Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (105) « Prima ... 103 104 [105]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Discussione ChiusaInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> POLITICA ESTERA, Vol. IV
 
lasec
Inviato il: Domenica, 28-Gen-2018, 11:14
Quote Post


Fiero Alleaten Galeazzo Musolesi
******

Gruppo: Members
Messaggi: 16434
Utente Nr.: 251
Iscritto il: 03-Lug-2004
Città:



QUOTE (Comics Boy @ January 27, 2018 11:17 am)
QUOTE (lasec @ Giovedì, 25-Gen-2018, 09:44)
Comics.
Nella riforma NON c'è traccia di come quei soldi vengano recuperati.
Anzi, o proprio per questo, Trump ha sempre fatto riferimento al fantomatico aumento perenne del PIL sopra al 3%, tale da far recuperare tutti i soldi.
Tu speri tante cose. Speri, appunto, perchè non si sa.
Ma anche tralasciando il fatto, sconcertante, che si faccia una riforma con così poche informazioni, ti consiglio di rileggere le dichiarazioni di Trump.
Speri nei servizi di trasporto? Trump ha già chiaramente fatto sapere come la pensa e di trasporto pubblico statale NON c'è traccia.

Ripeto.
Non dare colpe a me di descrizioni ottimistiche quando sono la semplice estrapolazione delle informazioni che vengono fornite.
Invece di sperare bisogna analizzare.



Beh,lasec.Io spero,tu temi.Non mi sembra che il PIL americano sia in discesa e difficilmente la riforma lo farà scendere.Non si sa come quei milioni verranno recuperati,quindi le mie ipotesi sono valide come le tue.

Ripeto che in questo caso è meglio attendere.Una percentuale di rischio c'è sempre quando si attuano riforme radicali.

Sulla questione dei trasporti pubblici non si dovrebbe sottovalutare la volubilità decisionale di Trump.

Comunque grazie per le fonti.E' sempre un piacere dialogare/dibattere con te!

Comics,
continui a far confunsione.

Non si tratta di essere ottimisti o pessimisti.
Si parla di numeri che non ci sono.
Si è fatta una riforma fiscale senza numeri.
Non si sa quanto costerà e che beneficio diretto avrà sul paese e sull'economia.

E la cosa imbarazzante è che continui a scartare il problema di questa situazione, nonostante te lo abbia ripetuto.

Io ti ho fatto degli esempi concreti a cui tu, guarda caso, giri intorno.
Ti ho detto chiaramente quale è il mio punto relativo alla relativa efficacia dei tagli e al problema volutamente taciuto del recupero del budget. Ti ho fatto vedere il problema (enorme) della rivelazione statistica esistente nelle States ricordando che è un problema politico.
Niente. Tu scarti sempre rispondendo o chiosando con frasi a volte generiche, altre generaliste.

L'unica cosa è attendere? Maddai. Pensavo che volessi andare negli States a fare il cassiere della Wal-mart.

Tu parli di percentuali di rischio su riformi radicali. Quali percentuali? Non c'è nulla.
Radicale? Ti ho fatto l'esempio di Wal-mart, di quanto risparmierà, degli spiccioli che arriveranno ai lavoratori, di quanto meno incasserà lo stato (inteso come casse federali e dei singoli stati). E' radicale? Sicuramente getta enormi quantità di denaro nel fuoco sacro della speculazione
Sei stato tu a lanciarti in risposte vaghe su una generica speranza che la presidenza non tagli la spesa sanitaria o il trasporto pubblico.
E' chiaro che tu poco conosca entrambe le situazioni e abbia poco seguito le dichiarazioni della presidenza tutta (notate Pence, l'eterno dimenticato, oltre la figlia e il suocero).

Il PIL non scende?
E cosa c'entra? La riforma non è ancora entrata a regime, anzi.
Non farà scendere il PIL?
E ci mancherebbe. Con tutti i soldi che butterà.
Vedi che continui a sviare il discorso?
Ho parlato di modalità di spesa, di efficienza e di efficacia di intervento. Cose a cui tu non hai mai risposto o almeno parlato.

In particolare sulla questione dei trasporti pubblici è chiaro che non sai nulla. Io ho sempre parlato di trasporto pubblico statale, che è l'unico di diretta pertinenza della politica. Bene, a Trump del trasporto pubblico statale non gliene frega niente, neanche lo vuole smantellare per quanto gliene importa. Quando parla di trasporto pubblico è sempre e solo privato, vedi l'ultimo disastro ferroviario vicino Olympia.

Il non sottovalutare la volubilità di un presidente dovrebbe portare a pensare azioni mai dette dal presidente?
Perfetto. Ma allora di cosa si sta parlando se qualsiasi cosa è possibile a prescindere. Siamo veramente alle chiacchiere inutili da bar allora. Cosa che non sopporto perché io mi sforzo di face qualcosa di ben diverso e mi aspetto che si faccia altrettando quando mi si rispondenda.

Comics, sei giovane.
Gli slanci idealistici devono essere diretta nella sguardo d'insieme, non come presa di posizione programmatica nella "selezione" delle informazioni.
I dati non servono a supportare una tesi, le informazioni servono per capire un sistema.
PM
Top
 
Comics Boy
Inviato il: Domenica, 28-Gen-2018, 23:36
Quote Post


Uomo Mascherato
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1019
Utente Nr.: 4829
Iscritto il: 24-Ott-2009
Città: Torre del Greco



QUOTE (lasec @ Domenica, 28-Gen-2018, 10:14)
QUOTE (Comics Boy @ January 27, 2018 11:17 am)
QUOTE (lasec @ Giovedì, 25-Gen-2018, 09:44)
Comics.
Nella riforma NON c'è traccia di come quei soldi vengano recuperati.
Anzi, o proprio per questo, Trump ha sempre fatto riferimento al fantomatico aumento perenne del PIL sopra al 3%, tale da far recuperare tutti i soldi.
Tu speri tante cose. Speri, appunto, perchè non si sa.
Ma anche tralasciando il fatto, sconcertante, che si faccia una riforma con così poche informazioni, ti consiglio di rileggere le dichiarazioni di Trump.
Speri nei servizi di trasporto? Trump ha già chiaramente fatto sapere come la pensa e di trasporto pubblico statale NON c'è traccia.

Ripeto.
Non dare colpe a me di descrizioni ottimistiche quando sono la semplice estrapolazione delle informazioni che vengono fornite.
Invece di sperare bisogna analizzare.



Beh,lasec.Io spero,tu temi.Non mi sembra che il PIL americano sia in discesa e difficilmente la riforma lo farà scendere.Non si sa come quei milioni verranno recuperati,quindi le mie ipotesi sono valide come le tue.

Ripeto che in questo caso è meglio attendere.Una percentuale di rischio c'è sempre quando si attuano riforme radicali.

Sulla questione dei trasporti pubblici non si dovrebbe sottovalutare la volubilità decisionale di Trump.

Comunque grazie per le fonti.E' sempre un piacere dialogare/dibattere con te!

Comics,
continui a far confunsione.

Non si tratta di essere ottimisti o pessimisti.
Si parla di numeri che non ci sono.
Si è fatta una riforma fiscale senza numeri.
Non si sa quanto costerà e che beneficio diretto avrà sul paese e sull'economia.

E la cosa imbarazzante è che continui a scartare il problema di questa situazione, nonostante te lo abbia ripetuto.

Io ti ho fatto degli esempi concreti a cui tu, guarda caso, giri intorno.
Ti ho detto chiaramente quale è il mio punto relativo alla relativa efficacia dei tagli e al problema volutamente taciuto del recupero del budget. Ti ho fatto vedere il problema (enorme) della rivelazione statistica esistente nelle States ricordando che è un problema politico.
Niente. Tu scarti sempre rispondendo o chiosando con frasi a volte generiche, altre generaliste.

L'unica cosa è attendere? Maddai. Pensavo che volessi andare negli States a fare il cassiere della Wal-mart.

Tu parli di percentuali di rischio su riformi radicali. Quali percentuali? Non c'è nulla.
Radicale? Ti ho fatto l'esempio di Wal-mart, di quanto risparmierà, degli spiccioli che arriveranno ai lavoratori, di quanto meno incasserà lo stato (inteso come casse federali e dei singoli stati). E' radicale? Sicuramente getta enormi quantità di denaro nel fuoco sacro della speculazione
Sei stato tu a lanciarti in risposte vaghe su una generica speranza che la presidenza non tagli la spesa sanitaria o il trasporto pubblico.
E' chiaro che tu poco conosca entrambe le situazioni e abbia poco seguito le dichiarazioni della presidenza tutta (notate Pence, l'eterno dimenticato, oltre la figlia e il suocero).

Il PIL non scende?
E cosa c'entra? La riforma non è ancora entrata a regime, anzi.
Non farà scendere il PIL?
E ci mancherebbe. Con tutti i soldi che butterà.
Vedi che continui a sviare il discorso?
Ho parlato di modalità di spesa, di efficienza e di efficacia di intervento. Cose a cui tu non hai mai risposto o almeno parlato.

In particolare sulla questione dei trasporti pubblici è chiaro che non sai nulla. Io ho sempre parlato di trasporto pubblico statale, che è l'unico di diretta pertinenza della politica. Bene, a Trump del trasporto pubblico statale non gliene frega niente, neanche lo vuole smantellare per quanto gliene importa. Quando parla di trasporto pubblico è sempre e solo privato, vedi l'ultimo disastro ferroviario vicino Olympia.

Il non sottovalutare la volubilità di un presidente dovrebbe portare a pensare azioni mai dette dal presidente?
Perfetto. Ma allora di cosa si sta parlando se qualsiasi cosa è possibile a prescindere. Siamo veramente alle chiacchiere inutili da bar allora. Cosa che non sopporto perché io mi sforzo di face qualcosa di ben diverso e mi aspetto che si faccia altrettando quando mi si rispondenda.

Comics, sei giovane.
Gli slanci idealistici devono essere diretta nella sguardo d'insieme, non come presa di posizione programmatica nella "selezione" delle informazioni.
I dati non servono a supportare una tesi, le informazioni servono per capire un sistema.


Lasec,non è che io voglia generalizzare,ma tu parli per tua ammissione parli di individui non conteggiati senza riuscire a rapportarli nelle statistiche per vederne l'influenza (nonostante il grafico del PRC che TU hai riportato sembrasse venire incontro alla mia visione).Parli dei tagli senza sapere,come nessuno potrebbe,come verranno colmati.E dai per scontato che la situazione sia destinata a precipitare.Il tutto in uno scenario di ripresa globale.Mi permetti di nutrire qualche dubbio sulle tue previsioni,anche guardando i precedenti storici riguardanti operazioni simili huh1.gif ...

Sulla volubilità di Trump,invece,ormai non escluderei niente dopo aver letto della sua ultima proposta riguardante i dreamers.Tutto ciò che conta per lui sembra sia FARE,anche a costo di cambiare posizione in corsa.

PMEmail Poster
Top
 
lasec
Inviato il: Domenica, 28-Gen-2018, 23:51
Quote Post


Fiero Alleaten Galeazzo Musolesi
******

Gruppo: Members
Messaggi: 16434
Utente Nr.: 251
Iscritto il: 03-Lug-2004
Città:



Eggià.
Prova per una volta a entrare nel merito della questione.
Capisco che non sia facile, però è necessario.

Sulle statistiche vedo che continui a fare finta di non capire dimenticando cosa ho scritto. Bel giochino, contento tu. Io però mi sono un tantinello preso per i fondelli.

Sulla volubilità di Trump e una sua folgorazione sulla via di Damasco sul trasporto pubblico statale, la storia è fantastica. Parlare per dire qualcosa vedo che non è un problema solo del presidente.
Varare una riforma di stato (ancora più) leggero e taglia-tasse ma sperare in nella voluttà del presidente per non vedere tagli al trasporto pubblico (quale? non hai mai risposto, evidentemente non hai ancora chiaro il quadro di quello che scrivi), alla sanità e a altri servizi.
Un consiglio.
Prima di postare, prova a leggere ad alta voce i post. Di soloto aiuta.

Inoltre ti consiglio di leggere il titolo del famoso grafico del PRC. Forse avrai delle informazioni in più.

Per finire. Parli di precedenti storici su operazioni simili? Ma sai cosa stai dicendo?
PM
Top
 
Comics Boy
Inviato il: Lunedì, 29-Gen-2018, 00:12
Quote Post


Uomo Mascherato
**

Gruppo: Members
Messaggi: 1019
Utente Nr.: 4829
Iscritto il: 24-Ott-2009
Città: Torre del Greco



QUOTE (lasec @ Domenica, 28-Gen-2018, 22:51)

Inoltre ti consiglio di leggere il titolo del famoso grafico del PRC. Forse avrai delle informazioni in più.


L'ho letto,ma nonostante i titoli del report tendessero all'allarmismo i numeri mostravano come la maggioranza dei fuoriusciti dalla classe media,7 su 11,fosse ascesa e non discesa.

Cito uno stralcio:

Middle-income household income increased by 13% in the 1970s, 11% in the 1980s, and 12% in the 1990s. Lower-income households had gains of 13% in the 1970s, 8% in the 1980s and 15% in the 1990s. Upper-income households registered a 10% gain in the 1970s [and] 18% in both the 1980s and 1990s.

E nel 2014 il reddito medio di una famiglia,al netto dell'inflazione,ha avuto un incremento del 34% rispetto agli anni '70,perciò dove starebbe la contestazione mmmwa.gif ?
PMEmail Poster
Top
 
lasec
Inviato il: Lunedì, 29-Gen-2018, 00:28
Quote Post


Fiero Alleaten Galeazzo Musolesi
******

Gruppo: Members
Messaggi: 16434
Utente Nr.: 251
Iscritto il: 03-Lug-2004
Città:



Sono stufo di essere perculato.

Buonanotte.

p.s.
Continua così.
PM
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 0 (0 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (105) « Prima ... 103 104 [105]  Discussione ChiusaInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.2445 ]   [ 22 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]