa assurdità. Comunque sempre pronto a ricredermi in caso di prove concrete, che peraltro non risultano in NESSUNA opera di saggistica.

Inviato da: lenuvoleparlanti il Giovedì, 22-Feb-2018, 10:30
ohmy1.gif In ogni caso io Pizarro in Perù non lo ho mai letto mmmwa.gif
... quindi lo compro rolleyes.gif

Inviato da: giogad il Giovedì, 22-Feb-2018, 12:09
Certo, fai bene, probabilmente lo comprerò anch'io.

Inviato da: bgh il Lunedì, 28-Mag-2018, 14:16
Sullo store NPE potete prenotare Titanic con il 15% di sconto.
Considerati i problemi di stampa di Marcel Labrume, comunque ci penserei due volte prima di comprarlo a scatola chiusa.

Inviato da: marco il Lunedì, 28-Mag-2018, 14:40
QUOTE (bgh @ Lunedì, 28-Mag-2018, 14:16)
Sullo store NPE potete prenotare Titanic con il 15% di sconto.
Considerati i problemi di stampa di Marcel Labrume, comunque ci penserei due volte prima di comprarlo a scatola chiusa.

Decisamente... sfogliato attentamente all'ARF di Roma e la resa anche in questo caso...mah....colori sparati e scuriti. L'entusiasmo me lo hanno ammazzato ormai. Ho smesso anche di prendere Battaglia e non capisco tutti quegli entusiasmi sulla pagina Facebook.

Inviato da: bgh il Lunedì, 28-Mag-2018, 14:46
QUOTE (marco @ Lunedì, 28-Mag-2018, 14:40)
QUOTE (bgh @ Lunedì, 28-Mag-2018, 14:16)
Sullo store NPE potete prenotare Titanic con il 15% di sconto.
Considerati i problemi di stampa di Marcel Labrume, comunque ci penserei due volte prima di comprarlo a scatola chiusa.

Decisamente... sfogliato attentamente all'ARF di Roma e la resa anche in questo caso...mah....colori sparati e scuriti. L'entusiasmo me lo hanno ammazzato ormai. Ho smesso anche di prendere Battaglia e non capisco tutti quegli entusiasmi sulla pagina Facebook.

Ah, quindi lo hai già visto di persona? Ottimo, così non ci spero neanche.

Inviato da: bgh il Lunedì, 28-Mag-2018, 14:49
A me fa davvero mangiare le mani sta situazione. Finalmente dopo anni qualcuno decide di dedicare collane monografiche ai grandi maestri trascurati del nostro passato... e quel qualcuno non è solo un editore piccolo (ci mancherebbe, mica è colpa loro), ma soprattutto incompetente. Neanche capace di stilare una scaletta non dico definitiva, ma quantomeno provvisoria!!!

Ma sì può???

Inviato da: dream-picker il Lunedì, 28-Mag-2018, 17:18
QUOTE (bgh @ Lunedì, 28-Mag-2018, 14:49)
A me fa davvero mangiare le mani sta situazione. Finalmente dopo anni qualcuno decide di dedicare collane monografiche ai grandi maestri trascurati del nostro passato... e quel qualcuno non è solo un editore piccolo (ci mancherebbe, mica è colpa loro), ma soprattutto incompetente. Neanche capace di stilare una scaletta non dico definitiva, ma quantomeno provvisoria!!!

Ma sì può???

guardi il catalogo della francese Mosquito e ti fai un'idea laugh2.gif

user posted image

Inviato da: pippone il Lunedì, 28-Mag-2018, 20:13
Di volumi mosquito ne ho giusto un paio e son fatti bene. È vero che si tratta di novità (Zezelj) e pertanto gli impianti son fatti direttamente dagli originali. Le serie di Toppi, Battaglia e Micheluzzi non le ho viste. La qualità di immagini e stampa è migliore?

Inviato da: dream-picker il Lunedì, 28-Mag-2018, 20:36
QUOTE (pippone @ Lunedì, 28-Mag-2018, 20:13)
Di volumi mosquito ne ho giusto un paio e son fatti bene. È vero che si tratta di novità (Zezelj) e pertanto gli impianti son fatti direttamente dagli originali. Le serie di Toppi, Battaglia e Micheluzzi non le ho viste. La qualità di immagini e stampa è migliore?

di Mosquito non ne ho.

Inviato da: rimatt il Lunedì, 28-Mag-2018, 21:22
Il volume l'ho visto e sfogliato in fumetteria, ed effettivamente la qualità di stampa lascia a desiderare. I colori sembrano spenti, come se le pagine fossero state scansionate da una precedente edizione anziché stampate a partire dagli originali. Poi magari non è così, ma di certo il risultato finale non è del tutto soddisfacente.

Inviato da: bgh il Lunedì, 28-Mag-2018, 21:37
Per fortuna che, a differenza di Marcel Labrume (recuperabile solo nella costosissima edizione Milano Libri), in questo caso si può ripiegare sul cartonato della Lizard di inizio secolo, che su eBay si trova a poco dry.gif

Inviato da: Starshadow il Martedì, 29-Mag-2018, 04:09
QUOTE (bgh @ Lunedì, 28-Mag-2018, 13:49)
A me fa davvero mangiare le mani sta situazione. Finalmente dopo anni qualcuno decide di dedicare collane monografiche ai grandi maestri trascurati del nostro passato... e quel qualcuno non è solo un editore piccolo (ci mancherebbe, mica è colpa loro), ma soprattutto incompetente. Neanche capace di stilare una scaletta non dico definitiva, ma quantomeno provvisoria!!!

Ma sì può???

Come non quotare…

Certo che ragazzi entro tutto contento e speranzoso di ricevere buone nuove e ogni volta mi tagliate le gambe così… dry.gif

cry_.gif

Inviato da: dream-picker il Martedì, 29-Mag-2018, 09:43
QUOTE (bgh @ Lunedì, 28-Mag-2018, 21:37)
Per fortuna che, a differenza di Marcel Labrume (recuperabile solo nella costosissima edizione Milano Libri), in questo caso si può ripiegare sul cartonato della Lizard di inizio secolo, che su eBay si trova a poco dry.gif

per chi volesse recupore la pubblicazione anni '80 e non lo sapesse l'edizione Milano Libri; è in 2 volumi:
Marcel Labrume - Novembre 1981, cartonato
Micheluzzi: Marcel Labrume - Ottobre 1985, brossurato

Inviato da: marco il Mercoledì, 30-Mag-2018, 16:34
QUOTE (rimatt @ Lunedì, 28-Mag-2018, 21:22)
Il volume l'ho visto e sfogliato in fumetteria, ed effettivamente la qualità di stampa lascia a desiderare. I colori sembrano spenti, come se le pagine fossero state scansionate da una precedente edizione anziché stampate a partire dagli originali. Poi magari non è così, ma di certo il risultato finale non è del tutto soddisfacente.

E siamo in due...e comunque anche scansionare da una precedente "prima " edizione DOVEVA portare risultati migliori....ma la fanno una straccio di prova di stampa ? Che ad editare tutto sull'iPad si fa presto e sembra tutto bello e lucente....

Inviato da: Il Grande Nascondini il Domenica, 03-Giu-2018, 03:55
QUOTE (dream-picker @ Martedì, 29-Mag-2018, 08:43)
QUOTE (bgh @ Lunedì, 28-Mag-2018, 21:37)
Per fortuna che, a differenza di Marcel Labrume (recuperabile solo nella costosissima edizione Milano Libri), in questo caso si può ripiegare sul cartonato della Lizard di inizio secolo, che su eBay si trova a poco dry.gif

per chi volesse recupore la pubblicazione anni '80 e non lo sapesse l'edizione Milano Libri; è in 2 volumi:
Marcel Labrume - Novembre 1981, cartonato
Micheluzzi: Marcel Labrume - Ottobre 1985, brossurato

Mi sa che mi è andata di c**o ma io ho trovato il primo volume su ebay a 10 €, ed è in buone condizioni! Ho visto che arrivano a venderlo anche a 80 € blink.gif

Inviato da: marco il Domenica, 03-Giu-2018, 08:14
QUOTE (Il Grande Nascondini @ Domenica, 03-Giu-2018, 03:55)
QUOTE (dream-picker @ Martedì, 29-Mag-2018, 08:43)
QUOTE (bgh @ Lunedì, 28-Mag-2018, 21:37)
Per fortuna che, a differenza di Marcel Labrume (recuperabile solo nella costosissima edizione Milano Libri), in questo caso si può ripiegare sul cartonato della Lizard di inizio secolo, che su eBay si trova a poco dry.gif

per chi volesse recupore la pubblicazione anni '80 e non lo sapesse l'edizione Milano Libri; è in 2 volumi:
Marcel Labrume - Novembre 1981, cartonato
Micheluzzi: Marcel Labrume - Ottobre 1985, brossurato

Mi sa che mi è andata di c**o ma io ho trovato il primo volume su ebay a 10 €, ed è in buone condizioni! Ho visto che arrivano a venderlo anche a 80 € blink.gif

A 2 euro sull'estero, praticamente nuovo, + 10 di spedizione tongue1.gif
Ora si ragiona sul brossurato finale.
Vedo che non sono stato l unico a reagire in questo modo..

Inviato da: Benjamin Linus il Domenica, 03-Giu-2018, 09:20
Di Micheluzzi non ho mai letto nulla. Cosa mi consigliate per iniziare? Il materiale della Cosmo merita?

Inviato da: pippone il Domenica, 03-Giu-2018, 11:02
QUOTE (Benjamin Linus @ Domenica, 03-Giu-2018, 08:20)
Di Micheluzzi non ho mai letto nulla. Cosa mi consigliate per iniziare? Il materiale della Cosmo merita?

Io consiglio:

Marcel Labrume
Rosso Stenton
Air Mail
Roy Mann
Johnny Focus

Ho trovato un po'ingenue cose come Petra Cherie e Molly Manderling

Poi ci sarebbero molte altre cose ma quelle che preferisco sono lì 21vs.gif in cima

Non conosco il materiale Cosmo. Ho vecchie edizioni dunno.gif
Quello che posso dire è che per Stenton, air mail e Roy Mann preferisco le edizioni a colori de L'Isola Trovata.

Inviato da: robi54bd il Domenica, 03-Giu-2018, 11:04
QUOTE (Benjamin Linus @ Domenica, 03-Giu-2018, 08:20)
Di Micheluzzi non ho mai letto nulla. Cosa mi consigliate per iniziare? Il materiale della Cosmo merita?

Ho letto pochissimo di Michieluzzi ma SIBERIA è un capolavoro e l'edizione Cosmo è accettabile

Inviato da: bgh il Domenica, 03-Giu-2018, 11:32
QUOTE (pippone @ Domenica, 03-Giu-2018, 11:02)
QUOTE (Benjamin Linus @ Domenica, 03-Giu-2018, 08:20)
Di Micheluzzi non ho mai letto nulla. Cosa mi consigliate per iniziare? Il materiale della Cosmo merita?

Io consiglio:

Marcel Labrume
Rosso Stenton
Air Mail
Roy Mann
Johnny Focus

Ho trovato un po'ingenue cose come Petra Cherie e Molly Manderling

Poi ci sarebbero molte altre cose ma quelle che preferisco sono lì 21vs.gif in cima

Non conosco il materiale Cosmo. Ho vecchie edizioni dunno.gif
Quello che posso dire è che per Stenton, air mail e Roy Mann preferisco le edizioni a colori de L'Isola Trovata.

E Titanic? Bab-El Mandeb? Gli Un uomo, un'avventura? 21vs.gif

Per Roy Mann il mejo è il volume integrale della Comic Art. Gli Air Mail Isola Trovata sono ottimi, anche se il primo soffre di una colorazione abbastanza meh di cui ebbe a lamentarsi lo stesso Bernardi.

Inviato da: pippone il Domenica, 03-Giu-2018, 11:47
Sì, sì, per carità. Pure quelli che dici tu sono ottimi. Ma se mi chiedono, da digiuni, due tre cose per partire non do l'intera bibliografia. Altrimenti siamo daccapo. Tanto vale dire "leggiti tutto".

Riguardo Air mail: meglio così che in bianco e nero per me.

Inviato da: dream-picker il Domenica, 03-Giu-2018, 16:52
QUOTE (pippone @ Domenica, 03-Giu-2018, 11:02)
QUOTE (Benjamin Linus @ Domenica, 03-Giu-2018, 08:20)
Di Micheluzzi non ho mai letto nulla. Cosa mi consigliate per iniziare? Il materiale della Cosmo merita?

Io consiglio:

Marcel Labrume
Rosso Stenton
Air Mail
Roy Mann
Johnny Focus

Ho trovato un po'ingenue cose come Petra Cherie e Molly Manderling

Poi ci sarebbero molte altre cose ma quelle che preferisco sono lì 21vs.gif in cima

Non conosco il materiale Cosmo. Ho vecchie edizioni dunno.gif
Quello che posso dire è che per Stenton, air mail e Roy Mann preferisco le edizioni a colori de L'Isola Trovata.

non sono daccordo su Petra. per me il capolavoro di Micheluzzi, insieme a Marcel

Inviato da: texor il Domenica, 03-Giu-2018, 17:23
QUOTE (dream-picker @ Domenica, 03-Giu-2018, 15:52)
QUOTE (pippone @ Domenica, 03-Giu-2018, 11:02)
QUOTE (Benjamin Linus @ Domenica, 03-Giu-2018, 08:20)
Di Micheluzzi non ho mai letto nulla. Cosa mi consigliate per iniziare? Il materiale della Cosmo merita?

Io consiglio:

Marcel Labrume
Rosso Stenton
Air Mail
Roy Mann
Johnny Focus

Ho trovato un po'ingenue cose come Petra Cherie e Molly Manderling

Poi ci sarebbero molte altre cose ma quelle che preferisco sono lì 21vs.gif in cima

Non conosco il materiale Cosmo. Ho vecchie edizioni dunno.gif
Quello che posso dire è che per Stenton, air mail e Roy Mann preferisco le edizioni a colori de L'Isola Trovata.

non sono daccordo su Petra. per me il capolavoro di Micheluzzi, insieme a Marcel

Concordo con con dream su petra....la ricordo sul mitico giornalino anni 70 con altri pezzi da novanta come il commissario spada. 21vs.gif

Inviato da: pippone il Domenica, 03-Giu-2018, 19:21
Me lo rileggerò allora. Magari cambio idea

Inviato da: dream-picker il Domenica, 03-Giu-2018, 20:57
QUOTE (pippone @ Domenica, 03-Giu-2018, 19:21)
Me lo rileggerò allora. Magari cambio idea

Secondo me vale la pena, come sceneggiature sono più fluide rispetto al , per me, acerbo Johnny Focus e diventano più drammatiche con il passaggio del personaggio dal giornalino ad alter

Inviato da: Il Grande Nascondini il Lunedì, 04-Giu-2018, 23:30
Io ho letto poco di Micheluzzi ma mi sento di consigliare sicuramente Roy Mann, l'edizione a colori.
Un capolavoro grafico e un ispiratissimo Sclavi ai testi. Fantastico!

Inviato da: Il Grande Nascondini il Giovedì, 21-Giu-2018, 18:14
Ho letto finalmente Titanic, edizione NPE.
Ho visto solo dopo i vostri commenti negativi sulla stampa, altrimenti ci avrei pensato due volte prima di comprarlo ma tant'è...

Ho ritrovato comunque un'opera sentita e drammatica, condita abilmente con la sua sottile ironia. La narrazione è magistrale nel tessere le varie vicende che caratterizzano i molti personaggi che poi si ritroveranno tutti insieme sulla nave a condividere la loro triste sorte.

Capitolo disegni, beh come al solito rimango incantato dal suo tratto morbido ma deciso, peccato per i colori che effettivamente rispetto all'anteprima che avevo visto sul sito risultano un po' scuri... Sono comunque contento di aver recuperato questo tassello della sua produzione.

"Che siano prostitute o principesse russe, rivoluzionari o miliardari americani, bastò un semplice pezzo di ghiaccio per riportare tutti all'uguaglianza più totale."

Grandioso biggrin1.gif

Inviato da: Il Grande Nascondini il Giovedì, 28-Giu-2018, 22:09
Visto che sono in periodo Micheluzzi volevo far presente (magari lo sapevate e lo avevate già scritto) che NPE su Facebook ha comunicato che a luglio uscirà un inedito del suo periodo argentino, ovvero Pizarro in Perù , inedito in Italia.

A completare il volume ci sarà Il sole di Montezuma, una storia rara di quando si firmava ancora Bajeff.

Qualcuno di voi conosce queste storie?

Inviato da: Luca2 il Giovedì, 28-Giu-2018, 22:41
QUOTE (Il Grande Nascondini @ Giovedì, 28-Giu-2018, 21:09)
Visto che sono in periodo Micheluzzi volevo far presente (magari lo sapevate e lo avevate già scritto) che NPE su Facebook ha comunicato che a luglio uscirà un inedito del suo periodo argentino, ovvero Pizarro in Perù , inedito in Italia.

A completare il volume ci sarà Il sole di Montezuma, una storia rara di quando si firmava ancora Bajeff.

Qualcuno di voi conosce queste storie?

Della seconda non so nulla, se l'ho letta non me la ricordo.
La prima potrebbe essere una di quelle che fecero in Spagna per quella collana di 35 volumi dedicati al cinquecentenario della scoperta dell'America. Assoldarono autori di prima grandezza, ma in Italia si vide solo il Caboto di Mattotti (e forse anni dopo qualcos'altro, ma non sono sicuro).
Il "periodo argentino" di Micheluzzi mi giunge nuovo mmmwa.gif

Inviato da: bgh il Giovedì, 28-Giu-2018, 23:12
Infatti si era già detto che quella del periodo argentino è una cazzata. Addirittura, quelli della NPE scrissero che si era recato là assieme al gruppo dell'Asso di Picche, che si sciolse anni prima del suo ingresso nel mondo fumettistico.

La collana spagnola era in 25 volumi. Qui c'è l'elenco
https://www.tebeosfera.com/publicaciones/relatos_del_nuevo_mundo_1992_planeta-deagostini_seqc.html

Inviato da: Luca2 il Giovedì, 28-Giu-2018, 23:45
QUOTE (bgh @ Giovedì, 28-Giu-2018, 22:12)
Addirittura, quelli della NPE scrissero che si era recato là assieme al gruppo dell'Asso di Picche

rotflbuona.gif

Inviato da: Starshadow il Giovedì, 28-Giu-2018, 23:56
QUOTE (bgh @ Giovedì, 28-Giu-2018, 22:12)
Infatti si era già detto che quella del periodo argentino è una cazzata. Addirittura, quelli della NPE scrissero che si era recato là assieme al gruppo dell'Asso di Picche, che si sciolse anni prima del suo ingresso nel mondo fumettistico.

La collana spagnola era in 25 volumi. Qui c'è l'elenco
http://www.fumettologica.it/wp-content/uploads/2018/06/My-Heroes-Have-Always-Been-Junkies.jpg

Bgh temo che il tuo link sia un pò junkie... mmmwa.gif

Inviato da: bgh il Venerdì, 29-Giu-2018, 00:02
Lol, corretto laugh2.gif

Inviato da: Starshadow il Venerdì, 29-Giu-2018, 00:14
QUOTE (bgh @ Giovedì, 28-Giu-2018, 23:02)
Lol, corretto laugh2.gif

wink_old.gif

Inviato da: giogad il Venerdì, 29-Giu-2018, 12:29
Il sole di Montezuma è una breve storia di sei pagine pubblicata sul Corriere dei Ragazzi numero 32 del 1972, firmata Piero Selva (Mino Milani)/Baieff (Attilio Micheluzzi). E' stata ristampata nel volume Soldati di ventura, Kirk Special n.2 1982, Ivaldi Editore.

Inviato da: LondonOrbital il Lunedì, 08-Ott-2018, 21:09
E' finalmente uscito - seppure con il consueto ritardo - il terzo volume della collana integrale dedicata a Micheluzzi da NPE edizioni. Che la collana sia integrale davvero io non ne ho dubbi, se calcoliamo il tempo coi tempi delle era geologiche è sicuro che un giorno i nostri lontanti discendenti vedranno completare questa collana. Poco importa se, a quel tempo, parole come carta e fumetti avranno perduto il loro significato originario.

Vero è che anche la vitalità del nostro sito sui fumetti più amato di sempre sta mostrando segni vistosi di cedimento, per cui probabilmente voi che leggerete queste mie righe avrete da tempo preso i connotati degli immortali, visto la mancanza di utenti contemporanei.

Sta di fatto che da pochi giorni ho comprato e letto questo volume intitolato PIZZARO IN PERU', da 20 anni pubblicato in Spagna e finora inedito in Italia. Lo aspettavo con trepidazione per cui l'ho prontamente acquistato e letto. Stranamente niente da dire sull'edizione, che anzi contiene una saporita introduzione ad opera di Sergio Brancato, che mi è parsa non utile ma indispensabile per inquadrare il contesto in cui tale opera venne realizzata.

A fronte di tavole di Micheluzzi di grande qualità, ricordo che fu una delle ultime opera cui potè metter mano, la sceneggiatura mi è sembrata davvero orribile, uno degli ultimim indegni, esemplari di storia narrata a fumetti che, ai tempi, videro al lavoro giornalisti e divulgatori storico-scientifici che niente avevano a che fare con l'arte sequenziale.

insomma, la storia è un obbrobrio senza senso, a cui persino il maestro sembra soccombere, dal momento che, in una vignetta, disegna Francisco Pizzarro laddove avrebbe dovuto raffigurare il fratello Ernano.

Inviato da: bgh il Lunedì, 08-Ott-2018, 22:07
Peccato, perché da quella collana della Planeta uscirono belle chicche come il Caboto di Mattotti, molto valida anche per quel che riguardava la sceneggiatura.

Grazie comunque per la preziosa analisi. Una persona che ha apprezzato il tuo sforzo l'hai trovata, dai: tirati su di morale biggrin1.gif

Inviato da: dream-picker il Martedì, 09-Ott-2018, 07:26
laugh2.gif apprezzo anch'io. Il volume ce l ho in ordine

Inviato da: LondonOrbital il Martedì, 09-Ott-2018, 14:35
Grazie, in effetti il mio post era davvero sconfortato...

Tornando in tema, della collana Relatos del nuevo mundo (inedita in Italia) mi sono accorto di avere in collezione 5 dei tomi pubblicati (in tempi e collane diverse). Condivido la mia personale classifica:

1) La leggenda di Potosì (Toppi) - Edizioni Di
2) Il tesoro di Cibola (Toppi) - Edizioni Di
3) Caboto (Zentner - Mattotti) - Collana Graphic Novel Repubblica
4) Le fugitif (Zentner - Pellejero) - ed. Moquito (in francese)
5) Pizarro in Perù (Goligorsky - Micheluzzi) - ed. NPE

Non mi dispiacerebbe leggere qualcun altro dei titoli (specialemente quelli dei Breccia, padre e figli).
Qualcuno ha avuto modo di leggerli?

Grazie

Inviato da: lenuvoleparlanti il Martedì, 09-Ott-2018, 15:34
cool1.gif Pizarro in Perù lo ho in casella, passerò in fumetteria a ritirarlo quanto prima wink_old.gif

Powered by Invision Power Board (http://www.invisionboard.com)
© Invision Power Services (http://www.invisionpower.com)