Benvenuto Visitatore ( Connettiti | Registrati )

Cerca nel forum
Loading
Ricerca avanzata



Pagine : (61) « Prima ... 59 60 [61]   ( Vai al primo messaggio non letto ) Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

> POLITICA ITALIANA Vol. LXX, Resilienza
 
missi
Inviato il: Giovedì, 29-Lug-2021, 19:27
Quote Post


Aquila della Notte
**

Gruppo: Members
Messaggi: 4350
Utente Nr.: 2073
Iscritto il: 19-Mag-2006
Città: faenza



QUOTE (Comics Garden @ Giovedì, 29-Lug-2021, 17:56)
QUOTE (Cerebus @ Giovedì, 29-Lug-2021, 16:16)
E poi ci sia una piccolissima percentuali di persone dotate di capacità critica che vengono marginalizzate da entrambi gli schieramenti. Se dubiti della narrazione governativa sei un no-vax, se dubito delle minchiate terrapiattiste sei un rettiliano.

E intanto il mondo va in malora!  mmmwa.gif


O ancora chinon ha potuto ancora vaccinarsi e non vuole essere trattato come un cittadino di seconda classe o teme più concretamente per le sue attività.

Al momento è impossibile quantificare le varie frange, non essendosi neanche creato un movimento strutturato con dei portavoce che possano dissociarsi dalle frange estremiste.

Faccio presente, ricollegandomi al commento di Mist, che in Francia le proteste sono state raccolte dai gilet jaunes che pescano sia tra gli elettori di Le Pen che Melénchon. Davvero, è una massa troppo informe per dare giudizi netti sui loro obiettivi.

Si ma il punto è comunque quello.
Io non ne faccio tanto una questione di destra o sinistra (anche se ovviamente la destra lo sta cavalcando molto di più) ma semplicemente di anti sistema. E' un movimento di protesta, perdonami, a cazzo che critica tutto abbracciando le teorie più folli. Non lo vedo come antidemocratico, lo vedo come anarchico nel senso più deleterio (e magari sbaglio termine). Vogliono uscire dalla società e non avere obblighi verso nessuno. Lo trovo soprattutto un movimento di persone molto individualiste, per questo non riesco a considerarlo pericoloso per la democrazia. Non vogliono altri governi, vogliono farsi i cazzi loro..... secondo me.
Missi
PMEmail Poster
Top
 
Comics Garden
Inviato il: Giovedì, 29-Lug-2021, 19:41
Quote Post


Agente T.N.T.
**

Gruppo: Members
Messaggi: 3436
Utente Nr.: 4829
Iscritto il: 24-Ott-2009
Città: Torre del Greco



QUOTE (missi @ Giovedì, 29-Lug-2021, 18:27)
QUOTE (Comics Garden @ Giovedì, 29-Lug-2021, 17:56)
QUOTE (Cerebus @ Giovedì, 29-Lug-2021, 16:16)
E poi ci sia una piccolissima percentuali di persone dotate di capacità critica che vengono marginalizzate da entrambi gli schieramenti. Se dubiti della narrazione governativa sei un no-vax, se dubito delle minchiate terrapiattiste sei un rettiliano.

E intanto il mondo va in malora!  mmmwa.gif


O ancora chinon ha potuto ancora vaccinarsi e non vuole essere trattato come un cittadino di seconda classe o teme più concretamente per le sue attività.

Al momento è impossibile quantificare le varie frange, non essendosi neanche creato un movimento strutturato con dei portavoce che possano dissociarsi dalle frange estremiste.

Faccio presente, ricollegandomi al commento di Mist, che in Francia le proteste sono state raccolte dai gilet jaunes che pescano sia tra gli elettori di Le Pen che Melénchon. Davvero, è una massa troppo informe per dare giudizi netti sui loro obiettivi.

Si ma il punto è comunque quello.
Io non ne faccio tanto una questione di destra o sinistra (anche se ovviamente la destra lo sta cavalcando molto di più) ma semplicemente di anti sistema. E' un movimento di protesta, perdonami, a cazzo che critica tutto abbracciando le teorie più folli. Non lo vedo come antidemocratico, lo vedo come anarchico nel senso più deleterio (e magari sbaglio termine). Vogliono uscire dalla società e non avere obblighi verso nessuno. Lo trovo soprattutto un movimento di persone molto individualiste, per questo non riesco a considerarlo pericoloso per la democrazia. Non vogliono altri governi, vogliono farsi i cazzi loro..... secondo me.
Missi


Che sia anti-sistema non lo nego. Ma essere anti-sistema non significa essere contro l'idea di sistema tout-court. Criticano questo sistema perché non si sentono rappresentati o tutelati, ognuno per ragioni differenti. Non hanno futuro non perché siano tutti individualisti, comunisti o fascisti, ma proprio perché al di là del loro nemico comune hanno propositi troppo diversi per potersi coagulare. A meno che non salti fuori un Grillo 3.0 difficilmente supereranno l'estate...


--------------------
user posted image


A writer who says that there are no truths, or that all truth is 'merely relative,' is asking you not to believe him. So don't.
PMEmail Poster
Top
 
fiocotram
Inviato il: Giovedì, 29-Lug-2021, 20:13
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 43197
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



QUOTE (MinCulPop @ Giovedì, 29-Lug-2021, 03:46)
quello che dice fioco ci sta, è un movimento che sta coagulando tutti i ribelli a prescindere, ma credo che in fondo in fondo il problema sia di fiducia, c'entra fino ad un certo punto la cultura o l'intelligenza.
quello che accomuna tutte le posizioni dai no vax ai quanon è la sfiducia in tutto ciò che è ufficiale. mi verrebbe da dire che si è persa la "fede" nelle istituzioni. la paranoia dilaga, mentre prima era quasi prerogativa di pochi e la paranoia è una brutta bestia da domare e piano piano scalfisce la tua fiducia in qualsiasi cosa ed erode la tua capacità critica, a quel punto lì tutto ciò che è alternativo sembra la verità. o meglio deve esserlo per forza, ti devi costruire un sistema di valori alternativo altrimenti non hai nulla.

Ecco: si è persa la sfiducia in tutto ciò che è ufficiale ma stranamente la si concede a una tipologia specifica di POLITICO: il politico che strizza gli occhi a idee di società totalitarie e basate sul culto dell'uomo solo al comando.
Qanon con una mano distribuiva fake news sul mondo in mano agli alieni, dall'altra esaltava Trump come eroe. Era un movimento politico.

Anche i no vax fanno la stessa cosa: da un lato si ribellano a un dovere civico avvicinandosi a ogni tipo di teoria complottista, dall'altro esaltano i politici che ostentano il paravento della "libera scelta", dimenticandosi consapevolmente che ogni libertà personale finisce nel momento in cui intacca quella altrui.



--------------------
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
fiocotram
Inviato il: Giovedì, 29-Lug-2021, 20:38
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 43197
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



QUOTE (Mist @ Giovedì, 29-Lug-2021, 10:34)
QUOTE (KEN @ Giovedì, 29-Lug-2021, 17:14)
QUOTE (MinCulPop @ Giovedì, 29-Lug-2021, 16:47)
Un conto sono quelli che ci marciano su perché hanno da guadagnarci, ma come diciamo in molti quasi tutti conosciamo persone all apparenza normodotate che finiscono per farsi venire dubbi.
Ci sono diverse sfumature chiaramente tra il pazzo convinto del complotto mondiale al dubbioso che ha paura degli effetti collaterali a lungo termine.

Dubbiosi ce n'è anche, ma non tanti come si vuol far credere, la stragrande maggioranza non vede l'ora di vaccinarsi ed è strafelice di essersi vaccinata wink_old.gif
Ma poi, la maggior parte dei dubbiosi in ogni caso si vaccina, qualcuno no ma se ne sta comunque in casa e non scende certo in piazza.
Chi scende in piazza è esclusivamente di una certa ideologia (fascista) e, stanne pur certo, molti di loro si sono anche vaccinati ma son fasci e scendono in piazza a prescindere.
È solo, come osserva giustamente Fioco, un fatto politico, non c'entrano nulla i dubbi, leangosce, le paure, la sfiducia nella scienza, nelle istituzioni e cose del genere.
Chi scende in piazza è solo un cialtrone fascista in malafede!

magari sbaglio io ma ho l'impressione che molti no vax siano newagisti, steineriani e simili. Credo ci siano anche membri d'estrema sinistra. L'estrema destra per me è la parte più caciarona che sta cercando di prendere il controllo di questa protesta ma non la vedo come componente unica di un fenomeno complesso e contraddittorio.
Ma è solo la mia impressione basta su quanto letto/visto finora.

Ma anche i cosiddetti new age, i buddisti delle sette e gli steineriani, se andiamo a guardarli nella loro azione politica, sono spesso caratterizzati da un'opposizione indistinta al governo in carica, alla politica intesa come arte della mediazione... e spesso tra i governanti in carica e non simpatizzano sempre e solo per le figure individualistiche e carismatiche, lontane dai processi collettivi della democrazia.

Del resto le sette fanno proseliti ricalcando il fascino dei leader carismatici e dell'opposizione alla democrazia. Vagheggiano il sogno di un mondo unito da un unico santone o da un'unica filosofia-religione.

Quando si oppongono ai medici e dicono che ogni malattia, dal raffreddore al cancro, si cura col LATTE D'ORO, in realtà stanno praticando una visione distorta dell'individualismo, che li spinge a pensare di esercitare da soli un potere sui processi di guarigione del proprio corpo.

Quando lasciano morire le persone per praticare la loro libertà di diffondere il virus, usano la filosofia buddista in modo distorto facendo spallucce e dicendo che d'altronde tutti dobbiamo morire e per il resto è solo karma, signora mia. Poi se abbiamo fatto peccato contro la libertà di qualcuno, quando moriremo rinasceremo come vermi o maiali e tutto si sistemerà. A livello democratico, per certi versi, non c'è nulla di più deleterio del buddismo applicato in modo distorto.


Quando parlo di azione politica, intendo dire un tipo di azione volta a fare OPPOSIZIONE al governo in carica.

Determinate frange della sinistra estrema e della destra sono accomunate dall'esigenza di non considerarsi rappresentate da nessun tipo di governo o di partito e si auto-raffigurano come alternativa allo status quo (che vedono come privo di differenze anche tra partiti e coalizioni diverse e volto unitariamente a preservare la classe dirigente). Questa opposizione oggi si concretizza nell'opposizione ai vaccini e alle misure antiCovid, perché sono atti concreti che limitano la libertà di tutti e possono facilmente essere additati come abuso di potere.

Questo tipo di discorso trascura volutamente il fatto che esiste un'identificazione tra il volere della collettività e le leggi che prescrivono comportamenti e che prima di oggi legge e regolamento viene un principio che lo ispira. Prima della "coercizione" a pagare le tasse viene l'ideale costituzionale che prescrive di distribuire le risorse collettive per aiutare chi resta indietro. Alla base delle norme sanitarie che limitano la libertà di alcuni c'è la volontà di preservare la vita dei soggetti più deboli.

Avere ideali "di sinistra" anziché di destra a volte non ti salva da una malattia difficile da sradicare: l'INDIVIDUALISMO, un'ideologia che può renderti completamente cieco e sordo ai bisogni collettivi.

Non a caso il movimento no-Vax si appoggia a politici che hanno fatto dell'individualismo e del culto dell'uomo solo al comando un vero e proprio tormentone comunicativo. Salvini e Meloni fanno sempre riferimento a un immaginario "cittadino" che si dovrebbe preservare nel suo diritto di scelta, ma dimenticano volutamente i "cittadini" che non possono scegliere che che verrebbero danneggiati in primis dalla diffusione del virus.

Certo, è un movimento complesso, sfumato, tende a incorporare colori politici diversi, che saremmo stati portati in passato a vedere come diversi, ma il fine è unico: RIBALTARE la democrazia così come è stata intesa dal dopoguerra a oggi, ossia un tentativo di equilibrare interessi diversi con l'alternanza e il rispetto dei diritti delle minoranze e affidarsi all'UOMO SOLO AL COMANDO che ti parla dell'unica libertà di cui vogliono sentir parlare: LA LORO.


--------------------
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
fiocotram
Inviato il: Giovedì, 29-Lug-2021, 21:18
Quote Post


Uberlogorrea
********

Gruppo: Members
Messaggi: 43197
Utente Nr.: 26
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città:



QUOTE (Comics Garden @ Giovedì, 29-Lug-2021, 11:41)
QUOTE (missi @ Giovedì, 29-Lug-2021, 18:27)
QUOTE (Comics Garden @ Giovedì, 29-Lug-2021, 17:56)
QUOTE (Cerebus @ Giovedì, 29-Lug-2021, 16:16)
E poi ci sia una piccolissima percentuali di persone dotate di capacità critica che vengono marginalizzate da entrambi gli schieramenti. Se dubiti della narrazione governativa sei un no-vax, se dubito delle minchiate terrapiattiste sei un rettiliano.

E intanto il mondo va in malora!  mmmwa.gif


O ancora chinon ha potuto ancora vaccinarsi e non vuole essere trattato come un cittadino di seconda classe o teme più concretamente per le sue attività.

Al momento è impossibile quantificare le varie frange, non essendosi neanche creato un movimento strutturato con dei portavoce che possano dissociarsi dalle frange estremiste.

Faccio presente, ricollegandomi al commento di Mist, che in Francia le proteste sono state raccolte dai gilet jaunes che pescano sia tra gli elettori di Le Pen che Melénchon. Davvero, è una massa troppo informe per dare giudizi netti sui loro obiettivi.

Si ma il punto è comunque quello.
Io non ne faccio tanto una questione di destra o sinistra (anche se ovviamente la destra lo sta cavalcando molto di più) ma semplicemente di anti sistema. E' un movimento di protesta, perdonami, a cazzo che critica tutto abbracciando le teorie più folli. Non lo vedo come antidemocratico, lo vedo come anarchico nel senso più deleterio (e magari sbaglio termine). Vogliono uscire dalla società e non avere obblighi verso nessuno. Lo trovo soprattutto un movimento di persone molto individualiste, per questo non riesco a considerarlo pericoloso per la democrazia. Non vogliono altri governi, vogliono farsi i cazzi loro..... secondo me.
Missi


Che sia anti-sistema non lo nego. Ma essere anti-sistema non significa essere contro l'idea di sistema tout-court. Criticano questo sistema perché non si sentono rappresentati o tutelati, ognuno per ragioni differenti. Non hanno futuro non perché siano tutti individualisti, comunisti o fascisti, ma proprio perché al di là del loro nemico comune hanno propositi troppo diversi per potersi coagulare. A meno che non salti fuori un Grillo 3.0 difficilmente supereranno l'estate...

Mah, su questo potrei anche darti ragione.
E' oggettivo che non sia un movimento organizzato e non sembra muovere, a livello di piazza, numeri considerevoli.
La cosa che mi preoccupa però è l'effetto che ha questo tipo di proteste a livello social-mediatico.


Il movimento no vax in sè potrebbe non andare molto lontano... ma nel frattempo darebbe comunque una grossa mano ai partiti sovranisti che proprio tra gli anti(questo) sistema traggono diversi consensi.

Io non sento particolarmente l'esigenza di preservare il governo Draghi, come non sentivo quella di preservare quello Conte, né lo status che essi tutelano. Però sento fortemente il dovere di preservare il CONCETTO della democrazia partecipativa, che implica l'accettazione di un patto sociale.

Chi va contro un governo posso non condividerlo, ma posso accettarne le motivazioni. Quello che non posso accettare è chi, per andare contro un governo perché magari è convinto che Draghi sia un emissario dei protocolli di Sion o dei Rettiliani, va a mettere in dubbio meccanismi di tutela democratica che nascono non per ingrassare ipotetiche lobby ma per tutelare la salute collettiva.

Posso accettare chi "teme per le proprie attività"? Altroché, io dalla prima quarantena non faccio che temere per le MIE!
Posso accettare i dubbiosi? Altroché, ho vissuto mesi in cui si alternava tutto e il contrario di tutto in merito alle precauzioni...specie in Lombardia. E io per primo fino a un certo momento non mi sono fidato ad essere nelle mani di Fontana.

Ma non posso accettare che il dubbio e il timore per la preservazione del proprio status quo vada a impattare sulla vita di tanti cittadini che magari vorrebbero vaccinarsi e non possono per motivi di salute o per quelli che per la suddetta salute e/o limiti di età rischiano più di altri nella diffusione e nella mutazione di componenti virali.

Non posso accettare che accanto a una comprensibilissima e giustificatissima volontà di preservare il proprio ordine, si faccia strada l'idea che sia "la sfortuna" "il destino" o "complotti di vario genere" ad ammazzare le persone e non la responsabilità individuale di tanti individui, sommata fino a creare danni collettivi.

Siamo responsabili degli altri oltre che di noi stessi.

Cose come la scena del ragazzo sceso in piazza per raccontare la morte del padre medico di base e cacciato via e insultato, con gente che dava la colpa di quella stessa morte a ipotetici deliri complottari... beh, sono l'emblema di quello che certi comportamenti irresponsabili spingono la società a trasformarsi in qualcosa di completamente antidemocratico e antisolidale.
Per me quelle persone che urlavano potranno anche essere semplici "dubbiosi" e non avere fantasie di stato totalitario... ma col loro comportamento ci avvicinano sempre di più a una dittatura.


--------------------
PMUsers WebsiteMSN
Top
 
7-eleven
Inviato il: Giovedì, 29-Lug-2021, 21:37
Quote Post


New God
*****

Gruppo: Members
Messaggi: 12436
Utente Nr.: 393
Iscritto il: 07-Lug-2004
Città:



chi vuole cavalcare la protesta no greenpass li ha fatti bene i calcoli?

www.adnkronos.com/green-pass-gia-scaricati-41,3-milioni


--------------------
user posted image

Duality is the opposite of reality... meaning thus that it is the nightmare in wich people live or the dreamland in wich people live...

slipknots version of duality talks about the pain of life and how you hurt your self to try and stop the pain but it just makes it worse...
PM
Top
 
Comics Garden
Inviato il: Giovedì, 29-Lug-2021, 21:47
Quote Post


Agente T.N.T.
**

Gruppo: Members
Messaggi: 3436
Utente Nr.: 4829
Iscritto il: 24-Ott-2009
Città: Torre del Greco



QUOTE (fiocotram @ Giovedì, 29-Lug-2021, 20:18)
QUOTE (Comics Garden @ Giovedì, 29-Lug-2021, 11:41)
QUOTE (missi @ Giovedì, 29-Lug-2021, 18:27)
QUOTE (Comics Garden @ Giovedì, 29-Lug-2021, 17:56)
QUOTE (Cerebus @ Giovedì, 29-Lug-2021, 16:16)
E poi ci sia una piccolissima percentuali di persone dotate di capacità critica che vengono marginalizzate da entrambi gli schieramenti. Se dubiti della narrazione governativa sei un no-vax, se dubito delle minchiate terrapiattiste sei un rettiliano.

E intanto il mondo va in malora!  mmmwa.gif


O ancora chinon ha potuto ancora vaccinarsi e non vuole essere trattato come un cittadino di seconda classe o teme più concretamente per le sue attività.

Al momento è impossibile quantificare le varie frange, non essendosi neanche creato un movimento strutturato con dei portavoce che possano dissociarsi dalle frange estremiste.

Faccio presente, ricollegandomi al commento di Mist, che in Francia le proteste sono state raccolte dai gilet jaunes che pescano sia tra gli elettori di Le Pen che Melénchon. Davvero, è una massa troppo informe per dare giudizi netti sui loro obiettivi.

Si ma il punto è comunque quello.
Io non ne faccio tanto una questione di destra o sinistra (anche se ovviamente la destra lo sta cavalcando molto di più) ma semplicemente di anti sistema. E' un movimento di protesta, perdonami, a cazzo che critica tutto abbracciando le teorie più folli. Non lo vedo come antidemocratico, lo vedo come anarchico nel senso più deleterio (e magari sbaglio termine). Vogliono uscire dalla società e non avere obblighi verso nessuno. Lo trovo soprattutto un movimento di persone molto individualiste, per questo non riesco a considerarlo pericoloso per la democrazia. Non vogliono altri governi, vogliono farsi i cazzi loro..... secondo me.
Missi


Che sia anti-sistema non lo nego. Ma essere anti-sistema non significa essere contro l'idea di sistema tout-court. Criticano questo sistema perché non si sentono rappresentati o tutelati, ognuno per ragioni differenti. Non hanno futuro non perché siano tutti individualisti, comunisti o fascisti, ma proprio perché al di là del loro nemico comune hanno propositi troppo diversi per potersi coagulare. A meno che non salti fuori un Grillo 3.0 difficilmente supereranno l'estate...

Mah, su questo potrei anche darti ragione.
E' oggettivo che non sia un movimento organizzato e non sembra muovere, a livello di piazza, numeri considerevoli.
La cosa che mi preoccupa però è l'effetto che ha questo tipo di proteste a livello social-mediatico.


Il movimento no vax in sè potrebbe non andare molto lontano... ma nel frattempo darebbe comunque una grossa mano ai partiti sovranisti che proprio tra gli anti(questo) sistema traggono diversi consensi.


Non so. Attualmente gli italiani sono in gran parte pro-Green Pass e la copertura mediatica mi sembra generalmente favorevole. Se si manterrà così dipende dalla rapidità con cui il governo gestirà l'inoculazione.

Comprendo lo stato di eccezionalità e sono convinto che Draghi non permetterebbe un abuso della misura per fini nascosti. Non ho la stessa certezza, però, per chi verrebbe dopo di lui. E' indiscutibile che si creerà un brutto precedente che potrebbe essere facilmente rievocato in altre situazioni di emergenza reale o percepita da chi magari oggi sventola cartelli in difesa della libertà...


--------------------
user posted image


A writer who says that there are no truths, or that all truth is 'merely relative,' is asking you not to believe him. So don't.
PMEmail Poster
Top
 
Mist
Inviato il: Giovedì, 29-Lug-2021, 22:14
Quote Post


Cavaliere Oscuro
****

Gruppo: Members
Messaggi: 7874
Utente Nr.: 5800
Iscritto il: 28-Ott-2010
Città:



QUOTE (Comics Garden @ Giovedì, 29-Lug-2021, 20:47)

Non so. Attualmente gli italiani sono in gran parte pro-Green Pass e la copertura mediatica mi sembra generalmente favorevole. Se si manterrà così dipende dalla rapidità con cui il governo gestirà l'inoculazione.


Allora ci sono problemi anche se non darei la colpa al governo, i vaccini in arrivo non sono mica poi tanti:
https://mobile.twitter.com/Antonio_Caramia/...630707639095298
PM
Top
 
Henry Pym
Inviato il: Venerdì, 30-Lug-2021, 10:49
Quote Post


Nonno Bassotto
**

Gruppo: Members
Messaggi: 2291
Utente Nr.: 1098
Iscritto il: 02-Mar-2005
Città: Palermo



Premetto
A me stanno sulle palle, sia gli estremisti di sinistra che di destra; tra l’altro vien da ridere, quando si fa questa distinzione; per me sono uguali
Non sopporto nemmeno i No Vax, No Tav, No vattelappesca; perlopiù é gente ignorante, che si fa trasportare dal caporione di turno.
Non saprei infatti come definirli
Credo c’entri fino a un certo punto la contestazione verso chi governa, anzi se lo fosse, sarebbe un’ulteriore conferma della loro idiozia; qui si parla della salute e i dati confermano che la quasi totalità di chi si becca il virus, non è vaccinato.
Sarebbe lo stesso comportamento di chi, per punire la moglie, se lo taglia.


--------------------
Fondatore club :Editoriale Corno user posted image , io c'ero
PM
Top
 
MinCulPop
Inviato il: Venerdì, 30-Lug-2021, 11:05
Quote Post


Fiero Alleaten Galeazzo Musolesi
******

Gruppo: Members
Messaggi: 16307
Utente Nr.: 4532
Iscritto il: 13-Mag-2009
Città: Offanengo centro



QUOTE (KEN @ Giovedì, 29-Lug-2021, 18:14)
QUOTE (MinCulPop @ Giovedì, 29-Lug-2021, 16:47)
Un conto sono quelli che ci marciano su perché hanno da guadagnarci, ma come diciamo in molti quasi tutti conosciamo persone all apparenza normodotate che finiscono per farsi venire dubbi.
Ci sono diverse sfumature chiaramente tra il pazzo convinto del complotto mondiale al dubbioso che ha paura degli effetti collaterali a lungo termine.

Dubbiosi ce n'è anche, ma non tanti come si vuol far credere, la stragrande maggioranza non vede l'ora di vaccinarsi ed è strafelice di essersi vaccinata wink_old.gif
Ma poi, la maggior parte dei dubbiosi in ogni caso si vaccina, qualcuno no ma se ne sta comunque in casa e non scende certo in piazza.
Chi scende in piazza è esclusivamente di una certa ideologia (fascista) e, stanne pur certo, molti di loro si sono anche vaccinati ma son fasci e scendono in piazza a prescindere.
È solo, come osserva giustamente Fioco, un fatto politico, non c'entrano nulla i dubbi, leangosce, le paure, la sfiducia nella scienza, nelle istituzioni e cose del genere.
Chi scende in piazza è solo un cialtrone fascista in malafede!

aldilà di chi scende in piazza, l'altra sera Mentana mostrava un sondaggio che dava, tra no green pass fino ai dubbiosi quasi un 25%. certo da prendere con le pinze come tutti i sondaggi, ma anche fossero un 15 o 20 % non sarebbero proprio pochi.


--------------------
UBER ALDO upgraded in the stars
user posted image
https://www.ebay.it/usr/redsale_0
PM
Top
 
Peter Parker
Inviato il: Venerdì, 30-Lug-2021, 12:05
Quote Post


Imperatrice spifferona
*********

Gruppo: Members
Messaggi: 131980
Utente Nr.: 34
Iscritto il: 30-Giu-2004
Città: Fuffaverso



ROVEREDO IN PIANO. L'evento era in programma all'aperto, senza assembramenti e nel rispetto delle norme. Ma ci ha messo lo zampino un temporale estivo: nel fuggi fuggi generale, gli ospiti della serata si sono rifugiati al coperto ed è stato proprio lì che è divampato un cluster di Covid-19 con decine di persone coinvolte, il cui numero è ancora in crescita.

Il focolaio si è sviluppato in provincia di Pordenone, dopo una festa organizzata in una discoteca di Roveredo in Piano. Era il 17 luglio scorso quando il locale notturno ha proposto una sorta di disco-bar nel giardino della struttura: niente ballo, tanto che la pista era occupata da tavolini e sedie.

Tutto è filato liscio fino a che il maltempo ha provocato l'assembramento praticamente di tutti i presenti in alcune sale interne. Da quanto si apprende, le persone contagiate sono prevalentemente under 30, asintomatiche o con sintomi lievi. Sulla vicenda indaga la Questura di Pordenone che dovrà verificare l'applicazione delle prescrizioni imposte dalla normativa.

Nel report diffuso qualche giorno fa dal Dipartimento di prevenzione dell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale - che ha eseguito centinaia di tamponi ai presenti e ai loro contatti stretti -, relativo ai primi 19 contagiati, si contavano undici cittadini italiani e otto statunitensi, circostanza legata alla vicinanza della Base Usaf di Aviano al locale notturno.

In totale, si ipotizza che il cluster coinvolga una settantina di persone: dei 28 positivi scoperti oggi, una buona parte farebbe ancora riferimento a quel focolaio. Questa circostanza provoca anche una diversa incidenza sul territorio regionale Fvg: il dato complessivo oggi è pari a 33 casi ogni 100.000 abitanti, ma in provincia di Pordenone l'incidenza raggiunge ben 53 casi.

Sulla festa in discoteca è intervenuto anche il governatore Massimiliano Fedriga: «Quando non si è vaccinati il rischio di contagio aumenta e aumenta moltissimo quello di malattia grave e rischiano anche di tornare a riempirsi gli ospedali», il suo commento allo scoppio del focolaio.

«Per questo la campagna capillare che stiamo facendo come Regione deve trovare una partecipazione sempre più importante da parte dei cittadini - ha spiegato Fedriga -. Io sono contento che si torni a una vita normale ed è possibile grazie ai vaccini».


--------------------
La mia striscia avventurosa:

FRANK CARTER: AVVENTURE DI UNA SPIA PER CASO

11 agosto 2015 - 21 gennaio 2020: spammone supremo
Informatore dei Mod, detto anche "Spifferone Parker"
Noto anche come "Necrologio Parker"
Nemico giurato delle fan theory

Nuvole di Celluloide, la mia rubrica ogni Lunedì su Lo Spazio Bianco.
PMUsers Website
Top
Utenti totali che stanno leggendo la discussione: 1 (1 Visitatori e 0 Utenti Anonimi)
Gli utenti registrati sono 0 :

Topic Options Pagine : (61) « Prima ... 59 60 [61]  Rispondi a questa discussioneInizia nuova discussioneNuovo Sondaggio

 



[ Script Execution time: 0.0619 ]   [ 21 queries used ]   [ GZIP Abilitato ]